Informazioni su BELFIGOR

Risvegliato e Trisciente di questo mondo non mi interessa niente

Narajana Govinda Siva Brahman


Rendo onore al SadGuru Govinda che è mio figlio e mio padre allo stesso tempo.

Quando, da figlio, gli ho chiesto almeno i suoi occhi prima di discendere qui, Lui me li dati, fondendoli pupilla per pupilla dentro e insieme ai miei stessi occhi.

Dal Brahman all'Uomo

Annunci

Yoga Nidra di Swami Satyananda Saraswati


Testo integrale di ” Yoga Nidra di Swami Satyananda Saraswati ”   Yoga Publications Trust, Munger, Bihar, India

Dedica
In umiltà offri questa dedizione a
Swami Sivananda Saraswati, che ha iniziato
Sxvami Satyananda Saraswati nei segreti dello yoga.

Contenuto

** VERSIONE TESTUALE in versione .DOC = https://belfigo.files.wordpress.com/2019/02/yoga-nidra-di-swami-satyananda-saraswati.doc

introduzione

io

Teoria

L’arte del relax

1 1

Allenare la mente

17

Esperienze nello Yoga Nidra

23

Processo di Pratyahara

28

Yoga Nidra e il cervello

35

Simboli dell’Inconscio

43

Oltre il corpo e la mente

53

Emergendo in Samadhi

59

pratiche

Schema della pratica

69

Suggerimenti generali

74

Yoga Nidra 1

81

Yoga Nidra 2

90

Yoga Nidra 3

100

Yoga Nidra 4

108

Yoga Nidra 5

120

Schema completo delle pratiche 1-5

132

Trascrizione di corta classe

134

Trascrizione di lunga durata

141

Visualizzazione di chakra

151

Yoga Nidra per bambini

158

Investigazioni scientifiche

Sonno, Sogni e Yoga Nidra

169

Educare l’intera mente

179

Contrastare lo stress

186

 

Centri di controllo del cervello

 

191

 

vii

 

 

Applicazioni terapeutiche 195

 

Malattie psicosomatiche 202

 

Malattie cardiovascolari 208

 

appendici

 

Stress and Heart Disease 2 1 7

 

Yoga Nidra e Biofeedback 228

 

Immagini dell’attività del cervello durante

Yoga Nidra 238

 

Yoga Nidra – Altered State of Consciousness 245

Riferimenti 256

 

 

vm

 

introduzione

 

 

Y oga nidra, che deriva dai tantra, è un potente

tecnica in cui impari a rilassarti coscientemente. Nel

yoga nidra, il sonno non è considerato come rilassamento. Le persone si sentono

che si rilassano quando collassano su una poltrona

con una tazza di caffè, un drink o una sigaretta, e leggi a

giornale o accendere il televisore. Ma questo non lo farà mai

sufficiente come definizione scientifica di rilassamento. Questi sono solo

diversioni sensoriali. Il vero relax è in realtà un’esperienza

ben oltre questo. Per il relax assoluto devi rimanere

consapevole. Questo è lo yoga nidra, lo stato del sonno dinamico.

 

Yoga nidra è un metodo sistematico di induzione completa

rilassamento fisico, mentale ed emotivo. Il termine yoga

nidra deriva da due parole sanscrite, il significato dello yoga

unione o consapevolezza univoca, e nidra che significa

dormire. Durante la pratica dello yoga nidra, sembra esserci

addormentato, ma la coscienza funziona a un livello più profondo

livello di consapevolezza. Per questo motivo, yoga nidra è spesso

denominato sonno psichico o rilassamento profondo con interiore

consapevolezza. In questo stato di soglia tra il sonno e la veglia

pienezza, contatto con il subconscio e l’inconscio

le dimensioni avvengono spontaneamente.

 

Nello yoga nidra, lo stato di rilassamento si raggiunge girando

verso l’interno, lontano dalle esperienze esterne. Se la coscienza

può essere separato dalla consapevolezza esterna e dal sonno, esso

diventa molto potente e può essere applicato in molti modi, per

 

 

1

 

 

 

esempio, per sviluppare la memoria, aumentare la conoscenza e

creatività, o trasformare la propria natura.

 

Nel raja yoga di Patanjali c’è uno stato chiamato

pratyahara dove sono la mente e la consapevolezza mentale

dissociati dai canali sensoriali. Lo yoga nidra è uno

aspetto del pratyahara che conduce agli stati superiori di

concentrazione e samadhi.

 

La nascita dello yoga nidra

 

Quando vivevo con il mio guru, Swami Sivananda, in

Rishikesh, ho avuto un’esperienza molto importante che ha avuto inizio

il mio interesse per lo sviluppo della scienza dello yoga nidra. avevo

stato nominato per sorvegliare una scuola di sanscrito dove piccolo

i ragazzi stavano imparando a cantare i Veda. Era mio dovere

rimanere sveglio tutta la notte a guardia della scuola mentre l’acharya

Ero via. Alle tre del mattino ero solito cadere in un sonno profondo, e

alle sei mi alzavo e tornavo nell’ashram. Nel frattempo,

i ragazzi si sono alzati alle quattro, hanno fatto il bagno e cantato le preghiere in sanscrito,

ma non li ho mai sentiti.

 

Qualche tempo dopo, il mio ashram aveva una grande funzione,

e i ragazzi di quella scuola di sanscrito furono portati a cantare

i mantra vedici. Durante la funzione hanno recitato certe

sloka che non conoscevo, eppure in qualche modo sentivo di averlo fatto

li ho sentiti prima. Mentre ascoltavo, la sensazione si fece più forte,

e ho cercato invano di ricordare dove e quando ho avuto

li ho ascoltati Ero assolutamente certo di non aver mai letto o

li ho scritti, eppure mi sembravano così familiari.

 

Alla fine decisi di chiedere al guru dei ragazzi, che era seduto

vicino, se potesse spiegare il significato di questo. Cosa lui

mi ha detto di aver cambiato la mia visione della vita. Ha detto questo

il sentimento di familiarità non era affatto sorprendente, perché il mio

il corpo sottile aveva sentito i ragazzi recitare gli stessi mantra

molte volte mentre stavo dormendo nella loro scuola. Questo era un

grande rivelazione per me. Sapevo che la conoscenza è trasmessa

direttamente attraverso i sensi, ma da questa esperienza I

capito che puoi anche ottenere conoscenza diretta senza alcuno

medium sensoriale pure. Quella fu la nascita dello yoga nidra.

 

 

2

 

 

Da quella esperienza, sono venute altre idee e idee

alla mia mente. Mi sono reso conto che il sonno non era uno stato di totale

incoscienza. Quando si è addormentati, rimane uno stato

di potenzialità, una forma di consapevolezza che è sveglia e pienamente

attento alle situazioni esterne. Ho trovato allenando la mente, è così

è possibile utilizzare questo stato.

 

Tan trie origin

 

Dopo questa scoperta, ho iniziato a studiare le scritture tantriche

sotto una nuova luce Mi sono imbattuto in molti importanti ma piccoli

pratiche conosciute, che mi interessavano molto. Dopo aver praticato

io stesso, ho deciso di costruire un nuovo sistema chiamato

yoga nidra che incorporerebbe l’essenza di questi

pratiche senza avere complicati inconvenienti rituali.

 

La caratteristica della yoga nidra era sistematica

rotazione della coscienza nel corpo, che ha avuto origine

dalla pratica tantrica di nyasa (che significa ‘collocare’ o ‘a

prendi la mente fino a quel punto ‘). Nyasa era praticato in un

posizione seduta e comportava l’uso di specifici mantra

che sono stati collocati, sentiti o sperimentati in diverse parti di

il corpo. Prima è stato recitato il nome della parte, poi è stato

visualizzato o toccato, e il mantra è stato collocato lì.

Il Nyasa era un mezzo per consacrare il corpo fisico

instillare una maggiore consapevolezza o coscienza divina nel

varie parti durante le pratiche rituale tantrico. Per esempio,

l’Angushtadi-Shadanga-nyasa 1 era usato per posizionare i mantra

nella mano come segue:

 

  • Pollice: Hr am angushtabhyam namah

 

  • Indice: Hrim tarjanibhyam swaha

 

  • Mezzo dito: Hrum madhyamabhyam vashat

 

  • Anulare: Hraim anamikabhyam vashat

 

  • Mignolo: Hraum kanishthabhyam vaushat

 

  • Palmo e dorso di mano: Hrah karatalaprishtabhyam phat

In un modo simile, nel Hridayi-Shadanga-nyasa, certo

mantra sono stati collocati nelle varie parti del corpo.

 

La forma attuale di yoga nidra, che ho ideato,

consente alle persone che non hanno familiarità con i mantra sanscriti

 

 

3

 

 

 

ottenere tutti i benefici del tradizionale nyasa. Può essere

beneficamente praticato da persone di qualsiasi religione o cultura. Nel

all’inizio chiamavo questa pratica ‘sonno yogico’, ma

ora sono diventato più consapevole delle grandi potenzialità di

yoga nidra e penso che lo yoga nidra non sia altro che lo yoga

Nidra. Se mi chiedi di tradurre lo yoga nidra in francese o

Spagnolo, dirò “yoga nidra”. È una pratica internazionale.

 

Esperimenti con yoga nidra

 

Da quando ho ideato la pratica, ne ho realizzati molti

esperimenti per convalidare queste idee. Per prima cosa l’ho provato su me stesso

e poi su persone diverse. Sono persino riuscito ad allenarmi

un cane alsaziano. Più tardi ho sperimentato con alcuni dei miei

discepoli e con molti bambini, dando loro conoscenza,

esperienza e istruzione mentre dormivano profondamente.

 

Uno dei miei esperimenti più interessanti è stato con un po ‘

ragazzo che si è presentato al mio ashram per il sannyasa. io

volevo mandarlo a scuola, ma lui rifiutò categoricamente. È stato

un ragazzo molto cattivo, una scimmia assoluta. Tutto il giorno lui

ha rotto le cose, ha molestato i visitatori e causato incidenti. Finalmente

è diventato una tale responsabilità per l’ashram che ho deciso di fare

prova lo yoga nidra su di lui.

 

Ho iniziato cantando il 15 ° capitolo della Gita a lui

circa tre minuti dopo essersi addormentato. Poi quando

si alzava la mattina, gli facevo leggere

il capitolo, che avrebbe fatto, ovviamente, senza pensare. Dopo

una settimana è stato in grado di recitare a memoria l’intero capitolo.

Quando ciò è successo, sono andato avanti con altri testi, e in

in questo modo sono riuscito a insegnargli lo Srimad Bhagawatam,

Upanishad, Bibbia. Corano, inglese, hindi. Sanscrito, tutto ciò

Lo sapevo, mentre era profondamente addormentato.

 

Ora quel ragazzo ha ventun anni e io l’ho mandato al

STATI UNITI D’AMERICA. Parla undici lingue, scrive e tiene lezioni

in inglese meglio di me, eppure non è mai stato a scuola.

Tutti i suoi studi e l’apprendimento si sono svolti all’interno di questi due

anno in cui gli ho dato yoga nidra, e lui no

ricordalo anche

 

 

4

 

 

 

Poco dopo ho fatto un altro esperimento. Trenta

le persone praticavano yoga nidra e una decina di loro

russavano rumorosamente. A quel tempo li istruivo, ‘Quando io

dì Hari Om Tat Sat, devi alzarti. L’ho ripetuto due volte.

Quando lo yoga nidra fu terminato, dissi “Hari Om Tat Sat”

e tutti si sedettero, anche quelli che russavano

per tutto. Ho chiesto loro come si erano svegliati. Essi

ha detto: “All’improvviso”. Non hanno sentito l’ultimo Hari Om Tat Sat

o anche quello nel mezzo della pratica, ma in qualche modo

avevano ancora seguito le mie istruzioni. Ora, questo è molto

fattore significativo. Significa anche quando dormi, il tuo sé è

sveglio e consapevole.

 

Da questi esperimenti ho tratto il mio personale

conclusioni. Il sonno più profondo potrebbe non essere affatto sonno. Forse

quando dormi profondamente la notte, ne hai dell’altro

consapevolezza, più potenziale, rispetto a quando sei nel

stato di sogno. Questo significa che puoi saperne di più quando tu

dormi che quando sei sveglio, ed è così che siamo

utilizzando lo yoga nidra per l’evoluzione della mente.

 

Impressionando la mente

 

Come succede? La risposta è semplice Quando il

il rilassamento è completo, la recettività è maggiore. Quando il

la coscienza è connessa a tutti i sensi, alla ricettività

è meno. Questo è il segreto dello yoga nidra. Dovuto al

processo di intellettualizzazione, la conoscenza che entra nel

il cervello in realtà non impressiona se stesso. Ma quando tu

ritirare la tua mente un po ‘e entrare in uno stato in cui

non sei né nel sonno profondo né completamente sveglio, qualunque cosa

le impressioni entrano nella mente in quel momento diventano potenti,

e rimangono lì.

 

Ci sono diversi livelli mentali. Alcuni sono molto difficili

suolo; alcuni sono terreni molto teneri. La mente cosciente è come

terreno duro perché ha intelletto e logica in funzione.

L’intelletto è un processo di analisi delle cose. Non accetta

qualunque cosa; rifiuta anche. Ma la coscienza più profonda

non è così Qualunque impressione tu abbia pianificato nel

 

 

5

 

 

 

la mente subconscia non può essere rifiutata. Crescerà e il

i frutti arricchiranno ogni aspetto della tua vita.

 

Pertanto, non dovresti essere preoccupato se dormi dentro

yoga nidra. D’altra parte, forse è più potente.

Ma devi tenere a mente una cosa: ‘Non ho intenzione di farlo

dormire.’ Non dovresti provare a dormire. Dovresti cercare di mantenere

sveglio, perché se dormi, allora non è yoga nidra.

 

Supponendo che tu suoni un nastro, ma vai a dormire e ascoltare

Niente. Quindi quello che dovresti fare è riprodurre il nastro nel

mattina quando ti svegli. Ascolta quel replay con

attenzione diretta. Questo creerà la comunicazione o

ponte tra conscio e inconscio. Questo è come

le lingue sono apprese Puoi imparare qualcosa di simile. Se

hai certe abitudini che vuoi superare, il

semi o sankalpa adatti dovrebbero essere prima messi nel

inconscio e quindi devi ascoltarli durante

coscienza. Questa è una scienza molto importante del sé dello yoga

trasformazione per il futuro.

 

Lo stato ipnayogico

 

Nello yoga nidra, la coscienza è in uno stato tra la veglia

e dormi, ma non è soggetto ad alcuno. Nella psicologia moderna

questo è stato definito ‘lo stato ipnagogico’, ma io preferisco

chiamalo “lo stato ipnayogico”. Ma il miglior nome di tutti è ‘yoga

Nidra’. In questo stato la mente è eccezionalmente recettiva.

Lingue e altri argomenti possono essere appresi rapidamente.

I suggerimenti dati in questo momento hanno successo nella rimozione

abitudini e tendenze indesiderate. In effetti, lo yoga nidra può essere

usato per dirigere la mente a realizzare qualsiasi cosa. Questo è

il segreto delle straordinarie realizzazioni del grande

yogi e swami.

 

La pratica dello yoga nidra consente di ricevere

intuizioni dalla mente inconscia. Questo stato è il

fonte di ispirazione artistica e poetica. È anche la fonte

delle scoperte scientifiche più creative. Wolfgang von

Goethe ha usato le ispirazioni e le intuizioni da questo stato

per risolvere i problemi che sorgono nel suo lavoro. Nei sogni che si verificano

 

 

6

 

 

 

in questo stato, Kekule ha realizzato la struttura molecolare circolare

di benzene. Il premio Nobel Niels Bohr ha visto il planetario

struttura dell’atomo, ed Einstein ha accelerato la sua consapevolezza

alla velocità della luce nei famosi “esperimenti di pensiero”

che ha portato alla teoria della relatività.

 

Le intuizioni ricevute nello yoga nidra permettono di trovare

dentro di sé le risposte a tutti i problemi. La vera natura di qualcuno

e l’integrità si manifesta, permettendogli di vivere un significato

e vita pacifica in qualsiasi ambiente. Questa è l’apertura di

il “terzo occhio”, che porta la coscienza oltre il

personalità condizionata con le sue tensioni e complessi.

Non è più identificato emotivamente con la mente e il corpo,

il proprio intero essere è pervaso dalla coscienza divina.

 

Nel Tripura Rahasya 2 si afferma: “Perciò, realizza

con una mente calma la tua vera natura, che è quella

coscienza pura e indivisa alla base della mente irrequieta

che è composto da tutto l’universo in tutta la sua diversità.

Realizza, con una mente calma, lo stato tra il sonno e

veglia … Questo è il vero Sé, inerente a ciò che si è

non più illuso. ”

 

 

7

 

 

 

Yoga Nidra – The Blissful Relaxation

 

La maggior parte delle persone dorme senza risolvere le loro tensioni,

 

Questo è chiamato nidra.

 

Nidra significa dormire, non importa cosa o perché,

 

Ma yoga nidra significa dormire dopo aver buttato via i pesi,

 

È di una qualità beata e superiore del tutto.

 

Quando la consapevolezza è separata e distinta dalla vrittis,

 

Al risveglio, sogno e sonno profondo passano come nuvole,

 

Eppure la consapevolezza dell’atma rimane

 

Questa è l’esperienza del relax totale.

 

Il rilassamento non significa dormire.

 

Rilassamento significa essere felicemente felice y

Non ha fine.

 

Chiamo beatitudine assoluto relax;

 

Il sonno è una questione diversa.

 

Il sonno dà solo la mente e il senso di rilassamento.

 

La beatitudine rilassa l’atma, il sé interiore;

 

Ecco perché, nel tantra,

 

Lo yoga nidra è la porta del samadhi.

 

Swami Satyananda Saraswati

 

 

8

 

 

 

Teoria

 

 

 

L’arte del relax

 

 

Durante gli ultimi cento anni circa, lo stile di vita ha

cambiato molto in tutto il mondo. Il sociale

sistema e altri sistemi non sono più gli stessi di loro

era nei tempi antichi. Ciò ha comportato a

dispersione delle energie umane a tutti i livelli. La mente dell’uomo

ha perso il punto di equilibrio e armonia in ogni sfera di

esistenza. Siamo così immersi nella sopravvivenza materiale che noi

non sono a conoscenza di ciò che ci sta accadendo.

 

Entro l’ultimo secolo o due, sono sorte delle malattie

con nuove dimensioni, espressioni e manifestazioni, e

questo ha raggiunto un picco negli ultimi decenni. Medico

la scienza ha messo fine alle grandi piaghe del passato, ma

ora ci troviamo di fronte a una nuova epidemia di stress

disturbi causati dalla nostra incapacità di adattarsi all’alto

ritmo competitivo della vita moderna.

 

Malattie psicosomatiche come diabete, ipertensione,

emicrania, asma, ulcere, disturbi digestivi e pelle

le malattie derivano dalle tensioni nel corpo e nella mente. Il

principali cause di morte nei paesi sviluppati, cancro e

malattie cardiache, derivano anche dalla tensione.

 

La moderna scienza medica ha cercato di affrontarli

problemi in molti modi, ma francamente, hanno

non è riuscito a fornire la salute necessaria all’uomo. Questo è perché

il vero problema non sta nel corpo; ha origine in

l’uomo cambia gli ideali, nel suo modo di pensare e sentire.

 

 

1 1

 

 

 

L’arte del relax

 

 

Durante gli ultimi cento anni circa, lo stile di vita ha

cambiato molto in tutto il mondo. Il sociale

sistema e altri sistemi non sono più gli stessi di loro

era nei tempi antichi. Ciò ha comportato a

dispersione delle energie umane a tutti i livelli. La mente dell’uomo

ha perso il punto di equilibrio e armonia in ogni sfera di

esistenza. Siamo così immersi nella sopravvivenza materiale che noi

non sono a conoscenza di ciò che ci sta accadendo.

 

Entro l’ultimo secolo o due, sono sorte delle malattie

con nuove dimensioni, espressioni e manifestazioni, e

questo ha raggiunto un picco negli ultimi decenni. Medico

la scienza ha messo fine alle grandi piaghe del passato, ma

ora ci troviamo di fronte a una nuova epidemia di stress

disturbi causati dalla nostra incapacità di adattarsi all’alto

ritmo competitivo della vita moderna.

 

Malattie psicosomatiche come diabete, ipertensione,

emicrania, asma, ulcere, disturbi digestivi e pelle

le malattie derivano dalle tensioni nel corpo e nella mente. Il

principali cause di morte nei paesi sviluppati, cancro e

malattie cardiache, derivano anche dalla tensione.

 

La moderna scienza medica ha cercato di affrontarli

problemi in molti modi, ma francamente, hanno

non è riuscito a fornire la salute necessaria all’uomo. Questo è perché

il vero problema non sta nel corpo; ha origine in

l’uomo cambia gli ideali, nel suo modo di pensare e sentire.

 

 

1 1

 

 

 

Quando c’è dissipazione di energia, dispersione di ideali,

come puoi aspettarti di provare l’armonia nel tuo corpo

e la mente?

 

Il problema internazionale oggi non è la fame, la povertà,

droghe o paura della guerra. È tensione, ipertensione, tensione totale.

Se sai come liberarti dalla tensione, sai come

per risolvere i tuoi problemi nella vita. Se sei in grado di bilanciare il tuo

tensioni, puoi controllare le tue emozioni, la rabbia e le passioni.

È possibile controllare le malattie cardiache, ipertensione, leucemia

aemia e angina pectoris.

 

Le tre tensioni

 

Se pensi troppo o non pensi affatto, tu

accumulare tensioni Se lavori fisicamente o no

funziona, accumuli tensioni. Se dormi anche tu

molto o per niente, accumuli tensioni. Se tu

assumere una dieta proteica pesante, una dieta a base di carboidrati o un vegetariano

dieta, accumuli tensioni. E queste tensioni si accumulano

i diversi strati della personalità umana. Essi

si accumulano nei sistemi muscolari, emotivi e mentali.

 

Nello yoga affrontiamo i problemi di tensione con un ampio

periscopio. Ci rendiamo conto che se la mente è tesa, lo stomaco

sarà anche teso. E se lo stomaco è teso, il tutto

il sistema circolatorio è anche teso. È un circolo vizioso di

eventi. Pertanto, nello yoga, il rilassamento dalla tensione è uno dei

le preoccupazioni principali.

 

Queste tensioni interiori dell’individuo contribuiscono a

tensioni psicologiche collettive che possono manifestarsi in

infelice vita familiare, caos e disordine nella vita sociale, e

aggressione e guerra tra comunità e nazioni.

Le religioni non sono riuscite a dare pace mentale all’individuo.

Legge, polizia, eserciti e governi non sono stati in grado di farlo

stabilire l’armonia tra le persone. I testi yogici tutto

affermare in modo inequivocabile che la pace può essere trovata solo all’interno,

mai senza. Pertanto, se desideriamo creare un ambiente più pacifico

mondo, dobbiamo prima imparare come rilassare e armonizzare il nostro

proprio corpo e mente.

 

 

12

 

 

 

La filosofia yoga, così come la psicologia moderna,

enumera tre tipi fondamentali di tensione che sono responsabili

per tutte le agonie della vita moderna. Attraverso il sistematico

pratica dello yoga nidra, queste tre tensioni possono essere

progressivamente rilasciato.

 

Le tensioni muscolari sono legate al corpo stesso, il

sistema nervoso e squilibri endocrini. Questi sono facilmente

rimosso dal profondo rilassamento fisico raggiunto nel

stato di yoga nidra.

 

Tensioni emotive, che derivano da varie dualità

come amore / odio, profitto / perdita, successo / fallimento, felicità /

infelicità, sono più difficili da cancellare. Questo perché noi

non sono in grado di esprimere le nostre emozioni liberamente e apertamente. Spesso

ci rifiutiamo di riconoscerli, quindi sono repressi e il

le tensioni risultanti diventano sempre più profondamente radicate. esso

non è possibile rilassare queste tensioni attraverso ordinarie

dormire o rilassarsi. Un metodo come lo yoga nidra può

tranquillizzare l’intera struttura emotiva della mente.

 

Le tensioni mentali sono il risultato di un’eccessiva attività mentale.

La mente è un gorgo di fantasie, confusioni e

oscillazioni. Durante tutta la nostra vita, le esperienze registrate

dalla nostra coscienza si accumulano nel corpo mentale.

Di tanto in tanto questi esplodono, colpendo il nostro corpo, la mente,

comportamento e reazioni. Quando siamo tristi, arrabbiati o irritati,

spesso attribuiamo quella condizione della mente ad alcuni

causa superficiale. Ma la causa sottostante dietro l’uomo

comportamento anormale sta nelle tensioni accumulate sul

piano mentale. Yoga nidra è la scienza del rilassamento che

consente a ciascuno di noi di immergersi in profondità nei regni del

mente subconscia, rilasciando e rilassando mentalmente

tensioni e stabilendo armonia in tutti gli aspetti del nostro essere.

 

Riposo in modo più efficiente

 

Molte persone pensano che il rilassamento sia molto semplice; appena sdraiati

e chiudi gli occhi. Eppure, tranne gli scienziati, nessuno

capisce cosa significa veramente rilassamento. Sei stanco, quindi

vai a letto e pensa che sia rilassamento. Ma a meno che tu

 

 

13

 

 

 

sono liberi da tensioni muscolari, mentali ed emotive, tu

non sono mai rilassati. Nonostante un senso superficiale di benessere,

la maggior parte della gente è sempre piena di tensioni. Abitualmente

mordersi le unghie, grattarsi la testa, accarezzare il mento o toccare

i loro piedi. Oppure possono andare avanti senza sosta, parlare

pulsibilmente, visualizza irritabilità costante o fumo a catena.

 

Le persone fanno queste cose perché non ne sono consapevoli

la loro tensione interiore. Potrebbero pensare che lo siano

rilassato, ma uno sguardo più attento rivela che non lo sono. Anche

mentre dormi, pensieri e preoccupazioni girano nella mente, così

che la persona in tensione si sveglia sentendosi esausta. In ordine

rilassare completamente, le tensioni interiori del corpo, le emozioni

e la mente deve essere liberata. Quindi lo stato effettivo di rilassamento

albe. La pratica dello yoga nidra è il metodo scientifico di

rimuovendo queste tensioni.

 

Yoga nidra è una forma più efficiente ed efficace di

riposo e ringiovanimento psichico e fisiologico di

sonno convenzionale. Coloro che adottano questa tecnica nella loro

la routine quotidiana sperimenta presto profondi cambiamenti nella loro

abitudini del sonno Il rilassamento sistematico totale di uno yoga

la sessione di nidra equivale a ore di sonno ordinario senza

consapevolezza. Un’unica ora di yoga nidra è rilassante quanto quattro

ore di sonno convenzionale. Questo è uno dei segreti del

efficienza superumana ed energia di molti grandi yogi, passato

e presente, che sono riusciti a ottenere tanto in uno

vita breve

 

In effetti, la capacità di dormire e sognare coscientemente

yoga nidra è un processo evolutivo che è stato utilizzato

da molte persone eccezionali nel corso della storia, pavimentando il

strada verso una maggiore ispirazione e realizzazione nella loro vita.

Gli ufficiali di Napoleone, il 17 ° secolo generale e

l’imperatore di Francia, ad esempio, ha riferito che lui

possedeva una fonte di energia insondabile e instancabile

e ispirazione. Al culmine della battaglia campale, giusto

quando il risultato era in bilico, avrebbe ceduto

il suo comando a un subordinato, lasciando istruzioni che lui

non doveva essere disturbato per venti minuti sotto qualsiasi

 

 

14

 

 

 

circostanza. Quindi, ritirati nella sua tenda e protendersi

su un’enorme pelle d’orso, entrerebbe nello yoga nidra.

In pochi secondi sarebbe emerso il suo russare forte e regolare

mescolare con tutti i suoni disperati della battaglia. Precisamente

venti minuti dopo sarebbe uscito, fresco, rinvigorito

e ispirato, rimonta il suo cavallo e conduce inevitabilmente il

Esercito francese ad una vittoria decisiva.

 

Segreto della trasformazione

 

Attraverso la pratica dello yoga nidra, non stiamo solo rilassando,

ma ristrutturando e riformando la nostra intera personalità

entro. Come la fenice mitologica, con ogni sessione

stiamo bruciando i vecchi samskara, le abitudini e le tendenze in

Per essere nato di nuovo. Questo processo non è solo molto

più veloce di altri sistemi che funzionano su base esterna

solo, ma i risultati sono anche più affidabili e permanenti.

 

Ti parlerò di un’esperienza che ho avuto con l’indurimento

criminali che renderanno questo più chiaro. Nel 1968, durante un

tour mondiale, sono stato invitato in un campo di detenzione per insegnare yoga.

Appena arrivato nel complesso, circa seicento

i prigionieri convergevano su di me. Risero e fischiarono,

tirato il mio dhoti e uno di loro mi ha presentato un

pacchetto di sigarette. Non avevano senso dell’onore o del rispetto.

 

Sapevo che non potevo insegnare loro alcun yoga in quello stato, quindi io

ho deciso di provare lo yoga nidra. Ho detto a tutti di sdraiarsi tranquillamente

sulle loro spalle e prepararsi per la pratica. Ma potevano

non essere fermo Si diedero calci e si tirarono l’un l’altro, urlò,

sputò e fece molte cose inquietanti mentre stavo aspettando

loro per calmarsi. Per mezz’ora ne ho pronunciati solo due

frasi, “per favore chiudi gli occhi Non muovere il tuo corpo. “I

Stavo aspettando che si calmassero, ma non lo fecero mai, quindi

alla fine mi arresi e tornai al mio albergo.

 

Il giorno dopo ho telefonato al campo di detenzione per informare

loro che non sarei tornato. Ma l’uomo dentro

carica mi ha pregato di tornare. “Swamiji”, disse, “hai

lanciare un incantesimo su di loro. Sono stati tranquilli da sempre

sinistra. “Così mi convinsero a venire di nuovo.

 

 

15

 

 

 

La seconda volta sono andato in prigione, gli stessi prigionieri

sdraiati tranquillamente. Quando ho chiesto loro di prepararsi per Surya

namaskara, hanno detto, “No, vogliamo lo yoga che hai insegnato

noi ieri. “Quindi per sei giorni ho insegnato loro yoga nidra, come

rilassarsi da cima a fondo, dall’esterno verso l’interno, ogni parte di

il loro essere. Rapporti giornalieri sono venuti a informarmi che i loro

le disposizioni stavano migliorando e ce ne erano state meno

litigi che mai.

 

Il settimo giorno ci fu un incontro di addio, e tutto il resto

di loro erano lì. Quando è stato il mio turno di parlare, ho tirato fuori

il pacchetto di sigarette che avevo ricevuto e detto,

“Il primo giorno volevi che fumassi. Ecco i

le sigarette che mi hai dato e ora le fumo con

  1. “L’uomo che mi aveva dato le sigarette immedi-

arrivò di corsa sul palco e si scusò

profusamente, “Swamiji, sono così dispiaciuto di averti dato quelle

sigarette. Per favore, restituiscimi. “Quest’uomo, che aveva

non sapeva come comportarsi con uno swami una settimana prima, lo era

completamente trasformato, senza essere insegnato nulla

tranne lo yoga nidra.

 

Qual è il segreto di questa trasformazione? Sermoni? No.

Ammonizioni? No. Rilascio di tensione, rilassamento e pace

della mente sono il segreto della trasformazione. Quando un uomo lo è

sotto tensione, il suo comportamento è influenzato, e quando lui

si rilassa, diventa naturale. Lui conosce la realtà, la verità.

Poi sa anche come comportarsi, perché la conoscenza

di verità è necessario per il giusto comportamento. E conoscenza di

la verità viene solo quando sei libero dalla tensione.

 

 

16

 

 

 

Allenare la mente

 

 

Y oga nidra significa dormire con una traccia di consapevolezza. È un

stato mentale tra la veglia e il sogno. quando

tu pratichi yoga nidra, stai aprendo le fasi più profonde

della tua mente In questo momento, la tua mente intellettuale è

operativo, ma quando sei in grado di rilassarti, il subconscio

e i livelli inconsci della mente si aprono.

 

Se pratichi yoga nidra, allora la natura della tua mente

può essere cambiato, le malattie possono essere curate e la tua creatività

il genio può essere ripristinato. Il subconscio e i non

la mente cosciente è la forza più potente nell’umano

essere. Questa semplice pratica dello yoga nidra ha la capacità di

penetrando nelle profondità della mente umana.

 

La mente subconscia è un discepolo molto obbediente, e

esegue immediatamente gli ordini che gli hai assegnato. Se tu

sai come praticare lo yoga nidra, puoi allenare il tuo

mente subconscia completamente. Quindi la mente ordinaria

e l’intelletto seguirà l’esempio.

 

La radice della creatività

 

Lo yoga nidra è considerato una pratica tantrica perché in

tantra l’evoluzione della mente dovrebbe diventare spontanea

.natter. Non devi combattere con la tua natura, le tue abitudini e

limitazioni, perché così facendo, stai creando animosità

dentro di te. Pertanto, la maggior parte delle persone che cercano di correggere

loro stessi attraverso il sentiero religioso diventano schizofrenici.

 

 

17

 

 

 

Per l’ultimo secolo, gli psicologi ci hanno detto,

“Se hai un difetto, devi accettarlo. Non puoi rimuovere

per odio. “Allora come possiamo sradicarlo? Vai al

recessi inferiori della mente e tagliare la radice, quindi l’albero

morirà da solo La mente inconscia è la base di quella dell’uomo

comportamento normale e anormale; la base di tutto ciò che siamo

è nei reami inconsci e inconsci. Perciò,

perché continuare a tagliare i rami e le foglie? Yoga

nidra è una pratica che ti aiuterà a immergerti nel profondo

profondità della tua mente.

 

L’uomo è debole perché dipende solo dalla sua

intelletto e l’informazione dei suoi sensi. Ma una volta tu

apri le porte della mente più profonda e riposi nello yoga

nidra, sei alla radice della creatività. Nella mitologia indù

il simbolo dello yoga nidra è il Signore Narayana che riposa sul

oceano di latte. È sdraiato su un grande serpente con molti

cappucci e la bella Lakshmi sta massaggiando i suoi piedi.

Dal suo ombelico fiorisce un fiore di loto, e siede nel

il pericarpo è il Signore Brahma, simbolo dell’inconscio. Questo

significa che nello yoga nidra, il tuo inconscio si manifesta. Signore

Narayana è a riposo; la tua coperta è il serpente e il

il pavimento è l’oceano del latte.

 

Pertanto, quando pratichi yoga nidra, devi

completamente rilassati, perché questa non è una pratica in concen-

strazione. Se continui a seguire le istruzioni della persona

chi ti guida nello yoga nidra, è possibile aprire il

porte della tua personalità. Tuttavia, se vi capita di perdere un

poche istruzioni non importa; ciò che è importante è quello

continui ad ascoltare la voce.

 

Lo stato di ricettività

 

Nella vita quotidiana la maggior parte delle persone non è molto ricettiva, ma nello yoga

nidra la mente assume una fase molto ricettiva. Proprio come te

sciogliere il ferro e poi gettarlo in uno stampo particolare, nel

allo stesso modo, c’è una fase in cui la mente si sta sciogliendo e a

quella volta puoi trasmettere impressioni buone e creative.

La ricettività della mente può essere risvegliata solo quando il

 

 

18

 

 

 

le dissipazioni sono annientate e nello yoga nidra lo facciamo

risvegliare la struttura emotiva della mente.

 

Se dico che questo è giusto e questo è sbagliato, puoi essere d’accordo

con me, ma questo è un accordo intellettuale. Nonostante il

Il fatto che tu sia d’accordo, potresti non essere in grado di implementarlo

la tua vita quotidiana. Qual è l’ostruzione? Ci devono essere alcuni

motivo per cui è così difficile mettere in pratica i nostri ideali.

Tutti i più alti ideali di vita non dovrebbero rimanere nel

Scritture; dobbiamo iniziare a viverli. Lo yoga nidra ci mette dentro

toccare con la nostra personalità psichica di cui è responsabile

tutto ciò che pensiamo e facciamo. Con l’aiuto dello yoga nidra, possiamo

iniziare ad agire su quegli ideali in cui crediamo.

 

Per esempio, una volta ho incontrato un uomo che era un professionista

ladro e criminale incallito. Dopo aver parlato con lui per a

molto tempo, finalmente lo convinsi che il furto non era il

cosa giusta da fare Arrivò perfino al punto di sentirlo

era un peccatore e pensavo di aver compiuto un miracolo

e lo ha convertito. Dopo cinque anni sono tornato nel suo villaggio

e ha scoperto che stava ancora seguendo la stessa professione. Perché?

Perché avevo solo convertito il suo intelletto, non il suo io interiore.

Sono poi rimasto in quel villaggio per sei mesi e ho insegnato

yoga nidra ai bambini e agli insegnanti di una scuola. Il

anche il ladro ha partecipato a queste sessioni e ha lasciato la sua professione

poco dopo.

 

La convinzione intellettuale è un aspetto della vita umana. Noi

sono tutti intellettualmente convinti del bene e del male, ma noi

Devo anche essere emotivamente ricettivo a tutto ciò che noi

bisogno di assimilare. Questo è possibile solo quando le distrazioni

sono ritirati e la mente è calma e fluente su uno

livello regolare Quindi, qualunque cosa sia impressa nella mente

diventa il correttivo, il destino, la direttiva.

 

Se conosci una persona con cattive abitudini, istruiscilo nel

pratica dello yoga nidra. Aspetta che sia completamente rilassato,

quindi fai alcuni suggerimenti positivi. Durante questo picco

periodo di ricettività ti ascolterà. L’illogico,

la mente irrequieta può essere disobbediente, ma la mente dello yoga nidra è

assolutamente obbediente.

 

 

19

 

 

 

Comprensione della natura umana

 

Prima di applicare lo yoga nidra per uno scopo specifico, lo è

necessario studiare la natura della persona che sei

istruire in modo che il materiale che insegni non causi a

rivolta in lui. Sebbene tu possa suggerire grande e sublime

cose nello yoga nidra, la personalità di un altro potrebbe opporsi

loro. Ad un certo punto della nostra vita, molti di noi si ribellano

regole stabilite, canoni o ordine politico. Questo è perché

le idee che ci vengono in mente sono contrarie alla nostra vera natura.

 

Ognuno ha la propria natura per nascita e non è possibile

cambiarlo. Nello yoga questa natura è conosciuta come swabhava (la propria

proprie risposte emotive). Abitudini e religioni possono essere

cambiato, ma non la natura. Questa natura continua con a

persona per tutta la sua vita ed è responsabile di tutto il suo

successi e fallimenti. Per capire le persone

natura, dovrai studiare il suo comportamento spontaneo,

non il suo comportamento intellettuale. Gli adulti sono stati indottrinati

così tanto che il loro comportamento è molto raramente naturale e

spontaneo. Tuttavia, i bambini sono molto spontanei e

a causa di ciò possono sintonizzarsi con la pratica di

yoga nidra facilmente e quindi ottenere i massimi benefici.

 

Semina il seme del cambiamento

 

Nello yoga nidra, forse il mezzo più efficace di allenamento

la mente si trova in sankalpa, che tu fai per te stesso

durante ogni pratica. Qualunque cosa nella vita può fallire, ma non

il sankalpa fatto durante lo yoga nidra.

 

.Sankalpa è una parola sanscrita che può essere tradotta come

risoluzione o risoluzione. È una tappa importante dello yoga nidra

e un potente metodo per rimodellare la tua personalità e

direzione nella vita lungo linee positive. Se sai cosa tu

desidera raggiungere nella vita, sankalpa può essere il creatore del tuo

destino? Se vuoi diventare un pittore, scrittore,

oratore o leader spirituale, puoi allenarti

questa semplice tecnica Ma prima devi avere una direzione.

 

La maggior parte di noi sta dibattendosi nell’oscurità, come le navi

senza timoni, vele senza ancore di lamiera. Non lo sappiamo

 

 

20

 

 

 

in che direzione ci stiamo dirigendo perché siamo guidati, costretti

e spinto dalla tempesta della vita. A volte andiamo al

anche in questo modo, ma di solito è perché ci spingiamo dentro

essa; non abbiamo scelta. Usando la tecnica dello yoga nidra,

tuttavia, abbiamo una scelta nella vita e questa scelta è stata creata

dallo sankalpa o dalla risoluzione.

 

Il sankalpa assume la forma di una breve dichiarazione mentale

che è impressionato nella mente subconscia quando lo è

ricettivo e sensibile all’autosuggestione durante lo yoga nidra.

Il sankalpa deve essere fatto, non quando sei intellettualmente

attivo, ma quando la tua mente è calma e silenziosa. Prima e

dopo la pratica dello yoga nidra c’è un breve periodo

dedicato a sankalpa. La risoluzione che fai all’inizio

della pratica è come seminare un seme, e la determinazione al

la fine è come irrigare.

 

Sankalpa è una determinazione a diventare qualcosa o a

fai qualcosa nella tua vita Ognuno ha molti desideri e

ambizioni, tuttavia, la maggior parte di loro si perde, esausta o

distrutto, proprio come quando si sparpagliano semi in luoghi diversi,

alcuni potrebbero crescere ma molti non lo faranno. Sankalpa è un seme che

crei e poi semini nel letto della tua mente. Quando il

la mente è chiara, il sankalpa cresce molto bene. Se prima tu

preparare il letto con fertilizzante e letame, rimuovere il

erbacce ed erba, e poi semina il seme, la pianta crescerà

meglio. Allo stesso modo, hai la mente e hai un

idea. Se prepari la mente e semini correttamente il seme,

poi crescerà nella tua vita e diventerà una direttiva potente.

 

Molte persone fanno risoluzioni intellettuali che raramente

portare risultati Questo perché la risoluzione non è stata piantata

abbastanza profondamente, fatto quando la mente è disturbata o quando

la mente non è pronta a riceverlo. Per il successo, il sankalpa

ha bisogno di essere piantato con forte forza di volontà e sentimento. esso

dovrebbe essere piantato quando la mente è rilassata e pronta a

accettalo e assorbilo. Tale stato si verifica durante lo yoga nidra.

 

Una volta che il seme di sankalpa è piantato nel profondo del

subconscio, raccoglie le vaste forze della mente in ordine

per realizzare la sua fruizione. Questo seme profondo e potente lo farà

 

 

21

 

 

alla fine si manifesterà ancora e ancora in un consapevole

livello e apportare cambiamenti nella tua personalità e il tuo

vita. Ognuno di noi ha il potere di rimodellare la propria mente

struttura. Nessuna personalità è al di là della riforma, e no

la paura o l’ossessione è così radicata che non può essere cambiata.

 

Il seme del cambiamento si trova nella risoluzione fatta nello yoga

Nidra. Questa risoluzione deve essere sostenuta da profondamente radicata

forza di volontà per essere portato a termine. Sankalpa è un

tecnica potente e dovrebbe essere usato in modo intelligente.

Sebbene tu possa usare la risoluzione a scopi terapeutici,

dovrebbe piuttosto essere usato per uno scopo più grande, come

raggiungere l’autorealizzazione o lo stato di samadhi. Se tu

voglio trasformare il tuo modello di vita, che può essere fatto dal

potere del sankalpa fatto durante lo yoga nidra. Se c’è un

tendenza negativa o abitudine nella tua vita e tu vuoi

correggilo, che può essere fatto attraverso un sankalpa positivo.

 

Sankalpa è uno strumento molto potente nelle mani di

uomo. Lo scopo di sankalpa non è soddisfare i desideri, ma a

creare forza nella struttura della mente. Puoi persino

Dì che sankalpa è la forza della volontà. Un sankalpa dovrebbe solo

essere fatto quando si comprende il suo vero scopo e

senso. All’inizio la maggior parte della gente non sa cosa

sankalpa è o quale sankalpa dovrebbero fare. Perciò,

è meglio aspettare finché la comprensione non si sviluppa.

 

Sankalpa può creare una direzione per tutta la tua vita se tu

usalo saggiamente Ma se lo utilizzi solo per lo sradicamento di

cattive abitudini come fumare o bere, allora sei

abusando di esso. Lo scopo del sankalpa è influenzare e

trasforma l’intero modello di vita, non solo fisicamente ma anche

mentalmente, emotivamente e spiritualmente. Quindi, se sei un

forte fumatore o bevitore, lo abbandonerai automaticamente. esso

è per questo motivo che non raccomandiamo l’uso di

sankalpa per eliminare le cattive abitudini. È meglio scegliere a

sankalpa che cambierà la tua intera personalità in modo che tu

diventare più equilibrato, felice e soddisfatto. Quando sankalpa

diventa la forza regista, tutto ciò che fai nella vita

diventa successo ..

 

 

22

 

 

 

Esperienze nello Yoga Nidra

 

 

In che modo lo yoga nidra influenza il corpo e la mente? esso

. può rilassare l’intero sistema, risvegliare il corpo psichico,

dare una esperienza del piano astrale, spostare le pressioni

dal sistema coronarico e anche esercitare un’influenza sul

materia fisica nel cervello. Quando pratichiamo yoga nidra,

stiamo cercando di trascendere il comportamento dell’esterno

mente. I vari centri del cervello sono stimolati dal sistema

ticamente, quindi le esperienze che subiamo sono naturali. Quando il

la mente diventa sottile durante la pratica dello yoga nidra, suo

le esperienze sono quasi allo stesso livello di quelle in cui ci troviamo

sogni. C’è, ovviamente, la differenza fondamentale

che le esperienze nello yoga nidra sono molto più vivide e

chiaro rispetto a quelli che si verificano nello stato di sogno.

 

Dottrina del karma

 

Lo yoga nidra è una pratica che porta gli strati più profondi

la psiche in esperienza cosciente. In ogni area del

cervello, ci sono milioni e milioni di impressioni memorizzate

sotto forma di archetipi. Questi archetipi, di per sé,

sono la somma totale di ciascuna esperienza della vita, che

noi chiamiamo il karma. Proprio come una telecamera registra ciò che è stato

fotografato sul negativo, allo stesso modo ogni

esperienza che subiamo, consapevolmente o anche inconsciamente,

è registrato dalla mente subconscia e nel corso di

il tempo è trasformato in ciò che chiamiamo un archetipo. Anche a

 

 

23

 

 

 

l’albero produce semi ogni anno e nel corso della sua vita

Span produrrà milioni, allo stesso modo, l’umano

la mente produce miliardi di semi dalle sue esperienze, e

questi semi sono conosciuti come karma, samskara o archetipi.

 

L’uomo non è solo una sostanza biologica, è lui

creatore microcosmico. Il creatore macrocosmico è noto come

Dio, e il creatore microcosmico è conosciuto come uomo. Il

creatore macrocosmico evolve i pianeti e l’universo,

e il creatore microcosmico fa di tutto il karma

azione ed esperienza.

 

Karmas o samskara si accumulano negli strati di

la coscienza interiore dell’uomo. Lo strato più profondo in cui

i samskara sono incisi e trattati è l’inconscio

dove rimangono latenti e non manifesti. Il secondo strato

dei samskara non è così profondo. Questo è il livello subconscio

dove i samskara sono in fase di transizione,

manifestazione e conservazione. Il terzo strato di samskara è dentro

il processo di maturità e fruttificazione al conscio

livello. Nella dottrina del karma questi tre livelli sono noti

come karma attuale, karma accumulato e destino.

 

Esperienze karmiche

 

Durante la pratica dello yoga nidra la tua coscienza viaggia

attraverso uno strato di coscienza a un altro, secondo

la sua possibilità e capacità. A volte va molto in profondità,

allora hai esperienze più fantastiche ed esplosive.

A volte la coscienza non è in grado di andare in profondità; solo

rimane all’interno del recinto della mente cosciente. Poi

hai una sorta di relax, sonno o esperienza piacevole.

 

Esperienze come levitazione possono verificarsi mentre il

la coscienza attraversa la mente subconscia.

Quando la consapevolezza penetra nel regno subconscio,

è temporaneamente staccato dall’idea del corpo. Quando questo

la dissociazione avviene tra mente e corpo, tu hai a

molte esperienze meravigliose. Tutte queste esperienze, quali

hai nei diversi strati del tuo subconscio e

inconscio, non sono altro che la manifestazione del tuo

 

 

24

 

 

 

karma o da questa vita o dalle vite precedenti. Questo è come il

processo di yoga nidra elimina l’intero deposito di karma

e purifica i livelli più profondi della mente.

 

A volte le esperienze di una vita passata sorgono direttamente, ma

per lo più si manifestano simbolicamente. Parole e concetti sono

il linguaggio della mente ‘intellettuale’ cosciente. Il sub-

la mente cosciente ha un suo linguaggio basato su simboli,

colori e suoni. Questi sono gli archetipi che emergono

dal regno psichico durante lo yoga nidra. Una singola immagine o

l’immagine può trasmettere un’esperienza che le parole non possono

adeguatamente espresso Questo è il motivo per cui la memoria del subconscio

può essere un magazzino così vasto ed efficiente del nostro passato.

 

L’intero processo di conoscenza avviene attraverso

questi archetipi che formano la nostra programmazione interiore.

Secondo la psicologia moderna, tutto nel cosmo

è contenuto nella mente in forma archetipica, proprio come

i moderni neurofisiologi ora considerano il cervello come un

ologramma di tutto l’universo. Questi innumerevoli

gli archetipi sono bloccati nel nostro essere e devono essere

portato fuori e sperimentato se vogliamo sapere cosa siamo.

 

Durante lo yoga nidra, i simboli specifici che sono

sciopero visualizzato nelle diverse aree della mente e

esplodere gli archetipi oi samskara latenti. I simboli

usati nello yoga nidra sono in realtà mandala o pittorici

concezioni: una rosa, un tempio, una barca, un leone o un uomo.

I mandala sono composti da yantras. Questi sono fondamentali

disposizioni geometriche. Tutte le permutazioni e

combinazioni di una linea, un punto e un cerchio. Yantras e

i mandala sono il modo più potente per rilasciare gli oggetti archiviati

archetipi in consapevolezza cosciente.

 

Esperienze extrasensoriali

 

Dietro i sensi e la mente che conosciamo, ci sono

molte altre facoltà che la maggior parte di noi non ha mai sperimentato

finora. A volte nello yoga nidra, siamo in grado di andare al centro

dell’inconscio. Quindi possiamo manifestare le facoltà latenti

dei circuiti cerebrali superpronici.

 

 

25

 

 

Possiamo vedere tutti gli oggetti esterni; questa è consapevolezza oggettiva.

Possiamo vedere un oggetto, odorare un fiore, ascoltare un suono o

provare un assaggio Questa è chiamata esperienza sensoriale. Lontano

questo, dobbiamo avere un oggetto da conoscere o percepire. Se ci

non è un fiore, i nostri occhi non possono vederlo. Tuttavia, non ci può K

sperimentare senza un oggetto; questo si chiama extrasensoriale

percezione. Anche un cieco può vedere, e un uomo sordo c

sentire se hanno sviluppato quei centri nel cervello.

 

In questo cervello ci sono centri di percezione extrasensoriale

che a volte esplodono nello yoga nidra o nella meditazione.

Queste esperienze interiori non possono essere liquidate come

inazioni solo perché non sono oggettive. Per esempio,

un po ‘di tempo fa, quando ero all’estero, un gentiluomo è venuto da me

stanza e disse che poteva distintamente sentire l’odore del sandalo.

Sicuramente non c’era il sandalo lì, ma non ne dubitavo

la sua esperienza solo perché non l’ho vissuta. A tfcat

tempo, all’interno del recinto del cervello, un centro particolare

è stato svegliato.

 

I centri extrasensoriali del cervello sono noti come

circuiti suprasonic e sono molto potenti. Io non

pensa che queste esperienze extrasensoriali abbiano qualcosa da fare

con il nostro karma. La possibilità di questa esperienza è intrinseca

in ogni essere umano. Tuttavia, solo alcuni yogi e

i pazzi hanno raggiunto quelle esperienze o sviluppi.

 

Gestire l’esperienza

 

Secondo me, la pazzia non è una malattia; è uno sviluppo

stato mentale del cervello. Considero la pazzia uno spiri- to

esperienza che l’uomo non è stato in grado di gestire. In India

ci sono stati molti grandi yogi che hanno vissuto come matti,

e c’erano anche yogi in Grecia. Cos’è Ihe

differenza tra uno yogi e un pazzo? Uno yogi è abile a

gestire le sue esperienze e un pazzo generalmente finisce in]

un manicomio. In India ci sono molti pazzi che * ri

in grado di gestire se stessi, e in occidente ci sono i minatori

yogi che non possono A poco a poco, attraverso tecniche come

yoga nidra, stiamo insegnando loro come gestirli.

 

 

26

 

 

La mente è qualcosa come un’auto a motore. Se non lo fai

maneggiarlo correttamente avrai un incidente Ma se sei un

buon pilota sai come gestire, che tu sia

guidare una macchina o un camion. Ora, nello yoga nidra, a volte

puoi andare molto in profondità. Anche se questa pratica è attualmente

inteso solo per offrire relax, il suo scopo ultimo è quello di

portarti in profondità nello stato in cui sei completamente

unito al tuo essere interiore.

 

Lo yoga nidra non è concentrazione

 

Pertanto, nello yoga nidra non è necessario concentrarsi,

infatti, non dovresti. Mantieni la mente in movimento

punto per punto ed essere consapevoli di ogni esperienza. Se ci provi

concentrati nello yoga nidra ostruirai il flusso naturale

di consapevolezza che porta la mente più in profondità nel Sé.

 

Sia che tu senta le istruzioni dell’insegnante o no

non importa. Anche se stai sognando qualcosa

altrimenti, i suggerimenti fatti dall’insegnante stanno ancora andando

lavorare sulla mente subconscia. È molto naturale per il

praticante di yoga nidra per mancare alcune delle istruzioni

perché nella pratica, molto spesso la mente cosciente

si ritira in modo che il subconscio arrivi al

prima linea. Quindi qualsiasi cosa viene detta è impressa su di essa.

Quindi, se stai praticando yoga nidra con un insegnante, o

stai ascoltando una lezione registrata e la tua mente è alla deriva

e vacillante, non importa.

 

Nello yoga nidra non è importante farsi pace

Ful. Anche se la tua mente è piena di ansia e preoccupazione, fantasia

e l’immaginazione mentre pratica, non importa. Se tu

sono disturbati, non importa. Anche se sei angosciato

mentalmente, non importa. Se non sei in grado di sdraiarti

a causa di una sorta di eccitazione, alzati e guarda cosa è.

Non cercare di essere troppo severo e costringiti a rimanere

assolutamente immobile. Nello yoga nidra l’importante è

semplicemente per esporsi alle istruzioni dell’insegnante,

e per visualizzare eventuali esperienze che possono sorgere con totale

consapevolezza e distacco.

 

 

27

 

 

 

Processo di Pratyahara

 

 

Nel sistema yogico, lo yoga nidra è considerato una forma di

raja yoga. La classica esposizione del raja yoga si trova in

gli Yoga Sutra, una collezione magistrale di 196 sutra o

aforismi, scritti dal saggio Patanjali molti secoli prima

la nascita di Cristo. Patanjali ha diviso il percorso del raja yoga

in otto fasi, a partire dalle regole di base dell’atteggiamento e

comportamento che favorisce la pace e il finale mentale

con samadhi, o autorealizzazione, in cui i contenuti e

l’attività della mente è completamente trascesa.

 

Tappe di raja yoga

 

  1. Yamas (codice sociale)

 

  1. Niyamas (codice personale)

 

  1. Asana (posture – stati di essere)

 

  1. Pranayama (controllo del prana, forza vitale, energia cosmica)

 

  1. Pratyahara (ritiro dei sensi)

 

  1. Dharana (concentrazione)

 

  1. Dhyana (meditazione)

 

  1. Samadhi (coscienza trascendentale)

 

Le prime quattro fasi sono fasi preparatorie o esterne,

e sono interessati a pratiche specifiche. Queste fasi sono

eseguito essenzialmente dalla mente cosciente – il razionale,

parte analitica della coscienza che è attiva nella norma

stato di veglia. Le ultime quattro fasi sono superiori o esterne

fasi; questi sono stati di coscienza e il

 

 

28

 

 

 

pratiche necessarie per raggiungerli. Questi livelli più alti coinvolgono

la mente subconscia, che è il magazzino di tutte le esperienze

renze; e l’ego, che regola il modo di informazione

nella mente cosciente. (Per ulteriori informazioni su questo

argomento si riferiscono a Four Chapters on Freedom, pubblicato da Yoga

Fiducia delle pubblicazioni.)

 

Ritirare la mente

 

Lo yoga nidra appartiene agli stadi più alti del raja yoga, dal momento che

è essenzialmente un metodo di pratyahara. La consapevolezza è

progressivamente ritirato dal mondo esterno, il corpo,

il processo di respirazione, la mente cosciente e, infine,

la mente inconscia. Nelle fasi avanzate, quando il rilassamento

è completo, yoga nidra coinvolge dharana e samadhi.

 

Nella pratica dello yoga nidra, la mente diventa gradualmente

un indicate. Al fine di impedire la coscienza da

diventando completamente ritirato, che comporterebbe il sonno,

la consapevolezza viene mantenuta concentrandosi sull’auditorio

canale. Il resto dei terminali sono disinnestati e loro

le connessioni nella corteccia cerebrale sono dissociate in modo che no

il messaggio arriva agli organi motori. Altrimenti, il

i sensi portano continuamente stimoli al cervello dove il

i messaggi vengono inoltrati e gli organi motori sono automaticamente

stimolato, che ne siamo consapevoli o meno. Quando il

i sensi sono scollegati per qualche tempo nello yoga nidra, questo è

il quinto stadio del raja yoga noto come pratyahara.

 

La scienza dello yoga nidra si basa sulla ricettività di

coscienza. Quando la coscienza opera con il

intelletto e tutti i sensi, pensiamo di essere svegli e consapevoli,

ma la mente è in realtà meno ricettiva e più critica.

Quando la coscienza opera attraverso una sola

canale sensoriale (ad esempio l’udito), diventa molto più sensibile,

ma non totale. Tuttavia, se la coscienza è privata di tutto il

associazioni dei sensi, diventa totale.

 

Questo stato profondo è tale che anche il senso di

la consapevolezza è completamente consumata. Durante la concentrazione

sai che ti stai concentrando, ma quando sei nel

 

 

29

 

 

 

stato di yoga nidra, arriva un momento in cui non lo fai

anche sapere che sei nello yoga nidra. Quando la mente si dissocia

da tutti i canali sensoriali, diventa molto potente,

ma poi ha bisogno di allenamento. A meno che i sistemi involontari di

il cervello è stato addestrato, non c’è praticamente alcuna differenza

tra yoga nidra e sonno.

 

Nello yoga nidra addestriamo la mente prendendola attraverso a

serie di pratiche che determinano lo stato desiderato di

consapevolezza. Scientificamente è stato trovato che quando tu

pratica yoga nidra, non è solo un tipo monotono di

concentrazione. Quando fissi la tua consapevolezza sulle parti di

il corpo, i sentimenti o le visualizzazioni enumerati in

la pratica, in realtà stai monitorando i centri superiori

del cervello. È così che viene stabilito un controllo involontario

e la consapevolezza è mantenuta, anche se il sensoriale

i canali non forniscono le informazioni necessarie.

 

Al confine

 

Durante la pratica dello yoga nidra la coscienza è a

diversi livelli. A volte è molto vicino ai sensi e

ad altri, è a una distanza molto remota. Quando il

la coscienza è a distanza remota, quindi è solo possibile

capire attraverso i canali uditivi. Durante lo yoga

nidra la coscienza è sospesa per alcuni momenti

periodicamente, il che significa che si alterna tra il

stati subconsci e inconsci.

 

Quando il pratyahara diventa profondo e potente, totale

l’isolamento del cervello avviene. Quindi il liquido cerebrale

che scorre intorno al cervello sotto il cranio viene caricato

con un alto livello di energia. Il defunto dottor Itzak Bentov

sviluppato un modello scientifico solido di questo processo. lui

ha registrato che le onde risonanti stazionarie sono installate nel

sistema circolatorio in profonda meditazione. In risposta a questi

onde, piccole correnti ritmiche e forme d’onda sono generate

all’interno del fluido che circonda il cervello. Questi gradualmente

stimolare e risvegliare il più alto cerebrale e psichico

facoltà del cervello.

 

 

30

 

 

 

A questo punto si inizia ad avere esperienze psichiche.

Tuttavia, nello yoga nidra queste profonde esperienze psichiche

deve essere evitato. Quando inizi a sviluppare psichico

consapevolezza, stai andando oltre la gamma dello yoga nidra.

Questa è la differenza fondamentale tra luce e profondità

pratyahara. Nello stato di yoga nidra sei sempre sul

borderline. Quando entri nello stato profondo di pratyahara,

non stai più praticando yoga nidra.

 

Nello yoga nidra non dovrebbero esserci esperienze psichiche,

nessuna visione o esplosione. Il modello di consapevolezza nel

la mente dovrebbe essere costante e ininterrotta. Non sei né su

il piano psichico o il piano conscio; sei sul

borderline. Il quanto della coscienza non è lo stesso

come quando stai pensando. Questo è uno stato molto bello

quali scienziati chiamano lo stato ipnagogico o ipnopompico,

ma che chiamo la soglia tra questo e quello.

 

Yoga nidra e ipnosi

 

Perché lo yoga nidra provoca uno stato sensoriale

ritiro, molte persone pensano che sia una forma di ipnosi. Ma

la verità è che queste due sono scienze totalmente diverse.

Sebbene possano iniziare dallo stesso punto di rilassamento

e ricettività, yoga nidra procede in una direzione e

ipnosi in un altro.

 

Lo stato mentale raggiunto nello yoga nidra è ben oltre

l’ipnosi, ma quando la mente è dissociata dal sensoriale

la conoscenza passa attraverso uno stato ipnotico. Però,

se riesci a scollegare i canali sensoriali e mantenere comunque

consapevolezza, sarai in grado di superare le barriere del tuo

personalità e andare a qualsiasi profondità o altezza. La coscienza

puoi andare il più lontano possibile. Questo è lo scopo dello yoga nidra.

Ma, allo stesso tempo, devi sapere quando lo sei

trascendendo, che fino ad un certo punto, stai passando

attraverso la gamma dell’ipnosi.

 

Pertanto, durante la pratica, un importante

l’istruzione è sempre data: “Non dormire”. Nello yoga nidra

devi cercare di mantenere la consapevolezza. Sei rilassato, ma

 

 

31

 

 

 

tu non dormi. Non sei consapevole sul sensoriale

livello, ma sei consapevole di praticare lo yoga nidra. UN

il processo di pensiero automatico sta procedendo. Durante lo yoga

nidra il cervello è completamente sveglio. Riceve un più alto

qualità degli stimoli e sviluppa un diverso tipo di consapevolezza

di quello che stiamo vivendo ora. Tuttavia, in ipnosi,

il soggetto è condotto in un sonno profondo in cui il cervello è

completamente spento. La coscienza è confinata in a

piccola area e le capacità sono limitate. Questo è veramente

condizione tamasica, mentre lo yoga nidra aumenta la capacità

e crea una condizione sattvica.

 

La differenza fondamentale

 

Scientificamente parlando, quando il sistema nervoso centrale

e la corteccia principale non fornisce gli stimoli necessari a

il cervello, e quando il cervello è isolato, entra in a

stato che si chiama ipnosi. È un evento momentaneo,

una gamma molto piccola di esperienze in cui il cervello e il cervello

la corteccia è dissociata dai canali energetici.

 

Secondo lo yoga ci sono tre importanti nadi o

canali di energia in questo corpo fisico noto come ida, pingala

e sushumna. Ida trasmette la forza mentale, pingala il

forza vitale e sushumna la forza spirituale. In altro

terminologia scientifica sono indicati come simpatetici,

sistema parasimpatico e nervoso centrale.

 

Durante tutta la nostra vita, ida e pingala nadis sono

alleato che alimenta il cervello con gli stimoli necessari che lo consentono

per conoscere un oggetto, un suono, un’idea. Se chiudi ida

e pingala per mezzo di pratyahara, quindi il cervello è isolato.

Questa è l’ipnosi. Ma se, allo stesso tempo, puoi risvegliarti

sushumna (che è chiuso nella maggior parte delle persone), quindi, anche se

hai dissociato i due canali di comunicazione

(ida e pingala) dal cervello, il sistema nervoso centrale

è risvegliato, e al posto di ida e pingala, sushumna lo farà

fornire l’energia e gli stimoli necessari al cervello.

 

L’energia che il tuo cervello sta ricevendo ora è attraverso l’ida

e pingala. Ciò che manca durante l’ipnosi è l’ida / pingala

 

 

32

 

 

 

connessione. Ma nello yoga nidra, il sistema nervoso centrale –

sushumna nadi, risveglia completamente il cervello. Durante lo yoga

nidra, perché sushumna nadi funziona, il cervello

riceve una maggiore qualità di stimoli e un diverso tipo di

conoscenza. Pertanto, il tipo di consapevolezza sperimentato è

completamente diverso da qualsiasi altro momento. Tuttavia, in

l’ipnosi il cervello è isolato dai canali sensoriali,

quindi la sua conoscenza è limitata, le sue risorse condizionate

e non è in grado di funzionare oltre i suoi limiti. Questo è

la fondamentale differenza tra gli stati di consapevolezza

raggiunto attraverso l’ipnosi e lo yoga nidra.

 

Uno segue le istruzioni e non l’istruttore

 

Lo yoga nidra non dipende dalla suggestione e dalla persuasione.

Le istruzioni sono date direttamente e l’unico suggerimento

è contenuto nella risoluzione, che è fatta interamente dal

praticante stesso. Nello yoga nidra si impara a indurre il suo

proprio stato di rilassamento seguendo le istruzioni vocali.

L’istruttore è solo una guida. Dà la tecnica, ma

non forzerà mai o costringerà lo studente in alcun modo. È il

tecnica che porta la mente all’illuminazione e

indipendenza di giudizio, non l’istruttore. Il

il praticante coltiva coscientemente le proprie facoltà interiori

e permette alla conoscenza interiore intuitiva di sbocciare.

 

Nell’ipnosi, tuttavia, il terapeuta generalmente domina

la mente e la volontà del soggetto. Questo spesso si traduce in

ossessione, prigionia, mancanza di autostima e iniziativa.

Il desiderio sessuale, l’intelletto, la logica e la determinazione sono

soppressa.Il soggetto chiede al terapeuta. “Devo andare

il bagno ora? “e il terapeuta risponde,” Sì “o” No “. Se

chiedi all’istruttore di yoga nidra la stessa domanda che farà

dirti: “Questo è affar tuo, non mio. Non sono responsabile

per te. Tu sei responsabile per te stesso e io sono responsabile

per me stesso. “Anche se le cattive abitudini o il comportamento dello studente

rimbalzo su di lui, l’istruttore rimane inalterato e

non fa alcun tentativo di alterare il suo personaggio. Questo è l’atteggiamento

quale yoga nidra si sviluppa.

 

 

33

 

 

 

Un tipo di lavaggio del cervello

 

Certo, lo yoga nidra è un metodo che può essere usato per

correggere cattive abitudini o atteggiamenti. Pertanto, molte persone chiedono,

“Non è questo un tipo di lavaggio del cervello?” In realtà il lavaggio del cervello

è un metodo che è stato progettato per il ricatto politico. Se

tu chiami il lavaggio del cervello di yoga nidra, quindi penso che ci sia

niente in questo mondo che non faccia il lavaggio del cervello. Cosa sono

televisioni, radio, pubblicità, giornali, riviste

e romanzi che fanno al nostro cervello ogni minuto del giorno? È

davvero molto bene se il cervello viene lavato con qualcosa di pulito.

 

Nello stato recettivo creato dallo yoga nidra siamo in grado di

correggi i modelli negativi già esistenti nel cervello.

Prendi una ragazza che soffre di una psicosi di paura. I medici hanno

provato tutti i metodi per trattarla ma hanno fallito. Se sei in grado

per risolvere le sue paure iniettando una semplice idea in lei

mente, è questo lavaggio del cervello? Forse, ma in senso positivo.

 

Nello yoga ci viene insegnato a seguire il percorso della conoscenza,

dove sperimentiamo il dolore, il dolore, l’agonia e

trascenderlo. Questo è il modo migliore, ma tutti sono capaci

di comprendere e trascendere il loro dolore? Per coloro

chi non lo è, questo modo di lavaggio del cervello è utile. Dopotutto,

comunque tutti si lavano il cervello in ogni momento. Come

per fermarlo? Non hai la consapevolezza di fermarlo, anche se

volevi. Puoi farlo solo in samadhi, forse, ma

non prima.

 

 

34

 

 

 

Yoga Nidra e il cervello

 

 

I neurofisiologi moderni sono stati in grado di dimostrare

. strate una relazione ovvia tra il corpo e

il cervello che è stato riconosciuto per la prima volta dagli antichi yogi

migliaia di anni fa. Utilizzando elettrodi stimolanti a

sondare la superficie del cervello, i neurochirurghi hanno dimostrato che

ogni parte del corpo è esattamente mappata lungo il

superficie del giro centrale o piega del motore sensoriale

corteccia cerebrale.

 

Rilassare la mente rilassando il corpo

 

Qui è dove facciamo la connessione tra le ultime

neurochirurgia e tecnica di meditazione dello yoga nidra.

Se hai mai praticato questa tecnica, riconoscerai

i segnali sulla corteccia sensoriale-motoria proprio come quelli

parti del corpo attraverso cui passa la tua consapevolezza

durante la rotazione della coscienza.

 

Il cervello è il mediatore fisico della coscienza,

collegare mente, corpo ed emozioni in un unico armonico

unità. Il neurochirurgo colpisce il corpo stimolando il

cervello. Il praticante dello yoga nidra inizia dall’altra parte

del percorso nervoso aumentando la consapevolezza del

corpo per stimolare il cervello. Il progressivo

movimento di consapevolezza attraverso le parti del corpo no

induce solo rilassamento fisico, ma cancella tutto il coraggio

percorsi al cervello, entrambi quelli che governano il fisico

 

 

35

 

 

 

attività e quelli interessati alle informazioni in arrivo. A

allo stesso tempo facciamo una corsa totale attraverso la superficie del cervello,

dall’interno verso l’esterno. In questo modo, lo yoga nidra rilassa la mente

rilassando il corpo.

 

L’omuncolo motorio o ‘ometto’

 

I ricercatori hanno chiamato questa mappa neuronale o ologramma di

il corpo fisico esistente all’interno della materia bianca cerebrale,

l’omuncolo motorio o ‘ometto’ Tutte le parti del corpo

attraverso il quale passa la consapevolezza durante la rotazione di

la coscienza può essere localizzata lì, ad esempio: “Giusto

pollice, secondo dito, terzo dito, quarto dito, quinto

dito, palmo della mano, dorso della mano, polso, gomito,

spalla, ascella, lato destro, vita destra, coscia destra, rotula,

muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola, alluce, seconda punta, terzo dito,

quarto dito, quinto dito … ”

 

Tuttavia, in termini di tessuto cerebrale, l’importanza è stata

posto su mani, dita, labbra e naso che occupano

aree di gran lunga superiori alle dimensioni e alle dimensioni relative di

quelle parti nel corpo fisico, ed è queste stesse aree

che ricevono un’enfasi aggiuntiva durante la rotazione del

ness in yoga nidra. Queste aree sono grandi quasi quanto il

spazio assegnato a tutto il resto del corpo dal

polsi alle dita dei piedi.

 

Per gli standard fisici, l’homunculus motorio è un po ‘

uomo dalle proporzioni grottesche, enormemente ingrandito

mani, dita e tratti del viso. Esiste come un neurone

astrazione del corpo fisico, operante nel regno di

neurotrasmissioni e flusso di energia elettrica consapevole

in tutto il sistema nervoso centrale e la rete di

nadi che formano il corpo pranico.

 

Ora possiamo iniziare a capire perché l’ordine preciso

di rotazione della coscienza in tutte le parti del corpo è così

importante nella pratica dello yoga nidra. Una volta questa sequenza

è stabilito non dovrebbe essere alterato, in quanto induce un flusso di

energia pranica all’interno del circuito neuronale del motore

homunculus. Questo flusso è accompagnato da un soggettivo

 

 

36

 

 

 

Sezione trasversale del cervello

 

 

 

Sezione trasversale del cervello che rivela la corteccia motoria e

indicando le aree del corpo mappate lungo il precentrale

giro. Questo è l’omuncolo motorio – l’uomo simbolico che giace

all’interno della materia cerebrale.

 

 

  1. dita dei piedi

 

  1. Caviglia

 

  1. Ginocchio

 

  1. Anca

 

  1. Tronco

 

  1. Spalla

 

  1. Gomito

 

  1. Polso

 

 

  1. Mano

 

1 0. mignolo

  1. Anulare

 

1 2. dito medio

 

1 3. dito indice

 

  1. Pollice

 

1 5. Collo

 

1 6. Brow

 

 

1 7. Palpebra e bulbo oculare

 

1 8. Faccia

 

  1. Labbra

 

  1. Mascella

 

2 1. Lingua

 

  1. Deglutizione

 

 

37

 

 

 

 

esperienza di rilassamento, rilascio o “lasciar andare”, come spontanea

dissociazione della coscienza dal sensoriale e dal motore

i canali di esperienza si verificano Familiarità e quotidianamente

la ripetizione di questa sequenza esercita un rapido effetto di inversione

sulla consapevolezza normalmente frammentata e dissipata.

 

Questo stato di ritiro della coscienza sensoriale,

pratyahara, è elencato da Patanjali come il quinto stadio di

raja yoga e preludio a dharana, dhyana e samadhi.

 

Come lo yoga nidra ripristina la salute

 

È impossibile ignorare la connessione tra la discoteca

i ricercatori dei moderni ricercatori del cervello e quelli del

yogi illuminati che molto tempo fa hanno sviluppato la pratica dello yoga

Nidra. Ovviamente gli scienziati yogici delle epoche precedenti non lo fecero

concepire questa potente tecnica solo come un mezzo per

alleviare le malattie, ma soprattutto come un modo per raggiungere più alto

coscienza espandendo e liberando l’individuo

consapevolezza dalla sua fissazione all’interno del corpo fisico e dei suoi

modalità sensoriali, verso il più sottile pranico, psichico

e le dimensioni spirituali sottese all’esistenza materiale grossolana.

 

Tuttavia, nel contesto di cui soffre l’uomo moderno

malattie legate allo stress, è sufficiente riconoscere che questi

originano dall’eccessiva identificazione della psiche con

il soma o il corpo materiale, attraverso il mezzo del

canali sensoriali, portando a esaurimento nervoso e persino

abbattersi. Nello yoga nidra, questo distruttivo psicosomatico

la tendenza è efficacemente alleviata dalla

percorso psichico. Lo squilibrio psicosomatico viene ripristinato

spontaneamente a causa della liberazione di prana o energia nervosa,

che è ritirato dai canali e dalle modalità sensoriali

come si raggiunge il pratyahara. Questa energia viene reindirizzata per la guarigione

e ringiovanimento di tessuti, ghiandole e organi esagerati.

 

Sensazioni e sentimenti

 

Oltre alla rotazione della coscienza, ce ne sono molti altri

pratiche nello yoga nidra che derivano direttamente dal

Tantra: consapevolezza di tutto il corpo, il cervello e l’interno

 

 

38

 

 

 

organi; contatto tra terra e corpo; sensazione di pesantezza

e leggerezza, calore e freddo, dolore e piacere. Dopo

rilassamento della superficie sensoriale-motoria del cervello, il.

la pratica si sposta verso l’eccitazione di sentimenti o esperienze. Questi

sembrano emanare dal nucleo del nostro essere, mentre

contemporaneamente essere vissuti in una parte del corpo o

in tutto il corpo nel suo insieme.

 

In tutto il corpo, i tessuti e le strutture esistono

numerosi terminali sensoriali adattati appositamente che

rispondere a specifici tipi di stimoli, incluso il tatto,

pressione, cambio di posizione, temperatura, dolore, piacere

e così via. Questi minuscoli organi di senso, incluso il

i ceptori delle articolazioni, i corpuscoli paciniani sotto il

la pelle, i recettori del dolore e della temperatura, sono continuamente

raccolta di informazioni da tutte le parti del corpo e ritrasmissione

a siti specifici nel profondo del cervello. Ricercatori del cervello

sono stati in grado di localizzare e isolare la maggior parte di questi

centri importanti nella base del cervello. Il più rilevante

sono quelli che riguardano l’assunzione di cibo e acqua, la temperatura

regolazione e le esperienze di dolore e piacere.

 

Mentre risvegliamo le sensazioni di pesantezza e leggerezza,

calore e freddo, dolore e piacere, ecc., stimoliamo quelli

centri del cervello responsabili del mantenimento dell’armonia

tra i nostri ambienti interni ed esterni. Ognuno di questi

centri ha il suo centro reciproco per bilanciare il nostro base

unità. Ad esempio, il centro del dolore e il centro del piacere,

il centro della fame e il centro di sazietà, ecc. L’accoppiamento e

l’alternanza di queste sensazioni nello yoga nidra aiuta a mantenere

questo equilibrio omeostatico e addirittura lo evolve portando

normalmente funzioni inconscie involontarie sotto controllo.

In questo modo lo yoga nidra trasforma progressivamente il nostro totale

esperienza di vita sensuale all’interno del corpo fisico.

 

La vera esperienza

 

Sviluppando varie sensazioni e sensazioni nello yoga nidra,

ti stai ricordando dell’esperienza attuale. quando

stai assaggiando un frutto particolare, in quel momento in realtà

 

 

39

 

 

 

provalo, ma dopo alcuni giorni, settimane o mesi, puoi farlo

solo immaginare l’esperienza. Non puoi manifestare l’attuale

esperienza di gusto a causa dell’incapacità degli inesperti

mente per portare le esperienze del passato nel presente.

 

Le varie esperienze che gli individui hanno nella loro

le vite sono sepolte nel passato. Cosa rimane nella mente e dentro

il cervello è solo un ricordo, non un’esperienza reale.

Tuttavia, nello yoga nidra, non solo il ricordo, ma il reale

l’esperienza stessa può infine essere ricreata attraverso questo

via somatopsichica. Quindi non solo si ricorda vividamente

dolore / piacere, caldo / freddo, ecc., ma lo rivive, anche per il

grado di risveglio delle risposte fisiologiche della sudorazione,

brividi, ecc. In termini yogici, questa capacità di completamente

rivivere un’esperienza passata è un criterio di un evoluto e

mente veramente creativa.

 

Dopo aver ascoltato della bella musica che ti piace, tu

lo ricorderò sicuramente. Potresti persino immaginarlo o sentirlo.

Ma se chiudi gli occhi e inizi davvero a sentire quella musica

dentro, esattamente come l’hai sentito in origine, è un esplosione

esperienza della realtà che cambia l’intera struttura di

la mente completamente.

 

Ecco perché nello yoga nidra le esperienze di piacere

e dolore, calore e freddo, leggerezza e pesantezza dovrebbero essere

portato alla ribalta della mente come esperienze reali. Se

stai cercando di sentire la pesantezza, dovresti sentire il tuo corpo

così pesante che anche se vuoi alzare le mani o i piedi, tu

non sarà in grado di farlo. O se senti il ​​calore, devi

sentire il calore in modo tale da poter persino sudare. Appena

ricordare o sentire il calore non è abbastanza. Deve diventare un

vera esperienza di vita.

 

Sperimentare gli opposti

 

Nello yoga nidra, la prima esperienza da risvegliare è la

sensazione di pesantezza. La pesantezza fisica è un intero corpo

sensazione che accompagna profondo scheletro muscolare

rilassamento. Se rimangono tensioni e contrazioni radicate

all’interno della rete di muscoli posturali, quindi l’istruzione:

 

 

40

 

 

 

“Il tuo corpo si sente così pesante da sprofondare nel pavimento”

agisce come un comando dal cervello incoraggiandoli a ‘lasciare

andare ‘e rilasciare il loro carico residuo. Solo allora è il totale

il peso del corpo si arrese completamente nella terra,

producendo la distinta esperienza che il corpo è in realtà

fusione con la superficie su cui giace.

 

Dopo aver intensificato la sensazione di pesantezza, è allora

superato dalla sensazione di leggerezza: “Risvegliare a

sensazione di leggerezza e leggerezza in tutte le parti del

corpo … Il tuo corpo si sente così leggero … sembra che fluttui via

dal pavimento. ”

 

Invocare la sensazione opposta non è una scelta arbitraria,

ma è in accordo con il funzionamento elettrofisiologico

principi del cervello. Ogni volta che un neurone spara, trasmette

un impulso che viene trasmesso e registrato nel cervello.

Tuttavia, se la stessa cella continua a sparare ripetutamente per

qualche tempo, il suo messaggio non è più riconosciuto dal

cervello, diventando una caratteristica di sfondo elettrico costante di

il sistema nervoso centrale.

 

Questo fenomeno può essere facilmente dimostrato con il

senso dell’olfatto. Entrando in una stanza dove è l’incenso

bruciando, inizialmente siete molto consapevoli della sua fragranza.

Tuttavia, dopo essere rimasti nella stanza per un po ‘di tempo

disattenzione sensoriale e non si nota più il precedente

odore opprimente. I ricercatori hanno chiamato questo phen-

assuefazione omenon, dove il cervello si abitua

allo stimolo, e presto cessa di registrarlo come importante.

 

Durante lo yoga nidra, quando si sviluppa la sensazione di

pesantezza in tutto il corpo, una raffica di impulsi specifici

inizialmente inonda il cervello. Dopo un po ‘di tempo, il cervello

inizia a ignorare questi impulsi e la connessione di

la consapevolezza con il corpo viene temporaneamente spostata. La sensazione

di leggerezza sorge spontaneamente come nostra consapevolezza

derive libere dal suo veicolo fisico. Il risultato è questo, piuttosto

di sensazioni fisiche che si infiltrano e modellano le nostre

coscienza, la nostra coscienza può ora determinare e

dirigere quali esperienze saranno sentite dal corpo.

 

 

41

 

 

 

Sviluppare il controllo emotivo

 

Stimolazione elettrica di parti specifiche dell’ipotalamo,

si trova il sistema limbico e le regioni amigdali del cervello

per suscitare specifiche risposte emotive inclusa rabbia,

aggressività e paura. Per la maggior parte delle persone, questi sentimenti negativi

sono più difficili da controllare delle emozioni positive come l’amore,

gioia, sicurezza e piacere. Tuttavia, nello yoga avanzato

nidra, i praticanti sono invitati a presentarsi volontariamente a questi

emozioni minacciose, pur conservando uno stato di profondità

rilassamento e “testimonianza di consapevolezza” per l’intero processo.

 

Questa pratica porta al nervo dell’operazione simultanea

circuiti negli emisferi opposti del cervello che,

in circostanze normali, non operare mai allo stesso modo

tempo. Quindi si stabilisce un nuovo circuito neuronale che

incorpora due stati di consapevolezza precedentemente inconciliabili

contemporaneamente, ad esempio amore e odio, piacere e dolore, gioia

e dolore Ciò si verifica in modo tale che il rilassamento e

testimoniare la consapevolezza del conflitto e del contrasto

le reazioni emotive vengono mantenute.

 

Con la pratica ripetuta, questa nuova circuiteria diventa un

risposta stabilita, che consente al professionista di gradualmente

andare oltre il regno delle sofferenze umane convenzionali

che derivano dall’attaccamento e dall’avversione per la dualità di

esperienze di vita. Nella vita di un aspirante spirituale,

la cagione di questa barriera della dualità è un obiettivo primario. È

accompagnato dalla singola esperienza di un senso crescente

di beatitudine o estasi interiore (anandam) che sta al di là

i confini del piacere e del dolore e tutte le altre nozioni duali.

A livello psicologico, il frutto di questa pratica è a

prospettiva distaccata nella vita e nella maturità della personalità.

Lo yoga nidra sviluppa così il controllo delle reazioni emotive

e risposte autonomiche. Questo progresso evolutivo è

riflesso nella vita quotidiana come maggiore consapevolezza percettiva,

controllo emotivo e un destino sempre più consapevole.

 

 

42

 

 

 

Simboli dell’Inconscio

 

 

La tecnica di visualizzazione nello yoga nidra è un

pratica importante per sbloccare i contenuti memorizzati

della mente inconscia che normalmente si manifesta solo

durante i sogni. Nei Raja Yoga Sutra (1: 38), Rishi Patanjali

afferma: “Svapnanidrajnanalambanam va” (la mente può essere

reso stabile dandogli conoscenza del sogno e del sonno

supporto). Dobbiamo capire la natura del sogno

stato al fine di comprendere appieno l’uso della visualizzazione in

yoga nidra.

 

Sognare coscientemente

 

Lo yoga nidra è stato definito ‘sonno senza sonno’ perché noi

impara ad entrare nello stato tra il sonno e la veglia senza

perdita di consapevolezza. Questo è l’inizio dell’esperienza di

yoga nidra, ma il suo significato e significato vanno oltre.

L’uomo non illuminato sta sognando costantemente, anche quando lui

è sveglio. Non lo sa perché le sue funzioni sensoriali

sono estroversi. Nel momento in cui tagli la tua consapevolezza

dalle funzioni sensoriali e rilassati, inizi a essere testimone

i sogni. Questo è esattamente ciò che lo yoga nidra realizza.

La psiche dell’uomo sta sognando tutto il tempo, consciamente come

anche inconsciamente. I sogni che abbiamo di notte sono solo

una piccola parte di questa totalità.

 

Nel solito stato di sogno, il contenuto e l’espressione

la sion dei sogni sono legati all’accumulo spontaneo e

 

 

43

 

 

 

rilascio di tensione psichica dal subconscio, così come

il risveglio e l’espressione di più profondo, inconscio

istinti e pulsioni. Tuttavia, nelle pratiche di visualizzazione

di yoga nidra, riconoscimento e rilascio sono volontariamente indotti

mentre creiamo coscientemente il sogno secondo

istruzioni fornite dalla guida o dall’insegnante.

 

Se lo stato di sogno deve essere riconosciuto e utilizzato per guadagnare

conoscenza e accelerare la nostra evoluzione nella vita, un bene

la comunicazione tra il sogno e gli stati di veglia deve

essere sviluppato e mantenuto, e questo è esattamente ciò che è

indotto durante le sequenze di visualizzazione. Il subcon-

il materiale della mente si è risvegliato e inconscio

e rilasciato per essere integrato nella coscienza. Questo

è l’alba dell’immaginazione creativa come distinta dal

soliti processi di “sognare ad occhi aperti” e dormire.

 

Il negozio mentale

 

Le immagini guidate nello yoga nidra sono un metodo di utilizzo del

simbolo o immagine come catalizzatore per provocare una reazione nel

parti inconsce della mente. Come vengono usati questi simboli

e il modo in cui causano questa reazione merita ulteriori indagini

se le immagini guidate devono essere utilizzate in modo creativo.

 

Tutto ciò che sperimentiamo attraverso i sensi, e

anche nei pensieri, lascia un’impronta nella mente. Il

esperienze di vite precedenti, prima infanzia e maturità

sono tutti registrati nella mente inconscia. Spesso quando

le persone iniziano a praticare yoga nidra e meditazione, loro

ricorderà le esperienze precedenti che avevano precedentemente

il dimenticato o il pensiero erano insignificanti. Questo indica quello

il materiale della mente inconscia sta iniziando a

manifesto. Spesso il ricordo di queste esperienze è

diverso dall’esperienza originale, ea volte lo farà

apparentemente non hanno alcuna relazione con l’esperienza originale.

 

Per capire questo, abbiamo bisogno di sapere come la mente

elabora e memorizza queste impressioni o samskara. Questo

può essere illustrato dall’esempio della trasmissione della radio

onde. Per trasmettere le onde radio abbiamo bisogno di un trasmettitore per

 

 

44

 

 

 

invia un segnale e un ricevitore per prenderlo. Il segnale può essere

rappresentato da un modello d’onda. Normalmente l’intera onda

il modello è trasmesso, tuttavia, un altro metodo che può

essere usato invece è prendere “campioni” dell’onda regolarmente

intervalli e trasmettere questi campioni. Quando il ricevitore è

sincronizzato alla stessa frequenza di campionamento, l’originale

il modello d’onda può essere ricostruito all’estremità ricevente.

Ciò significa che è necessaria meno energia per trasmettere il

segnale e ulteriori informazioni possono essere trasmesse al

stesso tempo prendendo campioni di un segnale tra il

campioni di un altro. Quindi, possiamo vedere che l’inoltro

le informazioni non avranno alcuna relazione apparente con l’originale

segnali o messaggi, ma quando viene rielaborato, assume il suo

forma originale

 

La mente elabora anche le informazioni in modo simile. esso

si può dire che l’enorme quantità di informazioni memorizzate

nell’inconscio è in forma simbolica. Un simbolo rappresenta

o contiene le implicazioni di una più ampia gamma di informazioni.

Secondo i nostri samskara, condizioni sociali e religiose

azioni, reazioni e reazioni, diversi simboli della nostra vita

le esperienze formano il contenuto della mente inconscia.

 

Normalmente non abbiamo accesso all’inconscio

mente perché la nostra consapevolezza non è sintonizzata sulla natura di

questi simboli o semi di informazioni. Tuttavia, invocando

alcune immagini e simboli durante il rilassamento profondo, possiamo

colmare il divario di consapevolezza tra il nostro stato di veglia e

l’inconscio. Le immagini guidate fornite dal

l’insegnante durante lo yoga nidra provoca un accordo di risposta

con altri simboli nella mente.

 

Selezione di immagini

 

È necessaria una selezione accurata di immagini da parte di

insegnante di yoga nidra. L’insegnante dovrebbe essere sensibile al

tipi di simboli usati e i livelli della mente loro

appello a. I simboli usati formano due categorie. in primo luogo

ci sono i simboli condizionati, che sono associati

con il nostro quotidiano sociale, culturale, religioso e morale

 

 

45

 

 

 

esperienze. Questi varieranno per persone di diverso

località, paesi e razze e le immagini utilizzate da a

certa situazione culturale può essere completamente priva di significato per

il praticante la cui mente è stata condizionata da altro

tipi di simboli.

 

Poi ci sono i simboli universali (come descritto da

Jung) come mantra, yantra e mandala, che formano parte

della coscienza di ogni uomo, donna e bambino,

indipendentemente dalle tradizioni sociali, religiose e culturali. Questi

i simboli formano la mente “collettiva inconscia” dell’umanità,

e i simboli usati in quest’area invocano risposte molto profonde.

 

Quindi l’insegnante dovrebbe capire l’uso del

simboli e i tipi di risposte che potrebbero essere creati in

la mente dello studente.

 

Rilasciare i samskara

 

Mentre la mente si ritira e punta su un punto,

la cattiveria viene mantenuta concentrandosi su una serie di simboli

o immagini. Ogni simbolo ha una forma definita, che può essere a

figura come Cristo, Buddha o il tuo guru. O potrebbe prendere

la forma di un loto, l’uovo d’oro, il simbolo del chakra, geometrico

forma, mandala, yantra, colore o persino un suono.

 

Inizialmente, quando si tenta di visualizzare il simbolo,

possono sorgere molte immagini che distraggono. Potrebbero avere problemi

forme come demoni, draghi, fantasmi o serpenti; o loro

possono apparire come bellissimi giardini, laghi sereni o visioni di

uomini santi e dei. Questi sono simboli dell’inconscio,

i samskara o impressioni che comprendono l’ego. Essi

può esprimere ricordi dolorosi, bisogni frustrati, insoddisfatti

desideri, inibizioni, paure, complessi e nevrosi. Questi

samskara profondamente radicati condizionano i nostri pensieri e

esperienza, e ci costringono ad agire in determinati modi. Loro sono

spesso la causa principale della tensione, disturbi mentali e

malattia. Il processo di visualizzazione nello yoga nidra consente

per purificare questi samskara dalla mente, in tal modo purificando

gli strati della nostra coscienza, che è necessario prima

il vero progresso nello yoga è possibile.

 

 

46

 

 

 

L’atteggiamento di un testimone

 

Il gioco di simboli e immagini deve essere visualizzato in a

modo distaccato, come se si stesse semplicemente guardando un film.

Si dovrebbe semplicemente rimanere consapevoli delle immagini. Là

non dovrebbe essere un tentativo di analizzare o essere coinvolti in loro

con giudizio o condanna. Quando le immagini sono così

visto oggettivamente, l’ego diventa temporaneamente inattivo. esso

non si identifica più con le inibizioni, i Mi piace o le Non mi piace

che rafforza la sua natura individuale. Pertanto, non più

reprime il materiale che è in conflitto con i suoi preconcetti,

né apprende selettivamente solo quel materiale che

sostiene le sue opinioni e i suoi pregiudizi. Irrazionale, pauroso o

dispositivi e desideri poco pratici salgono nella mente cosciente,

e se visti obiettivamente, scompaiono o sono integrati

nella coscienza.

 

Di conseguenza, l’energia per cui era stata precedentemente utilizzata

la repressione di questi elementi dell’inconscio può quindi essere

utilmente indirizzato ad altre attività. Per un periodo di tempo

si acquisisce una maggiore comprensione della propria natura, e il

conflitto tra la mente conscia e inconscia

si riduce.

 

Associazione diretta e astratta

 

I simboli visualizzati durante lo yoga nidra possono agire direttamente

associazione con i samskara o da un’associazione astratta.

Ad esempio, agli studenti può essere richiesto di visualizzare a

albero. Uno studente può visualizzare un albero in cui cresce

il suo stesso cortile. Questa è un’associazione diretta. Un altro

lo studente potrebbe non essere in grado di visualizzare l’albero, ma potrebbe ricordare

la dolorosa esperienza di cadere da un albero che si è verificato

durante l’infanzia. Questa è l’associazione astratta. Ricordo

di un albero sta provocando quella dolorosa memoria d’infanzia che

è stato associato agli alberi da allora. Immagini utilizzate in

yoga nidra sono più potenti durante questo processo di astrazione

associazione, come tutta una serie di ricordi repressi e

i samskara possono essere richiamati e testimoniati se i simboli sono

scelto con cura dall’insegnante.

 

 

47

 

 

 

Mantra, yantra, chakra

 

Simboli diversi raggiungono diverse profondità della mente. Questo

è come la scienza del mantra e dello yantra si è evoluta, come questi

suoni e simboli sondano i livelli più profondi di

ciousness. I diversi simboli chakra di colore, forma,

la divinità e il mantra sono stati progettati per produrre un’associazione diretta

con i particolari centri psichici, e di conseguenza un

associazione astratta con tutti gli aspetti della manifestazione di quello

chakra nell’individuo. In effetti, gli archetipi nel

il cervello umano è rappresentato nei chakra. Quindi, in

scoprendo la simbologia dei chakra che stiamo scoprendo

e rilasciando i nostri stessi archetipi.

 

I chakra non esistono nel corpo fisico. Essi

esiste nel corpo psichico, che non può essere sperimentato da

i sensi. Ciò richiede che venga percepito uno stato alterato

attraverso la mente. Nello yoga nidra induciamo questo stato di

percezione ritirando gradualmente i sensi durante il

rotazione della coscienza in tutto il corpo, e da

praticare la consapevolezza del respiro. Questo induce sia il pratyahara

e profondo rilassamento. In effetti, è stato dimostrato un profondo rilassamento

essere uno stato alterato di percezione. Una volta che questo stato è stato

indotto, la visualizzazione guidata dell’immagine procede sotto

le istruzioni dell’insegnante.

 

Quindi, è evidente che l’uso di immagini guidate nello yoga

nidra è un metodo molto potente per risolvere i soppressi

conflitti, desideri, memorie e samskara. Allo stesso

tempo è la chiave per il risveglio di un nuovo individuo creativo

con risorse illimitate di conoscenza facilmente accessibili.

 

Il risveglio della creatività

 

Molte, se non tutte, delle scoperte veramente creative nella vita, tali

come quelli di scienza, arte, musica e religione, sono stati fatti

durante i “lampi” creativi dell’intuizione che possiamo capire

come accade quando la conoscenza intrinseca della

superfici coscienti in coscienza. Ci sono molti

esempi documentati. Le rivelazioni di Newton sulla gravità

si è verificato mentre si stava rilassando sotto un melo. furgone

 

 

48

 

 

 

Gogh ha detto che “le immagini vengono da me come in un sogno”. Mozart

una volta composto una composizione musicale completamente nuova mentre

sonnecchiando nella parte posteriore di una carrozza. Einstein ha aumentato il suo

percezione della relatività mentre visualizzi se stesso camminando

lungo un raggio di sole.

 

Tutte queste persone si sono permesse di rilassarsi profondamente

abbastanza per le immagini e le forme del loro inconscio

mente per manifestare come soluzioni ai loro problemi particolari

o ricerca. È stato anche riferito che attraverso l’uso di

rilassamento profondo e visualizzazione, le persone sono state in grado di

diagnosticare la propria particolare malattia prima della conferma

da una visita medica. Questi strati più profondi della mente

contenere le soluzioni a tutti i nostri problemi, ma dobbiamo essere

in grado di consentire loro di manifestarsi pur mantenendo completo

distacco. Uno dei tratti distintivi di un genio è l’abilità

per produrre immagini in grande abbondanza. Anche i bambini

possedere questa abilità, che di solito diventa repressa come loro

sono più condizionati dall’esperienza terrena.

 

Passi per la capacità di visualizzazione

 

Un problema frequente riscontrato nello yoga nidra è la difficoltà

in visualizzazione. Tutti abbiamo la possibilità di visualizzare chiaramente

una volta che la mente si focalizza. Tuttavia, quando la mente

è dissipato, la visualizzazione è difficile perché l’attenzione

non può essere trattenuto abbastanza a lungo affinché l’immagine possa prendere forma. A

in questa fase si consiglia di non visualizzare, ma semplicemente di pensare

su e provare a ricordare esperienze associate al

Immagine. La maggior parte delle persone trova questo facile da fare, ed è l’iniziale

passo. Poi, come si continua a praticare, e il

la personalità diventa più ritirata, le immagini inizieranno

apparire. Queste immagini potrebbero non rimanere a lungo, o potrebbero cambiare

in forma o forma, ma questo processo dovrebbe essere permesso a

continua senza cercare di forzare l’immagine a diventare chiara

e costante. Una volta che la coscienza è completamente ritirata,

quindi può essere concentrato e può essere creata un’immagine chiara.

Quando viene raggiunto questo stato, l’immagine appare chiara e

vivido come nella vita reale.

 

 

49

 

 

 

In realtà, la visualizzazione è un processo semplice. Molti

le persone cercano di visualizzare proiettando un’immagine all’esterno

loro stessi. Tuttavia, durante la visualizzazione, è importante

rilassati e lascia che l’immagine si presenti nella coscienza. Là

non è uno sforzo, nessuna proiezione dell’immagine. Sembra

naturalmente e spontaneamente. Questa è una chiave utile per

capacità di visualizzazione.

 

Un’altra chiave è iniziare a praticare visualizzando familiarità

oggetti, routine quotidiane ed eventi che hanno lasciato un forte

impressione sulla mente. Quando si visualizza un oggetto, esso

dovrebbe essere reso il più ampio possibile nello spazio mentale

(chidakasha) e dovrebbe avere un’espressione dinamica. Quindi se

ti viene chiesto di visualizzare un leone, non provare a visualizzare un leone

seduto tranquillamente in un angolo di una gabbia, ma renderlo grande e

feroce, aggirarsi e ruggire attraverso la giungla. Dinamico

le immagini che hanno azione ed espressione possono essere visualizzate

più facilmente all’inizio Una volta che questa fase è compiuta,

possono essere introdotte immagini statiche.

 

Non aver paura di usare il ridicolo nel tuo

visualizzazioni. Se l’elefante che stai tentando di visualizzare

è in piedi sulla sua testa, va bene, in effetti si può fare

anche lui fa qualche acrobazia. Hai completa libertà

nella tua mente, quindi usalo nelle tue visualizzazioni.

 

Allenamento della memoria

 

La visualizzazione nello yoga nidra può anche essere usata per migliorare

memoria. Questo è fatto attraverso il potere di associazione di

simboli. Quando è necessario ricordare qualcosa, dovresti

trova tanti oggetti e simboli associati a quell’oggetto

il più possibile Quindi, quando il richiamo è necessario, hai un vasto

serie di associazioni su cui attingere.

 

La memoria può anche essere allenata da un continuo verbale o

ripetizione mentale della parola, numeri, formula o qualsiasi altra cosa

è desiderato essere ricordato. Tuttavia, questo processo è

monotono e richiede tempo. Usando simboli associati

è un metodo più diretto ed efficace. Ad esempio, se tu

devi ricordare il nome di qualcuno, in primo luogo puoi anche

 

 

50

 

 

 

richiama altre persone con lo stesso nome Allora potresti

disegnare associazioni dal significato del nome o ciò che il

il nome potrebbe suggerirti. Mentalmente immagina quella persona

azioni, vestiti, carnagione, ecc. insieme al nome come

processo è continuato. Più associazioni puoi fare,

più facile sarà il richiamo. Il più fantasioso che fai

le tue associazioni, più forte è l’impressione e quindi

valore di richiamo, che sarà lasciato nella mente.

 

Altre pratiche suggerite

 

  • La revisione degli eventi del giorno è molto utile in memoria

allenarsi e osservare le proprie azioni e reazioni

nella vita quotidiana. Questa pratica può essere ulteriormente estesa da

ricordando un giorno della tua vita di una settimana fa, un mese fa,

un anno fa, e così via fino alla prima infanzia. Tutto ciò che è

è necessario richiamare un piccolo incidente, quindi espanderlo

il tuo ricordo della sequenza di eventi che lo circondano.

Sarai sorpreso di quanto chiaramente e vividamente i ricordi

si manifesterà.

 

  • Un’estensione della pratica precedente è quella di richiamare e

testimone di traumi passati. Se l’atteggiamento del testimone viene mantenuto,

questo diventa un metodo efficace per superare il

samskara negativo della mente, ma può essere esteso

ulteriormente ricreando l’esperienza nella mente, solo

questa volta con un risultato che avrebbe lasciato un segno positivo

impressione piuttosto che negativa. Questo non solo

aiuta ad alleviare il dolore, ma prepara la mente a rispondere

positivamente quando situazioni simili si verificano in futuro.

 

  • Il respiro può essere usato per condurre immagini visive come

respirando la luce ed espirando le impurità fumose.

Il dolore e il disagio possono essere alleviati dirigendo il

respiro inspirato alla parte interessata e rilascio del

dolore con l’espirazione. La scienza di prana vidya

utilizza tecniche come la visualizzazione della parte interessata

del corpo che viene immerso nella luce e nel calore dell’oro, o

un processo di rimozione del tessuto malato e una ricostruzione

di tessuto sano per facilitare la guarigione.

 

 

51

 

 

 

  • Per sviluppare sentimenti di empatia e sicurezza, puoi

visualizzarti in una bolla o in un bozzolo, caldo,

fortable, sicuro e sicuro. Inizia ad espandere la tua bolla a

includi altri vicino a te, quindi tutte le persone presenti nella stanza. Se

la sensazione è scomoda, ritirarsi in un comodo

spazio finché non si è in grado di espandersi di nuovo. Questa espansione

può essere continuato a includere tutti sulla località,

paese, mondo e universo.

 

Ci sono molte altre possibilità di visualizzazione che

può essere utilizzato una volta che le porte dell’inconscio hanno

stato aperto Il potenziale creativo è vasto e attraverso il

pratica della visualizzazione nello yoga nidra, la possibilità di

la realizzazione avanza di un altro passo.

 

 

52

 

 

 

Oltre il corpo e la mente

 

 

Lo scopo iniziale dello yoga nidra è di rilassare il corpo e

la mente, e quando arrivi all’ultima fase del

pratica provi a dissociarti dal corpo e dal

mente. La tensione, lo stress e le tensioni ti affliggono solo quando

ti identifichi con il corpo e la mente. Nel

notte, quando si entra nel sonno profondo, il processo di

la dissociazione avviene automaticamente. Non ti ricordi

il tuo nome, il tuo corpo o la natura dei tuoi dintorni

durante il sonno profondo. Allo stesso modo, durante la pratica

di yoga nidra, dopo essere entrati in uno stato di profondo rilassamento, tu

dovresti provare a disidentificarti emotivamente dal tuo

corpo e mente.

 

I cinque kosha

 

Gli psicologi moderni si riferiscono alle tre dimensioni del

mente come il conscio, il subconscio e l’inconscio. Nel

le filosofie del Vedanta e dello Yoga sono conosciute come

le dimensioni grossolane, sottili e causali dell’umano

personalità. Queste tre dimensioni sono di nuovo suddivise

nei cinque kosha o corpi che costituiscono il totale

espressione della personalità umana dal più grossolano a

le dimensioni più sottili dell’esistenza.

 

I cinque kosha possono essere prontamente correlati allo psichico

dimensioni logiche, stati fisiologici e diversi livelli

di consapevolezza come illustrato nello schema seguente.

 

 

53

 

 

 

Dimensione psicologica

 

 

I cinque Koshas

 

 

 

54

 

 

Stato fisiologico

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

I cinque kosha sono definiti nei testi yogici come segue:

 

Annamaya kosha (il corpo del cibo) è il corpo fisico di

sangue, ossa, grasso e pelle, che viene percepito attraverso il

sensi. Questo è il livello più grossolano di manifestazione umana.

Il livello di consapevolezza è del piano fisico.

 

Il pranamaya kosha (il corpo pranico) è il sottostante

rete energetica della struttura umana, che consiste in

correnti di prana o energia bioplasmatica. Il livello di

la consapevolezza qui è di funzioni fisiologiche, ad esempio la digestione

e circolazione.

 

Manomaya kosha (il corpo mentale) è lo strato di

operazione cosciente all’interno della sfera della mente.

La consapevolezza qui è dei processi mentali ed emotivi.

 

Vijnanamaya kosha (il corpo psichico) è la dimensione

della nostra personalità che opera sul piano astrale.

Questo è il corpo che sperimentiamo durante i sogni, fuori

esperienze corporee e vari tipi di sensitivi

fenomeni. La consapevolezza è dei piani psichici e causali.

 

Anandamaya kosha (il corpo della beatitudine) è il trascendente

dimensione della personalità umana esistente in totale assenza di

piacere o dolore. Questo è molto importante, ma difficile da

spiegare. ‘Ananda’ è stato erroneamente interpretato come ‘felicità’, ‘gioia’

o “beatitudine”. In realtà è uno stato particolare dove c’è

consapevolezza di né dolore né piacere. A quel tempo, un totale

l’omogeneità è vissuta e questo stato di omogeneità

la consapevolezza è conosciuta come anandamaya. Normalmente, quando tu

sperimentare dolore o piacere, produce mentale

fluttuazioni. Significa che il dolore è un’esperienza, e così è

piacere. Ma in anandamaya kosha, il corpo più sottile di

tutto, non c’è esperienza. Lo strumento dell’esperienza

è stato totalmente trasceso.

 

In definitiva, la pratica in corso di yoga nidra condurrà

hai ragione fino a questo punto, dove solo la vibrazione fondamentale

dei resti inconsci, senza fluttuazioni o mod

ification. Questa è l’esperienza più profonda dello yoga nidra, il

dimensione della totale incoscienza – anandamaya kosha o

il corpo della beatitudine.

 

 

55

 

 

 

Questa esperienza omogenea è stata definita chiaramente

di Adi Shankaracharya nell’antico testo Yoga Taravali:

 

“Quando la mente ha trasceso maya (illusione).

 

Quando l’ego è diventato statico,

 

Quando i sensi non funzionano più.

 

E quando tutte le comunicazioni tra il

la mente e i sensi sono stati tagliati,

 

Quando T e “tu” non esistono più

per un periodo di tempo…”

 

Sperimentare i corpi sottili

 

Nello yoga nidra si realizzano i kosha più sottili

progressivamente dopo che la consapevolezza sensoriale è stata ritirata. Proprio come

il corpo grossolano è costituito dagli organi fisici – i polmoni,

cuore e intestino, attraverso i quali il fisiologico

i processi di respirazione, circolazione e digestione sono

compiuto, così anche i corpi più sottili possiedono il loro

propria anatomia e caratteristiche.

 

Le energie praniche e psichiche fluiscono all’interno della struttura

di nadi e chakra (centri psichici) che formano l’energia

infrastruttura alla base del corpo fisico lordo. Nadi

significa “corrente, flusso o passaggio” e oltre 72.000 nadi sono

di cui ai testi yoga. Di questi, tre sono considerati

più importante. Questi sono conosciuti come ida, pingala e

sushumna nadis, e esistono all’interno dell’asse centrale di

la colonna vertebrale. Ida nadi scorre sul lato sinistro e

conduce l’energia mentale (manas shakti) che è

responsabile per l’intera gamma del nostro mentale e psichico

funzioni; pingala nadi scorre sul lato destro della colonna vertebrale

e conduce l’energia vitale (prana shakti) che si attiva

e mantiene l’intero corpo fisico e i suoi processi.

 

Sushumna, il terzo maggiore nadi, è considerato il

più importante. Scorre nel centro della colonna vertebrale

accordo, ma all’inizio della vita spirituale questo nadi rimane

non attivo. I testi yoga si riferiscono al passaggio di sushumna come il

 

 

56

 

 

 

sonno o latente nadi che è responsabile per la conduzione

l’energia spirituale (atma shakti).

 

Ida, pingala e sushumna emanano dal Muladhara

chakra alla base della colonna vertebrale nel pavimento di

il perineo. Questo è il sedile o il punto di innesco in cui il

l’energia evolutiva della creazione viene contattata e risvegliata

all’interno del corpo umano. È simboleggiato come un sonno,

serpente arrotolato, chiamato kundalini shakti. Nel corpo maschile,

il chakra mooladhara è situato nel corpo perineale, tra

i passaggi urinari ed escretori, e nella femmina lo è

situato al collo della cervice.

 

Ida e pingala nadi provengono dal Muladhara Chakra

da entrambi i lati e si incrociano l’un l’altro nella centrale

asse della colonna vertebrale a quattro chakra intermedi, prima infine

convergenti in ajna chakra, nella parte superiore della colonna vertebrale,

direttamente dietro il centro del sopracciglio medio. I quattro intervenienti

i chakra situati lungo la spina dorsale sono swadhisthana – presso il

livello del coccige; manipura: direttamente dietro l’ombelico;

anahata: al centro del petto, dietro il cuore; e

vishuddhi: a livello della gola.

 

Sushumna nadi è la linea diretta tra il Muladhara

e ajna. È la scala che collega la terra e il

cieli. A differenza di ida e pingala, che funzionano in

tutti, sushumna nadi e l’energia spirituale devono

prima sii risvegliato. Il percorso o canale di sushumna deve essere

risvegliato dalle pratiche dello yoga. Quel risveglio è un

evento storico nell’evoluzione della personalità spirituale

dell’individuo.

 

Entrando nell’inconscio

 

Proprio come possiedi la consapevolezza sensoriale del corpo fisico,

quindi è anche possibile evolvere la consapevolezza del pranico,

corpi mentali, psichici e inconsci. Questo è il processo

di espansione della consapevolezza su cui ti imbarchi nello yoga

Nidra. Quando ti immergi nella tua stessa coscienza, come in

yoga nidra, la tua consapevolezza passa attraverso questi livelli. Come

vai avanti nella pratica che ti immergi sempre più in profondità.

 

 

57

 

 

 

Rimani dalla consapevolezza fisica alla consapevolezza pranica

nel dominio della mente cosciente. Quindi da pranic

consapevolezza per consapevolezza mentale entri nel regno del sonno

e la mente subconscia, ma il filo della consapevolezza

rimane intatto. I sensi sono ora ritirati, tranne che per

udito, che è conservato intatto. Qui la coscienza

è introverso e diventi consapevole del mentale

manifestazioni, sogni e visioni. Praticando yoga nidra

a questo livello, la conoscenza di sé può essere aumentata e la memoria

può essere migliorato La natura può essere trasformata e il

personalità revisionata, eliminando molte abitudini viziose di

pensare e vivere.

 

Il passaggio dalla consapevolezza mentale a quella psichica porta

l’intera dimensione astrale e psichica dell’esperienza in

vista. A questo livello, il professionista diventa ricettivo a

più alta qualità di stimoli e un quantum del tutto diverso.

È in questa dimensione che i fenomeni psi, la proiezione astrale,

di solito si verificano esperienze fuori dal corpo.

 

Queste capacità possono anche essere sviluppate nello yoga nidra ma

non sono lo scopo o lo scopo della pratica. Non c’è

limitazione o limitazione su ciò che può essere raggiunto o

esplorato, ma dal punto di vista spirituale questi obiettivi sono

insignificante. Possono essere temporaneamente affascinanti, come a

nuovo giocattolo per un bambino, ma questo fascino presto impallidisce

la luce intensa dell’auto-realizzazione continua.

 

La discesa finale va da psichica a omogenea

consapevolezza. Qui la mente inconscia, dove tutto mentale

le fluttuazioni e le modifiche cessano e il fondamentale

ritmo dell’universo inconscio / superconscio, oltre

tutte le restrizioni di spazio, tempo e personalità individuale, è

rivelato. Questa è l’ultima esperienza dello yoga nidra, il

illuminazione della mente inconscia per rivelare il super-

stato cosciente

 

 

58

 

 

 

Emergendo in Samadhi

 

 

Y oga nidra è una tecnica che può essere usata per risvegliarsi

facoltà divine, ed è uno dei modi per entrare

samadhi. Nel percorso dello yoga nidra usiamo la consapevolezza del

dimensione fisica per amplificare la visione interiore e la consapevolezza.

Con la pratica delle tecniche di raja yoga, in particolare lo yoga

nidra, cerchiamo di diventare consapevoli del subconscio e

stati inconsci e, infine, entrare nello stato di

supercoscienza.

 

Nel raja yoga, il termine “chitta” rappresenta l’area totale di

coscienza umana, e le onde o modelli di

la coscienza è conosciuta come ‘vrittis’. Proprio come lanci un

ciottolo in un lago limpido e produce dozzine di concentrici

increspature o onde, allo stesso modo, quando un’esperienza

Lampeggia attraverso la mente, produce onde. Quando tu

guarda qualsiasi oggetto attraverso gli occhi, produce onde nel

chitta. Quando senti un suono o pensi a qualcosa

dal passato, che produce anche onde. Se esci nel

oscuro e scambia l’ombra di un albero per una persona, quello

produce onde. Quando vai a letto la sera e ti rilassi

totalmente, che produce anche onde. Ansia, amore e odio

tutti producono onde. Qualunque cosa la mente risponda nel

la forma di un’esperienza fa onde. Cognizione in qualsiasi forma

fa le onde.

 

Nella filosofia del raja yoga queste onde o vrittis lo sono

classificato in cinque modelli di base: giusta conoscenza, sbagliato

 

 

59

 

 

 

conoscenza, immaginazione, sonno e memoria. Quindi, dormi

è considerato come una delle formazioni mentali; non è un

stato di totale incoscienza. Quando chitta assume il

forma di nidra o sonno, c’è qualche traccia di cognizione. Quello

è il motivo per cui al mattino quando ti svegli e

qualcuno chiede: “Come hai dormito?”, dici “Molto bene”. Se

eri totalmente incosciente, e non c’era nessuno a cui pensare

testimone, come sapresti che hai dormito bene? Questo

significa che nello stato di sonno profondo il sé testimonia lo stato

della chitta, ma la chitta non è testimone del sé.

 

Sonno e samadhi

 

Nella filosofia Samkhya e anche nel Vedanta, gli stati di

il sonno profondo e il samadhi sono equiparati. Ci sono molti

indicazioni nel samadhi e nel sonno che sono quasi le

stesso. Nel samadhi, per esempio, non c’è consapevolezza di

tempo, spazio e oggetto perché l’ego è assente. Nel sonno

non c’è anche consapevolezza di tempo, spazio e oggetto perché

l’ego è ritirato. Nel sonno sei perfettamente calmo e

tranquillo e c’è ananda totale. Nel samadhi c’è anche

ananda totale, ma c’è una differenza fondamentale.

 

Mentre nel samadhi l’ego è stato sradicato, a

dormire è solo ritirato per il momento. Nel sonno, il

l’ego va in letargo per così dire, ma nel samadhi l’ego viene consumato

in toto. Quindi, dopo il samadhi non c’è rinascita dell’ego,

ma dopo il sonno c’è un continuo risveglio.

 

Inoltre, nel samadhi c’è una consapevolezza interiore totale perché

il sé, l’atman, è effulgente. Nel sonno, tuttavia, c’è

solo una traccia di consapevolezza interiore, e l’atman o sé non lo è

nell’ambito della cognizione. Ecco perché il sonno è considerato

come condizione di ibernazione e samadhi come chaitanya, il

stato di beata consapevolezza cosciente.

 

Fenomeni pranici durante il sonno

 

Durante il sonno, la mente viene ritirata e subisce un processo

di introversione e trasformazione. In questo momento c’è un

regolazione di pranas. Quando si verifica il sonno, i prana sono

 

 

60

 

 

 

portato giù attraverso vari chakra, secondo il

livello di coscienza e stato dell’esperienza.

 

In quegli individui in cui i modelli di sonno e

i livelli generali di consapevolezza rimangono non evoluti, prana

funzione prevalentemente in manipura e swadhisthana

durante lo stato di sogno, come fanno durante il

vita attiva di veglia. In quelli di un temperamento più sattvico,

i prana a volte operano prevalentemente in vishuddhi

dove c’è l’esperienza della completa incoscienza,

e altre volte in anahata chakra dove avvengono i sogni.

Anche le funzioni psichiche e causali superiori sono modulate

attraverso questi chakra. Tuttavia, in coloro che sono altamente

evoluto, i pranas non riposano in vishuddhi o in anahata, ma in

sahasrara durante il sonno profondo e in ajna durante il

esperienza di sogno e visione. Questa è la spiegazione tantrica

di sonno e sogni.

 

Trascendendo i nostri limiti

 

Secondo lo studio che ho fatto, l’ego è solo in grado di farlo

muoversi all’interno di una certa zona nel cervello. Ci sono molti

scomparti che non funzionano consapevolmente e

quindi l’ego o jivatma non è in grado di manifestarsi dappertutto

l’intero cervello. Durante lo yoga nidra quello che succede è che il

il cervello diventa un’entità omogenea, e quindi il sé o

l’atman è in grado di pervadere l’intera struttura. Perciò,

se proviamo a praticare questa forma di consapevolezza interiore dinamica noi

può imparare a mantenere la coscienza totale anche durante il sonno.

 

Darò un altro punto per spiegarlo. Quando tu

concentrarsi sul trikuti, o punto d’incontro al sopracciglio

al centro, vedi una piccola luce. Quando vai in profondità

concentrazione, questa luce si allarga sempre di più e

alla fine il prana o il respiro si fermano del tutto. Per tanto tempo

mentre visualizzi quella luce amplificata, il respiro rimane in a

stato di sospensione. Nel momento in cui la luce scompare, il

il respiro comincia a rinascere. Cos’è questa luce? È il simbolo di

consapevolezza nell’inconscio totale. Questo è esattamente il motivo

si raccomanda la concentrazione su uno yantra o un mandala.

 

 

61

 

 

 

Se riesci a dormire con la consapevolezza di un mandala o un simbolo,

allora puoi diventare consapevole dell’inconscio totale. Questo

significa anche che la tua consapevolezza sta pervadendo tutto il cervello

e non solo parte di esso.

 

Al momento non sei in grado di funzionare attraverso il

cervello intero in qualsiasi stato di coscienza. Ci sono grandi

aree del cervello che non sono sotto la vostra giurisdizione.

Durante la pratica dello yoga nidra, quando vai nel

stato di sonno con un simbolo, sei in grado di trascendere il

limitazioni della natura.

 

Aprendo le porte della percezione

 

L’uomo com’è oggi è incompleto. Potrebbe avere l’uso

di tutti i suoi organi e arti; potrebbe essere in grado di capire

matematica, fisica, chimica e così via, ma lo è

incompleta perché la sua mente superiore non funziona. lui

non è sapere e capire attraverso l’intero cervello.

Pertanto la sua cognizione è limitata o difettosa.

 

Molti filosofi dall’est come dall’ovest hanno

ha sottolineato che la percezione dell’uomo è errata. Quando tutto

le aree silenziose entrano in funzione e tu sei in grado di farlo

percepisci attraverso l’intero cervello, chissà cosa vuoi

vedere? Forse tutte le tue teorie e le tue equazioni scientifiche lo faranno

modificare. Le tue definizioni filosofiche, morali ed etiche

potrebbe anche cambiare.

 

Questo è precisamente il motivo per cui gli yogi hanno un diverso

modo di pensare. Molte volte troviamo le loro idee strane e

non siamo d’accordo con loro. Questa è la cosa che abbiamo

capire; la natura del cervello totale è inconscia,

mentre la natura di un cervello parziale è cosciente.

 

Questo cervello mondano è solo esternamente consapevole. Il

il cervello parziale è incapace di guardare dentro, ma è capace

di sognare le esperienze esterne. Sai come

le esperienze sono Non c’è alcun piacere inerente all’esterno

oggetto, ma questo cervello parziale sovrappone il piacere ad esso.

Non c’è niente di doloroso fuori, ma questo cervello limitato

sovrappone tutto il dolore perché soffre di cataratta.

 

 

62

 

 

 

Questo cervello parziale sperimenta l’oggetto esterno in a

moda difettosa, e la stessa cosa si applica quando sembra

entro. Non c’è alcun problema dentro, ma questo piccolo cervello vede

molti problemi. Immagina un’esperienza, un desiderio, a

memoria. Questo non è il caso nel cervello totale, che è

omogeneo e il veicolo dell’inconscio.

 

Il sonno rappresenta quel cervello omogeneo. Quando sei

dormendo stai riposando nell’inconscio totale,

completamente pervadendolo. Nella filosofia yogica il totale

l’inconscio è noto come hiranyagarbha. È anche conosciuto come

il corpo causale o come shivalingam. Ora sorge la domanda:

da questa totale incoscienza dove non ci sono differenze

percepito, da questo punto di percezione in cui tutta la creazione

procede avanti, come risvegliare la coscienza? quando

puoi risvegliare un piccolo punto di consapevolezza in quel totale

inconscio, che si chiama superconscio.

 

Importanza del simbolo

 

Questa è precisamente la spiegazione dell’adorazione degli idoli o simbolica

meditazione. Non stiamo confondendo Dio e l’idolo qui. Dio è

senza forma e senza nome, oltre tutte le barriere del tempo e

spazio.Non ci possono essere due opinioni a riguardo. Ma il nostro

il problema rimane: come uscire ancora dall’inconscio

ancora rimangono sul petto di esso? Pertanto, proprio dal

All’inizio, si deve avere un simbolo. Il simbolo può essere a

luce, fiamma di candela, loto blu o rosso, luna piena, brillante

sole, stella scintillante o il tuo guru. Puoi scegliere qualsiasi oggetto,

ma il migliore e più semplice di tutti i simboli è il bindu.

 

Nel Tantra si dice che tutto è emerso dal

bindu: un punto che può essere visualizzato come una piccola luce. Questo

punto interiore di illuminazione, che emana dal trikuti, è

noto come atmajyoti, luce del Sé. La parola Self no

implica l’ego qui. Nello yoga usiamo il Sé con una “S” maiuscola

l’atman o consapevolezza trascendentale. Non ha niente da fare

con nome e forma, ecc. È auto-illuminante. È qui, là,

e ovunque. Pertanto, al fine di trasformare il sonno in

samadhi, all’inizio usiamo il simbolo.

 

 

63

 

 

 

Mindfulness not mindlessness

 

Lord Buddha parlò di shoonya, lo stato inconscio,

che è generalmente interpretato come vuoto, assenza di qualsiasi cosa

e ogni cosa. Molte persone sono arrivate a crederlo

shoonya significa meditazione sul nulla, ma questo è un

malinteso. Se esaminate il sistema buddista di

la meditazione, se vipassana di anapanasati, troverai

nessuna menzione di shoonya. C’è sempre una base per la mente,

un percorso per la consapevolezza. In effetti, in tutti i sistemi di

meditazione, non viene data alcuna pratica di shoonya.

 

Se leggi le scritture buddiste, in ogni passaggio

Buddha parla di “consapevolezza”. Non c’è un passaggio

negli insegnamenti del Buddha che dice di essere senza mente. lui

usa sempre la parola “consapevolezza”. Quando inspiri

e fuori, sii consapevole. Se il tuo corpo fluttua, sii consapevole.

Se la tua mente è concentrata o dissipata, sii

consapevole. Segui tutte le esperienze della mente. Segui il

mente dalla mente. Il Buddha disse persino: “Stai attento a

assenza di mente. “Quindi, shoonya non dovrebbe essere male interpretato.

 

La notte oscura dell’anima

 

Secondo la filosofia indù, shoonya è molto importante

cifre. Coloro che hanno studiato matematica conoscono il valore

di zero. Shoonya e zero hanno lo stesso significato. tu

non posso dire che shoonya non è niente. Shoonya ha un totale

valore. Qualcuno che vuole svegliarsi in quella notte oscura di

l’anima deve avere un simbolo per guidarlo attraverso il

area inconscia di shoonya.

 

Hai mai letto della notte oscura dell’anima?

Sfortunatamente quelli che hanno interpretato questo stato hanno

mai sperimentato. Questa non è una critica, è una dichiarazione

di fatto. A meno che tu non abbia l’esperienza, cosa sai

riguardo la notte oscura dell’anima? Una volta all’anno in India noi

celebra Shivaratri, la notte del Signore Shiva. Ora, in questo

notte oscura dell’anima, lascia che la luce emerga.

 

Quindi il simbolo ha la sua importanza. Non puoi dire

che è tutta immaginazione e ipotesi. Solo le persone

 

 

64

 

 

 

chi non capisce dice questo. Se guardi un fiore, e

poi chiudi gli occhi e vedi la controparte del fiore

dentro, chiameresti quell’immaginazione? È vero che il

il fiore non è dentro, ma il tuo chitta ha assunto il modello

di un fiore. E se riesci a rendere il tuo chitta più efficiente,

può visualizzare esattamente il fiore all’interno.

 

Quando hai visualizzato il fiore chiaramente e

completamente dentro, e sai che lo stai visualizzando,

sei sul piano del subconscio. Quando hai visualizzato

il fiore esattamente nello stesso colore e dimensione, ma

non sei consapevole di visualizzarlo; quando sei

non consapevole di tempo e spazio, quando il processo di visualizzazione

è al di là della cognizione e non sei a conoscenza del simbolo,

c’è solo un fiore, esattamente come vedi qui; tu sei sveglio

nella notte oscura dell’anima.

 

Sei uscito dall’inconscio totale, e questo

la fase è seguita dall’eliminazione totale del simbolo, perché

in samadhi non c’è forma. Tutte le forme, simboli e

i concetti si fondono completamente in quella supercolla omogenea

consapevolezza. Non c’è differenziazione. Pertanto, yogi

capire quanto è vicino il sonno al samadhi. Dormi in Samkhya,

nello yoga, è conosciuto come nidra, ed emergendo da quello stato è

conosciuto come yoga nidra.

 

Lo yoga nidra su cui ti sei esercitato e

è solo l’inizio, l’inizio.

 

 

65

 

 

 

pratiche

 

 

Schema della pratica

 

 

Y oga nidra è una pratica che generalmente dura per venti a

quaranta minuti. Esistono tecniche separate per le persone

soffre di ipertensione e altri problemi, e per

quelli che vogliono andare in profondità nel lato spirituale dello yoga.

 

Lo yoga nidra è in realtà una pratica molto semplice, e tu

puoi impararlo da un nastro o da un disco. Prima di iniziare, scegli a

stanza tranquilla e chiudi le finestre e le porte. Spegni il

televisione o radio, allentare il colletto e la cravatta e accendere

il registratore. Quindi sdraiati in shavasana e ascolta

le istruzioni. Continua seguendo le istruzioni mentalmente.

Non concentrarti, non controllare il tuo respiro, ascolta

alle istruzioni e seguirle mentalmente. Più

cosa importante nello yoga nidra è astenersi dal sonno. Se tu

addormentarsi perdi la consapevolezza a cui miri

nella pratica.

 

Preparazione per la pratica

 

Lo yoga nidra viene eseguito in shavasana, che riduce al minimo

sensazioni tattili eliminando il contatto tra gli arti

del corpo. Punta delle dita, che sono organi estremamente sensibili

di tocco, sono tenuti lontano dal pavimento girando i palmi

delle mani verso l’alto. Indossare abiti leggeri e larghi.

La stanza non dovrebbe essere né calda né fredda, e dovrebbe esserci

non ci sono brezze o spifferi diretti verso il corpo. Vista

gli stimoli vengono eliminati semplicemente chiudendo gli occhi.

 

 

69

 

 

 

La mente è quindi focalizzata sui suoni esterni. Cado

le impressioni sensoriali furono forzatamente escluse, quindi la mente

diventerebbe irrequieto e disturbato Pertanto, la mente

è diretto a pensare a suoni esterni ea spostarsi da

suono per suonare con l’atteggiamento di un testimone. Dopo alcuni

tempo la mente perde interesse nel mondo esterno e

automaticamente diventa silenzioso. Questo metodo di calmare il

la mente si chiama antar mouna. Prepara la coscienza

per praticare lo yoga nidra.

 

Risolvere

 

Devi scegliere il tuo sankalpa con molta attenzione. Il

la formulazione dovrebbe essere molto precisa e chiara, altrimenti lo sarà

non penetrare nella mente subconscia. I seguenti sono a

poche affermazioni brevi, positive e chiare che possono essere utilizzate:

 

  • Risveglierò il mio potenziale spirituale.

 

  • Sarò una forza positiva per l’evoluzione degli altri.

 

  • Avrò successo in tutto ciò che intraprendo.

 

  • Sarò più consapevole ed efficiente.

 

  • Raggiungerò la salute totale.

 

Scegli un solo sankalpa in base alle tue esigenze e

inclinazioni: non avere fretta Una volta che hai scelto a

sankalpa non devi passare a un altro. Non aspettarti

risultati durante la notte. Il tempo è richiesto a seconda della natura

della risoluzione e del grado in cui è piantata nel

mente. Il risultato dipende dalla tua sincerità e profondo sentimento

bisogno di raggiungere l’obiettivo del tuo sankalpa.

 

Rotazione della coscienza

 

Rotazione della coscienza attraverso le diverse parti del

il corpo non è una pratica di concentrazione, e non lo è

coinvolgere qualsiasi movimento fisico. Durante la pratica lì

sono solo tre i requisiti da soddisfare: (i) rimanere consapevoli,

(ii) ascoltare la voce e (iii) muovere la mente molto rapidamente

secondo le istruzioni. Quando l’istruttore dice

‘pollice della mano destra’, ripeti mentalmente, pensa alla destra

mano pollice e andare avanti. Non è necessario essere in grado di

 

 

70

 

 

 

visualizza le diverse parti del corpo. Devi solo diventare

abituato a seguire la stessa sequenza, mentalmente

ripetendo i nomi delle diverse parti del corpo nello stesso

modo in cui il bambino impara a ripetere le lettere dell’alfabeto.

Non devi ricordare quale parte verrà dopo. Il

l’intero processo ha luogo nella mente subconscia.

 

La sequenza delle parti del corpo deve essere automatica,

spontaneo e completo. Alcune persone insegnano yoga nidra

in un modo molto non sistematico. A volte iniziano alla testa

e vai alle dita dei piedi. A volte iniziano con la sinistra

pollice e altre volte con la destra. Tuttavia, la pratica

di yoga nidra è molto sistematico.

 

La rotazione della coscienza nello yoga nidra procede in

una sequenza definita, che inizia con il pollice destro e

termina con il mignolo del piede destro; poi il circuito

dal pollice sinistro al mignolo del piede sinistro. successivo

i circuiti procedono dai talloni alla parte posteriore della testa, e

dalla testa e caratteristiche facciali individuali alle gambe.

 

Consapevolezza del respiro

 

Dopo che queste rotazioni di coscienza sono state completate,

il rilassamento fisico viene quindi continuato e completato da

attirando l’attenzione sul respiro. In questa pratica semplicemente

mantiene la consapevolezza del respiro; non ci dovrebbe essere

tenta di forzarlo o cambiarlo. Si può guardare l’alito

le narici, nel petto o nel passaggio tra l’ombelico

e la gola. Di solito, si ottiene un maggiore rilassamento

contando contemporaneamente i respiri mentalmente. Consapevolezza di

il respiro non solo favorisce il rilassamento e la concentrazione,

ma anche risveglia le energie più alte e le indirizza verso tutti

cellula del corpo. Assiste il pratyahara dal corpo sottile dentro

le pratiche che seguono.

 

Sensazioni e sensazioni

 

Poi arriva il rilassamento sul piano dei sentimenti e delle emozioni.

Sentimenti che sono intensamente fisici o emotivi sono ricordati

o risvegliato, sperimentato pienamente, quindi rimosso. Di solito questo

 

 

71

 

 

 

viene praticato con coppie di sentimenti opposti, come il calore e

freddo, pesantezza e leggerezza, dolore e piacere, gioia e

dolore, amore e odio. L’abbinamento dei sentimenti nello yoga nidra

armonizza gli emisferi opposti del cervello e aiuta

nel bilanciare le nostre unità di base e le funzioni di controllo che

sono normalmente incoscienti. Questa pratica si sviluppa anche

forza di volontà sul piano emotivo e genera emozioni

rilassamento attraverso la catarsi, come ricordi di profondo

i sentimenti sono rivissuti.

 

visualizzazione

 

L’ultimo stadio dello yoga nidra induce il rilassamento mentale. Nel

questa parte della pratica, lo studente visualizza le immagini

nominato o descritto dall’istruttore. Dal momento che le immagini che

sono usati spesso hanno un significato universale e potente

associazioni, portano i contenuti nascosti del profondo

inconscio nella mente cosciente. Le immagini utilizzate in

questo libro include paesaggi, oceani, montagne, templi,

santi e fiori, storie e descrizioni di potenti

simboli psichici come i chakra, il lingam, la croce,

o l’uovo d’oro.

 

La pratica della visualizzazione sviluppa auto-consapevolezza e

rilassa la mente, eliminandola dal turbamento o dal dolore

Materiale. Guida la mente alla concentrazione o dharana. Nel

fasi avanzate, la visualizzazione si sviluppa in dhyana o pura

meditazione. Poi c’è l’esperienza cosciente del

oggetto visualizzato nell’inconscio, la distinzione tra

conscio e inconscio si dissolve e distrae le immagini

cessare di sorgere.

 

Termina la pratica

 

La pratica di visualizzazione di solito è finita con un’immagine

che evoca profondi sentimenti di pace e calma. Questo

rende la mente inconscia molto ricettiva al positivo

pensieri e suggerimenti. Pertanto, la pratica dello yoga

nidra termina con una risoluzione. Questo ordine diretto dal

la mente cosciente per l’inconscio è il seme che abilita uno

 

 

72

 

 

 

cambiare radicalmente atteggiamento, comportamento e destino. esso

è molto importante che la risoluzione sia dichiarata chiaramente e

positivamente. Questo darà la forza della mente e un positivo

prospettiva. Si dovrebbe avere la sincera fiducia che la risoluzione lo farà

essere efficace Questa fede rafforza l’effetto della risoluzione

sulla mente inconscia, in modo che la risoluzione diventi un

realtà nella vita di una persona.

 

La pratica dello yoga nidra si conclude gradualmente

portando la mente dalla condizione del sonno psichico a

lo stato di veglia.

 

 

73

 

 

 

Suggerimenti generali

 

 

Y oga nidra può essere praticato in una lezione di yoga oa casa. esso

dovrebbe essere eseguito in una stanza chiusa e silenziosa che abbia un

temperatura confortevole ed è privo di insetti. La privacy è

essenziale, e tutte le interruzioni improvvise devono essere evitate.

Lo yoga nidra dovrebbe essere praticato nella semioscurità, non in

oscurità totale o in piena luce. Le tenebre e la luce hanno un

potente effetto sul cervello. Nel buio più totale la mente

tende a dormire, mentre in piena luce la mente è attenta.

Pertanto, al fine di mantenere uno stato di consapevolezza rilassata,

un equilibrio tra introversione ed estroversione, semi-

l’oscurità è necessaria.

 

La stanza dovrebbe essere ben ventilata, ma non ventilata. Se una

il ventilatore è necessario, non si dovrebbe mentire nel suo tiraggio diretto. Se lo yoga

la nidra è fatta all’aperto, la testa e il corpo dovrebbero essere

completamente coperto per evitare qualsiasi disturbo fisico. In un

classe, ogni persona dovrebbe essere fisicamente separata dalla sua

vicinato. L’abbigliamento dovrebbe essere leggero e sciolto. Perché

la temperatura corporea tende a cadere durante il rilassamento, lo è

consigliato di coprire il corpo con una coperta sottile.

 

Yoga nidra dovrebbe essere praticato allo stesso tempo ogni

giorno, al mattino presto, preferibilmente tra le quattro

e sei o la sera poco prima di andare a letto in ordine

per indurre un sonno profondo e ristoratore. Le persone tornano a casa

dal lavoro nel tardo pomeriggio dovrebbe prima andare in pensione al loro

stanza e pratica yoga nidra per cinque o dieci minuti. Questo

 

 

74

 

 

 

li aiuterà a rilassarsi e fare la transizione tra

lavoro e casa con maggiore facilità.

 

Lo yoga nidra dovrebbe essere praticato a stomaco vuoto.

Lasciare almeno tre ore per la digestione di un pasto pesante e

mezz’ora per l’assestamento di spuntini leggeri. Nello yoga

nidra la temperatura corporea interna scende molto velocemente e il

la produzione di enzimi digestivi è notevolmente ridotta. quelli

le persone che hanno una costituzione iperacida possono tranquillamente prendere un

piccolo tè, caffè, succo di frutta, pane o qualche biscotto. Ma se

la propria costituzione è ipoacidica, è preferibile non prenderla

proprio niente.

 

Durante lo yoga nidra, c’è una cosa in particolare

attento, e che non è quello di cadere in un sonno profondo. Se uno

si sente assonnato o la pratica si sta facendo appena prima di dormire, a

doccia fredda dovrebbe essere presa in anticipo.

 

Hai bisogno di un insegnante qualificato

 

Lo yoga nidra è in realtà una tecnica molto semplice e può esserlo

imparato da una registrazione su nastro. Tuttavia, è preferibile per

iniziare gli studenti a praticare yoga nidra sotto la guida

di un insegnante esperto

 

Lezioni regolari, accompagnate da esercitazioni private con a

registrazione su nastro della stessa pratica utilizzata nella classe, abilitazione

lo studente capirà la tecnica e richiamerà tutto il

istruzioni senza sforzo. Mentre si trova in uno stato di profondo rilassamento

lo studente impara rapidamente e assorbe il contenuto, la velocità,

e sequenza di istruzioni. Questo apprendimento inconscio

processo è più completo di una comprensione intellettuale,

che può effettivamente essere un ostacolo alla pratica di successo

di yoga nidra.

 

Un insegnante conosce il tipo di pratica adatta

alle esigenze di uno studente e può variare di conseguenza. Per esempio,

se uno studente è teso, allora la tecnica enfatizzerà

rilassamento; mentre se lo studente si rilassa facilmente, allora il

la pratica dello yoga nidra progredirà maggiormente verso la meditazione.

Dormire comunemente si verifica nello yoga nidra, così come in altri

tipi di concentrazione e meditazione. In effetti, recenti

 

 

75

 

 

 

la ricerca ha dimostrato che i professionisti esperti di

la meditazione spende dal 10 al 50 percento della meditazione

tempo che dorme Quando si pratica lo yoga nidra da solo, lo è

facile addormentarsi senza esserne consapevole, ma in classe il

l’insegnante può aiutare lo studente a rimanere vigile inserendo il

promemoria, “Non dormire per favore” nei momenti giusti. Se uno

si addormenta non c’è nulla di male, ma si svilupperà svegliandosi

la pratica.

 

Se nessun insegnante è disponibile, una buona alternativa è una cassetta

registrazione su nastro di una lezione dal vivo. In caso contrario, si potrebbe fare un

registrazione su nastro da utilizzare durante l’allenamento. Se non c’è il nastro

registratore disponibile, quindi chiedere a un amico o un familiare a

leggi le istruzioni mentre ti eserciti.

 

Non è raccomandato istruire te stesso fino al

tutta la pratica è molto chiara nella tua mente, quindi non lo fai

devo fermarmi ovunque e cercare di ricordare cosa viene

Il prossimo. Altrimenti ti sforzerai di cercare di ricordare

la sequenza di rotazione del corpo e l’intera pratica lo farà

perdere il suo flusso. Invece di raggiungere il rilassamento diventerai

molto teso. Pertanto, all’inizio è molto meglio

pratica seguendo la voce dell’insegnante o le istruzioni

su una registrazione su nastro. Certo, dopo un po ‘di tempo lo sarai

in grado di praticare l’intero processo senza l’ausilio di alcuno esterno

agenzia. Sarai in grado di avviare le istruzioni e

rispondere a loro senza sforzo.

 

Asana preliminari

 

Il dolore, la rigidità e la tensione generale nel corpo sono grandi

ostacoli alla pratica dello yoga nidra. Quindi, yoga

idealmente dovrebbe essere eseguito nidra dopo le asana yoga. UN

sequenza tipica potrebbe essere la seguente: pawanmuktasana,

shavasana (per principianti); sarvangasana, halasana, matsy-

asana, paschimottanasana, bhujangasana, shalabhasana o

sirshasana (per i professionisti più avanzati).

 

Come alternativa più breve a questa serie, da sei a dodici round

di surya namaskara è eccellente per allentare le articolazioni e

muscoli e massaggiare gli organi interni. naukasana

 

 

76

 

 

 

praticato da tre a cinque volte induce fisico generale

il relax ed è un’ottima preparazione per lo yoga nidra.

 

Posizione

 

Lo yoga riidra è praticato in shavasana. Studi scientifici hanno

dimostrato che questa è la posizione più favorevole al rilassamento,

poiché riduce al minimo la stimolazione sensoriale. Uno

dovrebbe giacere sulla schiena su una coperta o un tappetino sottile posizionato

il pavimento.La colonna vertebrale deve essere diritta. Le braccia dovrebbero essere

dritto e posizionato leggermente lontano dal corpo. Le mani

dovrebbe essere rilassato, palmo verso l’alto, con le dita leggermente

piegato. In alternativa, le mani possono essere posizionate fiat, una sopra

l’altro, sul petto, con i gomiti sul pavimento. Mentre

questo aumenta il contatto fisico, è adatto a persone che

trova la posizione preferita scomoda. Le gambe dovrebbero

essere etero e collocato a trenta-trentacinque centimetri l’uno dall’altro

per evitare il contatto tra le cosce.

 

Idealmente, nessun cuscino dovrebbe essere usato. Tuttavia, se questo è

scomodo, può essere posizionato un cuscino sottile o una coperta piegata

sotto la testa. Gli angoli del cuscino dovrebbero essere sotto

le spalle per rilassare collo e spalle.

I cuscini spessi non dovrebbero essere usati, poiché causano tensione

nel collo. La parte bassa della schiena può essere supportata da un piccolo

cuscino se si avverte dolore o fastidio in quest’area durante il

pratica dello yoga nidra.

 

Sebbene shavasana sia la migliore posizione per lo yoga nidra, lo è

può anche essere praticato in posizione seduta o in piedi.

Se hai la tendenza ad addormentarti molto rapidamente nello yoga

nidra, allora è meglio esercitarsi stando in piedi.

 

Come viene data la pratica

 

Le istruzioni nello yoga nidra dovrebbero essere date ad una velocità

che mantiene la mente in movimento veloce, ma le consente di capire

ed esegui ogni istruzione come viene data. La velocità sarà

variano in base allo stadio della pratica e allo studente

stato mentale. La rotazione della coscienza e rapida

le immagini sono in genere molto veloci. La mente non dovrebbe rimanere

 

 

77

 

 

 

qualsiasi punto per un lungo periodo; continua a saltare dal punto

indicare. Non permettere alcun momento di concentrazione o sensitivo

le immagini arriveranno. Lo yoga nidra non è concentrazione. Il

immagini per la visualizzazione, come albero di mango, fiore di rosa, barca

su un fiume, spiaggia sabbiosa e così via, dovrebbe essere preciso e dentro

successione rapida.

 

Quando si forniscono visualizzazioni estese, come camminare

nel parco, l’uovo d’oro, una storia, ecc., le immagini dovrebbero essere

regolato in modo tale da servire da trampolino di lancio

ulteriori pratiche di concentrazione in seguito.

 

Se insegni ai bambini la nidra dello yoga, dai loro

visualizzazione interna, distinte immagini non associate in rapido

successione, usando numeri, colori, forme, scene da

natura, o qualcosa di fantasioso.

 

L’abilità di visualizzazione è in realtà il punto finale dello yoga

nidra, e lo scopo qui è quello di controllare il proprio percettivo

funzionalità. Se l’istruttore dice rosa rosa e tu immagini

come sembra, questo significa che la tua ricettività è acuta. Se lui

dice rosa rosa e tu ci provi, ma non riesci a immaginarlo, questo

significa che non sei ancora arrivato al punto di ricettività. Se

dice rosa rosa e tu vedi la rosa come un leggero interpsichico

visione, allora sei andato troppo in profondità e sei passato oltre

lo stato di ricettività. In visualizzazione, sequenza rapida

le immagini mantengono più efficacemente lo stato ricettivo.

 

La pratica dello yoga nidra dovrebbe essere variata per adattarsi al

tempo disponibile e capacità degli studenti. È di più

desiderabile farlo aggiungendo o eliminando parti intere, piuttosto

che variando la velocità con cui le istruzioni sono

dato. Le pratiche che seguono sono state organizzate per

facilitare questo, oltre a fornire una serie di pratiche graduate

per ogni parte dello yoga nidra. Uno schema completo di yoga

le pratiche di nidra 1-5 sono incluse in questa sezione.

 

Linee guida per garantire una pratica di successo

 

Prima di tutto, mentre pratichi lo yoga nidra, non mirare ad andare

in profondità.Questo è l’errore più grande. Cerca di essere spontaneo,

rilassato e molto in pace con te stesso. Anche se il

 

 

78

 

 

 

il cervello non collabora a volte, non è male. periodico

le distrazioni che vengono di volta in volta ti aiuteranno

yoga nidra perché mantengono la consapevolezza in modo molto vigile

condizione e non ti permettono di scivolare nel sonno.

 

Se avverti alcun tipo di tensione durante la pratica

conto di malattia, costrizione fisica o una sorta di mentale

disturbo, ricorda sempre che questo è temporaneo

Esperienza. Potrebbe essere lì per alcune sessioni, o potrebbe essere

una caratteristica irregolare o frequente. In ogni caso, dovresti

continua con la tua pratica; la prossima sessione sarà probabilmente

meglio. Tuttavia, durante lo yoga nidra, se irrequietezza o

cresce il disagio, non vi è alcun danno nello spostare il proprio corpo

regola la tua posizione, o puoi persino dormire un po ‘.

 

Bisogna fare attenzione nella selezione della visualizzazione.

Le immagini utilizzate sono spesso simboli potenti e possono produrre

reazioni negative nelle persone che li associano

esperienze spiacevoli o paure irrazionali. Cura particolare

dovrebbe essere esercitato con immagini che evocano la paura di cadere, di

acque profonde, essere bruciati o essere colpiti dalla caduta o

oggetti sporgenti. Dove sono usate queste immagini, potrebbe essere

appropriato per inserire rassicurazioni. Sebbene lo yoga nidra

dovrebbe aumentare la consapevolezza dei contenuti della mente,

questo dovrebbe accadere solo gradualmente, non traumaticamente.

 

Durante la pratica, se la mente è inondata di negativo

pensieri o immagini, cerca di non lasciarti disturbare. Questi

i pensieri sono un’espressione delle tossine mentali esistenti in

gli strati più profondi della coscienza, che cercano un canale di

pubblicazione. Consentendo il libero passaggio a queste espressioni negative,

la pratica potrebbe non avere molto successo all’inizio,

ma dopo un po ‘di tempo la negatività si esaurirà e

la tranquillità prevarrà.

 

Alcune delle pratiche avanzate possono comportare un profondo

stato di rilassamento e meditazione. È molto importante,

quindi, che la mente sia estratta da questo stato

gradualmente. Una brusca transizione da questo stato profondo a

la coscienza del risveglio blocca temporaneamente la mente, e

può causare mal di testa Allo stesso modo, alcune persone diventano

 

 

79

 

 

 

spaventati dalla profondità del loro rilassamento se vengono portati

troppo velocemente. In entrambi i casi, il soggetto dovrebbe sdraiarsi

in shavasana e pratica la consapevolezza del respiro fino a che lui

diventa calmo

 

Infine, è particolarmente importante che gli insegnanti evitino

esprimere giudizi di valore negativo, diretti o impliciti

le esperienze di uno studente. Tutte le esperienze, apparentemente

positivo o negativo, dovrebbe essere convalidato. L’insegnante dovrebbe

Evita assolutamente dichiarazioni del tipo, ‘Non ti preoccupare se tu

non vedo questo, ‘poiché sono sicuri di fare lo studente

preoccupazione. Gli studenti dovrebbero essere scoraggiati dalla discussione inattiva

delle loro esperienze nello yoga nidra.

 

 

80

 

 

 

Yoga Nidra 1

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

Respirazione

 

 

Visualizzazione dell’immagine

 

Risolvere

 

finire

 

Breve alternativa

pratiche

 

 

introduttivo

 

Corpo / Om

 

 

Lato destro, lato sinistro, posteriore, anteriore,

parti principali

 

Conteggi di respiri con l’ombelico, il petto,

consapevolezza della gola e delle narici; ogni

27 a 1

 

introduttivo

 

 

Come intermezzo al lavoro

Come un preludio per dormire

 

 

81

 

 

 

Preparazione: Preparati per lo yoga nidra. Sdraiati

la tua schiena sul pavimento e adotta la posa chiamata

shavasana. In questa posizione il corpo dovrebbe essere dritto

dalla testa ai piedi, le gambe leggermente divaricate e le braccia a

poco lontano dal corpo, con i palmi delle mani

rivolto verso l’alto, (pausa) Regola tutto, il tuo corpo,

posizione e vestiti, finché non sei completamente

lavoro confortevole. Durante lo yoga nidra non dovrebbe esserci alcun fisico

movimento, (pausa) Chiudi gli occhi e tienili rigorosamente

chiuso finché non ti viene detto di aprirli. Prendi un profondo

respiro e mentre espiri senti le preoccupazioni e le preoccupazioni

del giorno sgorga da te. (pausa)

 

Nella pratica che seguirai svilupperai

la sensazione di rilassamento nel corpo. Non è necessario

fare movimenti o rilassare deliberatamente i muscoli,

semplicemente sviluppa la sensazione di rilassamento, (pausa) È come

la sensazione che hai appena prima di dormire. ..quando il relax

diventa profondo, il sonno non viene ma dovresti provare a farlo

tieniti completamente sveglio, questo è molto importante.

Fai una soluzione a te stesso ora che ‘non dormirò, io

rimarranno svegli durante tutta la pratica “. (pausa)

Durante lo yoga nidra stai funzionando ai livelli di

udito e consapevolezza, e l’unica cosa importante è

per seguire la voce dell’istruttore, (pausa) Non devi

prova a intellettualizzare o analizzare le istruzioni come questo

disturberà il tuo rilassamento mentale. Segui semplicemente il

voce con totale attenzione e sentimento, e se pensieri

vieni a disturbarti di tanto in tanto, non ti preoccupare, semplicemente

continua la pratica, (pausa) Permetti a te stesso di diventare

calmo e costante … quando fai la pratica

te stesso, concedi cinque minuti per questo. Non iniziare anche tu

improvvisamente, (pausa)

 

Rilassamento: ora provate una sensazione di rilassamento interiore

Il corpo intero. ..concentrato sul corpo e diventare

consapevole dell’importanza della completa immobilità, (pausa)

Sviluppa la tua consapevolezza del corpo dalla cima del

dirigetevi verso le punte delle dita e ripetete mentalmente il mantra

 

 

82

 

 

 

Ooommm. (pausa) Completa la calma e completa

consapevolezza di tutto il corpo. ..un Ooommm. (pausa)

Continua la tua consapevolezza di tutto il corpo … il tutto

corpo …. tutto il corpo, (lunga pausa). Diventa consapevole del

Il fatto che tu pratichi yoga nidra … dici mentalmente

a te stesso, ‘Sono consapevole. ..Ho intenzione di praticare lo yoga

nidra … ripeti questo a te stesso di nuovo, (pausa)

 

La pratica dello yoga nidra inizia ora.

 

Risolvi: in questo momento dovresti decidere.

(pausa) La risoluzione dovrà essere molto semplice … provare a

scoprine uno naturalmente. Devi sviluppare una decisione da dire

in questo momento, (pausa) dovrebbe essere una dichiarazione breve, positiva

in un linguaggio semplice ..stato tre volte con consapevolezza,

sentimento ed enfasi, (pausa) La risoluzione che prendi durante

yoga nidra è destinato a diventare realtà nella tua vita, (pausa)

 

Rotazione della coscienza: ora iniziamo la rotazione di

coscienza, rotazione della consapevolezza facendo un viaggio

attraverso le diverse parti del corpo. Velocemente tanto quanto

possibile la consapevolezza è di andare da una parte all’altra. Ripetere

la parte nella tua mente e contemporaneamente diventi consapevole

di quella parte del corpo. Stai attento, ma non farlo

concentrato troppo intensamente. Diventa consapevole del diritto

mano, (pausa)

 

Lato destro: pollice destro, secondo dito, terzo dito,

il quarto dito, il quinto dito, palmo della mano, diventano

consapevole del palmo, del dorso della mano, del polso, di quello inferiore

braccio, il gomito, la parte superiore del braccio, la spalla, l’ascella,

la vita destra, l’anca destra, la coscia destra, la rotula,

il muscolo del polpaccio, la caviglia, il tallone, la suola destra

piede, la parte superiore del piede, l’alluce, secondo dito del piede, terzo dito,

quarto dito, quinto dito …

 

Lato sinistro: prendere conoscenza del pollice della mano sinistra, secondo

dito, terzo dito, quarto dito, quinto dito, palmo di

la mano, il dorso della mano, il polso, il braccio inferiore, il

gomito, la parte superiore del braccio, la spalla, l’ascella, la sinistra

la vita, l’anca sinistra, la coscia sinistra, la rotula, il polpaccio

muscolo, la caviglia, il tallone, la pianta del piede sinistro, il

 

 

83

 

 

 

parte superiore del piede, l’alluce, secondo dito del piede, terzo dito, quarto

punta, quinto dito …

 

Indietro: ora dietro. Diventa consapevole della spalla destra-

lama, la lama sinistra … la natica destra, la sinistra

natica. ..la spina. .. tutto insieme …

 

Anteriore: ora vai in cima alla testa. La cima della testa,

la fronte, entrambi i lati della testa, il sopracciglio destro,

il sopracciglio sinistro, lo spazio tra le sopracciglia, il

palpebra destra, palpebra sinistra, occhio destro, occhio sinistro, il

orecchio destro, orecchio sinistro, guancia destra, guancia sinistra, il

naso, la punta del naso, il labbro superiore, il labbro inferiore, il

mento, la gola, il petto destro, il petto a sinistra, il centro

del petto, dell’ombelico, dell’addome …

 

Parti principali: tutta la gamba destra … l’intera sinistra

gamba … entrambe le gambe insieme, (pausa) Tutta la destra

braccio…l’intero braccio sinistro. … entrambe le braccia insieme.

(pausa) Tutta la schiena, i glutei, la colonna vertebrale, le spalle

lame … tutto il fronte, l’addome, il torace … il tutto

della parte posteriore e anteriore. ..insieme. ..l’insieme del

capo… tutto il corpo insieme .. tutto il corpo per-

insieme … tutto il corpo insieme.

 

Ripeti uno o due giri diminuendo gradualmente la velocità.

 

Per favore non dormire. .. totale consapevolezza ..non dormire .. .no

movimento, (pausa) Tutto il corpo sul pavimento diventa

consapevole del tuo corpo sdraiato sul pavimento, (pausa) il tuo corpo

è sdraiato sul pavimento, guarda il tuo corpo steso perfettamente immobile

il pavimento, in questa stanza, (pausa) Visualizza questa immagine in

la tua mente, (lunga pausa).

 

Respirazione. Diventa consapevole del tuo respiro, (pausa) Senti il

flusso del respiro dentro e fuori i polmoni, (pausa) Do

non provare a cambiare il ritmo, la respirazione è naturale,

automatico … non lo fai, non c’è sforzo, (pausa)

Mantieni la consapevolezza del tuo respiro, continua. ..completare

consapevolezza del respiro, (lunga pausa)

 

Ora concentra la tua consapevolezza sul movimento di

la tua zona ombelicale … concentrati sui tuoi movimenti dell’ombelico.

(pausa) Il tuo ombelico sta salendo e scendendo leggermente ad ogni punto

 

 

84

 

 

respiro, con ogni respiro si espande e

contratti … concentrarsi su questo movimento in sincronia

zazione col tuo respiro, (pausa) Continua a esercitarti, ma sii

sicuro di essere a conoscenza, (lunga pausa) Ora inizia il conteggio

i tuoi respiri indietro da 27 a 1, come questo: 27 ombelico

in aumento, 27 caduta dell’ombelico, 26 ascesa dell’ombelico, 26 caduta dell’ombelico,

 

25 ascesa dell’ombelico, 25 caduta dell’ombelico, e così via. Di ‘Le parole

e numeri mentalmente a te stesso mentre conti il ​​tuo

Respira, (pausa) Assicurati di non commettere errori; Se

lo fai, devi tornare indietro a 27 e ricominciare da capo, (a lungo

pausa) Con la consapevolezza totale che stai contando, vai avanti

contando da 27 a 1. (lunga pausa) Continuate con

pratica. ..non errori, (lunga pausa)

 

Ora interrompi il conteggio del respiro e del turno dell’ombelico

la tua attenzione al petto, per favore spostati sul petto.

(pausa) Il tuo petto sta salendo e scendendo leggermente a ciascuno

e ogni respiro, prendi coscienza di questo, (pausa) Continua

concentrandosi sul movimento del torace e iniziare

contando indietro da 27 a 1, allo stesso modo di

prima … .27 petto in aumento, 27 petto in caduta, 26 petto in aumento,

 

26 petto che cade, 25 petto in aumento, 25 petto in calo, e così

sopra. Ancora una volta ripeti mentalmente le parole e i numeri

te stesso mentre conti, (lunga pausa) Nessun errore, se tu

fai un errore devi tornare di nuovo all’inizio, a 27.

(lunga pausa) Continua a contare, 27 a 1, continua con

pratica, conteggio e consapevolezza, consapevolezza e

contando, (lunga pausa)

 

Cessate il conteggio dei respiri al petto e spostate il vostro

consapevolezza alla gola, per favore manda alla gola, (pausa)

Diventa consapevole del tuo respiro che si muove dentro e fuori dal

gola … prendi coscienza di questo, (pausa) Concentrati sul

movimento del respiro e iniziare a contare all’indietro

da 27 a 1 nello stesso modo di prima. ..conoscenza completa-

ness di contare e il respiro, (lunga pausa) Non dormire

per favore, solo la consapevolezza totale che stai contando, (a lungo

pausa) Continua con la pratica, continua a contare il tuo

respiri in gola, (lunga pausa)

 

 

85

 

 

 

Smetti di contare e vai ora alle narici … diventa consapevole

del respiro che si muove dentro e fuori le narici, (pausa)

Concentrati sul movimento del respiro dentro e fuori

delle narici e inizia a contare come prima, lo sai

molto bene ormai, 27 inspirando, 27 espirando. (lungo

pausa) Consapevolezza completa, continua a contare,

Senza errori. (lunga pausa) Continua con la pratica,

continua, (lunga pausa)

 

Visualizzazione immagini: ferma il conteggio e lascia il tuo

respirando .. ora veniamo alla visualizzazione, (pausa) Un numero

di cose diverse saranno nominati e dovresti provare a farlo

sviluppare una visione di loro a tutti i livelli. ..feeling, consapevolezza,

emozione, immaginazione, come meglio puoi … (pausa) Se lo sei

in grado di trovare questa visione il tuo relax è completo per il

il tempo è … e se non ne sei capace, allora hai bisogno di un

poca pratica, (pausa)

 

Candela accesa .. brucia la candela .. brucia la candela …

deserto senza fine … deserto senza fine … deserto senza fine … Egiziano

piramide. .. Piramide egizia. .. Piramide egizia. ..tor-

pioggia affittata. ..pioggia torrenziale. ..pioggia torrenziale. ..semprato

montagne. ..sono montagne innevate. ..semprato

montagne. .. Tempio greco all’alba …. Tempio greco a

Alba. .. Tempio greco all’alba. ..coffin accanto a

tomba. ..coffin accanto a una tomba .. .coffin accanto a una tomba .. .birds

volando attraverso un tramonto … uccelli che volano attraverso un tramonto … uccelli

volando attraverso un tramonto … nuvole rosse alla deriva. .. nuvole

alla deriva … nuvole rotee … una croce sopra una chiesa. ..un

croce sopra una chiesa. ..una croce sopra una chiesa ..stars a

notte. ..stelle di notte. ..stelle di notte. ..Luna piena. ..pieno

Luna. ..Luna piena. ..smiling Buddha … .smiling Buddha …

Buddha sorridente. ..tempo dal mare ..wind dal

mare … vento dal mare … onde che si infrangono su un deserto

spiaggia … onde che si infrangono su una spiaggia deserta … l’inquieta

mare. ..eternal mare agitato. ..eternal mare agitato. ..onde

rottura su una spiaggia deserta. . . (lunga pausa)

 

Risolvi: ora è il momento di ripetere la tua decisione … ripeti il

stessa risoluzione che hai fatto all’inizio del

 

 

86

 

 

 

pratica, non cambiarlo … Ripeti la risoluzione tre volte

con piena consapevolezza e sentimento, (pausa)

 

Fine: rilassa tutti gli sforzi, attira la tua mente all’esterno e diventa

consapevole del tuo respiro … diventa consapevole del naturale

respiro, (pausa) Consapevolezza di tutto il corpo e consapevolezza

di respirazione, (pausa) Il tuo corpo è completamente rilassato

il pavimento … stai respirando lentamente e lentamente, (pausa)

Sviluppa la consapevolezza del tuo corpo dalla cima della testa

sulle punte delle dita dei piedi e dici mentalmente nella tua mente Oo-

ommm. (pausa) Ripeti mentalmente Ooommm a

te stesso due volte di più, (pausa) Diventa consapevole del pavimento,

e la posizione del tuo corpo steso sul pavimento … visualizza

la stanza intorno a te, diventa consapevole di ciò che ti circonda.

(pausa) Sdraiati in silenzio per un po ‘di tempo e tieni gli occhi aperti

chiuso, (pausa) Inizia a muovere il corpo e ad allungare

te stesso. Per favore prenditi il ​​tuo tempo, non fare in fretta, (pausa)

Quando sei sicuro di essere completamente sveglio, siediti lentamente

e apri gli occhi. La pratica dello yoga nidra è ora

completare.

 

Hari Om Tat Sat

 

Pratiche alternative alternative

 

La pratica dello yoga nidra può anche essere adattata per l’uso come a

breve rilassamento sul posto di lavoro o come preludio al sonno.

 

Come intermezzo al lavoro: ai fini del rilassamento,

gli elementi essenziali di questa forma di yoga nidra sono la rotazione

di coscienza e conteggio di respiri. Questi elementi

può essere facilmente adattato per consentire la pratica sul posto di lavoro

oa casa, se una breve pausa da cinque a venti minuti

si presenta Ulteriore flessibilità è fornita dal

pratica respiratoria, da cui qualsiasi numero o combinazione

delle quattro parti può essere scelto secondo necessità. Quello che segue è

un esempio di una pratica adatta per l’ufficio o la casa, o

ovunque si possa ottenere una certa privacy

 

Chiudi la porta, spegni la luce e disegna le tende

o ciechi. Prendi nota mentale di quanto presto vuoi

 

 

87

 

 

 

pratica per finire (ad esempio 10 minuti). Sdraiati sul pavimento o

un divano e chiudi gli occhi. Iniziare a rilassare il corpo

mentendo tranquillamente nella posizione di shavasana per un breve periodo.

Lascia che la tua mente vaghi per l’ambiente ascoltando

suoni che ti raggiungono dall’esterno; non analizzare o

intellettualizza questi suoni, diventa solo consapevole di loro come

qualcosa di esterno. Porta la tua attenzione al corpo, prendi a

respiro profondo e mentre espiri senti che ti lasci andare.

Concentra la tua mente sui punti d’incontro tra il tuo corpo

e il pavimento e sviluppare questa sensazione per un paio di minuti.

Quindi ruota rapidamente la tua coscienza attorno al corpo

iniziando con il pollice destro e muovendosi nello stesso

moda descritta nella pratica (lato destro, lato sinistro, retro,

anteriore, parti principali). Diventa consapevole del tuo respiro naturale.

Concentra la tua attenzione sul respiro mentre si muove dentro e fuori

le narici (o mettere a fuoco la gola, il torace o l’ombelico come desiderato).

Mantenere la consapevolezza di questo per un po ‘di tempo. Conta il

respira indietro da 1 1 a 1 (o 27 a 1 se c’è tempo).

Smetti di contare e fai un lungo respiro profondo. Mentire tranquillamente per a

pochi attimi e allungati lentamente. Apri gli occhi

e alzati. Questo completa la pratica.

 

Mentre è possibile praticare yoga nidra seduto o

in piedi, questo non è raccomandato qui. Il distintivo

caratteristica di questa forma di rilassamento è la rotazione sistematica di

coscienza attorno al corpo, e questo dà i migliori risultati

nella posizione prona. Se è richiesto un rapido rilassamento mentale

e solo una sedia è disponibile, per esempio in cucina

mentre la cena cucina o sull’autobus di ritorno da casa

lavoro, allora è meglio praticare solo la consapevolezza del respiro,

in particolare la consapevolezza mentale della respirazione narice alternata

(anuloma viloma).

 

La procedura è simile a quella sopra. Di nuovo

diventa il più fermo possibile e lascia che il tuo corpo si allenti.

Quindi controllati rapidamente per particolari aree di tensione

e prova a rilassarli. Sei accigliato? Il tuo collo è rigido?

Le tue mani sono serrate? Tendi tutti i muscoli del tuo

corpo internamente e poi lasciarli rilassare; ripeti questo Messa a fuoco

 

 

88

 

 

 

la tua attenzione sul respiro che si muove dentro e fuori dal

le narici e mantenere la consapevolezza di questo per alcuni

momenti. Immagina che il respiro si muova dentro e fuori dal

narici alternativamente; a sinistra, a destra, a destra, a sinistra, e così via

sopra. Inizia a contare i respiri all’indietro da 27 a 1 (o

qualunque numero tu pensi sia appropriato per il tempo

a disposizione). Continua questa pratica per tutto il tempo necessario.

Quando vuoi finire, lascia il conteggio e di nuovo

diventare consapevole del corpo. Prima di alzarti, prendi un profondo

respiro e allungati completamente. Questo completa la pratica.

 

Come preludio al sonno: in caso di insonnia o eccesso

eccitazione della mente, yoga nidra può anche essere usato per

indurre il sonno Inizia spegnendo la luce e ottenendo

nel letto. Adotta la posizione di shavasana e riposa la testa

sul cuscino, anche se questo non dovrebbe essere troppo alto. permettere

le tue mani per rilassarti nella posizione più comoda,

probabilmente palme verso il basso. Se si dispone di un materasso cascante che può

essere una buona idea per supportarlo con le schede sottostanti. Il

la procedura è la stessa del primo breve studio. A partire da

ascoltare i suoni esterni e poi diventare consapevole del

punti d’incontro tra il tuo corpo e il letto. Segui questo

con due o tre rotazioni di coscienza attorno al

corpo e questo normalmente ti metterà a dormire. Se necessario

puoi continuare la pratica con la narice alternata mentale

respirando, a partire da 54 e contando all’indietro a 1. Se

il sonno non arriva, una buona idea sarebbe prenderne un po ‘

esercitare prima di andare a letto, ad esempio una lunga passeggiata, o 15

minuti di surya namaskara.

 

 

89

 

 

 

Yoga Nidra 2

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

Consapevolezza del corpo / pavimento

 

Respirazione

 

Consapevolezza di

sensazioni

 

Spazio interno

 

visualizzazione

 

Spazio interno

 

Risolvere

 

finire

 

 

Un tar mouna

 

Lato destro, lato sinistro, posteriore, anteriore,

parti principali

 

Gola all’ombelico: da 54 a 1 o da 27 a 1

 

Pesantezza / leggerezza, freddo / caldo,

dolore / piacere

 

Chidakasha

 

Parco / tempio

 

Chidakasha

 

 

Alternativa

 

visualizzazioni

 

 

Montagna

Corpo galleggiante

Bene / oceano

 

 

90

 

 

 

Preparazione: preparati per lo yoga nidra. Sdraiati in shavasana,

la posa del morto, e renditi comodo come

possibile. Tieni i piedi separati e falli floppare un po ‘

lateralmente, le braccia leggermente distanti dal corpo con i palmi

delle tue mani verso l’alto, (pausa) Regola la tua coperta,

vestiti e posizione, in modo da poter praticare yoga nidra

senza muoversi e senza disagio fisico. per favore

chiudi gli occhi e tienili chiusi, (lunga pausa)

la pratica dello yoga nidra è l’atto dell’udito e l’atto di

sentimento, questi sono gli unici fattori importanti, (pausa)

yoga nidra funzioni al livello della consapevolezza … più

il livello di ascolto. Nei sogni non hai controllo, in

yoga nidra tu sei il creatore del sogno, (pausa) Say

a te stesso mentalmente, ‘Non dormirò, ascolterò solo

la voce’. .. ripeti a te stesso, ‘Io non dormirò.’ (pausa)

Datevi un po ‘di tempo per diventare calmi e fermi. ..prendere

un respiro profondo e mentre inspiri, senti la calma

diffondendosi in tutto il corpo, (pausa) come sei

espirando, di ‘a te stesso mentalmente,’ rilassati ‘. (pausa)

Rilassamento: diventa consapevole dei suoni in lontananza …

diventi consapevole dei suoni più lontani che puoi

ascolta, (pausa) Lascia che il tuo senso dell’udito funzioni come a

raggio radar. ..ricerca di suoni lontani e seguenti

li per qualche secondo, (pausa) sposta la tua attenzione da

suono per suonare. .. senza tentare di identificare il

fonte, (pausa) Gradualmente avvicina la tua attenzione

suoni. … suona fuori da questo edificio. ..e poi a

suona dentro questo edificio, (pausa) Ora sviluppa il tuo

consapevolezza di questa stanza … senza aprire gli occhi

visualizza le quattro pareti, il soffitto, il pavimento, il tuo corpo

sdraiato sul pavimento, guarda il tuo corpo disteso sul pavimento.

(pausa) Diventa consapevole dell’esistenza del tuo fisico

corpo disteso sul pavimento … totale consapevolezza del proprio corpo

sdraiato in perfetta immobilità, (pausa) Il tuo corpo giace sul

piano … Sviluppa la tua consapevolezza di tutto l’incontro fisico

punti tra il tuo corpo e il pavimento, (pausa) Diventa

consapevole del respiro naturale, diventa consapevole del profondo.

 

 

91

 

 

 

respiro naturale, spontaneo, non concentrarsi per questo

interferirà con il processo naturale, (pausa) Continuate

ascoltandomi, e sappi che stai respirando, (pausa)

La pratica dello yoga nidra inizia ora …

te stesso: ‘Io vado a praticare lo yoga nidra. Non lo farò

dormire. Ho intenzione di praticare lo yoga nidra. ” (pausa)

 

Risolvi: questo è il momento di prendere una decisione, (pausa)

Semplice risoluzione ..semplicemente risoluta. Si prega di indicare la vostra risoluzione

chiaramente con sentimento e consapevolezza per tre volte, (pausa)

 

Rotazione della coscienza: ruota la tua coscienza

attraverso i diversi centri del corpo. ..velocemente tanto quanto

possibile; la consapevolezza deve saltare da un punto all’altro.

Per favore ripeti mentalmente il nome di ogni parte dopo di me,

e contemporaneamente prendere coscienza di quella parte. Il

la pratica inizia sempre con la mano destra …

 

Lato destro: pollice destro, secondo indugio, terzo dito,

quarto dito, quinto dito, palmo della mano, dorso del

mano, polso, parte inferiore del braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla,

ascella, vita, fianchi, coscia destra, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia,

tallone, suola, parte superiore del piede, alluce destro, secondo dito del piede, terzo

punta, quarto dito, quinto dito …

 

Lato sinistro: pollice sinistro, secondo dito, terzo dito,

quarto dito, quinto dito, palmo della mano, dorso del

mano, polso, parte inferiore del braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla,

ascella, vita, fianchi, coscia sinistra, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia,

tallone, suola, parte superiore del piede, sinistro alluce, secondo dito del piede, terzo

punta, quarto dito, quinto dito …

 

Dorso: spalla destra, spalla sinistra, spada destra,

ha lasciato la scarpetta, il gluteo destro, il gluteo sinistro, il

colonna vertebrale …. tutto il retro insieme …

 

Anteriore: parte superiore della testa, fronte, sopracciglio destro, sopracciglio sinistro,

il centro del sopracciglio, la palpebra destra, la palpebra sinistra, l’occhio destro, sinistra

occhio, orecchio destro, orecchio sinistro, guancia destra, guancia sinistra, naso, punta di

il naso, la narice destra, la narice sinistra, il labbro superiore, il labbro inferiore,

mento, mascella, gola, clavicola destra, clavicola sinistra, a destra

petto, petto sinistro, parte centrale del petto, ombelico, addome,

basso addome …

 

 

92

 

 

 

Parti principali: tutta la gamba destra, tutta la gamba sinistra, entrambe

gambe unite … tutto il braccio destro, tutto il sinistro

braccio, entrambe le braccia insieme … tutta la parte posteriore, tutto il

davanti, tutta la testa. ..insieme. .. gambe, braccia, schiena,

fronte, testa, insieme … tutto il corpo insieme … il

tutto il corpo insieme …. tutto il corpo

insieme, (pausa)

 

Ripeti due round completi aggiuntivi.

 

Consapevolezza del corpo / pavimento: sviluppare una consapevolezza omogenea di

Il corpo intero. ..e diventare consapevole dello spazio occupato

dal corpo. Diventa consapevole del corpo. ..e questo spazio

che è occupato dal tuo corpo … corpo e spazio, (lungo

pausa) Diventa consapevole di tutto il corpo e il pavimento, il

tutto il corpo in relazione al pavimento … e allo stesso tempo

diventare consapevoli dei punti di incontro del corpo e del

floor, (pause) Questi sono punti fisici molto sottili tra

corpo e pavimento, (pausa) Senti i punti di incontro tra

la parte posteriore della testa e il pavimento. ..shoulderblades e

il pavimento … i gomiti e il pavimento … il dorso delle mani

e il pavimento … le natiche e il pavimento … i polpacci e

il pavimento … i talloni e il pavimento, (pausa) la consapevolezza di tutti

i punti di incontro tra il corpo e il pavimento, il

sensazione di tutti i punti contemporaneamente, in modo uniforme, (pausa) Vai

nel sentire questi punti chiaramente e distintamente, per favore fallo

non dormire, continua, (lunga pausa) Attira la tua attenzione

le palpebre ..sentire la stretta linea di incontro tra il

palpebre superiori e inferiori. Senti i punti taglienti dove

si incontrano, (pausa) Intensificare la consapevolezza tra il

palpebre, (pausa) E poi le labbra. ..centrate la vostra attenzione

sulla linea tra le labbra, lo spazio tra le labbra.

(lunga pausa)

 

Respirazione: dalle labbra andiamo al respiro, disegniamo il tuo

attenzione al naturale respiro in entrata e in uscita.

(pausa) Senti il ​​respiro che si muove lungo il passaggio in mezzo

l’ombelico e la gola … sull’inalazione sorge dal

ombelico alla gola, in espirazione discende dal

gola all’ombelico, (pausa) Siate completamente consapevoli del

 

 

93

 

 

 

respirazione, ombelico alla gola, gola all’ombelico. ..non provare a

forza il respiro, solo consapevolezza, (pausa) Mantieni il tuo

consapevolezza e allo stesso tempo iniziare a contare il tuo

respira all’indietro come segue: ‘Inspiro 54; sono

espirando 54; Sto respirando in 53; 1 respiro

fuori 53; Respiro 52; Sto espirando 52. ” e

così via dal 54 all’1 o dal 27 all’1. Contate voi stessi

mentalmente mentre segui l’ascesa e la caduta del tuo respiro

dall’ombelico alla gola e viceversa, (pausa) Totale

consapevolezza della respirazione e del conteggio, (pausa)

la respirazione è lenta e rilassata. .. per favore continua a contare.

Consapevolezza delle sensazioni

 

Pesantezza: risveglia la sensazione di pesantezza nel corpo, il

sensazione di pesantezza, (pausa) Diventa consapevole della pesantezza

in ogni singola parte del corpo, (pausa) Ti senti così

pesante che stai sprofondando nel pavimento, (pausa) Consapevolezza

di pesantezza, consapevolezza di pesantezza (lunga pausa)

Leggerezza: risvegliare la sensazione di leggerezza, risvegliare la sensazione

di leggerezza, (pausa) Una sensazione di leggerezza e peso

diminuzione in tutte le parti del corpo, (pausa) Il tuo corpo si sente così

luce che sembra fluttuare via dal pavimento.

(pausa) Consapevolezza della leggerezza (lunga pausa)

 

Freddo: l’esperienza del freddo. Risveglia l’esperienza di

freddo pungente nel corpo, (pausa) Immagina di camminare

su un pavimento freddo in inverno … i tuoi piedi si sentono molto freddi, senti

freddo dappertutto, (pausa) Consapevolezza del freddo, consapevolezza di

freddezza (lunga pausa)

 

Calore: risveglia la sensazione di calore, risveglia l’esperienza

di calore Tutto il corpo è caldo, tutto il corpo è caldo … tu

sentirsi caldo tutto, (pausa) Raccogliere la sensazione di calore dentro

estate quando sei fuori al sole senza ombra. ..calore

su tutto il corpo, riscalda tutto il corpo, (pausa)

Consapevolezza del calore, (lunga pausa)

 

Dolore: l’esperienza del dolore, concentrazione e prova a

ricorda l’esperienza del dolore, (pausa) Qualsiasi dolore tu

ho vissuto nella tua vita, mentale o fisica, ricordi

la sensazione di dolore (lunga pausa)

 

 

94

 

 

 

Piacere: ricorda la sensazione di piacere, qualsiasi tipo di

piacere, fisico o mentale, (pausa) Ricorda questo sentimento

e riviverlo, renderlo vivido. ..i sveglia la sensazione di piacere.

(lunga pausa)

 

Controlla di essere sveglio. Sei sonnolento o assonnato? …

Assicurati di non dormire. Dì a te stesso: ‘I

sono sveglio. ‘ (pausa)

 

Spazio interno: ritirare la mente e concentrarsi sul

spazio davanti ai tuoi occhi chiusi, lo spazio che chiamiamo

Chidakasha. (pausa) Immagina di fronte a te un trasparente

schermo attraverso il quale è possibile vedere lo spazio infinito. ..Uno spazio

che si estende fino agli occhi. (pausa) Concentrato

su questo spazio oscuro e diventare consapevole di ogni fenomeno

che si manifesta al suo interno; quello che vedi è il

manifestando lo stato della tua mente, (pausa) Continua il tuo

consapevolezza di questo spazio ma non essere coinvolto,

pratica solo la consapevolezza distaccata, (lunga pausa)

 

Visualizzazione parco / tempio: immagina te stesso in un parco nel

mattina presto … il sole non è sorto e il parco è

deserto, tranne te stesso, (pausa) È bellissimo

parco, calmo e pacifico .. .walk attraverso il elastico

erba. ..ascoltare gli uccelli fischiano e chiamano come loro benvenuti

nel nuovo giorno. (pausa) Ci sono giardini di fiori,

rose, giallo, rosa, rosso, viola. ..smell loro fragranza

e vedere le gocce di rugiada del primo mattino sui loro petali.

Nelle vicinanze il roseto è una peschiera. .. pesciolini nuotano dentro

e fuori tra le ninfee, vedi la loro grazia

movimenti, (pausa) Cammini tra gli alberi, belli

alberi … alberi spogli e alberi con foglie, diffuse

alberi e alti alberi maestosi. C’è una compensazione tra il

alberi. .. nella radura c’è un tempietto con un’aura di

luce intorno ad esso. (pausa) Vai alla porta, è freddo e debole

dentro. ..all’interno delle pareti ci sono immagini di grande

santi. Ti siedi sul pavimento, chiudi gli occhi e

diventare immobile .. un senso di profonda pace e armonia avvolge

tu come i suoni all’esterno svaniscono in lontananza, (pausa)

Continua la tua consapevolezza della meditazione all’interno del

 

 

95

 

 

 

tempio. ..siamo lì per un po ‘di tempo fino alla pace e all’armonia

pervade, (lunga pausa)

 

Spazio interno: riporta la tua consapevolezza al chidakasha, porta

la tua consapevolezza nello spazio oscuro che vedi davanti al tuo

occhi chiusi, (pausa) In realtà questo spazio può anche essere

visualizzato davanti alla fronte, quindi se lo si desidera

esploralo un po ‘, puoi spostare leggermente lo sguardo

verso l’alto. ..ma non sforzarti, (pausa) Guarda l’oscurità

che vedi davanti a te molto attentamente, con distacco,

non essere coinvolto, (pausa) Riposare la mente in questo

oscurità calda e amichevole. ..se qualsiasi fenomeno sottile

manifesta, ad esempio colori o modelli, semplicemente prendere

prendi nota di questi e continua con la tua consapevolezza, (pausa)

Se i pensieri si verificano lasciarli andare e venire ma continuare

guardando lo spazio oscuro, continua con distaccato

consapevolezza, (lunga pausa)

 

Risolvi: ora ricorda la tua decisione, il tuo sankalpa. Ripetere

la stessa risoluzione che hai fatto all’inizio della pratica

con le stesse parole e con lo stesso atteggiamento. Ripetere

la tua determinazione ora tre volte chiaramente, con sentimento e

enfasi, (pausa)

 

Fine: diventa consapevole del tuo respiro, prendi coscienza di

la tua respirazione naturale, (pausa) la consapevolezza della respirazione …

e consapevolezza del rilassamento, (pausa) Sviluppa la consapevolezza

della tua esistenza fisica, (pausa) Diventa consapevole del tuo

braccia e gambe e il tuo corpo sdraiato disteso sul

piano, (pausa) Diventa consapevole dei punti di incontro tra

il tuo corpo e il pavimento, (pausa) Sviluppa la consapevolezza del

stanza, pareti, soffitto. .. rumori nella stanza e rumori

fuori … tieni fuori la mente, diventa completamente esterna.

(pausa) Sdraiati in silenzio per qualche istante e tieni gli occhi aperti

chiuso. Inizia a muovere il tuo corpo e ad allungarti …

per favore prenditi il ​​tuo tempo, non fare in fretta, (pausa) quando lo sei

sicuro di essere completamente sveglio, siediti lentamente e apri il tuo

occhi. La pratica dello yoga nidra è ora completa.

 

Hari Om Tat Sat.

 

 

96

 

 

 

Visualizzazioni alternative: queste possono essere sostituite sul posto

della visualizzazione parco / tempio

Montagna: Immagina che sia molto presto la mattina, ancora buio, e

stai camminando tra le colline salendo verso alcuni

montagne. Sei solo, (pausa) Stai camminando verso est

e se guardi indietro puoi vedere una luna a forma di mezzaluna

basso nel cielo. ..presto il sole sorgerà sopra le montagne

davanti a te. (pausa) Molto in basso in una valle le luci di a

la cittadina scintilla attraverso una foschia mattutina, (pausa)

Traccio le curve avanti e indietro sul lato di una ripida

pendenza … si snoda tra enormi massi e ponti

sospeso tra voragini profonde, (pausa) Uno spazio vuoto tra due

le colline lascia intravedere un’enorme montagna innevata

avanti … il cielo pallido dietro annuncia l’alba, (pausa)

Ti arrampichi sulla neve, emette un suono sgretolato

come si rompe la superficie e affondare in … Un ghiacciaio si trova di fronte

Il tuo percorso. … ci sono scricchiolii e gemiti di ghiaccio in movimento come

ti muovi velocemente, (pausa) vicino alla cima del

montagna diventa molto freddo. ..winds ululato intorno al tuo

corpo e strappare i vestiti. ..secco e ghiaccio si aggrappano a

le tue scarpe, (pausa) Raggiungi la cima e un magnifico

la scena si rivela davanti ai tuoi occhi … ad est un vasto

gamma di cime innevate e valli oscure. ..ad ovest

colline che portano alle pianure ondulate e al mare. (pausa) Intensificare

la tua immaginazione e visualizza questa scena. ..vedi il sorgere del sole

come una palla d’oro a est, spargendo raggi di luce dorata

fuori dalla neve che abbaglia i tuoi occhi, (pausa) Spazzati gli occhi

intorno al cielo. ..a ovest è ancora grigio, sopra di te

blu. ..in est un delicato rosa mentre si avvicina al sole. (pausa)

Guarda la luce del sole colpire le cime delle montagne e muoverti

giù per i loro lati. .. le valli emergono come ombre

ritiro, (pausa) Ti siedi con le gambe incrociate e contemplare

questa grande scena. ..l’alba di un nuovo giorno. (pausa) Lascia

te stesso sperimentalo per un po ‘di tempo. ..chieni libero il flusso della tua mente

liberamente con questa esperienza, (lunga pausa)

 

Corpo galleggiante: immagina di essere sul soffitto. ..e tu

vedi sotto di te il tuo corpo sdraiato in shavasana sul pavimento,

 

 

97

 

 

 

praticando yoga nidra accanto ad altre persone, (pausa) Ora

vedi il tuo corpo alzarsi lentamente e in punta di piedi verso la porta,

aprilo tranquillamente … e vai fuori, chiudendo piano la porta

dietro di te. Guarda il tuo corpo che cammina fuori da questo edificio,

guarda le cose familiari che ti circondano. .. non c’è alcun senso

sforzo, solo leggerezza, (pausa) Incontri qualcuno che

sai. ..vedi loro, ma non possono vederti. Guardali

mentre passano, forse stanno facendo il loro solito

conversazione, (pausa) All’improvviso trovi che il tuo corpo è

fluttuante sul mare. ..consapevole di questo … vedi il buio

mare blu luccicante sotto, sulla sua superficie è una nave

fumante, (pausa) Il tuo corpo fluttua come una nuvola … ovunque

il vento soffia le nuvole, anche il tuo corpo è soffiato. ..wisps

di nuvole spazzolate oltre la tua faccia. Sotto di te riflette la luce del sole

al largo delle banche di nuvole bianche. ..chiedi sbuffi di nuvole scappano

attraverso un cielo blu. (pausa) Ora il tuo corpo viene sollevato da

correnti d’aria e trasportate sulla terra. ..per terra

sotto vedete case coloniche, campi accuratamente disposti, fitti

foreste, fiumi tortuosi che riflettono il sole. (pausa) Pausa

un momento e guardati da vicino … il tuo corpo è

totalmente rilassato e sul tuo viso è un’espressione di pace

e calma, (pausa) Vedi il tuo corpo improvvisamente immerso in

colore mentre passa attraverso un arcobaleno … sentiti lavato

e purificato da colori tenui. .. giallo, verde, blu, viola,

rosso, arancione, giallo dorato. Senti i colori che penetrano

tutto il tuo corpo, nutriente e rinvigorente

un po ‘di livello profondo, (lunga pausa) Poi lentamente fai il tuo

ritorno. … vedi il tuo corpo tornare all’esterno di questo

costruendo … .vedi di nuovo gli oggetti familiari. Aprire tranquillamente il

porta, cammina dentro e chiudi dopo di te. Ti sdrai

il pavimento, facendo attenzione a non disturbare gli altri, (pausa)

Ora guarda il tuo corpo che pratica lentamente alcuni asana. ..il tuo

il corpo riposa ancora in shavasana. (lunga pausa)

 

Bene / oceano: immagina di camminare lungo una strada deserta

in una giornata calda; accanto alla strada c’è un muro alto e nel muro

una piccola porta. Attraversi quella porta e scopri

dentro un giardino … uccelli che cantano … bei fiori ..freddo

 

 

98

 

 

 

alberi ombrosi, (pausa) Esplora il giardino e vieni

un pozzo con farfalle che danzano intorno alla cima; Guarda

dentro il pozzo ..è molto profondo ..un noioso tunnel cilindrico

nell’oscurità più totale, (pausa) Una scala a chiocciola gira intorno

le mura. .. inizi a camminare ..nelle pareti sono lucidate

pietre … marmi gialli e bianchi, serre verde smeraldo

pentines. .. Guarda e vedi il cerchio di luce in cima

il pozzo, (pausa) Dai buchi nei muri si sente il

suoni di piccoli animali … squittii e fruscii;

ora sei completamente circondato dall’oscurità … tu

percorri le pareti, (pausa) Grandi occhi verdi

guardati e sbatti le palpebre., ecco il battito delle ali

e il grido di un gufo. Si passa attraverso una nuvola di

insetti luminosi. ..completamente trasparente. ..siete

circondato da questi, ma nessuno ti tocca mai; il

le pareti sono umide e muschiose. ..questa è una luce fioca di seguito.

(pausa) Raggiungi il fondo, corri attraverso un tunnel e

uscire su una spiaggia dorata. ..una spiaggia dorata sul

riva di un oceano infinito di pace e beatitudine, (pausa)

l ‘acqua un grande fiore di loto bianco è cullato dolcemente dal

onde … sul fiore c’è un bambino che giace, e quel bambino

sei tu. ..tieniti come quel bambino, dondolandosi dolcemente sul

acque dell’oceano infinito, (lunga pausa) Continua questo

esperienza di te stesso come un bambino, dondolando dolcemente sul

acqua … e sperimentare il suono di Om sull’infinito

oceano. .. ascolta la vibrazione di Om. (lunga pausa)

 

 

99

 

 

 

Yoga Nidra 3

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

Consapevolezza della pelle

 

Respirazione

 

Spazio interno

 

visualizzazione

 

Spazio interno

 

Risolvere

 

finire

 

Alternato

 

visualizzazioni

 

 

Antar mouna

 

Lato destro, lato sinistro, posteriore, anteriore,

parti principali

 

Nostril mentale alternativo: 108 a 1

Chidakasha

Centro per le sopracciglia / Om

Chidakasha

 

 

Centro delle sopracciglia

 

Uovo d’oro

 

Bene / uovo d’oro

 

Salendo la montagna sacra

 

 

100

 

 

 

Preparazione: preparati per lo yoga nidra. Sdraiati in shavasana,

piedi divaricati e i palmi delle mani rivolti verso l’alto.

((pausa)) Chiudi gli occhi e diventa rapidamente movimento

meno … ora è il momento di fare le regolazioni, lì

dovrebbe essere assolutamente nessun movimento fino a quando la pratica è

finito, (pausa) Per solo un’ora, dimentica i tuoi problemi

e preoccupazioni e concentrarsi sullo yoga nidra. ..dimentica tutto

le tue preoccupazioni, (pausa) Fai un lungo respiro profondo. ..e come te

espira sentiti lasciandoti andare. (pausa)

 

Rilassamento: diventa consapevole dei suoni esterni, diventa consapevole

di suoni lontani all’esterno dell’edificio (lunga pausa) Permetti

il tuo senso dell’udito per spaziare in lontananza. ..e

poi gradualmente ritirarlo in questo edificio, indietro

in questa stanza, (lunga pausa) Sviluppa la tua consapevolezza di questo

camera. ..e te stesso sdraiato sul pavimento … diventare consapevole di

il tuo corpo sdraiato sul pavimento, (pausa) Diventa consapevole di

il tuo respiro ..semplicemente stai respirando,

non concentrarti Consapevolezza del tuo respiro e

consapevolezza del tuo corpo, (pausa) Ricorda il tuo scopo

e di ‘mentalmente a te stesso:’ Ho intenzione di praticare lo yoga

Nidra. Rimarrò sveglio; Non dormirò.’ (pausa)

Risolvi: ora indica la tua decisione. Ripeti mentalmente la tua decisione

con piena consapevolezza e sentirsi tre volte, (pausa)

Rotazione della coscienza: ora ci muoviamo in rotazione di

coscienza. Consapevolezza delle diverse parti del corpo

facendo un viaggio attraverso il corpo. Lascia che la tua mente salti

liberamente da una parte all’altra.

 

Lato destro: pollice destro, secondo dito, terzo, quarto,

quinto, palmo della mano, dorso della mano, polso, inferiore

braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita,

anca, coscia destra, rotula, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola,

parte superiore del piede, dita del piede destro, uno, due, tre, quattro, cinque …

Lato sinistro: pollice sinistro, secondo dito, terzo, quarto,

quinto, palmo della mano, dorso della mano, polso, inferiore

braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita,

anca, coscia sinistra, rotula, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola, cima

del piede, dita dei piedi sinistro, uno, due, tre, quattro, cinque …

 

 

101

 

 

 

Anteriore: vai in cima alla testa, fronte, sopracciglio destro, a sinistra

sopracciglio, centro sopracciglia, palpebra destra, palpebra sinistra, destra

occhio, occhio sinistro, orecchio destro, orecchio sinistro, narice destra, narice sinistra,

guancia destra, guancia sinistra, labbro superiore, labbro inferiore, mento, mascella,

gola, clavicola destra, clavicola sinistra, petto destro, sinistra

petto, parte centrale del petto, ombelico, parte superiore dell’addome, inferiore

addome, inguine destra, inguine sinistra, coscia destra, coscia sinistra,

ginocchio destro, ginocchio sinistro, muscolo del polpaccio destro, muscolo del polpaccio sinistro,

caviglia destra, caviglia sinistra, dita dure, dita sinistre …

 

Indietro: ora la parte posteriore. Suola destra, suola sinistra, tallone destro, tallone sinistro,

muscolo del polpaccio destro, muscolo del polpaccio sinistro, parte posteriore del ginocchio destro,

parte posteriore del ginocchio sinistro, parte posteriore della coscia destra, parte posteriore della coscia sinistra,

natica destra, natica sinistra, anca destra, anca sinistra, intera

dorso, spada destra, paletta sinistra, schiena

il collo, la parte posteriore della testa, la parte superiore della testa …

 

Parti principali: parti principali. Tutta la gamba destra, tutta la gamba sinistra,

entrambe le gambe insieme; tutto il braccio destro, tutto il braccio sinistro, entrambi

braccia insieme; tutta la testa, insieme; tutto il

di nuovo insieme; tutto il fronte, insieme; Il corpo intero,

insieme … tutto il corpo, insieme, (lunga pausa)

 

Ripeti due round completi.

 

Consapevolezza della pelle: prendere coscienza delle parti dell’incontro tra

corpo e pavimento. ..e concentrati su di loro per un breve periodo

tempo, (pausa) Senti i punti di incontro tra il corpo

e il pavimento … intensamente, uniformemente, (lunga pausa) Porta il tuo

attenzione alle piante dei piedi; sentire la pelle sulle piante dei piedi

dei tuoi piedi., dai talloni. ..per le punte delle dita dei piedi, (lungo

pausa) Vai ai palmi delle tue mani … senti la pelle

i palmi delle mani e delle dita. Senti la pelle e

anche prendere coscienza delle linee sui palmi delle mani e

dita … intensamente, con piena consapevolezza, (lunga pausa) Porta

la tua consapevolezza sul viso, diventa consapevole della pelle

la tua faccia, sviluppa la tua consapevolezza, (pausa) Sviluppa la tua

consapevolezza della pelle sulla fronte, sulle guance e

mento. ..consapevole di eventuali linee sul tuo viso, (pausa)

Attira la tua attenzione sulle palpebre, senti l’incontro

punti tra le palpebre, (pausa) E ora le labbra, senti

 

 

102

 

 

 

i punti di incontro tra le labbra, intensamente, con sentimento.

 

(lunga pausa)

 

Respirazione: ora porta la tua attenzione al naturale

respiro. ..consapevole che stai respirando silenziosamente e

lentamente, (pausa) Diventa consapevole della tua respirazione,

nient’altro, (pausa) Concentrati ora sul flusso del

respiro tra l’ombelico e la gola … senti il ​​respiro

muovendosi lungo questo passaggio, (pausa) Mentre inalate l’aria

sorge dall’ombelico alla gola, mentre espiri, da cui cade

gola a ombelico … prendi coscienza di questo, (lunga pausa) Ora

diventare consapevole del respiro attraverso le narici, il

respiro naturale che fluisce attraverso entrambe le narici e incontro

in alto per formare un triangolo, (pausa) Pensa ai respiri

come iniziare separatamente da una distanza, avvicinandosi a .. e

Unendo nel centro del sopracciglio, (lunga pausa) Ora inizia

praticare la nadi shodhana mentale, la consapevolezza mentale di

respirando attraverso le narici alternate. .. conto all’indietro

da 108 a 1, come segue: 108 inalare narice sinistra, 108

espira la narice destra, 107 inspira la narice destra, espira 107

narice sinistra ..e così via, dillo mentalmente a te stesso come

fai pratica, (lunga pausa) Ricorda se commetti un errore,

devi tornare a 108 e ricominciare, (lunga pausa) Completa

consapevolezza della respirazione narica mentale alternata e

contando, (lunga pausa) Non ci dovrebbero essere errori e

non dormire, (lunga pausa) Continua a contare con il totale

consapevolezza, (lunga pausa) Continua con consapevolezza totale.

(lunga pausa di 5-10 minuti)

 

Spazio interno: prendi coscienza del chidakasha, lo spazio interiore

vedi dietro la tua fronte, (pausa) Sviluppa il tuo

consapevolezza di questo spazio … uno spazio infinito che si estende come

per quanto tu possa vedere., basso o alto, e largo come te

posso vedere. (pausa) Diventa consapevole di questo spazio, (lunga pausa)

Sii totalmente consapevole ma non coinvolto … osservalo come se lo fossi

guardando un film. .. quello che vedi è una proiezione del tuo

subconscio, (pausa) Se vedi schemi … questo è semplicemente

il modo in cui la tua mente si sta manifestando. ..maentain your

consapevolezza. Continua, (lunga pausa)

 

 

103

 

 

 

Centro sopracciglia / visualizzazione Om: attira la tua attenzione

il centro del sopracciglio, focalizza la tua attenzione sul sopracciglio

centro, (pausa) Immagina di essere seduto in una meditazione

posa nel centro del sopracciglio cantando il mantra Om in

sincronizzazione con il tuo respiro. .. sei seduto nel loto

o qualche posizione comoda facendo questo, (lunga pausa)

Consapevolezza di stare seduti nel centro del sopracciglio cantando Om

a tempo con il respiro, continua, (lunga pausa) Visualizza

cerchi di Om che crescono dal centro delle sopracciglia come te

continua la pratica, (lunga pausa) Ora porta il tuo

attenzione al centro del sopracciglio solo … cessare di visualizzare

praticando la meditazione … preparati a tornare a

Chidakasha. (pausa)

 

Spazio interno: restituisci la tua consapevolezza a chidakasha, ritorno

di nuovo in quello spazio interiore … lo spazio che vedi dietro il

fronte, (pausa) Guarda attentamente questo spazio per tutti i colori

o schemi che possono emergere. ..non dovrebbe essere nessuno sforzo,

solo consapevolezza di guardare, (lunga pausa) Consapevolezza totale

di guardare senza coinvolgimento, (lunga pausa) Continua

guardando questo spazio e diventare consapevole di qualsiasi immagine, qualsiasi

pensieri spontanei che emergono. ..tante di diventare consapevole

di questi, (lunga pausa)

 

Risolvi: diventa consapevole della tua risoluzione, ricorda la risoluzione

hai fatto all’inizio della pratica; questo è il

tempo di ripetere la tua decisione, (pausa) Indica la tua decisione

tre volte con le stesse parole e con lo stesso atteggiamento,

con sentimento e enfasi, (pausa)

 

Fine: diventa consapevole del tuo respiro, prendi coscienza di

il respiro naturale, diventa consapevole del respiro attraverso

le narici, (pausa) Sviluppa la consapevolezza totale della narice

respiro e continua a praticarlo, (lunga pausa) mentale

consapevolezza della respirazione narica alternata … per cui è questo

poco tempo, (lunga pausa) Estendi la tua consapevolezza del

respiro per ogni parte del corpo. ..come inspiri senti il

forza vitale ti permea tutto il corpo (lunga pausa)

Fai un respiro lungo, lento e profondo e prendi coscienza del tuo

corpo rilassato, diventa consapevole della tua esistenza fisica.

 

 

104

 

 

 

(pausa) Sviluppa la consapevolezza di ciò che ti circonda. ..il pavimento

stai mentendo, la stanza in cui sei … esternalizza il tuo

Attenzione. (lunga pausa) Inizia a fare piccoli movimenti in

preparazione per stare seduto, prenditi il ​​tuo tempo, non c’è

sbrigati, (pausa) Siediti lentamente e apri gli occhi. Il

la pratica dello yoga nidra è ora completa.

 

Hari Om Tat Sat

 

Visualizzazioni alternative: da sostituire al posto di

centro sopracciglia / Om.

 

Centro delle sopracciglia / uovo d’oro: porta la tua attenzione al sopracciglio

centro. .. focalizza la tua attenzione sul centro delle sopracciglia.

(pausa) Ora diventa consapevole di una porta d’oro … diventa

consapevole di una porta grande, solida, dorata, (pausa) ‘I’ry da aprire

quella porta, (lunga pausa) Ora sei dall’altra parte di

la porta, all’ingresso di una grotta buia. ..visualizza questo

caverna oscura, (pausa) Nel profondo di quella grotta puoi vedere a

luce fiammeggiante … .go verso quella luce … vedi come puoi

trova, (pausa) All’interno di quella luce c’è un piccolo uovo d’oro,

molto luminoso. ..un piccolo uovo d’oro, piccolo come una mostarda

seme. ..molto piccolo, molto luminoso, (pausa) Intensifica il tuo

visualizzazione e vedere l’uovo d’oro all’interno del fiammeggiante

luce … questi sono simboli di te stesso … grande io e poco

auto, (lunga pausa) Lascia la luce fiammeggiante e l’uovo dorato

e passa attraverso la porta d’oro … prendi il tuo

consapevolezza al centro delle sopracciglia. ..successo nuovamente

consapevole del centro del sopracciglio, (pausa)

 

Bene / uovo d’oro: immagina di camminare attraverso un campo di

erba verde e dorata. ..il Sole splende. ..una fresca brezza

aleggia l’aria … gli uccelli chiamano dolcemente dagli alberi.

(pausa) Vieni in un pozzo in un campo di fiori … c’è un

bella fragranza nell’aria e le farfalle giocano seguendo-the-

leader tra di loro, (pausa) Visualizza te stesso

scendendo nel pozzo … usa qualunque mezzo tu trovi

necessario per fare questo, (pausa) Il fondo del pozzo è

buio ma da un tunnel arriva una luce fioca. accedere

 

 

105

 

 

 

quel tunnel. … scende un pendio dietro l’angolo, in alto

un’altra pendenza, e poi ritorna su se stessa. Tu vieni

in una grande grotta. … c’è una luce fiammeggiante …

luce e ispezionala più da vicino, (pausa) all’interno di quella luce

è un uovo d’oro … molto, molto piccolo, brillante, uovo d’oro;

dall’uovo dorato tre flussi di luce si proiettano verso

tu, uno per l’occhio sinistro, uno per l’occhio destro e uno per

il centro del sopracciglio. Guarda fisso l’uovo d’oro e

diventi consapevole di questi flussi di luce, (lunga pausa) Ora

lascia l’uovo d’oro e torna attraverso la caverna … vai

rapidamente il pozzo ..e fuori nel campo d’oro

erba. Ancora una volta senti il ​​calore del sole e del fresco

brezza che soffia sulla tua faccia, (pausa)

 

Arrampicarsi sulla montagna sacra: vedi te stesso partire su a

viaggio per scalare una montagna sacra. Lo sai che lo è

sarà una salita lunga e difficile. ..ma sei sicuro

raggiungerai la vetta, (pausa) Quando lascerai la tua

città natale incontri la tua guida. ..una persona che tu

non ho mai incontrato prima … ma sai che è un qualificato

e guida esperta, (pausa) Lo trovi difficile

valuta il suo personaggio … e lui non è molto loquace. ..ma come

vuoi fare il viaggio, lo segui. (pausa)

Il percorso che stai seguendo passa attraverso un grande

foresta … sotto un baldacchino di alberi e attraversando molti

ruscelli, (pausa) Vieni in un enorme lago … .a

colore blu tranquillante … chiaro e fresco. ..e ti fermi.

Tu e la guida bevete l’acqua e riposatevi per un po ‘.

(pausa) Dopo aver proseguito il viaggio, inizi a sentire

un po ‘di frustrazione e sfiducia verso la guida … la foresta

è diventato così denso che non si può vedere lontano in nessuno

direzione. ..la montagna sacra è completamente oscurata

dal tuo punto di vista e ti senti lontano dalla tua casa, (pausa)

Tuttavia, dopo un po ‘di tempo inizi a salire e il

la foresta diventa meno densa … si guarda indietro nella direzione

sei venuto … vedi la foresta e i tetti di

le case della tua città La vista della città e del

la stanchezza del tuo corpo ti fa sentire che il viaggio è

 

 

106

 

 

 

forse inutile … e tu vuoi tornare alle comodità

della tua casa e degli amici che hai lasciato indietro … ma

la guida insiste nel continuare. ..so segui, (pausa)

l’ascesa diventa più ripida e ti senti stanco … ma

la guida continua al suo ritmo costante. A volte tu

sentirsi arrabbiato per il suo ritmo incessante; ma altre volte tu

Sono grato per la sua esperienza nell’arrampicata, il più difficile

terreno e nell’evitare luoghi che sarebbero stati

impossibile per te scalare, (pausa) la vegetazione

diventa meno denso. ..la terra è rocciosa e robusta. Tutti

pensieri di casa e passato sono andati come è necessario

concentrati completamente sulla scalata e al passo con

la guida, (lunga pausa) Sopraffatta dall’affaticamento, tu crolla

sul terreno per riposare .. ti senti esausto e sconfitto

e non importa se la guida ti aspetta o no …

l’intero viaggio sembra inutile, (pausa) La guida arriva

a te, ti prende per mano e inizia a camminare

ancora…con ogni passo ripete le parole “lo farò”. ..tu

scopri che stai camminando al passo con lui, e il suono

delle parole ‘I will’ riecheggia attraverso il tuo corpo e

mente, dandoti un’enorme forza ed energia, (pausa)

La guida libera la tua mano, ma le parole continuano

risuonando nella tua mente mentre lo segui ulteriormente

verso l’alto, (pausa) Mentre ti avvicini alla cima del sacro

montagna, la salita è ancora più difficile … e il

la guida è molto più avanti di te. Ti trascini languidamente su

solo…e finalmente raggiungere la cima. ..dove è la guida

ti aspetto. (pausa) Mentre osservate lo spettacolare

vista panoramica, una sensazione di euforia inondazioni attraverso

il tuo corpo e la tua mente, (pausa) La guida ti dà un

sorriso significativo … e tu gli sei grato per il suo

forza durante la salita. Sei esaltato dal

ambiente; sopraffatto da una sensazione che non hai mai

sperimentato prima, (pausa) Sei ancora assorto in questo

euforia quando la guida dice “Seguimi”. ..e salti

dal picco, scomparendo nello spazio. .. senza ulteriore

pensavo di seguire, (lunga pausa)

 

 

107

 

 

 

Yoga Nidra 4

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

 

Corpo / specchio

 

consapevolezza

 

Respirazione

 

Consapevolezza di

sensazioni

 

 

Om / respirazione

 

 

Lato destro, lato sinistro, lato destro indietro,

lato sinistro rovesciato, tutto indietro,

tutto a rovescio, tutto davanti in basso,

tutto in alto, parti principali

 

 

Narice alternata mentale: da 54 a 1

Pesantezza / leggerezza, dolore / piacere

 

 

Spazio interno

Effetti grafici

 

Risolvere

 

 

Oceano, bene, pensiero spontaneo

 

Asana, movimento nel tempo, rapido

immagine, oceano / giungla, uovo d’oro

 

 

finire

 

Centri psichici alternativi (luogo)

 

sequenza di visualizzazione Simboli psichici

 

 

108

 

 

 

Preparazione: Preparati per lo yoga nidra. Sdraiarsi dentro

shavasana, il tuo corpo disteso, i piedi divaricati, i palmi delle mani

delle mani rivolte verso l’alto e gli occhi chiusi, (pausa)

Fai tutti gli aggiustamenti necessari in modo che tu sia come

il più confortevole possibile, non ci deve essere movimento,

né conscio né inconscio, (pausa) Ricorda

che stai per praticare yoga nidra, sonno psichico,

e che devi solo mantenere la consapevolezza dell’udito

e sentimento, (pausa) Il corpo dorme ma la mente rimane

sveglio. .. devi rimanere all’erta in modo da non dormire.

Dì a te stesso mentalmente: ‘Non dormirò, rimarrò

sveglio ‘, (pausa) Fai un respiro profondo e mentre inspiri

sentire la freddezza e la calma che si diffondono in tutto il

corpo … mentre espiri, senti le tue preoccupazioni e preoccupazioni

che scorre fuori di te, cadendo via, (lunga pausa)

 

Rilassamento: diventa consapevole del tuo corpo e rilassati

completamente, renditi fisicamente calmo e costante.

(pausa) Senti che le gambe sono rilassate, il tronco, la testa,

le braccia e le mani, (pausa) Sviluppa la consapevolezza di

il tuo corpo fisico dalla cima della tua testa al

punte delle dita dei piedi, e dire nella tua mente Ooommm.

(pausa) Completa consapevolezza di tutto il corpo. ..dite a

te stesso di nuovo Ooommm. (pausa) Rilassa il tuo intero

corpo mentalmente, rilassati mentalmente, rilassati

respirando normalmente e diventando consapevole del respiro come

si muove tra l’ombelico e la gola, (pausa) consapevolezza

del tuo respiro naturale, non forzare, (pausa) Ombelico alla gola

respirando, per favore vai avanti con questa consapevolezza e lentamente

sentiti diventare più rilassato, (lunga pausa) Ora

lascia il respiro e sii consapevole che lo sei

andando a praticare lo yoga nidra. Yoga nidra inizia ora.

 

Risolvi: ora è il momento di prendere una decisione, (pausa) Sii

coerente, piantare la risoluzione in un posto e non farlo

cambiarlo. Certamente la risoluzione si avvererà se il terreno è

perfetto, (pausa) Ripeti la tua decisione con sentimento e

consapevolezza tre volte, (pausa)

 

 

109

 

 

 

Rotazione della coscienza: consapevolezza delle parti del

corpo. ..la coscienza dovrebbe muoversi intorno al corpo

e continua a muoverti, (pausa) mentre si muove si trasforma in

prana, l’energia vitale, sotto forma di una corrente di energia.

Non concentrarti su nessuna parte, ma lascia stare la tua mente

saltare liberamente da una parte all’altra, (pausa)

 

Lato destro: pollice destro, secondo dito, terzo, quarto,

quinta, palmo, dorso della mano, polso, braccio inferiore, gomito,

parte superiore del braccio, spalla, ascella, vita, fianchi, coscia destra,

rotula, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola, parte superiore del piede,

dita dei piedi giusti, uno, due, tre, quattro, cinque …

 

Lato sinistro: pollice sinistro, secondo dito, terzo, quarto,

quinto, palmo della mano, dorso della mano, polso, inferiore

braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, vita, fianchi, sinistra

coscia, rotula, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola, cima del

piede, dita dei piedi sinistro, uno, due, tre, quattro, cinque …

 

Destro rovescio: vai alle dita del piede destro e parti dal

parte inferiore. Alluce destro, secondo dito, terzo, quarto, quinto, alto

del piede, della suola, del tallone, della caviglia, del polpaccio, della rotula, della coscia,

anca, vita, ascella, spalla, parte superiore del braccio, gomito, inferiore

braccio, polso, dorso della mano, palmo della mano, a destra

pollice, secondo dito, terzo, quarto, quinto …

 

Lato sinistro rovesciato: vai a sinistra. Alluce sinistro. secondo dito dei piedi,

terzo, quarto, quinto, parte superiore del piede, suola, tallone, caviglia, polpaccio

muscolo, rotula, coscia, anca, vita, ascella, spalla,

parte superiore del braccio, gomito, parte superiore del braccio, parte inferiore del braccio, polso, dietro

la mano, il palmo della mano, il pollice sinistro, il secondo dito,

terzo, quarto, quinto …

 

Tutto indietro: vai sul retro del corpo. Vai dietro

della testa, dove tocca il pavimento. Dietro la testa,

giusta scarpetta, scarpetta sinistra, colonna vertebrale intera, a destra

anca, anca sinistra, natica destra, natica sinistra, posteriore destro

coscia, dietro la coscia sinistra, dietro il ginocchio destro, dietro

del ginocchio sinistro, del polpaccio destro, del polpaccio sinistro, a destra

caviglia, caviglia sinistra, tallone destro, tallone sinistro …

 

Intero: caviglia destra, caviglia sinistra, muscolo del polpaccio destro, sinistro

muscolo del polpaccio, parte posteriore del ginocchio destro, parte posteriore del ginocchio sinistro.

 

 

110

 

 

 

dietro la coscia destra, dietro la coscia sinistra, a destra

gluteo, natica sinistra, anca destra, anca sinistra, colonna vertebrale intera,

scarpetta destra, scarpetta sinistra, parte posteriore della testa …

 

Tutto davanti in basso: vai nella parte anteriore del corpo, vai in cima

della testa. Parte superiore della testa, fronte, sopracciglio destro,

sopracciglio sinistro, lo spazio tra le sopracciglia, la palpebra destra,

palpebra sinistra, occhio destro, occhio sinistro, orecchio destro, orecchio sinistro, destra

narice, narice sinistra, guancia destra, guancia sinistra, labbro superiore,

labbro inferiore, mento, mascella, gola, clavicola destra, sinistra

clavicola, petto destro, petto sinistro, parte centrale del petto,

ombelico, addome superiore, addome inferiore, inguine destra, sinistra

inguine, coscia destra, coscia sinistra, ginocchio destro, ginocchio sinistro, destra

dita dei piedi, dita dei piedi sinistra …

 

Tutto rivolto verso l’alto: dita del piede destro, dita del piede sinistro, ginocchio destro, ginocchio sinistro,

coscia destra, coscia sinistra, inguine destra, inguine sinistra, inferiore

addome, addome superiore, ombelico, petto destro, petto sinistro,

parte centrale del petto, clavicola destra, clavicola sinistra,

gola, mascella, mento, labbro inferiore, labbro superiore, guancia destra, sinistra

guancia, narice destra, narice sinistra, orecchio destro, orecchio sinistro, destra

occhio, occhio sinistro, palpebra destra, palpebra sinistra, sopracciglio destro, sinistro

sopracciglio, centro sopracciglia, fronte, cima della testa …

 

Parti principali: ora le parti principali del corpo. Il tutto

la gamba destra, tutta la gamba sinistra, entrambe le gambe … insieme.

Tutto il braccio destro, tutto il braccio sinistro, entrambi

braccia…insieme; tutta la parte posteriore … insieme; tutto di

il fronte … insieme; tutta la testa. ..insieme; il

tutto il corpo, tutto il corpo, tutto il corpo. Visualizza il tutto

corpo, (pausa) Intensifica la tua consapevolezza. ..Il corpo intero,

tutto il corpo, tutto il corpo, (lunga pausa)

 

Consapevolezza corpo / specchio: diventa consapevole dell’incontro

punti tra il tuo corpo e il pavimento, (pausa) Senti il

punti d’incontro tra il corpo e il pavimento .. .sharp

punti d’incontro. ..body and floor, (pause) Senti il ​​pavimento

ti stringo al petto, come un bambino in braccio, (lunga pausa)

Ora concentrati sul tuo corpo come se lo vedessi

dall’esterno, guarda il tuo corpo come un oggetto, (pausa)

Guarda la tua testa, i tuoi vestiti, tutto il tuo corpo dall’alto

 

 

111

 

 

 

in basso, sdraiato nella posa del morto sul pavimento, (pausa)

Guarda il tuo corpo come un oggetto, un riflesso in un immaginario

specchio, (pausa) Stai guardando il tuo riflesso in

lo specchio e vedi te stesso disteso sul pavimento … il tuo

piedi, gambe, addome, petto, braccia, mani, vestiti,

naso, occhi chiusi, fronte, capelli … tutto ciò che si riflette

quello specchio, (pausa) Consapevolezza del tuo corpo come oggetto.

(pausa) Assicurati di non dormire (lunga pausa)

Respirazione: attira l’attenzione sul respiro naturale e silenzioso.

Diventa consapevole del respiro attraverso le narici, (pausa)

Il respiro naturale scorre attraverso entrambe le narici … e si incontra

nella parte superiore del naso per formare un triangolo, (pausa)

il respiro spontaneo entra attraverso le aperture della narice …

si muove verso l’alto e si riunisce per formare un triangolo

con il suo apice nel centro del sopracciglio, (pausa) Sii consapevole di

il respiro che passa attraverso entrambe le narici. ..rendersi conto

di entrambi gli atti respiratori, separatamente. ..e contemporaneamente, (pausa)

Pensa che i respiri iniziano separatamente da una distanza,

avvicinando … e unendo nel centro del sopracciglio, (pausa)

Ora concentrati su ogni respiro e cerca di determinarne il suo

temperatura. .. muovere avanti e indietro e confrontare il

temperature, (pausa) Nello yoga diciamo il respiro della narice sinistra

è ida, luna, e la destra è pingala, sole. (pausa) Ida,

il respiro sinistro, è più fresco; pingala, il respiro giusto, è

più caldo, (pausa) Continua la tua consapevolezza del respiro,

ma immagina che ora stai respirando alternativamente

narici. ..in attraverso una narice, e fuori attraverso il

altro; su e giù per i lati del triangolo e ritorno

ancora, (pausa) Mantieni la tua consapevolezza e inizia a contare

ogni respiro con piena attenzione; inalare a sinistra 54, espirare

a destra 54, inspirate a destra 53, espirate a sinistra 53 e così via

sopra. ..continua a contare e respirare a zero, (lunga pausa)

Consapevolezza totale del conteggio e della respirazione. Se lo fai

un errore o raggiungere lo zero, ricominciare da 54. (lunga pausa)

Interrompi il conteggio e sii consapevole del respiro

solo. ..iniziare uniformemente attraverso entrambe le narici; totale

consapevolezza, non dormire, non dormire per favore, (lunga pausa)

 

 

112

 

 

 

Consapevolezza delle sensazioni

 

Pesantezza: pesantezza; risvegliare l’esperienza della pesantezza in

tutto il corpo, (pausa) Diventa consapevole della pesantezza in

ogni parte del corpo come viene chiamata: dita dei piedi, tacchi, caviglie

polpacci, ginocchia, cosce, glutei, schiena, addome, torace,

spalle, braccia, palme, testa, palpebre, il tutto

corpo…pesante, tutto il corpo. ..pesante, tutto il corpo …

pesante, (pausa) Prova questa sensazione di pesantezza nel

tutto il corpo, (pausa)

 

Leggerezza: leggerezza; manifestare l’esperienza della leggerezza in

il corpo, (pausa) Manifesta la sensazione di leggerezza da

la cima. .. dalla parte superiore della testa, tutta la testa,

spalle, palmi, schiena, petto, addome, cosce, ginocchia,

vitelli, tacchi, suole, dita dei piedi. Manifesta l’esperienza di

leggerezza in tutto il corpo dalla testa ai piedi. (pausa)

la leggerezza del corpo può essere sviluppata sentendo il

punti di incontro tra il corpo e il pavimento .. .point by

punto, o nel suo complesso, un’intera superficie della riunione del pavimento del corpo.

(pausa) Concentrati su quest’area di incontro e gradualmente

sperimenta la leggerezza, (pausa) Sentiti galleggiante

dal pavimento … sei così leggero a cui stai galleggiando

il soffitto, andando alla deriva avanti e indietro, (pausa) Continua questo

esperienza fino a che la leggerezza non si manifesti, continua. (pausa)

 

Dolore: dolore; ricordare l’esperienza del dolore, qualsiasi tipo di dolore

hai vissuto nella tua vita. .. dolore, stomaco

dolore, qualsiasi dolore fisico o dolore mentale, (pausa) Tutti

ha provato dolore in qualche momento della sua vita. ..ricorda

quel dolore, senti quel dolore, (pausa) Prova a farlo

esperienza del dolore il più chiaro possibile. ..deepen your

consapevolezza e sentire quel dolore intensamente. ..acutamente, (pausa)

Continua a concentrarti sull’esperienza del dolore, (pausa)

 

Piacere: piacere; prova a provare la sensazione di piacere,

qualsiasi piacere, (pausa) Concentrati e ricorda il

sensazione di piacere. .. può essere secondo il tuo senso di

tocco, olfatto, gusto, udito o vista. ..questo tipo di mentale

piacere, (pausa) Ricorda quel piacere e prova a svilupparlo

in una intensa esperienza estatica, (lunga pausa)

 

 

113

 

 

 

Spazio interno

 

Oceano: pensa ad un oceano. .. pensa a un oceano blu scuro e

diventare consapevole delle onde, (pausa) che l’oceano si trova all’interno

lo spazio interno, il chidakasha e le onde ondeggianti

rappresentare il sonno ..il manifestante stato inconscio di

la tua mente, (pausa) Diventa consapevole del sonno e prova a

visualizza questo stato di incoscienza dentro di te, come

onde su un oceano, (pausa) Sopra è un bel cielo blu

e sotto c’è il vasto oceano con onde infinite. ..il

processo manifestante di incoscienza (lunga pausa)

 

Bene: immagina un pozzo, immagina un pozzo e stai guardando

dentro. Il pozzo è scuro e profondo … un tunnel cilindrico

nelle profondità della terra, (pausa) C’è un secchio su

una catena; lo abbassi nel pozzo. ..e si trasferisce in

oscurità abissale. .. puoi sentirlo sulla catena, nel

profondità … ma non puoi vederlo. (pausa) Ora tira il secchio

su, fuori dall’oscurità e nella luce ..

il secchio di nuovo, ma questa volta se lo desideri, puoi ottenerlo

nel secchio, e ti abbatterò e ti tirerò

di nuovo, perfettamente al sicuro, (pausa) Ora il secchio è

alla fine, stai scendendo lentamente attraverso il

luce e movimento nell’oscurità … sconosciuto, onnipervadente

oscurità, (pausa) Completa l’oscurità e il vuoto tutto

in giro. ..so scuro non puoi vedere te stesso, ma tu puoi

sapere e sentire che lo sei. (pausa) Scendi un po ‘

inoltre, con la piena consapevolezza che tu sia. (pausa)

Ora ti sto avvolgendo, su nell’oscurità … e

nella luce fioca; dalla luce fioca alla luce del giorno e

fuori dal pozzo, (pausa)

 

Pensiero spontaneo: ora chiediti: ‘Cosa penso?

ing?’. ..non ‘pensare’ ma diventare consapevole dello spontaneo

processo di pensiero. . .diventa un testimone, non sopprimere nessuno

pensato, (pausa) Prova a testimoniare i tuoi pensieri e chiedi

te stesso ancora e ancora: ‘Che cosa sto pensando?’ (pausa) A

allo stesso tempo, mantenere la consapevolezza totale di ogni pensiero

che sta attraversando la cornice visibile della vostra coscienza

ness. (lunga pausa)

 

 

114

 

 

 

visualizzazione

 

Asana: Ora devi concentrarti su te stesso come se lo fossi

fare asana, pose yoga. Dovresti provare a visualizzare

te stesso dall’esterno facendo le pose con psichico

solo consapevolezza. ..non muovere il tuo corpo, (pausa) Pratica

mentalmente surya namaskara, saluto al sole. Vedi te stesso

in ciascuna delle posizioni, 1,2, 3. .. a 12. (pausa) Ora sei

sdraiati, visualizza te stesso in shavasana, uomo morto

posa … .da shavasana ti trasferisci in sarvangasana,

shoulderstand; halasana, aratro; e l’opposto

Tnatsyasana, pesce; ora paschimottanasana, curva in avanti;

bhujangasana, cobra. .. rovesciare, padmasana, loto; e

poi sirshasana, headstand. Controlla che non lo sei

dormire, (lunga pausa)

 

Movimento nel tempo: ora stai per viaggiare nel tuo

passato, nello stesso modo in cui hai viaggiato dal passato a

il presente. ..retracing i passi della tua memoria e

coscienza indietro da questo momento. Il passato è parte

di tempo e tempo è parte della tua mente. Normalmente cammini

avanti nel tempo. ..questa volta provi e cammina all’indietro. Di

ricordando il tuo passato, stai andando nel profondo

recessi della tua coscienza, (pausa)

 

Cerca di ricordare cosa è successo dal tempo presente

al momento in cui ti sei alzato questa mattina … devi tornare indietro

in tempo come se steste guardando un film che scorre al contrario,

o se non un film, una serie di diapositive, (pausa) Ricorda indietro

all’inizio dello yoga nidra, poi ricorda quello che eri

fare nella mezz’ora prima, (pausa) Ricorda il

oggetti e sentimenti importanti in quel tempo, e poi

continuare a procedere in mezz’ora o in una ora, a

quando ti sei svegliato. (lunga pausa) Fase per stadio, con pieno

consapevolezza, visualizzare e ricordare quello che stavi facendo,

pensare e sentire, (pausa) Quando hai finito,

riporta la tua mente direttamente al presente, (lunga pausa)

 

Immagine rapida: porta la tua consapevolezza al presente e fai

sicuro che non stai dormendo, non dormire per favore. sto andando

per nominare alcuni oggetti e dovresti provare a visualizzare

 

 

115

 

 

 

loro sui livelli di sentimento, consapevolezza, emozione e

immaginazione come meglio puoi. (pausa) Dovresti muoverti come

veloce mentre vado, saltando la tua mente da un’immagine all’altra; fare

Non sprecare il tuo tempo concentrandoti su nessuna immagine, capanna

continua a muoverti.

 

Shivalingam …. Cresciuto Cristo. .. candela tremolante ..piangere-

l’albero di salice … l’alta palma … l’auto che si muove su una strada … morta

corpo che brucia su un fuoco … nuvole colorate che si riuniscono …

nuvole gialle … nuvole blu. ..starlit night … .full moon. ..cane

in piedi … .cat riposando … .elephant in movimento … .cavallo in corsa …

Alba. .. sole calante ..ocean con le onde … shivalingam …

in piedi Cristo. ..un grande laghetto con acqua limpida. ..blu

loto. .. loto bianco … loto rosa … ragnatela dorata. ..sabbioso

banca di un largo fiume … .la barca a vela sull’acqua … vedi

increspature. .. il corpo che brucia su un fuoco .. scheletri umani …

te stesso sdraiato senza vestiti … completamente nudo …

cavo d’oro che si estende dal tuo ombelico al cielo. ..attraversare

sopra una chiesa ..con la chiesa un prete che prega …

adoratore che si inginocchia … fumo di fiamme che si alza da un vecchio

Casa… un freddo inverno … un incendio che brucia in casa ..alba

della giornata. ..la campana suonava … un monaco con la barba

capo. ..un yogi seduto in profonda meditazione … Buddha in

riposa … Cristo mostrando compassione, (pausa)

 

Oceano / giungla: intensifica la tua consapevolezza, intensifica il tuo

consapevolezza e andare in un oceano infinito, calmo e silenzioso. ..e

prova a scoprire un suono lì, (pausa) C’è un suono, un

oceano infinito, giungle verde scuro sulla riva, serpenti,

leoni e capre che vivono in amicizia, (pausa) dal

riva un sentiero conduce ad un cottage solitario nella giungla … e a

lo yogi è seduto fuori in posa di loto, (pausa) C’è un fuoco

e un odore di incenso, la fragranza dei fiori e un

atmosfera di tranquillità, (pausa) Tutto intorno può essere ascoltato

il suono di Om, il canto di Om sull’infinito

oceano, (lunga pausa)

 

Uovo d’oro: diventa un testimone della tua consapevolezza … non il

corpo, non i sensi, non la mente, nient’altro che il

consapevolezza diversa, (pausa) Diventi consapevole che lo sei

 

 

116

 

 

 

osservando te stesso, (pausa) Guarda dentro e cerca di essere

consapevole di chi sta guardando, chi è consapevole di ciò che tu

hanno fatto così tanto (pausa) Vai in chidakasha … vai

nella caverna di chidakasha. All’interno di quella grotta c’è un

luce fiammeggiante … trova quella luce, (pausa) Trova quella luce e

trova un piccolo uovo d’oro al centro della luce. ..un piccolo

uovo d’oro. molto luminoso, con luce tutt’intorno, (lunga pausa)

 

Risolvi: risolvi, risolvi, risolvi. … ora dovresti ricordare

prendi la tua decisione e ripeti tre volte, (pausa) con

massimo sentimento e consapevolezza, tre volte, (pausa)

 

Fine: ora rilassati e dedica la tua attenzione al

respiro naturale, il respiro naturale che scorre dentro e fuori

le narici, (lunga pausa) Mantenere la consapevolezza del

respiro e allo stesso tempo sviluppare la consapevolezza di

rilassamento fisico, (pausa) consapevolezza del rilassamento. ..e

consapevolezza della tua esistenza fisica; venire a conoscenza di

l’esistenza fisica del tuo corpo, (lunga pausa) Sviluppo

consapevolezza del tuo corpo e visualizzare il tuo corpo sdraiato su

il pavimento, (pausa) Tira fuori la tua mente e visualizza il

stanza circostante, lascia che la tua mente diventi completamente

esterno. ..non aprire gli occhi, (pausa) Stai praticando

yoga nidra, prendi coscienza di questo fatto, (pausa) Sdraiati tranquillamente

finché la tua attenzione non è completamente esternata. Inizio

muovendo, spostando il tuo corpo e allungando te stesso … per favore

prenditi il ​​tuo tempo, non c’è fretta, (pausa) Quando sei

sicuro di essere completamente sveglio, siediti lentamente e apri il tuo

occhi. La pratica dello yoga nidra è ora completa.

 

Hari Om Tat Sat

 

Visualizzazioni alternative: la seguente visualizzazione

la sequenza può essere sostituita per le visualizzazioni da

‘Immagini rapide’ a ‘Golden Egg’ e completato con

‘Risolvi’ e ‘Finisci’ come sopra.

 

Centri psichici: visualizzazione dei chakra nel corpo fisico,

partendo dal basso e progredendo verso l’alto. Primo

c’è il mooladhara chakra, situato nel perineo di

 

 

117

 

 

 

uomini, tra l’ano e i genitali, e nelle donne a

la cervice. Concentrati sul centro psichico del Muladhara.

(pausa) Il secondo chakra è chiamato swadhisthana ed è

situato nella parte inferiore del midollo spinale, nel coccige.

Concentrati su Swadhisthana. (pausa) Il terzo chakra

è un manipura, situato nel midollo spinale dietro l’ombelico.

Concentrati su manipura direttamente o indirettamente, respirando

avanti e indietro in linea retta dall’ombelico, (pausa)

Anahata chakra è il quarto, situato nel midollo spinale

direttamente dietro il cuore e lo sterno. Concentrarsi su

anahata direttamente. ..or indirettamente respirando indietro e

avanti in linea retta dal cuore. Vishuddhi è il

quinto chakra, e si trova nel collo. Concentrarsi su

Vishuddhi. (pausa) Il sesto chakra è ajna, situato

dietro il cervello nella parte superiore del midollo spinale. ..nel

stesso posto della ghiandola pineale. Concentrati su ajna

direttamente o indirettamente respirando avanti e indietro in a

linea retta dal centro del sopracciglio, (pausa) Bindu è il

settimo, e si trova nella parte superiore e posteriore della testa,

dove i bramini portano un piccolo ciuffo di capelli. Concentrarsi su

bindu. (pausa) L’ultimo è il sahasrara chakra, situato sul

corona della testa. Concentrati sul sahasrara. (lunga pausa)

Ora una seconda rotazione, questa volta più veloce. Come ogni chakra è

chiamato, ripeti mentalmente e immagina di toccare il

punto fisico con il pollice: mooladhara. ..perineo,

cervice; swadhisthana … terminus spinale; manipura …

dietro l’ombelico; anahata. ..dietro il cuore; vishud-

DHI. .. sul collo; Ajna. .. dietro il centro del sopracciglio;

bindu. ..top posteriore della testa; e sahasrara … corona di

la testa, (pausa)

 

Ancora una volta: mooladhara, swadhisthana, manipura,

anahata, vishuddhi, ajna, bindu, sahasrara. Sahasrara,

bindu, ajna, vishuddhi, anahata, manipura, swadhisthana,

Mooladhara. (pausa)

 

Simboli psichici: visualizzazione dei simboli del chakra, il

simboli dei centri psichici. Quando sei concentrato

la coscienza tocca il punto giusto del particolare

 

 

118

 

 

 

chakra, quindi il simbolo o la visione appropriati fioriranno

nella tua consapevolezza

 

Il simbolo psichico di Muladhara è un rosso invertito

triangolo. Concentrati sul Muladhara e immagina un rosso

triangolo invertito, (pausa) rappresenta Swadhisthana

incoscienza. Concentrati su swadhisthana e

visualizzare l’inconscio sotto forma di onde su un vasto

oceano di notte, (pausa) Un girasole giallo brillante è il

simbolo per manipura. Concentrati su manipura e

visualizza questo, (pausa) Concentrati su anahata, vedi un piccolo

fiamma di luce su una piccola lampada, che brucia nell’assoluto

oscurità di una stanza molto grande; l’intero universo è pieno

con un’atmosfera cupa, e in un angolo una piccola lampada a olio

brucia con una fiamma dorata, (pausa) Il simbolo psichico

per vishuddhi ci sono gocce fredde di nettare … concentrati su

gocce fredde di nettare, (pausa) Ajna è la sede dell’intuizione,

concentrarsi su Ajna. (pausa) Visualizza una luna crescente a

la notte, quello è bindu. (pausa) E infine sahasrara è

visualizzato come il camino in cui vengono eseguiti i rituali,

le iniziazioni sono date e l’adorazione è compiuta …

camino con il fuoco ardente, grandi lingue di fuoco.

(lunga pausa)

 

 

119

 

 

 

Yoga Nidra 5

 

 

Preparazione

 

 

Rilassamento

 

Antar mouna

 

Risolvere

 

 

Rotazione di

 

Lato destro, lato sinistro, fronte, retro,

 

coscienza

 

parti interne, parti principali

 

Respirazione

 

Centro del sopracciglio; 54 a 1

 

sentimenti

 

Freddo / caldo, dolore / piacere

 

Spazio interno

 

Persona in chidakasha, oceano, beh,

pensieri spontanei, voluto

pensieri

 

visualizzazione

 

Centro per le sopracciglia / Om

Oceano / tempio

 

Risolvere

 

 

finire

 

 

Alternato

 

Centri psichici (luogo e forma)

 

 

sequenza di visualizzazione Simboli psichici

 

Centro per le sopracciglia / Om

Immagini rapide

Corpo trasparente

Aura

 

Uovo d’oro

 

 

120

 

 

 

Preparazione: Preparati per lo yoga nidra, conosci il

posiziona molto bene, (pausa) Chiudi gli occhi e regola

te stesso finché non ti senti a tuo agio. Se vuoi muoverti

o fare qualsiasi movimento finale, fallo ora. Una volta che hai

aggiustati alla fine, il corpo non dovrebbe muoversi fino a quando

lo yoga nidra è finito, (pausa) piano piano diventa calmo, silenzioso

il più possibile Fai tre respiri lunghi e profondi e ogni volta,

mentre espiri, sentiti andare via. (pausa)

Solo per un’ora dimentica le tue preoccupazioni e preoccupazioni e concentri

trate su yoga nidra. (pausa)

 

Rilassamento: prendi coscienza dei suoni lontani, (pausa) Muovi

la tua attenzione dal suono al suono … solo ascolto, fallo

non provare ad analizzare, (pausa) Avvicina la tua attenzione,

diventare consapevole dei suoni al di fuori dell’edificio; allora diventa

consapevole dei suoni all’interno dell’edificio, all’interno di questa stanza.

(pausa) Sviluppa la consapevolezza di questa stanza … i muri, i

soffitto … il tuo corpo disteso sul pavimento … vedi il tuo corpo disteso

sul pavimento, prendi coscienza della tua esistenza fisica.

(pausa) Diventa consapevole dell’esistenza del tuo fisico

corpo, concentrati sul tuo corpo fisico nel suo insieme … totale

consapevolezza del respiro naturale, (pausa) Continua con questo

consapevolezza e sentirsi rilassati, (lunga pausa)

Diventa consapevole che stai per praticare lo yoga nidra,

di ‘a te stesso:’ Sto per praticare lo yoga nidra; sono

andando a praticare lo yoga nidra. ” Solo due porte della percezione

sono aperti … sentimento e udito. Yoga nidra inizia ora.

 

Risolvi: risolvi, risolvi … indica la tua decisione con il sentimento

e consapevolezza tre volte, (pausa)

 

Rotazione della coscienza: consapevolezza delle diverse parti di

il corpo … il più rapidamente possibile dalla quale la mente deve saltare

punto a punto.

 

Lato destro: pollice destro, secondo dito, terzo, quarto,

quinto, palmo della mano, dorso della mano, polso, inferiore

braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita,

anca, bicipite femorale, coscia destra, rotula, muscolo del polpaccio, caviglia,

tallone, suola, parte superiore del piede destro, dita del piede destro, uno, due, tre,

quattro cinque…

 

 

121

 

 

 

Lato sinistro: pollice sinistro, secondo dito, terzo, quarto,

quinto, palmo della mano, dorso della mano, polso, inferiore

braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita,

anca, bicipite femorale, coscia sinistra, rotula, muscolo del polpaccio, caviglia,

tallone, suola, parte superiore del piede sinistro, dita del piede sinistro, uno, due, tre,

quattro cinque…

 

Anteriore: vai in cima alla testa. Parte superiore della testa, fronte,

sopracciglio destro, sopracciglio sinistro, lo spazio tra il

sopracciglia, palpebra destra, palpebra sinistra, occhio destro, occhio sinistro, destra

orecchio, orecchio sinistro, narice destra, narice sinistra, guancia destra, sinistra

guancia, labbro superiore, labbro inferiore, mento, mascella, gola, destra

clavicola, clavicola sinistra, petto destro, petto sinistro, centro

del torace, dell’ombelico, dell’addome superiore, dell’addome inferiore,

inguine destra, inguine sinistra, coscia destra, coscia sinistra, ginocchio destro,

ginocchio sinistro, caviglia destra, caviglia sinistra, dita destri, dita sinistre …

 

Indietro: ora vai dietro. Denti del piede sinistro, dita del piede sinistro, suola destra, a sinistra

suola, tallone destro, tallone sinistro, caviglia destra, caviglia sinistra, polpaccio destro

muscolo, muscolo del polpaccio sinistro, parte posteriore del ginocchio destro, schiena di

il ginocchio sinistro, la parte posteriore della coscia destra, la parte posteriore sinistra

coscia, natica destra, natica sinistra, anca destra, anca sinistra,

intera colonna vertebrale, spada destra, paletta sinistra, schiena

del collo, parte posteriore della testa, parte superiore della testa …

 

Parti interne: le parti interne del corpo. Pensa a

il cervello, inizia con il cervello. Il cervello, il passaggio nasale

tra il naso e la gola; la lingua, i denti, il

palato o tetto della bocca; il timpano destro, la sinistra

timpano; la gola attraverso cui passa l’aria; il

canale alimentare o passaggio di cibo; il polmone destro, la sinistra

polmone; il cuore, senti il ​​cuore concentrandoti sul

battito cardiaco; lo stomaco, che è sopra l’ombelico verso

il lato sinistro; il fegato, sopra l’ombelico verso destra;

il rene giusto e il rene sinistro verso la schiena

sopra il livello della vita; e nell’addome lunghissimo, arrotolato

tubo chiamato intestino tenue e una forma ad U rovesciata

tubo chiamato l’intestino crasso …

 

Ancora una volta, più veloce. Inizia con il cervello. Il cervello, nasale

passaggio, lingua, palato, timpano destro, timpano sinistro.

 

 

122

 

 

 

gola, canale alimentare, polmone destro, polmone sinistro, cuore,

stomaco, fegato, rene destro, rene sinistro, intestino tenue,

intestino crasso, intero addome …

 

Parti principali: ora le parti principali del corpo. Tutto del

gamba destra, tutta la gamba sinistra, entrambe le gambe insieme … intero

del braccio destro, intero del braccio sinistro, entrambe le braccia

insieme … tutta la testa insieme … tutta la parte posteriore

insieme … tutto il fronte insieme … tutto interno

organi insieme … tutto il corpo. ..Il corpo intero. ..il

tutto il corpo. ..visualizza tutto il corpo come dici tu. (pausa)

Intensifica la tua consapevolezza (lunga pausa)

 

Ripeti un round completo.

 

Consapevolezza del corpo / pavimento: concentrato sul corpo disteso

il pavimento … il tuo corpo giace sul pavimento … e diventa

consapevole dei punti di incontro tra il corpo e il

piano, (pausa) piano terra; spalle a pavimento; bracci piano;

back-pavimento; glutei-pavimento; cosce-pavimento; vitelli-pavimento;

tacchi a pavimento; tutto il corpo e il pavimento, (pausa)

 

Respirazione: porta la tua consapevolezza al respiro; diventare

consapevole che stai respirando … prendi coscienza del tuo

respiro in generale … diventa solo consapevole che lo sei

respirazione, nient’altro, (lunga pausa) Continua il tuo

consapevolezza della respirazione e gradualmente portare la vostra attenzione

al centro del sopracciglio. … immagina di respirare

attraverso il centro del sopracciglio e che il respiro si muove dentro

e fuori dalla fronte, (pausa) Immagina che il tuo

il respiro si muove attraverso il centro del sopracciglio fino a un punto in

il centro della parte posteriore della testa, passando attraverso ajna

chakra. .. mantenere la consapevolezza del respiro, (a lungo

pausa) Mantenere la consapevolezza del respiro attraverso

il centro del sopracciglio e inizia a contare i tuoi respiri

all’indietro da 54: respiro 54; Sto respirando

fuori 54; Sto respirando in 53; Sto espirando 53, e

presto. (lunga pausa)

 

Consapevolezza del conteggio e del respiro. ..non dormire. ..se tu

fai un errore devi tornare all’inizio. (5 minuti

pausa) Respirando attraverso il centro del sopracciglio, sii sicuro

 

 

123

 

 

 

che sei consapevole di contare … se raggiungi lo zero, vai

torna al 54 e ricomincia. (5 minuti di pausa) Cessa il tuo

contando, ma mantieni la consapevolezza di respirare … lo sei

consapevole della respirazione e sei consapevole che stai mentendo

in shavasana, nient’altro oltre a questi, (lunga pausa)

 

Consapevolezza delle sensazioni

 

Freddo: risveglia la sensazione di freddo. Concentrati sul tuo midollo spinale

corda e sviluppare la sensazione di freddo e brividi.

(pausa) Concentrati sul respiro nella narice sinistra e

sviluppare la sensazione di freddo in tutto il corpo … ogni

l’alito che respiri rende il corpo più fresco e più fresco.

(pausa) Concentrarsi sulla narice sinistra e sinistra

respiro. ..con ogni respiro che prendi nel corpo,

sperimentare il freddo, (lunga pausa) Concentrarsi sul vishud-

dhi chakra nel collo. ..è il posto del freddo

esperienza … concentrarsi su vishuddhi. (pausa) Quando il tuo

la coscienza si trova in questo centro psichico, il tutto

il corpo sarà avvolto dall’assoluta sensazione di freddo.

(lunga pausa)

 

Calore: concentrato sulla creazione di calore che circonda il

corpo. .. sviluppare la manifestazione di calore nel corpo.

(pausa) Concentrati su come diventare avvolto in un

atmosfera di calore in tutto il corpo dalla testa a

dita dei piedi, permeando tutto il corpo, (pausa) Concentrati su

il respiro nella narice destra. ..e con ciascuno inalato

respiro, aumenta la sensazione di calore in tutto il corpo

dalla testa ai piedi. (lunga pausa) Sviluppa la sensazione di calore

nel corpo concentrandosi sul manipura chakra nel

zona dell’ombelico … da questo centro puoi produrre calore e

distribuirlo in tutto il corpo, (lunga pausa) Generazione

di calore nella manipura, nel centro dell’ombelico e nella destra

narice, (pausa) Concentrati sul calore che hai creato

intorno al corpo, (lunga pausa)

 

Dolore: ricorda qualsiasi dolore, ricorda qualsiasi dolore. ..tutto di sviluppare

quel ricordo a una tale profondità che la tua mente è infusa

dal dolore, (pausa) Ricorda il dolore, senti quel dolore;

dovresti risvegliare la tua volontà e provare dolore, reale e

 

 

124

 

 

 

immaginario, in qualsiasi parte del corpo o in tutte le parti del

corpo. (lunga pausa) Concentrati la mente ovunque tu

risveglia la sensazione di dolore. .. assembla le particelle di energia

di dolore … manifesta l’esperienza del dolore (lunga pausa)

Piacere: ricorda la sensazione di piacere, forse piacere

appartenente al senso del gusto, piacere appartenente a

sentire o vedere, (pausa) Qualunque sia l’esperienza,

se una grande esperienza o una piccola esperienza, dovrebbe

essere concentrato e sviluppato in un sentimento estatico totale.

(lunga pausa) Approfondisci la tua consapevolezza … assembla il totale

energie di volontà … e manifestano l’esperienza del piacere.

(lunga pausa)

 

Spazio interno: (persona in chidakasha) Per favore porta il tuo

consapevolezza al chidakasha, lo spazio oscuro davanti al tuo

fronte, (pausa) Concentrati su te stesso seduto dentro

meditazione con le gambe incrociate e gli occhi chiusi.

Sei seduto in meditazione in una sala e c’è qualcuno

seduto di fronte a te, una persona importante; questo è un

evento importante nella tua vita, (lunga pausa) Sei seduto

in meditazione ed è seduto in meditazione; il tuo sopracciglio

centro e il suo centro sopracciglia sono uno. Entrambi siete

respirando attraverso il centro del sopracciglio, bhrumadhya …

quando espiri, tocchi il suo centro sopracciglia, e

quando espira, tocca il centro delle sopracciglia … a

il collegamento è stabilito, (lunga pausa)

 

Oceano: ora concentrati sul chidakasha e diventa consapevole

di onde che si infrangono su un grande oceano, sotto un cielo scuro.

(pausa) Le onde sono simboli del tuo inconscio … vedi

il cielo scuro, il vasto oceano e le onde, (pausa)

 

Bene: intensifica la tua concentrazione e immagina un pozzo … molto

in profondità. Con l’aiuto di una corda, scendi il più lontano possibile,

poi esci .. .have questa esperienza, (lunga pausa)

Pensieri spontanei: torna ora a chidakasha e diventa

consapevole di ogni pensiero spontaneo, (pausa) Diventa consapevole

di qualsiasi processo di pensiero spontaneo per qualche tempo … e

poi, senza completarlo, disponili … staccati

completamente e andare a un altro pensiero, (lunga pausa)

 

 

125

 

 

 

Pensieri desiderati: interrompi ora il processo di pensiero spontaneo,

respingere tutti i pensieri spontanei, rifiutare spontaneamente

pensieri. Invece, devi scegliere un pensiero e svilupparlo

a volontà, (pausa) Rifiuta qualsiasi pensiero spontaneo e

sviluppa un pensiero per te stesso … vedi chiaramente

pensato e continua, (lunga pausa)

 

Effetti grafici

 

Centrato per sopraccigliaOm: concentrati sul centro del sopracciglio,

concentrarsi sul centro del sopracciglio. Scopri lì un nervo

pulsa in modo ritmico. ..e con il ritmo di quello

la pulsazione diventa consapevole di Om. (lunga pausa)

 

Continua a concentrarti sul centro del sopracciglio. ..e

scoprire lì un piccolo cerchio. ..un piccolo cerchio che diventa

sempre più grande fino a fondersi con l’infinito …

scoprire cerchi che crescono dal centro del sopracciglio, (lungo

pausa) Concentrati sul simbolo Om così come è scritto

lì … concentrati sul simbolo Om. (pausa) Con il

respiro, vedi l’espansione e la contrazione di Om in a

cerchio; nel centro del sopracciglio, con il ritmo del

respiro. ..espansione e contrazione di Om in un cerchio.

Concentrati su Om, vedi chiaramente, (lunga pausa)

 

Oceano / tempio: intensifica la tua immaginazione e concentrazione,

e il potere del concepimento, (pausa) Immagina un oceano,

calmo e tranquillo. ..buio. Immagina di essere in superficie …

pian piano inizia a sprofondare, (lunga pausa) Diventa incosciente …

affondare sempre più in profondità, (pausa) Affondare sempre più in profondità

e scopri i segreti del corpo. ..in un mondo che è

assolutamente dentro, (lunga pausa)

 

Intensifica la tua immaginazione e il potere del concepimento.

(pausa) Vedi una giungla profonda e oscura, entra nel

giungla. ..profondi in profondità, continua. (pausa) Vai molto

più in profondità nella giungla. ..vedi una radura solitaria con un’aura

di luce intorno ..la luce viene da un tempio vicino

(pausa) Il tempio è come una casa illuminata dall’interno

notte. ..ma anche, c’è una grande aura di luce intorno

l’esterno. ..da lontano vedi che, (pausa) diventi

consapevole che il tempio pulsa con la vibrazione di

 

 

126

 

 

 

il suono Om … dentro al tempio c’è il canto di

mantra e il suono delle campane. .. l’odore di incenso.

(lunga pausa) Avvicinati più vicino al tempio e senti il

atmosfera di pace. ..la porta del tempio è aperta. ..tu

sbirciare dentro e non c’è niente lì, (pausa) Nulla

ma un monaco sannyasin in vesti arancioni. ..è seduto

postura del loto con gli occhi aperti. Sedersi di fronte a lui, e

guarda la sua faccia. .. scoprire chi potrebbe essere. ..concentrate.

(lunga pausa)

 

Risolvi: diventa consapevole del respiro. ..consapevole del

respiro, (lunga pausa) Ricorda la tua decisione, la tua

sankalpa … ripeti la tua decisione con fede assoluta e

consapevolezza … per favore ripeti la tua decisione o sankalpa tre

volte, (pausa)

 

Finitura: tutto il corpo. ..Il corpo intero. ..Il corpo intero.

Rilassa tutti gli sforzi e diventa consapevole di tutto il corpo.

(lunga pausa) Attira l’attenzione sul respiro naturale,

il respiro silenzioso. .. Sviluppa la tua consapevolezza del silenzio

respiro. Mantenere la consapevolezza del respiro e

gradualmente approfondirlo … renderlo più forte, (pausa) Diventa

consapevole della tua esistenza fisica. ..consapevole del

l’esistenza fisica del tuo corpo e il tuo stato fisico

rilassamento … allo stesso tempo il tuo respiro sta crescendo

più forte, fai un respiro lungo, lento, profondo … e lascialo uscire.

(pausa) Sviluppa la consapevolezza del tuo corpo. ..divertamente rilassato

sdraiato sul pavimento … .visualizza la stanza circostante. ..permettere

la tua mente diventa completamente esterna. .. inizio produzione

piccoli movimenti del tuo corpo. ..informa le dita, muoviti

le dita dei piedi. .. muovere le braccia e le gambe, (pausa) Mantieni la tua

occhi chiusi, fai qualche respiro profondo e allungati

accuratamente tre volte, con le braccia sopra la testa.

Per favore prenditi il ​​tuo tempo, non c’è fretta, (pausa) Quando

sei sicuro di essere completamente sveglio, siediti lentamente e

apri gli occhi. La pratica dello yoga nidra è ora

completare.

 

Hari Om Tat Sat

 

 

127

 

 

 

Sequenza di visualizzazione alternativa: la seguente visualizzazione

la sequenza di azioni può essere sostituita per le visualizzazioni

‘Centro sopracciglia / Om’ e ‘Oceano / Tempio’ e compu-

fatto con ‘Resolve’ e ‘Finish’ come sopra.

 

Centri psichici: scopri i centri psichici o chakra …

Parla con me mentalmente e senti la posizione dei chakra

come se li stessi toccando con un piccolo fiore:

mooladhara … perineo, cervice; swadhisthana … spinale

capolinea; manipura … dietro l’ombelico; anahata … dietro

il cuore; vishuddhi … dietro la gola; ajna … dietro il

centro del sopracciglio; bindu … parte superiore della testa; sahasrara …

corona della testa. Sahasrara. ..bindu … ajna. ..vishud-

DHI. . .anahata. . . manipura. . . swadhisthana. . . Mooladhara.

Ancora: Mooladhara, swadhisthana, manipura, anahata,

vishuddhi, ajna, bindu, sahasrara. Sahasrara, bindu, ajna,

vishuddhi, anahata, manipura, swadhisthana, mooladhara.

Ancora una volta: mooladhara, swadhisthana, manipura,

anahata, vishuddhi, ajna, bindu, sahasrara. Sahasrara,

bindu, ajna, vishuddhi, anahata, manipura, swadhisthana,

Mooladhara. (pausa) Concentrarsi sulla forma del

chakra. Come ogni chakra è chiamato, prova a sentire come un loto

sta spuntando dal centro.

 

Mooladhara. ..rosso loto con quattro petali. ..nel centro è

il mantra dei beeja o il mantra dei semi. (pausa) Swadhis-

Thana. ..Vermillion lotus con sei petali. ..nel centro è

il seme mantra vam. (pausa) Manipura. ..da manipura

scaturisce un loto giallo con dieci petali … al centro è il

beeja mantra ram. (pausa) Anahata … loto blu con dodici

petali. ..il beeja mantra è filato, (pausa) Vishuddhi. ..viola

loto con sedici petali. .. il beeja mantra è prosciutto. (pausa)

Ajna .. .smoky loto con due petali. ..il beeja mantra è

Om.(pausa) Bindu. ..no loto, una falce di luna, (pausa)

Sahasrara. ..rosso loto con mille petali e a

shivalingam nel centro, (pausa)

 

Simboli psichici: concentrati sui simboli dello psichico

centri. ..e sviluppare immagini definite come vengono chiamate:

Muladhara … triangolo rosso invertito, swadhisthana .. .the

 

 

128

 

 

 

incosciente, come le onde sull’oceano di notte, manipura …

girasole giallo brillante, anahata .. fiamma gialla di

luce, vishuddhi … fredde gocce di nettare, ajna … sede di

intuizione, bindu … .crescent moon at night, sahasrara …

camino con fuoco ardente, (pausa)

 

Centro del sopracciglio / Om: concentrato sul centro del sopracciglio.

(pausa) Con il respiro, vedi l’espansione e la contrazione

di Om, in un cerchio, (pausa) Nel centro del sopracciglio con il

ritmo del respiro, espansione e contrazione di Om

in un cerchio, (lunga pausa)

 

Immagini rapide: ora iniziamo la pratica di dliarana, il

controllo mentale del concetto di un oggetto. Come chiamo

ciascuno degli oggetti, intensifica la tua immaginazione e rapidamente

seguire la forma di visione o consapevolezza dell’oggetto

di nome…

 

Shivalingam, in piedi Cristo, lampada tremolante, grande

albero di banyan, albero di mango alto, albero di guava, auto in movimento su a

strada, corpo morto che brucia sul fuoco, molti colorati

nuvole che si formano, nuvole gialle, nuvole fumose, nuvole rosa,

notte stellata, notte al chiaro di luna, luna piena, cane in piedi, gatto

riposare, elefante in movimento, corse di cavalli, sole nascente,

sole al tramonto, onde dell’oceano, shivalingam in un tempio,

Cristo in piedi, grande stagno con acqua limpida, loto blu,

loto bianco, loto rosa, ragnatela dorata di ragno, banca sabbiosa

di un fiume, barca che naviga sull’acqua, corpo morto su un fuoco,

scheletri umani, sdraiati senza vestiti,

completamente nudo, attraversa una chiesa, all’interno della chiesa

un prete che prega, adoratori inginocchiati, fumo di camino

passando da una vecchia casa, un freddo inverno, fuoco che brucia

la casa, l’alba del giorno, il campanello del tempio che squilla, il sannyasin

con la testa rasata, lo yogi in meditazione, Buddha in riposo,

Cristo mostrando compassione, croce con illuminazione, a

oceano infinito, calma e quiete, giungle verde scuro sul

rive, cobra, leoni e capre, che vivono insieme

cordialità; sperimenta il suono, le vibrazioni di Om

tutto intorno nella giungla, intensificare la consapevolezza di Om.

(lunga pausa)

 

 

129

 

 

 

Corpo trasparente: entra nel tuo corpo. ..giungi al tuo

il proprio corpo e diventare consapevole del proprio prana o vita

vigore. ..la forza vitale che è sotto forma di calore, (pausa)

Sei consapevole di te stesso, sei consapevole di una specie di calore,

sei consapevole di una sensazione confortevole … consapevole

del tuo prana, la forza vitale. ..esperienza prana come

calore … provalo attraverso tutto il corpo, (lunga pausa)

Concentrati sul tuo ombelico, proiettando una corda dorata

in alto dal tuo ombelico; a questa estremità del cavo d’oro

è il tuo corpo fisico. ..alla fine dell’oro

il cavo è il tuo corpo trasparente, (lunga pausa) Prova a vederlo.

(pausa) Prova a vedere il corpo trasparente. ..visualo senza

distinzione di occhi o altri organi, (pausa) Prova a vedere il

corpo fisico distinto dal corpo trasparente; il

il corpo fisico può essere fumoso o potrebbe essere ben definito.

(pausa) Vedi sia il corpo fisico che il trasparente

corpo galleggiante sopra di esso. .. connesso da un dorato splendente

cavo all’ombelico, (lunga pausa)

 

Aura: diventa consapevole di te stesso … guarda a te stesso.

(pausa) Guarda a te stesso come vedresti in a

specchio … o come ti guardo, o mi guardi. (pausa)

Guarda a te stesso e guarda alla tua stessa aura. ..guarda a

te stesso da diverse angolazioni, dalla parte anteriore. ..dal

destra…da sinistra. ..dall’alto. ..da sotto, (pausa)

Scopri la tua aura e vedi se è gialla,

oro, rosa, rosso, viola, giallo puro, marrone, verde,

bruciore giallo, nero, bianco, blu, viola, (lunga pausa)

 

Uovo d’oro: diventa consapevole di te stesso. Scoprilo chiedendo

te stesso: ‘Sono consapevole di me stesso? Sono addormentato o sveglio? ‘

Guarda tutto il tuo corpo dalla testa ai piedi, chiaramente come vedo

è … per vedere il tuo corpo rimanendo fuori. Chiedilo a te stesso:

‘Sono io questo corpo, il corpo che alla fine sta per morire?’

(pausa) Ora guarda ai tuoi sensi, i cinque sensi con cui

conosci questo mondo Chiediti: ‘Sono io questi sensi,

i sensi che muoiono con il corpo? ‘ (pausa)

 

Ora cerca di diventare consapevole di te stesso, guarda alla mente,

la mente con cui comprendi te stesso e il mondo.

 

 

130

 

 

 

Chiediti: ‘Sono io la mente, la mente che muore anche?’

(pausa) Diventa consapevole di te stesso, guarda a te stesso e

diventare consapevole della tua aura … diventare consapevole di questo. Chiedere

te stesso: ‘Sono io quest’aura, la cui esistenza è legata al

corpo?’ (pausa) Guarda oltre … diventa consapevole del prana

nel tuo corpo Chiediti: ‘Sono io questo prana?’ (pausa)

Di nuovo guarda dentro e diventa consapevole dell’esistenza di

la tua coscienza, con la quale sai che lo sei

praticare lo yoga nidra. Chiediti: ‘Sono io questo cosciente?

ness? Questa coscienza sopravvive ancora dopo la morte

del corpo?’ (pausa)

 

Guarda dentro, e diventa consapevole di un uovo d’oro nel

centro del tuo cervello. ..un uovo d’oro, molto piccolo, molto piccolo,

questa è la sede della tua più alta coscienza, (pausa) A

uovo d’oro, molto piccolo, che è la sede del supremo

coscienza dentro di te, al tuo centro. ..ingente di identificare

con esso. (lunga pausa) Prova a vedere te stesso come l’oro

uovo. ..e dì a te stesso: “Oltre la mente, il corpo, i sensi,

il karma, la natura e tutto ciò che è fisico,

mentale, psichico, inconscio, io sono nella forma di questo

uovo d’oro. ” (lunga pausa) Dì alla tua mente: “Io sono quello”.

(lunga pausa)

 

 

131

 

 

 

Schema completo off Pratiche 1-5

 

 

Preparazione

 

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

 

Consapevolezza del corpo

Respirazione

 

 

sensazioni

Spazio interno

 

 

Visualizzazione della storia

 

 

Centro psichico

visualizzazione

 

Simbolo psichico

visualizzazione

 

Centro per le sopracciglia /

Visualizzazione OM

 

 

Shavasana, istruzioni generali,

ammonizioni a non muoversi o andare a

dormire

 

Corpo / Om; Antar mouna, Om /

respirazione

 

Crea la tua risoluzione

 

Lato destro, lato sinistro, posteriore, anteriore,

parti principali, davanti e dietro, a destra

lato indietro, lato sinistro indietro, intero

indietro, tutto davanti, parti interne

 

Corpo / pavimento; corpo / specchio; corpo / pelle

 

Ombelico, petto, gola e narice.

Gola, ombelico; alternativo mentale

narice; centro del sopracciglio

 

Pesantezza / leggerezza, freddo / caldo, dolore /

piacere

 

Spazio davanti agli occhi e

fronte; Chidakasha; colori e

modelli; oceano, bene; spontaneo

pensiero, meditazione

 

Parco / tempio; montagna; galleggiante

corpo; bene / oceano; centro sopracciglia /

Om / uovo d’oro; bene / uovo d’oro;

spazio interno (opzionale)

 

Posizione e forma dei centri psichici

o chakra, rotazione attraverso di loro

 

Simboli per ciascun chakra

 

 

Cerchi di Om centrati sul sopracciglio

centro

 

132

 

 

 

Visualizzazione Asana

 

Movimento nel tempo

 

Immagine veloce

visualizzazione

 

Visualizzazione della storia

 

Corpo trasparente

visualizzazione

 

Visualizzazione Aura

 

Uovo d’oro

visualizzazione

 

Risolvere

 

finire

 

 

Vedi te stesso facendo asana

 

Una revisione retrospettiva degli eventi di

il giorno

 

Recitazione rapida di un’ampia selezione

di immagini

 

Oceano / tempio; oceano / giungla

 

Corpo fisico e corpo trasparente

collegato da cavo d’oro

 

Colori

 

Uovo d’oro in luce fiammeggiante

Chidakasha; uovo d’oro nel centro di

cervello

 

Ripeti la risoluzione

 

Respirazione, corpo e consapevolezza della stanza

 

 

133

 

 

 

Trascrizione di corta classe

 

 

Preparazione

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

Contatto corpo / pavimento

 

Consapevolezza di

sensazioni

 

Visualizzazione rapida

Visualizzazione Chakra

finire

 

 

Lato destro, lato sinistro, posteriore, anteriore

 

 

Pesantezza, leggerezza, alternanza di

pesantezza e leggerezza, calore e

freddo

 

 

134

 

 

 

introduzione

 

Lo yoga nidra è una forma di tantra. Non sta dormendo. Non è

concentrazione. Sta aprendo le camere interne del tuo

mente. Nello yoga nidra, si scende nell’interno

dimensione della tua coscienza. Anche se non lo fai

capisci tutto nello yoga nidra, non importa. Il

il suono della mia voce funge da corda. Proprio come prendi una corda e

entrare e uscire dalle profondità di una grotta, quindi con l’aiuto di

suono, ti avventurerai dentro e fuori dalla mente.

 

Preparazione: preparati per lo yoga nidra. Gli occhi sono chiusi e

il corpo è immobile. La mente è in vena di rilassarsi. Siete

non cercando di concentrarmi. Non fare nessuno sforzo per controllare il

mente.

 

Stai praticando yoga nidra. Diventa consapevole del tuo

tutto il corpo. Stai mentendo in una bella stanza con gli altri

le persone allo stesso livello mentale. Quasi tutto è eveiybody

emettendo la stessa frequenza di vibrazione. Il tutto

l’atmosfera è carica di un tipo di vibrazione potente.

In questa atmosfera sei sdraiato sul tappeto. Il tuo corpo

è ancora.

 

Il suono del tuo respiro è molto ritmato e lento.

Il tuo corpo è in uno stato di rilassamento. Ora pensa mentalmente,

Prenderò yoga nidra. Sto ascoltando il

Istruzioni. Una comunicazione costante sta avendo luogo

tra l’istruttore e me stesso. Posso sentire il suono

della sua voce e siamo connessi. Un trasmettitore e

molti ricevitori ‘.

 

Risolvi: A questo punto ricorda che deve essere un sankalpa

fatto. Il sankalpa è una risoluzione. Non devi

fallo ora, ma se ne hai uno, per favore ripeti. Se tu

puoi pensarne uno, fallo adesso. Se non ne hai uno, può farlo

aspettare. Il più grande di tutti i sankalpa è la determinazione a risvegliarsi

kundalini che abita nel mooladhara chakra. Se già

avere un sankalpa, per favore ripeti. Ma se ne hai bisogno, tu

posso usare questo sankalpa: 1 sto risvegliando la kundalini, chi

dimora nel mooladhara chakra e fa i suoi progressi

 

 

135

 

 

 

attraverso sushumna fino al sahasrara. ‘ Questo è il sankalpa:

“Sto svegliando la mia kundalini.”

 

Rotazione della coscienza: continua ad ascoltarmi e vai

facendo le pratiche che indico. Nessuna concentrazione per favore.

Non cercare di analizzare le cose. Diventa consapevole del tuo diritto

pollice della mano e mentalmente dire “pollice della mano destra”. No

movimento.

 

Lato destro: pollice destro, secondo dito, terzo dito,

 

quarto dito, quinto dito, palmo della mano, dorso del

mano, polso, parte inferiore del braccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla,

ascella, vita, fianchi, coscia, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone,

parte superiore del piede, pianta del piede, alluce, alluce,

terzo dito, quarto dito, quinto dito del piede.

 

Lato sinistro: ora vai a sinistra. Diventa consapevole della sinistra

pollice a mano, secondo dito, terzo dito, quarto dito,

quinto dito, palmo della mano, dorso della mano, polso,

braccio inferiore, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, vita,

anca, coscia, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, parte superiore del piede,

pianta del piede, sinistro dell’alluce, secondo dito del piede, terzo dito, quarto

punta, quinto dito del piede.

 

Indietro: Avanti vai alla parte posteriore del corpo. Dietro la testa,

parte posteriore del collo, scapola destra, spalla sinistra

lama, natica destra, natica sinistra, tallone destro tallone sinistro.

 

Anteriore: Ora, la parte anteriore del corpo, ‘l’op della testa, fronte,

tempia destra, tempia sinistra, orecchio destro, orecchio sinistro, sopracciglio destro,

sopracciglio sinistro, parte centrale delle sopracciglia, occhio destro, occhio sinistro,

narice destra, narice sinistra, naso intero, guancia destra, sinistra

guancia, labbro superiore, labbro inferiore, entrambe le labbra insieme, mento, collo,

clavicola destra, clavicola sinistra, lato destro del torace,

lato sinistro del petto, parte centrale del petto, ombelico, parte superiore

addome, basso addome, gamba destra, gamba sinistra, braccio destro,

braccio sinistro, tutta la testa. Tutto il corpo, il

tutto il corpo, tutto il corpo.

 

Contatto corpo / pavimento: prendere coscienza del corpo sdraiato sul

pavimento. C’è un punto in cui il corpo è in contatto con

il pavimento. Porta la tua consapevolezza a quel particolare punto di

contatto.I talloni e il pavimento. Entrambi i tacchi sono accesi

 

 

136

 

 

 

il pavimento e c’è un punto in cui toccano il pavimento.

Ora, dalla parte superiore del corpo. La testa e il pavimento

la schiena e il pavimento, la mano destra e il pavimento, il

la mano sinistra e il pavimento, il gomito destro e il pavimento, il

gomito sinistro e il pavimento, i glutei e il pavimento, il

bicipite femorale e il pavimento, i talloni e il pavimento. Immaginare

i punti d’incontro del corpo e del pavimento, il tutto

corpo e pavimento. Il corpo è sul pavimento. Diventare

consapevole di tutto il corpo. Non contrattare e non farlo

espandere.

 

Consapevolezza delle sensazioni

 

Pesantezza: immagina nella tua mente che il corpo sia

diventando molto pesante. Risvegliare l’idea di pesantezza in

il corpo. A poco a poco sento che il corpo sta diventando più pesante

e più pesante. La testa sta diventando pesante. La destra

il palmo è pesante, il palmo sinistro è pesante. Entrambe le braccia e il

le spalle sono pesanti La parte posteriore è pesante, i glutei e

l’inguine è pesante. La coscia destra è pesante, la sinistra

la coscia è pesante Entrambe le rotule sono pesanti, entrambe le gambe lo sono

pesante, entrambe le braccia sono pesanti, tutta la testa è pesante, il

gli occhi sono pesanti, le labbra sono pesanti. L’intero corpo è

pesante. Continua a pensare che tutto il corpo sia pesante.

Intensificare la sensazione di pesantezza. Quindi, gradualmente rilassati,

parte per parte.

 

Leggerezza: ora senti tutto il corpo che diventa più leggero e

accendino. La testa è leggera, così leggera che può persino alzarsi

dal pavimento I palmi destro e sinistro stanno diventando

accendino. Entrambe le braccia e entrambe le spalle sono leggere. Il

il dorso è leggero, i glutei e l’inguine sono leggeri. La destra

la coscia è leggera La coscia sinistra è leggera. Il tacco giusto e

il tallone sinistro è leggero. Tutto il corpo è leggero e

senza peso. Quando il tuo corpo diventa senza peso, senti

come se stesse salendo dal pavimento. Come se tutto il tuo corpo fosse un

massa di cotone.

 

Alternanza di pesantezza e leggerezza: il cotone rappresenta

la leggerezza e l’acciaio rappresentano la pesantezza. Ora pratica

queste due esperienze alternativamente. L’intero corpo è

 

 

137

 

 

 

acciaio;tutto il corpo è acciaio. Non ci sono ossa, midollo

o sangue, solo una struttura d’acciaio. Cambia l’idea L’intero

il corpo è cotone L’intero corpo è leggero come il cotone. Là

non ci sono ossa, midollo o sangue, tutto è composto da

cotone. L’intero corpo è leggero come il cotone.

 

Cambia di nuovo l’idea. L’intero corpo è come l’acciaio,

acciaio pesante, senza ossa, midollo o sangue. L’intero corpo è

pesante come l’acciaio. Cambia l’idea L’intero corpo è come

leggero come il cotone. Senti come se il corpo fosse composto da

cotone. Il cotone è così leggero che può sollevarsi dal pavimento.

 

Calore: ora cambia l’idea in calore. Immagina di essere vicino a

fornace ardente e senti calore intenso. Ora il

tutto il corpo dovrebbe sperimentare il calore di una fiammata

fornace, del caldo sole tropicale. Risveglia l’esperienza

di calore il più vividamente possibile.

 

Freddo: cambia l’esperienza. L’intero corpo è sperimentato

recitando i venti freddi che soffiano ‘dal nevoso

montagne, lo stesso freddo si sente in un congelatore.

L’esperienza del freddo, risveglia l’esperienza del freddo.

 

Visualizzazione rapida: porta la tua mente al centro delle sopracciglia.

  1. I) o non lasciare quel punto fino a quando non lo dirò a 1. Elencherò

alcuni oggetti e mentre li chiamo ognuno, provate a visualizzarlo

molto velocemente. Se non puoi, non ti preoccupare. Continua a seguire

le mie istruzioni A volte andrò molto lentamente, e

a volte molto veloce. Tornerò anche all’immagine a

numero di volte. Alcune delle immagini potrebbero essere conosciute

tu, ma non pensare troppo. L’immagine dovrebbe brillare

da solo.

 

Porta la tua consapevolezza al centro delle sopracciglia. Buio,

rosa rosa, onde sull’oceano, cielo blu di sera,

notte buia, piccole stelle scintillanti tempestate di cieli,

alta catena montuosa con cime innevate, una nave

navigando in alto mare, spiaggia bianca di sabbia bianca, foresta vergine

con alberi alti e fitti, una colomba, un cavallo al galoppo, a

piccola capanna nei boschi, lira ardente nella boscaglia, tempestosa

notte, cullare la luna, ruscello di montagna, una roccia solitaria nel

montagne, grande giardino di fiori che sbocciano, sole nascente.

 

 

138

 

 

 

Mantieni la tua consapevolezza concentrata al centro delle sopracciglia.

Visualizza un grande lago con fiori di loto, una barca a vela,

persone che nuotano, una capanna di legno solitaria in montagna,

una valle desolata, una montagna alta con le cime innevate

vette, una serata tranquilla, bel tramonto, cinguettio degli uccelli,

tigre nella foresta, elefante, cobra, simbolo di Om, suono

di una campana che suona, onde sull’oceano, nave a vela, piena

luna, sera calma e tranquilla in una valle illuminata dalla luna,

ruscello di montagna, rinfrescante bagno freddo in montagna

flusso, esperienza di euforia.

 

Ora diventa consapevole del respiro. Inspirare attraverso la sinistra

Narice ed espira attraverso la destra. Inizia a praticare

respirazione narica mentale alternata: sinistra dentro, destra fuori; destra

dentro, lasciato fuori.

 

Torna di nuovo al centro delle sopracciglia. Visualizzare

il sole che sorge, rosso come un pomodoro, nuvole che si raccolgono nel

cielo, pioggia piovigginosa, nebbia tutt’intorno, rosa rosa, girasole,

mela, foglia di lattuga, acqua calda, pino alto, grappolo

di uva, simbolo di Om, capanna di legno solitaria nella valle,

cime innevate, ruscello di montagna, bagno freddo, nave a

vela sul mare, loto su un lago, gente che nuota.

 

Visualizzazione di Chakra: ora sviluppa la consapevolezza dei chakra

e le loro posizioni nella colonna vertebrale. Mooladhara chakra a

il perineo, tra l’urinario e l’escretore

organi. Nelle donne è alla base dell’utero. Consapevolezza

a Muladhara. Non contrarre il punto, ma cerca di sentire

contrazioni spontanee lì. Immagina le contrazioni,

ma non contrarre. Contrazioni al Muladhara.

 

Successivamente, alla base della colonna vertebrale, c’è lo swadhisthana. Nel

colonna vertebrale dietro l’ombelico, è manipura. Dietro a

il cuore è anahata. Alla gola c’è il vishuddhi. Al

la parte superiore della colonna vertebrale è ajna. Nella parte superiore posteriore del

la testa è bindu. E alla sommità della testa c’è sahasrara.

Cerca di ricordare la posizione dei chakra. Ripeti il

mi chiama mentalmente e tocco mentalmente la tua spina dorsale

molto rapidamente al punto giusto. Anche se non puoi sentire

questo non importa.

 

 

139

 

 

 

Ripeti mentalmente il nome dopo averlo detto: mooladhara,

swadhisthana, manipura, anahata, vishuddhi, ajna, bindu,

sahasràra; bindu, ajna, vishuddhi, anahata, manipura,

swadhisthana, mooladhara; swadhisthana, manipura,

anahata, vishuddhi, ajna, bindu, sahasrara; bindu, ajna,

vishuddhi, anahata, manipura, swadhisthana, mooladhara.

 

Fine: Ora, per completare la pratica, prendi conoscenza di

tutto il corpo. Pensa: “Sto praticando yoga nidra”.

Visualizza tutto il tuo corpo e tutti in questa stanza.

Diventa consapevole dell’ambiente esterno. Rendersi conto

di te stesso. Dì a te stesso: “Sto praticando yoga nidra.

Tutti intorno a me praticano yoga nidra. sono

visualizzare il mio corpo e tutti qui.

 

Quindi, ripeti il ​​tuo sankalpa tre volte. Se ne hai uno,

usalo Ma se non ne hai uno, prova a trovarne uno per

te stesso. Se vuoi, ne suggerirò uno: “Mi sto svegliando

la mia kundalini che abita nel Muladhara Chakra, chi

si muove attraverso sushumna e fa il suo progresso

sahasràra ‘.

 

Diventa consapevole del tuo ambiente esterno. Vieni fuori

dello spirito dello yoga nidra e ritorno alla consapevolezza normale.

Apri gli occhi e siediti lentamente.

 

Hari Om Tat Sat

 

 

140

 

 

 

Trascrizione di lunga durata

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Consapevolezza

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

 

Piccoli movimenti e respiro

 

 

Lato destro, lato sinistro, destra / sinistra,

parti

 

 

Contatto corpo / pavimento

 

Consapevolezza del caldo / freddo, pesantezza / leggerezza

 

sensazioni

 

Visualizzazione Chakra

finire

 

 

141

 

 

 

introduzione

 

La lingua delle istruzioni non ha importanza nello yoga

Nidra. Se pratichi in una lingua completamente sconosciuta,

stai bypassando l’aspetto intellettuale dello yoga

Nidra. Ad esempio, anche se ti dettero in hindi invece

dell’inglese, la tua coscienza diventerà ancora più consapevole.

È il tono della voce, la persona e la personalità che

sono importanti. Dal momento che un istruttore non è sempre disponibile,

puoi ascoltare un nastro e praticare la tecnica. Inizia il

nastro, sdraiarsi e ascoltare la voce, anche se non lo fai

capisci la lingua Il suono della voce di un grande

una persona come il tuo guru avrà un grande impatto sul tuo

tutta la struttura fisica e psico-emotiva. Perché

questa voce non è solo la voce di una persona comune, funziona

più come una grazia e una benedizione. Se Swamiji ti ha insegnato

In sanscrito sarebbe ancora meglio, perché è la melodia di

la lingua, così come il suo significato, che entra nel

coscienza interiore e ristruttura la tua consapevolezza.

 

Preparazione: ora preparati per la pratica dello yoga nidra.

Sdraiati e copriti, almeno i piedi, se necessario.

La testa dovrebbe poggiare sul tappeto. Chiudi gli occhi e menti

in shavasana, con i palmi rivolti verso l’alto, i piedi leggermente divaricati.

Qualsiasi movimento tu voglia fare, per favore fallo adesso. Poi

non dovresti permetterti di muoverti fisicamente per

almeno quarantacinque minuti.

 

Tieni gli occhi e la bocca chiusa. Stop a tutti fisici

movimento, e giacciono completamente immobili, come un morto

corpo in shavasana. Il corpo è silenzioso, ma sotto il tuo

controllo. Sei ancora cosciente, anche se non lo sei

permettendo al corpo di muoversi. Nessun movimento fisico No

movimento delle dita dei piedi, delle dita, della testa o delle gambe. Nessun tremito

di qualsiasi parte del corpo. Nessun rafforzamento dei muscoli. No

allungamento del corpo.

 

Rilassamento: ora, prendi la tua consapevolezza dentro e comincia a

investigare l’intero corpo fisico. Ogni comune e

il muscolo dovrebbe essere completamente rilassato. Rilassa i palmi,

 

 

142

 

 

 

dita, piedi, dita dei piedi, caviglie, muscoli del polpaccio, ginocchia, cosce,

muscoli posteriori della coscia, glutei, schiena, spalle, petto, braccia, gomiti,

mani, testa e collo. Rilassa tutto il corpo. indagare

se c’è tensione. Se c’è tensione, allentala. Se la

i muscoli sono tesi, rilasciali.

 

Ora non ci dovrebbero essere più movimenti fisici. Durante

il periodo dello yoga nidra non si dovrebbe spostare il fisico

corpo. Nessun movimento fisico dovrebbe avvenire sotto

qualsiasi circostanza, non importa quali sensazioni tu possa

sentire, se prurito, dolore, zanzare o insetti mordere

  1. Non importa cosa succede, non dovresti spostare il

corpo fisico. Questo è il primo e il più importante

condizione per yoga nidra.

 

Inoltre non dovresti dormire. Yoga nidra è il

pratica per renderti sempre più consapevole, per aumentare il

consapevolezza interiore sottile, non lo strato superiore grossolano. Lascia il

tutto il corpo rimane in silenzio per un po ‘di tempo e lavora con

la consapevolezza sottile.

 

Consapevolezza dei movimenti sottili e respiro: ora che il tuo

tutto il corpo fisico è silenzioso e non si muove, prova a

sperimentare tutti i movimenti sottili del corpo. Il

il corpo fisico si muove da solo, senza sforzo, dentro

nonostante tutto il controllo. Quali parti si stanno muovendo? Dov’è il

movimento? I tuoi piedi si stanno muovendo? Sono le dita dei piedi, le dita

o le cosce che si contraggono? La testa è girata da un lato? È

il petto o lo stomaco si muovono?

 

Sì, lo stomaco si muove in avanti e indietro, su e

giù.Non lo stai facendo. Sta succedendo da solo

e tu non lo fermerai. Guardalo e basta Come fa

tutto questo movimento ha luogo? Hai scoperto il

motivo per i movimenti dell’ombelico, dello stomaco, del

addome e il torace?

 

Sembrano espandersi e contrarsi un po ‘tutti

il tempo. Il respiro scorre dentro e fuori, e come risultato

il petto sembra espandersi e contrarsi solo a

poco. Nella gola, tra le clavicole, anche lì

sembra essere un movimento. La depressione del

 

 

143

 

 

 

la gola sembra muoversi verso l’alto e verso il basso con

respirazione.

 

Il respiro scorre dentro e fuori attraverso le narici.

Il respiro è la causa di tutto questo movimento interiore, persino

causando palpitazioni in sushumna e tra i due

sopracciglia. Nonostante tutto il tuo controllo, il movimento è fermo

che si verificano nel corpo fisico. Questo è andato avanti

da solo, tutte le ventiquattro ore del giorno, dal

momento in cui sei nato.

 

Diventa consapevole di questo movimento – il movimento del

respiro, l’ispirazione e l’espirazione attraverso le narici.

Questo respiro sta causando movimento in molte parti del

corpo. Il movimento più grossolano si verifica nell’addome,

stomaco, cuore, petto, gola e narici. Queste sono le

Movimenti più grossolani che sto portando alla tua attenzione.

Naturalmente, tutto il corpo vibra, ognuno

i capelli del corpo e tutti i prana si stanno muovendo, ma

normalmente non ne siamo consapevoli.

 

Il respiro entra e esce attraverso le narici.

Osservare in particolare il processo del respiro. Il

il movimento sembra essere dall’ombelico fino alla gola,

nel; e dalla gola all’ombelico, fuori. Continua

guardando, basta testimoniarlo. Questo è sakshi bhava, l’atteggiamento

di testimonianza.

 

Ora lascia che la tua coscienza ruoti tra la gola

e ombelico. Il movimento del respiro può essere attraverso

le narici, ma la coscienza deve andare dal

ombelico alla gola e dalla gola all’ombelico.

 

Risoluzione: prima di iniziare la pratica effettiva dello yoga nidra

facciamo un sankalpa, una breve decisione. Una risoluzione può essere di

tre tipi: materiale, mentale o spirituale. Per prima cosa devi

scegli quale tipo di risoluzione vuoi fare. Alcuni

le persone decidono di liberarsi delle cattive abitudini, curare la loro malattia,

servire l’umanità in un certo modo, raggiungere alcuni siddhi o

potere misterioso. Ma è meglio non sprecare il potere

di sankalpa su cose così piccole. Un uomo saggio fa un

sankalpa per ottenere qualità divine o per progredire

 

 

144

 

 

 

sul sentiero spirituale Pertanto, considera bene prima

rendendo il tuo sankalpa.

 

Scegli una cosa come la tua risoluzione per lo yoga nidra. Siete

libero di fare la tua scelta. Non sto cercando di influenzare

  1. Puoi prendere qualsiasi decisione, qualunque cosa tu pensi.

Ma il sankalpa dovrebbe essere molto breve, solo poche parole,

la stessa frase dovrebbe sempre essere usata ogni volta che tu

ripeti il ​​sankalpa. La formulazione non dovrebbe cambiare,

anche se il significato rimane lo stesso.

 

Ogni volta che pratichi yoga nidra, meditazione o altro

sadhana, dovresti ricordare il tuo sankalpa nel

iniziando e ripeterlo alcune volte. Puoi decidere su a

sankalpa ora, o puoi aspettare fino a tardi. Se hai

già deciso su uno, richiamalo ora. Anche se tu

non devi affrettarti a scegliere la tua risoluzione, puoi farlo

fallo ora, se sai cosa vuoi ottenere, cosa

vuoi essere, o cosa vuoi fare nella tua vita.

 

Stabilisci una soluzione e correggi il linguaggio di quella risoluzione. non

prendere la decisione oggi in inglese, domani in italiano o

il giorno dopo in hindi. Qualsiasi frase e lingua

tu scegli, dovrebbe sempre essere lo stesso, fino alla risoluzione

è adempiuto.

 

Lo sankalpa creato durante la pratica dello yoga nidra è

sempre adempiuto. Non fallisce mai. Ma non puoi essere impaziente;

devi aspettare pazientemente e continuare a praticarlo. Ripetere

il sankalpa mentalmente.

 

Ora continua di nuovo con la consapevolezza del tuo respiro. Rendere

certo che non stai muovendo il tuo corpo fisico. Mantieni il

dormire via ed evitare di diventare inconscio. Non

si perde nel pensiero. Rimani cosciente e consapevole di

cosa sto dicendo Segui consapevolmente e non meccanicamente

camente. Sappi che stai seguendo quello che sto dicendo.

 

Rotazione della coscienza: ora ti guiderò attraverso

le diverse parti del tuo corpo fisico. Uno per uno I

prenderà la tua coscienza in ogni parte di

il tuo corpo fisico. Allo stesso tempo visualizzerai

ogni parte e ripetere il suo nome mentalmente. Non sei

 

 

145

 

 

 

andando a fare qualsiasi movimento fisico. Tu sei solo

andando a muovere la coscienza. Visualizza quel particolare

parte che chiamerò e pronuncerò mentalmente il nome. Partire

insieme a me alla stessa velocità. Mi trasferirò da uno

parte a un altro e tu seguirai insieme al tuo

consapevolezza.

 

Lato destro: preparati a muovere la tua coscienza; non

muovi il tuo corpo. Ora visualizza il pollice della mano destra

e dici mentalmente, pollice destro, secondo dito, terzo

dito, quarto dito, quinto dito. Visualizza tutte e cinque le dita

insieme, palmo della mano, dorso della mano, polso,

avambraccio.

 

Ti sto guidando lungo il lato destro. Ti dirò quando

per cambiare a sinistra. Visualizza il gomito destro, superiore

braccio, spalla, ascella, petto destro, lato, vita, fianchi, natica,

coscia, bicipite femorale, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola, superiore

del piede, dell’alluce, del secondo dito del piede, terzo dito del piede, quarto dito del piede,

quinto dito del piede, tutti e cinque i piedi insieme.

 

Lato sinistro: ora, porta la tua coscienza a sinistra. Appena

mentre stavamo visualizzando le parti del lato destro, ora noi

visualizzerà quelle parti sul lato sinistro. Inizia con il

pollice sinistro, secondo dito, terzo dito, quarto dito,

quinto dito, tutte e cinque le dita insieme, palmo della mano,

dorso della mano, polso, avambraccio, gomito, parte superiore del braccio,

spalla, ascella, petto sinistro, lato, vita, fianchi, natica,

coscia, bicipite femorale, ginocchio, muscolo del polpaccio, caviglia, tallone, suola di

il piede, parte superiore del piede, sinistra alluce, secondo dito del piede, terzo dito del piede,

quarto dito, quinto dito, tutti e cinque i piedi insieme.

 

Ho lasciato: ora ti porterò dalle dita dei piedi fino alla corona

della testa. Preparati, prepara la tua coscienza

per spostarsi dalle dita fino alla testa. Alluce giusto,

secondo dito, terzo dito, quarto dito, quinto dito, tutti e cinque

giuste dita dei piedi. Alluce sinistro, secondo dito del piede, terzo dito del piede,

quarto dito, quinto dito, tutti e cinque i piedi insieme. Visualizza tutto

lasciato le dita dei piedi insieme.

 

Ora muovi la tua coscienza destra e sinistra, come dico io

parti alternativamente. Suola destra, suola sinistra, entrambe le suole insieme.

 

 

146

 

 

 

Tacco destro, tallone sinistro, entrambi i tacchi uniti. Caviglia destra, a sinistra

caviglia, entrambe le caviglie insieme. Muscolo del polpaccio destro, polpaccio sinistro

muscolo, entrambi i muscoli del polpaccio insieme. Ginocchio destro, ginocchio sinistro,

entrambe le ginocchia insieme. Coscia destra, coscia sinistra, entrambe le cosce

insieme. Giusto bicipite femorale, bicipite femorale sinistro, entrambi

corde insieme. Natica destra, natica sinistra, entrambi

glutei insieme, anca destra, anca sinistra, entrambi i fianchi insieme.

Vita, basso addome, parte superiore dell’addome, tutto il

addome. Lato destro del torace, lato sinistro del torace,

petto intero Clavicola destra, clavicola sinistra, centro di

le clavicole, la gola.

 

Spalla destra, spalla sinistra, braccio destro, braccio sinistro, destra

gomito, gomito sinistro, mano destra, mano sinistra. Pollice destro,

secondo dito, terzo dito, quarto dito, quinto dito, tutti

cinque dita insieme, palmo della mano, dorso della mano.

Pollice della mano sinistra, secondo dito, terzo dito, quarto

dito, quinto dito, tutte e cinque le dita insieme, palmo della

mano, dorso della mano.

 

Spalle, parte superiore dietro, parte centrale dietro, parte bassa della schiena. Destra

lato della schiena, lato sinistro della schiena. Tutta la spina dorsale.

Parte posteriore del collo, davanti al collo, tutto il collo.

Mento, labbro inferiore, labbro superiore, entrambe le labbra insieme, denti,

lingua. Guancia destra, guancia sinistra, entrambe le guance. Destra

narice, narice sinistra, entrambe le narici, punta del naso, intera

il naso. Palpebra destra, palpebra sinistra, bulbo oculare destro, bulbo oculare sinistro,

entrambi i bulbi oculari insieme. Sopracciglio destro, sopracciglio sinistro,

centro del sopracciglio. Tempiale destro, tempia sinistra, fronte, retro

della testa, corona della testa. Tutta la faccia, tutta la testa.

 

In alcune parti: ora prenderemo il corpo in parti. Tutto a posto

braccio, braccio sinistro intero, gamba destra intera, gamba sinistra intera, intera

davanti, tutta la schiena, tutto il lato destro del corpo, tutto a sinistra

lato del corpo. Tutto il corpo insieme, tutto il corpo

insieme, tutto il corpo insieme.

 

Contatto corpo / pavimento: vedere l’intera forma fisica sdraiata su

il pavimento, come se ti trovassi fuori dal corpo.

Diventa consapevole dei punti toccanti tra il pavimento

e il tuo corpo fisico. Diventa consapevole delle parti di

 

 

147

 

 

 

tutto il tuo corpo fisico assorbendo energia dal

pavimento. Sii consapevole della parte anteriore del tuo corpo che deriva

prana dall’alto. Senti le vibrazioni del prana in movimento

attraverso il tuo corpo.

 

Come risultato di questa pratica, il corpo fisico è diventato

completamente silenzioso Diventa consapevole degli altri corpi

ti circonda. Sii consapevole di me che ti istruisca nel

pratica e di te che segui mentalmente. Esperienza

tranquillità, pace e tranquillità. Diventa consapevole del tutto

ambiente e tutto il tuo corpo. Tutto il corpo, intero

corpo, tutto il corpo.

 

Per favore non dormire. Questo è il segreto dello yoga nidra. tu

non dovresti dormire, specialmente se ti stai allenando

guadagno spirituale. Nella pratica dello yoga nidra, lo sei

né dormendo né sveglio, ma da qualche parte nel mezzo.

La coscienza funziona con un po ‘di

consapevolezza. Se vuoi raggiungere lo stato di yoga nidra,

evitare il sonno e non perdersi nei pensieri. Prova a non

diventare inconscio. Non ascoltare meccanicamente.

Ascolta attentamente le istruzioni. Seguili e

pratica ciò che viene detto.

 

Consapevolezza delle sensazioni

 

Calore: ora, visualizza tutto il corpo sdraiato sul pavimento

completamente rilassato e tranquillo. Senti il ​​corpo diventare

molto caldo. Prova a provare la sensazione di calore

per tutto il corpo. Ricorda la sensazione di essere molto,

molto caldo, sia a causa del sole estivo, un riscaldatore o caldo

capi di abbigliamento. Prova a creare la sensazione di calore ora. Prova a

senti la sensazione di calore esattamente come hai vissuto

è nel passato. Se non hai mai provato calore estremo, prova

per sentirlo ora.

 

Freddo: Avanti, invertire la sensazione. Prova a sentire freddo, rabbrividendo

freddo, come se ti trovassi fuori in un vento gelido, indossando

solo vestiti sottili Quanto ti sentiresti freddo. Prova a

senti quella freddezza attraverso lo sforzo cosciente, perché lì

non c’è vento freddo qui Non ci sono influenze esterne

che colpisce il corpo, per farti sentire freddo. Crea questo

 

 

148

 

 

 

sensazione di freddo con la tua coscienza. Prova a

sperimenta questo freddo.

 

Pesantezza: ora, prova a provare pesantezza nel fisico

corpo. Il corpo sta diventando più pesante e più pesante. Esso ha

diventa così pesante da non essere in grado di muovere nessuna parte.

Non sei in grado di alzare nemmeno una palpebra. Non sei nemmeno

capace di muovere le dita dei piedi o delle dita, il corpo è diventato così

pesante.

 

Leggerezza: ora, prova la sensazione di leggerezza

in tutto il corpo, non pesantezza ma leggerezza. Sentire

il corpo diventa più leggero, leggero e leggero, come se fosse così

è completamente senza peso. Il corpo è così leggero, leggero come a

pezzo di cotone. Prova a sperimentare la leggerezza del tuo

corpo fisico.

 

Visualizzazione di Chakra: ora passeremo al chakra consapevole-

ness. In questa luce, corpo fisico, visualizza i chakra:

mooladhara, swadhisthana, manipura, anahata, vishud-

dhi, ajna e sahasrara. Sahasrara si trova sulla corona

della testa. È associato al corpo pituitario. Ajna,

il guru chakra, è dietro il centro del sopracciglio. È

associato al corpo pineale nella parte superiore della spina dorsale

spinale. Il prossimo è vishuddhi, situato all’interno del midollo spinale,

dietro la gola dove senti palpitazioni. Sotto è

anahata, dietro il cuore, manipura dietro l’ombelico,

swadhisthana al terzo disco del sacro, Muladhara

alla base del midollo spinale all’interno del perineo.

Questi centri sono giunzioni per rami del nervoso

sistema. Sono simbolici e sono sempre rappresentati da

diversi fiori di loto colorati.

 

Cerca di ricordare la posizione di ciascun chakra così com’è

di nome. Muladhara sul fondo del midollo spinale,

swadhisthana nel terzo disco del sacro, manipura

dietro l’ombelico nel midollo spinale, anahata dietro il

cuore, vishuddhi dietro la gola, ajna in cima al

midollo spinale e sahasrara nella parte superiore della testa. Questo

il corpo di luce che stai vivendo è in grado di vedere il sottile

il corpo dentro e i luoghi in cui sono situati i chakra.

 

 

149

 

 

 

Fine: ora preparatevi a terminare la pratica. Ricorda ancora

il tuo sankalpa e ripeti mentalmente. Senza aprire

gli occhi, puoi tranquillamente alzarti e girarti. tu

può posizionare i palmi sugli occhi e tenerli lì

per un po ‘di tempo. Ora abbatterli e spostare il

corpo fisico, gradualmente e in silenzio, senza stiramento

o toccare qualcuno. Siediti con la testa dritta, occhi

chiuso e con i palmi delle mani sulle ginocchia. Citerremo Om tre

tempi insieme. Respirare profondamente … Om, Om, Om.

 

 

150

 

 

 

Visualizzazione di chakra

 

 

Preparazione

 

Rilassamento

 

Risolvere

 

Rotazione di

coscienza

 

Visualizzazione Chakra

 

Risolvere

 

finire

 

 

Respirazione / Soham

 

Lato destro, lato sinistro, tutto anteriore

su, testa e faccia, schiena

 

 

151

 

 

 

Preparazione: sdraiarsi sul pavimento con i piedi leggermente divaricati.

Il dorso delle mani e i gomiti dovrebbero essere

toccando il pavimento e la testa dovrebbe essere rivolta direttamente

verso l’alto. Rilassa tutto il tuo corpo fisico. Allentare il

tutto il corpo fisico. Non lasciare che rimanga chiuso

qualsiasi parte del tuo corpo. Crea ogni singola parte del tuo

corpo fisico più sciolto e sciolto. Quando tutto il tuo fisico

il corpo si è allentato e rilassato, inizia a rilassarsi mentalmente

anche. Renditi il ​​più confortevole possibile, così tu

non devi muovere il tuo corpo fisico finché non dico ‘Hari

Om Tat Sat ‘alla fine della pratica.

 

Ispeziona tutto il tuo corpo fisico e assicurati che lo sia

tutto sciolto e rilassato. Le dita sono sciolte e non rigide,

e le dita dei piedi non si muovono. Sono immobili e rilassati.

Le cosce e i piedi non tremano; sono ancora e

rilassato. La testa è rivolta verso l’alto e tutto il corpo

ora giace comodamente sul pavimento. È come un morto

corpo, così immobile, così silenzioso, così immobile. Mantenere questo

tranquillità e immobilità finché non ti chiedo di muovermi.

 

Rilassamento: diventa consapevole del tuo respiro naturale e normale,

il respiro spontaneo, senza sforzo. Ne è testimone l’arrivo

e sta uscendo, senza fare alcuno sforzo per inspirare

o fuori. Fai andare il respiro e la consapevolezza insieme.

Dalla gola all’ombelico arriva il respiro e

dall’ombelico alla gola il respiro si spegne. Di

Certo, questo processo di respirazione va avanti per tutto il tempo, ma

ora lo stai facendo coscientemente. Il processo del

l’alito naturale fa muovere e scuotere tutto il corpo.

In alcuni punti il ​​movimento è lento e in altri veloce;

in alcuni è lordo e in altri miti. Quindi senti lo stomaco

muoversi su e giù e anche la depressione della gola.

Ora diventa consapevole del tuo respiro naturale. Nel naturale

processo di respirazione, il respiro viene dall’ombelico a

la gola e va dalla gola all’ombelico. conservare

guardando ogni singolo respiro. Non lasciare che uno solo

respiro entra o esci senza che tu te ne accorga. Tenere

la consapevolezza è più costante e continua, puoi usarla

 

 

152

 

 

 

un mantra, o il tuo mantra personale, il tuo guru mantra,

o un mantra generale. Puoi usare ‘Om’ o ‘Soham’ se tu

non avere un mantra personale. Dall’ombelico al

la gola è “Così”, e dalla gola all’ombelico è “Ham”. Se

la direzione del respiro diventa invertita, e il

anche il mantra si inverte e diventa “Hamso”, non preoccuparti.

È naturale. Questo avviene dopo un po ‘di tempo. Poi

sei diventato uno con il respiro. Continua ‘So’

dall’ombelico e ‘Ham’ dalla gola.

 

Per favore, tieniti sveglio. Rimani consapevole di ciò che sto dicendo

tu ed essere consapevoli di ciò che stai facendo. Non

si perde in ogni pensiero. Non permettere a te stesso di scivolare

in stato di incoscienza. Durante il periodo dello yoga nidra,

il sonno dovrebbe essere rigorosamente evitato. Non dormirai o

muovi il tuo corpo fisico a meno che non te lo chieda.

 

Risolvi: ora ricorda il tuo sankalpa. Ripeti il ​​sankalpa.

Ripeti il ​​sankalpa. Ripeti il ​​sankalpa.

 

Rotazione della coscienza: ora ti prendo rapidamente

attraverso le diverse parti del tuo corpo fisico e

li visualizzerai e ripeterai mentalmente i loro nomi

come dico io.

 

Lato destro: inizia dal lato destro. Pollice della mano destra,

dito secondo, terzo, quarto, quinto, tutto bene cinque dita

insieme. Palmo destro, parte posteriore della mano, polso, avambraccio,

gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita, fianchi,

gluteo, coscia, bicipite femorale, ginocchio, polpaccio, caviglia, tallone, suola.

Alluce destro, secondo dito, terzo, quarto, quinto, tutti e cinque i piedi

insieme. Visualizza tutti i tuoi piedi giusti insieme.

 

Lato sinistro: vai alla parte sinistra del tuo corpo fisico. Iniziare con

il pollice, il secondo dito, il terzo, il quarto, il quinto, tutti e cinque a sinistra

dita insieme. Palmo sinistro, dorso della mano, polso,

avambraccio, gomito, parte superiore del braccio, spalla, ascella, lato, vita,

anca, gluteo, coscia, bicipite femorale, ginocchio, polpaccio, caviglia, tallone,

suola. Alluce sinistro, secondo dito, terzo, quarto, quinto, tutti e cinque

dita dei piedi insieme.

 

Tutto davanti: ora prepara la tua coscienza a viaggiare

alternativamente, destra e sinistra, dalle dita fino alla cima di

 

 

153

 

 

 

la tua testa. Inizia dall’alluce destro, secondo dito, terzo,

quarta, quinta, tutte e cinque le dita dei piedi insieme. Alluce sinistro,

secondo dito, terzo, quarto, quinto, tutti e cinque le dita dei piedi sinistra insieme.

Suola destra, suola sinistra, entrambe le suole, tallone destro, tallone sinistro, entrambi

tacchi, caviglia destra, caviglia sinistra, entrambe le caviglie, polpaccio destro, sinistro

vitello, entrambi i polpacci, ginocchio destro, ginocchio sinistro, entrambe le ginocchia, a destra

coscia, coscia sinistra, entrambe le cosce, bicipite femorale destro, sinistra

bicipite femorale, sia muscoli posteriori della coscia, natica destra, natica sinistra,

entrambi i glutei. Anca destra, anca sinistra, vita, parte inferiore del

addome, parte superiore dell’addome, il tutto

addome, ombelico, stomaco, lato destro, lato sinistro. Destra

petto, petto sinistro, centro del petto, depressione del

petto, petto intero. Spalla destra, spalla sinistra, destra

ascella, ascella sinistra, braccio destro, braccio sinistro, gomito destro, sinistra

gomito, avambraccio destro, avambraccio sinistro, polso destro, polso sinistro,

palmo destro, dorso della mano, palmo sinistro, dorso della mano.

Pollice destro, secondo dito, terzo, quarto, quinto, tutti e cinque

dita insieme, pollice sinistro, dito secondo, terzo, quarto,

quinto, tutte e cinque le dita insieme. Spalla destra, spalla sinistra,

clavicola destra, clavicola sinistra, centro delle clavicole,

depressione del collo, parte posteriore del collo, collo intero.

 

Testa e faccia: mento, labbro inferiore, labbro superiore, entrambe le labbra, a destra

guancia, guancia sinistra, entrambe le guance, orecchio destro, orecchio sinistro, entrambi

orecchie, tutti i denti, lingua, narice destra, narice sinistra, naso

punta, radice del naso, naso intero, palpebra destra, palpebra sinistra,

occhio destro, occhio sinistro, sopracciglio destro, sopracciglio sinistro, entrambi

sopracciglia, centro sopracciglia, tempia destra, tempia sinistra,

fronte, parte posteriore della testa, corona della testa, intera

faccia, testa intera.

 

Dorso: scapola destra, scapola sinistra, centro di

le scapole, la parte superiore della schiena, il centro della schiena,

parte bassa della schiena, lato destro della schiena, lato sinistro della schiena,

tutta la schiena, intero midollo spinale. Proprio dal Muladhara

fino ad ajna, visualizza l’intera colonna vertebrale, non solo l’esterno

vertebre ossee, ma il delicato midollo spinale interno come

bene. Visualizza l’intera colonna vertebrale come una verga, a

asta ondulata, sdraiato sul pavimento. È come una catena, fatta

 

 

154

 

 

 

dagli anelli di ossa viventi, che sono state deposte in a

linea retta sul pavimento. Senti ogni parte di esso

Muladhara fino a Ajna.

 

Visualizzazione di Chakra: visualizza solo la spina dorsale che si trova sul

piano, solo la colonna vertebrale e non qualsiasi altra parte del corpo.

Senti come se ti trovassi lì vicino e lo guardassi. Al

molto in basso alla spina dorsale, vedi uno stelo emergente dal

dentro. Nella parte superiore di questo gambo si sta formando un fiore, e

intorno al fiore ci sono molte foglie, un bel verde,

foglie rotonde con gocce di rugiada che brillano su di loro come

perle. Se si agitano le foglie, le perle si frammentano

molte piccole perle Se li stringi di nuovo, il piccolo

perline si uniscono di nuovo per formare grandi perle. Come te

scuotere le foglie, l’acqua si riunisce e poi

disperde e frammenti.

 

Il fiore di loto al Muladhara è rosso scuro con quattro

petali. Lo stai guardando dall’alto perché la radice

è sotto il midollo spinale che giace sul pavimento.

Quindi alla base della spina dorsale, nello swadhisthana, vedi il

loto vermiglio con sei petali. Le foglie hanno anche gocce

di acqua su di loro proprio come quelli nel Muladhara. Puoi

scuotili come hai fatto nel Muladhara,

e tutta l’acqua si disperde in molte gocce simili a perle.

L’acqua non tocca mai i petali del fiore di loto.

Sebbene il loto sia radicato nel fondo dello stagno,

e sorge sopra l’acqua, eppure i suoi petali non sono mai

bagnato. Pertanto, i saggi e gli yogi ci consigliano di essere sempre

distaccato da tutto nell’universo come il

la foglia di loto viene dall’acqua, completamente non attaccata.

Il loto viene dall’acqua; sopravvive solo a causa di

l’acqua, ma non si bagna; l’acqua non può toccare

esso. Allo stesso modo, viviamo tutti nel mondo, mangiamo e

divertiti e soffri, pratichiamo sadhana e facciamo molte cose,

tuttavia dovremmo essere distaccati da tutto ciò.

 

Ora al manipura, dietro l’ombelico, visualizza dieci petali

loto giallo. Guarda le foglie sottostanti, scintillando con

gocce di rugiada simili a perle. Dietro il cuore, ad Anahata

 

 

155

 

 

 

chakra, vedi un loto blu a dodici petali. Ne ha anche molti

foglie al di sotto, coperte di molte belle gocce di rugiada.

Visualizzalo A vishuddhi, dietro la gola, c’è un sedicenne

loto viola petalo con molte foglie sotto e rugiada

gocce che brillano su di loro come perle. A Ajna, dietro il

centro sopracciglia, vedi un loto grigio a due petali con due

lascia sotto di sé, coperto di gocce di rugiada come perle.

E la radiosa luna piena è sopra di loro, verso le tre

a pochi centimetri. Sopra ajna chakra, nella parte superiore del dorso

testa, è bindu. Lì troverai la luminosa luna piena.

E se vai ancora oltre, sopra la luna piena, un altro

a tre pollici di distanza, vedi i mille petali brillanti

loto rosso al sahasrara.

 

Ci sono così tanti petali al sahasrara e all’acqua

le goccioline sono come coralli scintillanti tutt’intorno al fondo

loro.Ora vai di nuovo sulla luna; è così tranquillo, tranquillo,

tranquillo e fico. Quindi vai a Ajna. Guarda le gocce di rugiada

le foglie in ajna. ..in vishuddhi. ..in anahata … in mani-

pura … nello swadhisthana … nel Muladhara. Come il chiaro di luna

li colpisce, le gocce d’acqua sulle foglie brillano come

centinaia di gioielli. Alcuni sembrano semplici, come perle e

altri sembrano coralli: dipende dal tuo angolo di visione.

Loro brillano come diamanti, come pepite d’oro e

argento, come molte lune, come stelle. E i fiori sono

solo in grado di essere visto a causa della luce riflessa da quelli

gocce brillanti brillantemente brillanti.

 

Visualizzi nuovamente il Muladhara, con tutte le foglie e la rugiada

gocce su di loro. Quindi swadhisthana … manipura … ana-

hata … vishuddhi. ..ajna. ..bindu. ..sahasrara. Nel sahasrara

guarda i mille petali, guarda le foglie con le goccioline

di acqua che brilla come gioielli. Senti le qualità del

diversi chakra e qualsiasi sensazione stia emanando

da loro.Di nuovo: sahasrara. ..bindu. ..ajna. ..vishuddhi …

anahata … manipura … swadhisthana … mooladhara.

 

Ora metti tutto il tuo corpo fisico su un fiore di loto.

Tutto il tuo corpo fisico è disteso sul loto,

e il fiore si sta fondendo nel tuo corpo fisico.

 

 

156

 

 

 

Risolvi: ora ricorda la tua decisione, il tuo sankalpa. Ripetere

il sankalpa. Ripeti il ​​sankalpa. Ripeti il ​​sankalpa.

 

Fine: E ora diventa consapevole di questo corpo fisico, il

corpo mortale Diventa consapevole della sua posizione in cui si trova

shavasana, pratica yoga nidra. E come risultato di questo

rilassamento, tutto il corpo, sul fisico, mentale,

livelli emotivi e spirituali, è diventato così tranquillo,

tranquillo e pacifico, eppure così fresco, ravvivato ed energico.

Tutto il corpo, diventa consapevole di tutto il corpo.

Diventa consapevole di tutto l’ambiente. Rendersi conto

di te e me insieme in questa stanza. Diventa consapevole che

Ti sto conducendo nello yoga nidra e che stai praticando

esso. Diventa consapevole di tutto l’ambiente, il tutto

ambiente, l’intero ambiente.

 

Ora, senza alzare il tuo corpo o aprire gli occhi, siediti

su lentamente e di fronte a me. Siedi in sukhasana con la testa

e indietro dritto. Adesso inspira profondamente e mentre espiri,

cantare Om.

 

 

Han Om Tat Sat

 

 

157

 

 

 

Yoga Nidra per bambini

 

 

Preparazione

 

Rotazione di parti del corpo, contatto corpo / pavimento

 

coscienza

 

Respirazione In una bolla, contando i respiri

 

Visualizzazione dell’amore interiore

 

Consigli per istruttori

 

Ulteriori idee

per visualizzazioni guidate

 

Visualizzazione della luce interna alternativa

 

visualizzazioni Visualizzazione della natura

 

Diventare un albero da frutto

 

 

158

 

 

 

Insegnare yoga nidra ai bambini

 

Yoga nidra può essere praticato anche da bambini piccoli, prendendo

in considerazione della loro natura e dei requisiti speciali. Per

bambini tra 8 e 14 anni, è difficile rimanere immobili

in un punto anche per 10 minuti. Eppure si rilassano molto di più

rapidamente e profondamente rispetto agli adulti. Quindi sessioni di pratica

di 10 o 15 minuti sono sufficienti.

 

La rotazione della coscienza attraverso le parti del corpo è

più efficace, e l’interesse dei più piccoli può essere

rinnovato da varie fantasie che stimolano l’immaginazione.

Per esempio – immagina una farfalla che atterra qua e là,

visualizzare le luci che si accendono ad ogni parte del corpo, esplorare il

corpo come se fosse un’isola. Le possibilità sono solo limitate

dall’immaginazione dell’istruttore.

 

Anche le sequenze di visualizzazione semplici e corte sono un

parte importante dello yoga nidra per i bambini, mentre negli adulti

questa pratica è prevenuta fino all’arte del semplice, fisico

e il rilassamento mentale è stato acquisito da più preliminari

pratiche. In generale, i bambini sono molto meno tesi e

preoccupato rispetto agli adulti. Sono più aperti e ricettivi

all’esperienza dello yoga nidra.

 

Consigli per istruttori

 

  • Adattare le pratiche in base alla particolare età e

comprensione del bambino o dei bambini.

 

  • Se stai conducendo sessioni di gruppo, è meglio quando sei

o sette bambini si uniscono dalla stessa fascia d’età.

 

  • Ogni volta che è possibile, utilizzare una stanza che è spaziosa e

arioso e che ha una vibrazione fine. Prova ad usare lo stesso

spazio per tutte le pratiche.

 

  • Segui ogni sessione con una breve discussione e forse

con il disegno, la colorazione o la recitazione di ciò che era

Ienced durante la pratica. Consenti a ciascun bambino di fare volontariato

le sue esperienze. Anche quelli che sono timidi dovrebbero essere

incoraggiato a parlare di ciò che hanno visto e vissuto.

Riaffermare le esperienze di tutti e assicurarsi che nessun bambino

è confuso, perso o infelice.

 

 

159

 

 

 

Yoga nidra può essere praticato in qualsiasi posizione, ma a lungo

sessioni è meglio sdraiarsi sulla schiena. Assicurarsi che il

testa, collo e spalle sono in linea retta; le mani sono a

i lati si sollevano; le gambe sono dritte, i piedi posizionati un po ‘

a parte. Inizia con la tensione e il rilassamento progressivi di

le parti del corpo, cominciando con piedi e gambe e concludendo

con i muscoli facciali. Il bambino dovrebbe quindi rilassarsi completamente

in shavasana e seguire le istruzioni per la rotazione di

coscienza in tutto il corpo

 

Rotazione della coscienza: rilassa tutto il tuo corpo. Respirare

fuori tutte le tue tensioni e stanchezza. Senti che lo sei

diventando molto pesante. Diventa consapevole delle parti del

corpo che sto nominando, ma non spostarli. Appena

sentire le parti e seguire la mia voce. Non devi dormire

Diventa consapevole della mano destra. Il pollice della mano destra,

secondo dito, terzo, quarto, mignolo, tutto a destra

mano, tutto il braccio destro, spalla, lato destro del torace,

vita, fianchi, gamba intera destra, piede destro, dita dei piedi, uno, due,

tre, quattro, cinque, tutti e cinque i piedi insieme.

 

Ora vai alla mano sinistra. Diventa consapevole della mano sinistra

pollice, secondo dito, terzo, quarto, mignolo, intero

mano sinistra, braccio sinistro intero, spalla, lato sinistro del torace,

vita, fianchi, tutta la gamba sinistra, il piede sinistro, le dita dei piedi, uno, due,

tre, quattro, cinque, tutti e cinque i piedi insieme.

 

Senti i due piedi insieme, le due gambe insieme, il

glutei, stomaco, torace, schiena, le due scapole,

le due braccia, il collo, la testa, il cuoio capelluto, la fronte, gli occhi, a destra

orecchio, orecchio sinistro, naso, guancia destra, guancia sinistra, bocca, labbra,

lingua, denti, mento, tutto il viso, tutta la testa, il

collo intero, tutta la schiena, i quattro arti. Il tutto

corpo, tutto il corpo, tutto il corpo.

 

Senti il ​​contatto tra il tuo corpo e il pavimento. Essere

consapevole della parte posteriore della tua testa dove tocca il pavimento,

dietro le spalle, dietro le braccia, glutei, polpaccio

muscoli, tacchi.

 

 

160

 

 

 

Consapevolezza del respiro: senti che stai respirando in modo adorabile,

bolla trasparente. Ogni volta che inspiri, la bolla

espande; ogni volta che espiri, la bolla si contrae.

Ora conta il numero di respiri all’indietro da 10 a

  1. Fai attenzione a non perdere il conto o perdere un respiro.

 

Il respiro può alternativamente essere immaginato passando in e

fuori dall’ombelico o dentro e fuori la narice sinistra, poi il

narice destra

 

Visualizzazione dell’amore interiore: rilassa il tuo corpo e diventa consapevole

del tuo cuore, proprio nel mezzo del tuo petto. Rendere

certo la tua bocca rimane chiusa e immagina che tu

stanno inspirando ed espirando attraverso il tuo cuore. Dovresti

respira profondamente e sii completamente consapevole di ogni arrivo

e respiro uscente.

 

Immagina che l’aria che stai respirando sia di un colore dorato … come

nebbia … e tu stai portando questa nebbia dorata nel tuo corpo

attraverso il cuore e diffondendolo dentro

 

Riempi il tuo corpo con questa nebbia dorata. Senti che ogni volta

tu inspiri, stai pulendo tutto il tuo corpo

questa nebbia e ti sta dando molte buone qualità. Dà

tutte le forme di bontà, amore, onestà, cooperazione,

comprensione, pace e felicità. Mentre respiri

fuori, tutte le cose che non vuoi o non ti piacciono

te stesso esci dal tuo corpo: infelicità, disobbedienza

ence, rabbia, cattiveria, crudeltà, antipatia. ..tutte queste cose

sono portati via dalla nebbia dorata Venire a conoscenza di

il tuo battito cardiaco. Ascolta il suono costante del tuo cuore.

Immagina che nel tuo cuore si sia formata la nebbia dorata

in un piccolissimo uovo d’oro. L’uovo d’oro si apre

e lì nel tuo cuore, seduto su un bel fiore, c’è un

piccolo piccolo essere, le dimensioni del tuo pollice. Questo piccolo essere

è circondato da una nuvola di luce brillante. È seduto molto

ancora e in silenzio e guardarti e mandarti amore

e felicità. Lasciati riempire dal suo amore.

 

Questo bellissimo piccolo essere ti sta mandando tanto amore,

e più dà, più luminosa diventa la sua luce. È

dandoti così tanto amore che non puoi tenerlo tutto dentro,

 

 

161

 

 

 

devi inviarlo a tutte le altre persone. Pensa al tuo

genitori e tuoi fratelli e sorelle e invia questo amore

fuori a loro. Pensa a tutti i malati, infelici e soli

persone nel mondo e invia loro questo amore. Pensa a tutti

le persone che non ti piacciono, invia loro l’amore.

Ricorda i tuoi amici e invia loro questo amore. Il

più amore mandi più il piccolo essere nel tuo

il cuore ti riempie d’amore Ora diventa consapevole della stanza

in cui sei seduto. Riempi questa stanza con l’amore

è dentro di te.

 

Fine: ora riporta la tua attenzione al tuo corpo che è

sdraiato sul pavimento in shavasana, la posa del morto.

Familiarizzare con l’ambiente circostante e i suoni

venendo da fuori. Mettiti un obiettivo positivo o

risolvere per il giorno. Dillo a te stesso mentalmente in chiaro

parole semplici. Ripeti tre volte e lascia che affondi in profondità

dentro. Ora, lentamente inizia a muovere il tuo corpo. Quando tu

sei sicuro di essere completamente consapevole del tuo ambiente

per favore siediti in una comoda posizione a gambe incrociate con gli occhi

chiuso e canta Om con me tre volte.

 

Hari Om Tat Sat

 

 

Consigli per l’istruttore: dopo questa pratica chiedi al bambino o

i bambini a discutere le loro esperienze con voi. Chiedi questo

domande come: “Potresti sentire il piccolo essere nel tuo cuore?

È ancora lì? Che aspetto aveva? Di che colore era il fiore

sta seduto? Come ti senti adesso? “Ecc.

 

Ulteriori idee per visualizzazioni guidate

 

Le seguenti idee possono essere ampliate, modificate o utilizzate

per ispirare la tua creatività:

 

  • Immagina di essere alla deriva nello spazio infinito, tra i

pianeti e stelle. Visita ed esplora altri pianeti

prima di tornare sulla terra.

 

  • Immagina di essere un uccello, una soffice nuvola bianca, un aereo, a

aquilone, sottomarino, ecc.

 

 

162

 

 

 

  • Immagina di essere una scarpa e ripercorri ogni passo che hai

preso in un giorno.

 

  • Visitate un circo o un festival.

 

  • Leggi una storia fantasy dai Purana, i Nani arabi,

Hans Christian Andersen, o qualche altro libro di questo tipo.

 

Non introdurre la sequenza di visualizzazione finché non è piena

il rilassamento del corpo e del respiro è stato raggiunto. Il

la sequenza di visualizzazione non dovrebbe continuare per molto

più di cinque minuti, altrimenti perdita di concentrazione

potrebbe accadere.

 

Visualizzazioni alternative

 

Visualizzazione della luce interna: immagina una stella splendente sulla tua

testa che irradia raggi di energia e luce. Questa stella è

illuminando tutto nella tua mente, proprio come il sole

illumina tutta la terra. Puoi dirigere la tua luce interiore

a qualsiasi cosa tu voglia vedere, e lo rivelerà per te.

Immagina una bella rosa rossa, scintillante di mattina

rugiada. La luce della tua stella sta illuminando il bocciolo di rosa

dall’interno. Lentamente i petali si spiegano, esponendo il lungo

stami delicati al centro

 

Ci sono molte altre cose alle quali puoi dirigere

la tua luce interiore. Ne citerò solo alcuni. Senza aprire

i tuoi occhi cercano di visualizzare e illuminare i vari oggetti

come dico io. Ma non preoccuparti se non sei in grado di vedere

ognuno.

 

Palla di gomma rossa, spiaggia sabbiosa, conchiglie dai colori vivaci,

pesce che nuota in acqua, aquilone che vola alto nel cielo, che dorme

gatto, farfalla tra i fiori, arcobaleno attraverso il

cielo, cascata, palloncino verde, scuolabus, bambini che giocano,

monaco in meditazione, montagna innevata, sole nascente,

cielo blu, nuvole soffici, uccello in un albero, barca sul fiume,

quadrato giallo, triangolo rosso, cerchio bianco, punto nero.

 

Quindi porta la tua stella al centro del sopracciglio e prova a

visualizzalo per qualche secondo, illuminando il tuo

tutto il cervello e la mente e aumentando la tua capacità di

studia, impara e realizza tutto ciò che desideri

fare nella vita.

 

 

163

 

 

 

Visualizzazione della natura: immagina di essere fuori a camminare

attraverso un bellissimo giardino. È mattino presto

e tu sei completamente solo. Non ci sono altre persone

intorno, c’è solo tu per goderti la bellezza della natura.

Diventa consapevole della terra sotto i tuoi piedi nudi. Sembra

fresco e molto piacevole. Ora vedi tutte le piante e gli alberi

crescendo dalla terra mentre cammini da loro.

 

Ascolta. Senti un forte rumore di tuono. Consultare. Il

il cielo è diventato molto scuro e ora sta iniziando a piovere.

Sei in piedi sull’erba molto verde e stai guardando

le gocce di pioggia rimbalzano sui fili d’erba. Annusare il

terra bagnata e testimone della tempesta. Non aver paura

bagnarsi. Rilassati e lasciati diventare

completamente bagnato Non importa. È molto piacevole

bagnarsi.

 

Ora la tempesta è finita. Il sole sta iniziando a

splendere attraverso le nuvole. Senti il ​​calore del sole

la tua pelle. Non sei più bagnato. I tuoi vestiti sono asciutti

e ti senti molto caldo dentro. Guarda il sole e

sentire il calore e l’energia che penetrano nella pelle e

entrare nel tuo corpo.

 

Ora stai correndo in giardino. Sei molto felice

e non può fare a meno di ridere di gioia. Tutto intorno nel

gli alberi, gli uccelli dai colori vivaci stanno cantando. Ascolta loro

canzone melodiosa tutto su di te.

 

Una fresca brezza soffia tra gli alberi. Ascolta il

vento che fruscia tra gli alberi e lo sento soffiare contro il tuo

faccia e attraverso i capelli. Respira in questa nuova vita

dare aria

 

Diventare un albero da frutto: immagina di essere un seme che è stato

piantato nel terreno. Senti il ​​terreno tutto su di te. Sotto

il terreno è molto buio. Ha iniziato a piovere e la terra

sopra di te si sta bagnando e sta facendo il terreno intorno

sei molto umido e fresco. .. Il sole inizia a brillare e il

la terra comincia ad asciugarsi. Puoi sentire l’energia e il calore

del sole. Ti piacerebbe vedere il sole e l’esperienza

la sua luce

 

 

164

 

 

 

Dopo un po ‘di tempo spedisci un piccolo germoglio, rompendo il

superficie del terreno sopra. Allo stesso tempo inizi

inviare radici nella terra per supporto e

nutrimento.

 

Continui a crescere verso la luce del sole.

E ora hai foglie verde brillante.

 

Bevi acqua attraverso le tue radici e assorbi la luce del sole

attraverso le tue foglie Questi sono il tuo cibo e tu

produrre ossigeno vitale per tutti gli animali e le persone

del mondo da respirare. Ora stai portando grandi fiori

e molte api stanno arrivando e stanno diffondendo polline. Avviso

il colore dei tuoi fiori e di quante api arrivano

ci vediamo. Le api sono i tuoi amici, non punteranno mai a

albero da frutta. Adesso stai dando i suoi frutti. Che frutto hai?

desideri produrre? Hai molti bei frutti e

i bambini stanno venendo con i loro cesti per raccogliere e divertirsi

loro.Il frutto li rende molto felici. Adesso il frutto è

cadendo sulla terra e sta marcendo nel terreno. tu

sono un seme ancora una volta, nascosto nel frutto. Un’intera

il ciclo ricomincia.

 

 

165

 

 

 

Scientifico

 

indagini

 

 

 

Sonno, Sogni e Yoga Nidra

 

 

È noto che lo stato di coscienza della veglia è noto

tutti noi, lo stato di sonno è meno ben compreso.

Tuttavia, i ricercatori moderni sono stati in grado di farlo

determinare molte delle funzioni psicofisiologiche e

caratteristiche del sonno e le loro scoperte possono fornire a

base per l’analisi scientifica di yoga nidra.

 

Il sonno è una condizione naturale e ricorrente di

riposo generalizzato e rilassamento della mente e del corpo,

caratterizzato dall’assenza di pensiero cosciente, sensazione

o movimento. Il sonno è una forma naturale di pratyahara (senso

ritiro) che si verifica come la nostra coscienza spontanea

si stacca in modo indipendente dai canali sensoriali e motori

di esperienza Quando la coscienza si dissocia

da entrambi gli organi sensoriali (jnanendriyas) e motori

organi (karmendriya), contatto tra il sensitivo / il motore

la corteccia cerebrale e il mondo esterno sono gradualmente persi.

Quando ciò accade, la coscienza viene progressivamente ritirata

e reindirizzato internamente verso la sua fonte.

 

La ricerca ha dimostrato che durante questo periodo, il senso

le modalità sono disimpegnate sistematicamente in un ordine fisso come

la consapevolezza è rivolta internamente verso i livelli più profondi

della mente. Secondo la filosofia tantrica, questa entrata in

il sonno può essere inteso come il ritiro progressivo di

la consapevolezza torna attraverso i chakra verso il suo cosmico

fonte (sahasrara). Ad esempio, secondo la ricerca.

 

 

169

 

 

 

il senso dell’olfatto (olfatto) è il primo senso di disimpegno.

Nel tantra ciò corrisponde al mooladhara chakra e al

tattwa o elemento di terra. L’olfatto è seguito dal gusto (gustazione),

corrispondente allo swadhisthana chakra e al tattwa di

acqua. Dopo gusto, capacità visiva, che è la modalità

(tanmatra) di manipura chakra, scompare, quindi toccare

(anahata, elemento aereo) e infine udito (vishuddhi, akasha

o elemento etere). Ora possiamo capire che lo yoga nidra,

in cui rimane solo la consapevolezza delle istruzioni verbali,

corrisponde a una fase di sonno proprio al confine tra

veglia e sogno

 

Stati di coscienza

 

Yogi, psicologi e fisiologi riconoscono allo stesso modo il

esistenza di tre stati fondamentali e distinti di

coscienza umana individuale. Questi sono i risvegli,

stati di sogno e di sonno profondo. Ognuno di questi stati di

coscienza, così come lo stato limite dello yoga nidra,

è stato correlato con modelli distinti di attività elettrica

nel cervello, come riassunto in Tabella 1.

 

Nello stato di consapevolezza cosciente, la mente cosciente è

attivamente impegnato con l’ambiente esterno attraverso il

canali sensoriali di esperienza. Durante questo periodo, veloce

predominano le onde beta del ritmo (frequenza 13-20 cps).

Durante lo stato di sogno, quando la mente subconscia

diventa predominante, i desideri soppressi, le paure,

inibizioni e impressioni profonde sono samskara

attivamente espresso Questo è caratterizzato da onde theta

(frequenza 4-7 cps).

 

Nello stato di sonno profondo, la mente inconscia, fonte di

istinti, pulsioni e esperienze profondamente sepolte di prima

fasi evolutive, manifesta. In contrasto con il sogno

stato, tutte le attività mentali e le fluttuazioni scompaiono durante

sonno profondo. In questo stato, i samskara (impressioni passate)

e le vasana (desideri latenti) sono inattivati ​​e la mente

e il corpo è paralizzato. Coscienza e prana allo stesso modo

ritirarsi dal corpo e dalla mente individuali e ritirarsi

 

 

170

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La discesa nel sonno

 

Durante il pattern sequenziale di discesa dalla veglia

al sonno profondo, la frequenza delle onde cerebrali della persona normale

discende da beta a theta e infine a

delta. Quando ciò accade, la coscienza passa dall’essere

sveglio a sognare e poi ad addormentarsi. Nello yoga nidra,

tuttavia, il processo di discesa è diverso. Qui beta

le onde sono sostituite dalle onde alfa e il periodo di

la predominanza alfa è molto estesa. Da quando è aumentato

l’attività alfa è caratteristica del rilassamento, questo risultato

implica che lo yoga nidra promuova uno stato molto più rilassato

del sonno rispetto a quanto altrimenti ottenuto.

 

La maggior parte delle persone dorme senza risolvere il loro triplice

tensioni muscolari, mentali ed emotive. Questo è perché

si uniscono direttamente dallo stato beta allo stato delta

senza alcuna piattaforma di predominanza alfa e rilassamento totale

nel mezzo. Questo è il motivo per cui molte persone si svegliano stanche nel

mattina. Rilassamento profondo, anche durante il sonno, si verifica solo

quando le onde alfa diventano intense. La differenza tra

normale sonno non allenato e yoga nidra è che nello yoga nidra,

una piattaforma intermedia di predominanza di onde alfa e

il rilassamento totale si sviluppa tra la beta predominante

stato di veglia e il ritmo lento delta pattern di profondità

dormire. Questo è il motivo per cui la qualità del riposo creato attraverso lo yoga

nidra è così benefico e rinfrescante sia per il corpo che per la mente.

 

Lo yoga nidra è considerato uno stato differente di

coscienza del tutto da nidra. Nidra significa dormire, no

importa come o perché. Ma yoga nidra significa dormire dopo il lancio

fuori dai pesi. È l’esperienza del relax assoluto.

 

Scorgere la mente totale

 

La maggior parte delle persone perde la consapevolezza nei primi minuti come

entrano nello stato di sonno. Tuttavia, è possibile

estendere questa importante fase di transizione ai portali di

dormire, in modo da preservare il filo della consapevolezza. Questo consente

noi di sperimentare lo stato di sonno con la nostra coscienza

consapevolezza intatta.

 

 

173

 

 

 

Il risultato finale dello yoga nidra è l’armonia totale

e integrazione tra tutti i livelli di coscienza. Uno

chi perfeziona lo yoga nidra trascende i tre stati iniziali di

consapevolezza, entrando in un quarto stato unitivo oltre

coscienza individuale – una fusione con l’universale

coscienza. In termini religiosi, questa esperienza è stata

chiamata liberazione o realizzazione di Dio, ma nello yoga e nel tantra

lo conosciamo come l’esperienza della mente totale in funzione.

 

Per la maggior parte delle persone, il contenuto del sogno e profondo

gli stati del sonno ‘sono intravisti solo in modo casuale dal

mente cosciente attraverso il ricordo occasionale di un sogno, trance

o visione. Anche questi sono spesso così altamente simbolici e

archetipico che non sono capiti dal conscio

mente e quindi rimangono non integrati.

 

Di conseguenza, l’uomo comune vive unicamente all’interno del

bussola altamente ristretta della mente cosciente, inconsapevole

dei suoi bisogni, capacità e attributi più profondi. Perché il suo

la coscienza è frammentata, non è in grado di toccare il vasto

risorse di conoscenza in se stesso. Privato di un modo di

reintegrando le esperienze psichiche del sogno e

stati dormienti nella sua consapevolezza cosciente, uomo moderno

rimane incapace di comprendere tutti i livelli della sua coscienza

ness. Lui non sa chi è, né dove sta andando,

e questa è davvero la causa di tutte le sue sofferenze. Per colpa di

questo da solo, non è in grado di accettare e vivere in armonia con

lui stesso. Come può quindi sperare di capire e di essere a

pace con gli altri?

 

Lo yoga nidra è un mezzo per contattare la fonte dell’auto-

conoscenza e ispirazione che si trovano all’interno di ogni persona. È un

tecnica del ‘sogno autoindotto’ in cui il tesoro

casa della nostra coscienza può essere sistematicamente

integrato, esplorato e poi utilizzato per arricchire la nostra vita quotidiana.

 

Controllo del processo di sogno

 

I sogni sorgono come modelli di energia dovuti a un risveglio, rilascio

o esplosione nel corpo psichico. Vengono da soli

accordo, e nello yoga nidra precipitiamo persino questa liberazione.

 

 

174

 

 

 

Una volta raggiunto un certo stadio nella vita spirituale, diventa

possibile cambiare i tuoi sogni mentre si stanno svolgendo,

e in realtà creare il tuo sogno. Ma per fare questo, tu

deve essere in grado di mantenere la duplice coscienza del

sognatore e il sogno, così mentre stai sognando,

sai che stai sognando. La capacità di testimoniare questo

la coscienza dei sogni è una forma dinamica di pratyahara.

 

Yoga nidra è il modo migliore per aumentare il livello di

consapevolezza del sogno. Molte persone hanno sogni, ma

la loro consapevolezza del sogno rimane grossolana e inefficace.

Questo è il motivo per cui di solito non riescono a ricordare i loro sogni. esso

è solo possibile visualizzare chiaramente il sogno quando il

la coscienza di testimonianza rimane vigile. Questa consapevolezza è

raggiunto dallo yoga nidra.

 

Risveglio cerebrale

 

I ricercatori ora propongono che se il testimone sottostante

la coscienza può essere mantenuta durante le esperienze di

dormire e sognare, un cambiamento evolutivo fondamentale in

il sistema nervoso centrale e il suo funzionamento si verifica. Questo

il cambiamento è accompagnato dall’esperienza di un tutto

distinto quarto stato di coscienza in cui il sogno sottile

stati di percezione, inclusi astrale, psichico e causale

le dimensioni, vengono vissute contemporaneamente al normale

stato di veglia della percezione sensoriale.

 

Questo quarto stato superconscio, che include

consapevolezza della sveglia, del sogno e del sonno profondo

stati, ma non è influenzato da nessuno di essi, è stato descritto

chiaramente nei testi yogici per migliaia di anni, ed è noto come

Turiya. Tuttavia, è rimasto sconosciuto e insondabile

ai ricercatori fino a poco tempo fa, quando era chiaramente

cercato in laboratorio.

 

Da un punto di vista neurofisiologico, questo quarto stato

di coscienza intensificata si riflette nell’elettronica

funzionamento fisiologico del cervello come operazione potenziata

della corteccia superiore – nota come testimone o ‘cosciente

cervello ‘- insieme ad un controllo elevato e ridotto

 

 

175

 

 

 

suscettibilità dei centri limbici del “cervello emozionale”.

Ciò si manifesta nell’evoluzione di una personalità umana possi-

essing intensificato livelli di consapevolezza interna ed esterna,

con contemporanea diminuzione della reattività emotiva.

 

Yoga nidra avvia così un processo continuo di crescita

autocoscienza, che è accompagnata da un azzeramento del

meccanismi di controllo e regolazione intrinsecamente consapevoli

ness nel cervello e si riflette in maggiore autonomia

stabilità, controllo emotivo migliorato e sempre più

destino cosciente.

 

Esperimenti con Swami Rama

 

Eccezionali prove sperimentali dell’esistenza di a

quarto stato di coscienza trascendentale unificata, di cui

il portale si trova nello stato di yoga nidra nella transizione tra

coscienza sensoriale e del sonno, è stata registrata per la prima volta

Menninger Foundation in Kansas, USA nel 1977. ” Sotto il

direzione del dott. Elmer Green, i ricercatori hanno usato un elettro-

encefalogramma per registrare l’attività cerebrale di un indiano

yogi, Swami Rama, mentre si rilassava progressivamente

struttura fisica, mentale ed emotiva attraverso il

pratica dello yoga nidra.

 

Ciò che hanno registrato è stata una rivelazione scientifica

Comunità. Lo swami ha dimostrato la capacità di entrare

i vari stati di coscienza a volontà, come evidenziato da

notevoli cambiamenti nell’attività elettrica del suo cervello.

Dopo essersi rilassato in laboratorio, entrò per la prima volta nel

stato di yoga nidra, producendo il 70% di scarica di onde alfa per a

periodo di 5 minuti predeterminato, semplicemente immaginando un

cielo blu vuoto con occasionali nuvole bianche alla deriva.

 

Successivamente, Swami Rama entrò in una fase di sonno da sogno

che era accompagnato da onde theta più lente per il 75% di

il successivo periodo di prova di 5 minuti. Questo stato, che lui

in seguito descritto come “rumoroso e sgradevole”, è stato raggiunto

‘calmando la mente cosciente e producendo il

subconscio’. In questo stato ha avuto l’esperienza interiore

di desideri, ambizioni, ricordi e immagini del passato in

 

 

176

 

 

 

forma archetipica che sorge sequenzialmente dal subconscio

e incosciente di fretta, ogni archetipo che occupa il suo

intera consapevolezza.

 

Alla fine, lo swami entrò nello stato di (incosciente)

sonno profondo, come verificato dall’emergere della caratteristica

modello di onde delta a ritmo lento. Tuttavia, è rimasto

perfettamente consapevole durante l’intero periodo sperimentale.

In seguito ha ricordato i vari eventi accaduti in

il laboratorio durante l’esperimento, incluso tutto il

domande che uno degli scienziati gli aveva chiesto durante

il periodo dell’onda delta profonda dormiva, mentre il suo corpo giaceva

russare tranquillamente.

 

Tale notevole dominio sui modelli fluttuanti

della coscienza non era stata precedentemente dimostrata

in condizioni di laboratorio rigorose. La capacità di rimanere

consapevolmente consapevole mentre produce onde delta e

sperimentare il sonno profondo è una delle indicazioni del

stato superconscio (turiya). Questo è lo stato ultimo di

yoga nidra in cui le barriere convenzionali tra la veglia,

il sogno e il sonno profondo sono risolti, rivelando la

funzionamento ternario del conscio, del subconscio e

mente inconscia. Il risultato è uno stato unico e illuminato

di coscienza e perfettamente integrato e rilassato

personalità. Coloro che hanno realizzato questo stato non sognano

affatto. Hanno uno stato dell’essere che non altera.

Svegliarsi e sognare sono uguali per loro, perché lo sono

sperimentando continuamente il quarto stato spirituale di super-

coscienza.

 

supercoscienza

 

In passato questo stato di supercoscienza era sempre

considerato in termini mistici e religiosi, ma ora lo ha

stato riconosciuto e definito come una realtà fisiologica.

Psicologi moderni come Carl Jung hanno cercato di

definire questo stato come fusione nell’inconscio collettivo.

Ora ricerca in parapsicologia, fenomeni psi e

la psicotronica sta fornendo prove sperimentali che “il

 

 

177

 

 

 

mente universale ‘, una singola matrice sottostante di coscienza,

in effetti esiste.

 

La mente superconscia o universale è realizzata

progressivamente come le barriere che separano normalmente i tre

forme distinte di consapevolezza vengono rimosse da tali pratiche

come yoga nidra e meditazione. Il torbido e sconosciuto

la mente inconscia dell’individuo viene quindi illuminata,

rivelando l’intera dimensione superconscia. Questo processo

di illuminazione della mente totale è il vero significato di

liberazione, autorealizzazione, kaivalya, moksha o samadhi.

 

 

178

 

 

 

Educare l’intera mente

 

 

Y oga nidra non è solo un modo efficace per liberare lo stress

e indurre un profondo riposo e rilassamento fisiologico.

Gli esperimenti ora stanno rivelando che è estremamente efficiente

mezzi per aumentare la capacità di apprendimento. Yoga nidra

promette di rivoluzionare le procedure di insegnamento nei decenni

avanti, consentendo agli studenti di tutte le età di assimilare la conoscenza

spontaneamente, senza sforzo.

 

Alcuni bambini vogliono imparare, ma la loro mente cosciente è

debole o irriconoscibile. Attraverso lo yoga nidra possono

assorbire conoscenza attraverso la mente subconscia. Il

capacità di apprendimento del bambino che pratica yoga nidra è

notevolmente migliorato; può essere una vera sorpresa vedere

bambini che leggono libri e risolvono problemi matematici

sarebbe stato troppo difficile per loro prima.

 

Sistema di educazione yoga

 

Ci sono vari processi attraverso i quali la conoscenza può

essere impiantato nel cervello umano. Durante gli ultimi decenni

molti metodi sono stati introdotti nell’educazione

sistema. Il metodo più comune, ovviamente, è l’insegnamento

in un’aula usando ricompense e punizioni. L’insegnante

tiene una conferenza e lo studente cerca di capirlo. Se la

lo studente è intelligente ottiene un buon voto e se è noioso

fallisce. Questo potrebbe essere un sistema di insegnamento, ma è sicuramente

non un sistema di educazione.

 

 

179

 

 

 

La vera educazione è educare il comportamento della mente

e cervello. Anche le nuove forme di insegnamento che hanno

stato introdotto negli ultimi decenni non ci sono

obbiettivo. Nella maggior parte di essi il processo di apprendimento si svolge a

livello intellettuale. Nel sistema yogico, tuttavia, il processo

di conoscenza assorbente è un affare spontaneo, che prende

posto ai livelli più profondi della mente.

 

In ogni momento della nostra vita, sin dalla nascita, lo siamo

ricevere costantemente impressioni. Ma questi non sono registrati

nel cervello nella stessa forma di quando sono entrati; loro sono

registrato sotto forma di vibrazioni simboliche. Perciò,

ogni vero sistema educativo deve assumere la natura simbolica

della mente in considerazione.

 

Non c’è argomento che non possa essere insegnato usando

metodi simbolici. Questa forma di educazione è particolarmente buona

adatto al tipo noioso di studente. I concetti intellettuali possono

essere spiegato direttamente a un bambino intelligente, perché lo è

capace di capirli. Ma il bambino noioso non può

essere insegnato in questo modo, perché il suo cervello cosciente, il suo

intelletto, è incapace di ricevere le informazioni direttamente.

La conoscenza deve essere trasmessa in forma simbolica

direttamente nel suo subconscio, e questo è precisamente il

ruolo dello yoga nidra nell’educazione.

 

Aumento della memoria

 

Yoga nidra è un metodo che è stato adottato da molti

educatori pionieristici come mezzo per migliorare la coscienza

richiamare e quindi aumentare la funzione e l’apprendimento della memoria

capacità. Due fattori sono coinvolti nel processo di memoria.

Il primo è la capacità del cervello di assorbire informazioni e il

la seconda è la sua capacità di richiamare le informazioni in seguito. Yoga

nidra lavora su entrambi questi livelli stabilendo uno stato di

massima ricettività nella mente subconscia, insieme a

uno stato di consapevolezza simultaneo.

 

La possibilità di assimilare conoscenza mentre siamo

addormentato e ricordandolo durante lo stato di veglia, definito

ipnotico, dipende dalla capacità della mente di passivamente

 

 

180

 

 

 

assorbire conoscenza per suggestione quando è in uno stato di

rilassamento. Questo non è inspiegabile se possiamo accettarlo a

tutte le volte, anche durante il sonno, rimane una dimensione di

coscienza che è attenta e consapevole. Come un testimone passivo,

fa una registrazione continua di tutti gli eventi e

percezioni delle nostre vite quotidiane mentre si verificano, anche quelle di

di cui non siamo consapevolmente consapevoli.

 

Ad esempio, a noi sconosciuta, la facoltà uditiva è

fare una registrazione continua di ogni suono che la raggiunge.

Queste impressioni sono memorizzate nei vasti banchi di memoria di

il nostro computer materia grigia, la corteccia cerebrale. Eccoli

sono destinati a rimanere latenti e inaccessibili, a meno che non possiamo

trova un modo per richiamarli. Il metodo per ricordarli

registrazioni in sospeso di precedenti esperienze nella coscienza

è quello di presentare uno stimolo appropriato durante l’ordinario

stato di veglia. Ad esempio, un adulto che sente un particolare

la melodia potrebbe improvvisamente essere inondata da un lungo dimenticato

ricordi della prima infanzia.

 

Allo stesso modo, le informazioni registrate dal

è anche possibile accedere alla mente subconscia durante lo yoga nidra

e recuperato, dato lo stimolo appropriato. In questo caso,

lo stimolo assume la forma del replaying o della rilettura

durante lo stato di veglia dello stesso materiale che era

assimilato durante il sonno.

 

Yoga nidra integra gli emisferi

 

I ricercatori propongono che lo yoga nidra sia uno stato appropriato

in cui imparare qualcosa di nuovo perché impiega entrambi

emisferi del cervello nel compito: il logico, consapevole

sinistra e il diritto non logico, subconscio. Nel tradizionale

Aula, gli studenti sono incoraggiati a prestare attenzione (a sinistra

funzione dell’emisfero), ma mentre si cerca di assorbire ciò che il

istruttore sta dicendo, il loro subconscio (giusto

emisfero) registra continuamente segnali che hanno

niente a che fare con il compito di apprendimento a portata di mano. Tuttavia, in

yoga nidra, i segnali che vengono ricevuti dal

il subconscio è riorganizzato in modo tale che il tutto

 

 

181

 

 

 

la mente è ricettiva nei loro confronti. Quindi, molto più del cervello totale

si concentra senza sforzo sull’apprendimento.

 

La musica è un mezzo più efficace a questo riguardo. Mentre

ascoltando musica adatta, l’emisfero destro dello studente

è totalmente aperto e ricettivo e la sinistra logica e critica

l’emisfero rimane passivo. Ciò consente, ad esempio, a

lezione di lingua cruciale da inserire nel subconscio

quasi per caso. Più tardi, quando la lezione viene riletta

lo stato normale di veglia, sia l’emisfero sinistro logico

e il subconscio diventa attivo nell’integrazione

ed esprimere la conoscenza appena raggiunta.

 

Applicazioni di apprendimento senza sforzo

 

Modi educativi moderni che fanno uso di questo stato

stanno producendo risultati spettacolari. Innovatori educativi

come il dott. Georgi Lozanov, uno psicologo bulgaro e

il fondatore-direttore dell’Istituto di Suggestopedy in

Sofia, ora sta utilizzando lo yoga nidra per creare un’atmosfera

in cui la conoscenza è acquisita senza sforzo e può quindi essere

risvegliato senza blocco. 1

 

Riconoscendo che lo stato di consapevolezza attiva e rilassata

negli studenti risveglia il desiderio di imparare, migliora la memoria

e riduce le inibizioni, Lozanov ha ideato un insegnamento

procedura che trasforma completamente il tradizionale

atmosfera di classe. Gli studenti sono comodamente installati

in poltrone e l’insegnante crea gradualmente una spontanea

atteggiamento di consapevolezza rilassata attraverso il mezzo dei giochi,

schizzi, canti, relax, pratiche di respirazione e musica

in un modo attentamente alternato. Mentre la classe procede, il

gli studenti assimilano senza sforzo un’enorme quantità di

conoscenza specifica che, in classe convenzionale

condizioni, sicuramente causerebbero tensione, stanchezza e

perdita di concentrazione.

 

Usando questa tecnica, Lozanov è stato in grado di insegnare a

lingua straniera in 1/5 del tempo richiesto

metodi convenzionali. Le sue procedure di ricerca lo indicano

i fenomeni di eccezionale potere di richiamo e persino

 

 

182

 

 

 

memoria fotografica (chiamata ipermnesia) può essere

sistematicamente sviluppato in condizioni gemelle di profondità

rilassamento e consapevolezza spontanea che caratterizzano

lo stato di yoga nidra. Studi EEG dei pattern delle onde cerebrali

degli studenti durante queste sessioni particolari confermano anche

che lo stato di consapevolezza passiva che viene generato è a

combinazione di questi due fattori. Questa è la chiave per il

successo della tecnica.

 

Gli psicologi della Florida University (USA) hanno chiaramente

dimostrato l’efficacia di questa forma di linguaggio

formazione scolastica. Durante un periodo di 5 giorni hanno suonato registrazioni di

Sostantivi russi, collegati con le loro controparti inglesi, a

20 studenti dormienti, nessuno dei quali aveva una conoscenza pregressa di

Russo. Il monitoraggio EEG dell’attività cerebrale ha assicurato che il

la normale consapevolezza della veglia era stata ritirata. La media

il tasso di ritenzione era dell’1 3%, mentre il più alto era del 30%, un valore definito

indicazione che l’apprendimento subconscio si verifica. Ulteriore-

più, i punteggi medi di fidelizzazione sono saliti dal 10% ai primi 3

notti al 17% nelle ultime 2 notti, a dimostrazione che

l’apprendimento migliora con il tempo.

 

In Canada, dove i funzionari sono tenuti a parlare

sia inglese che francese, il servizio pubblico ha adottato

La tecnica dello yoga nidra di Lozanov con risultati notevoli.

Non solo è l’apprendimento di una lingua straniera 5 volte di più

efficace, ma secondo il dott. Gabriele Racle, a capo del

programma: “L’approccio giova all’intera persona. Non

solo i suoi problemi psicosomatici spesso scompaiono

(mal di testa, crampi allo stomaco, ansia), ma vediamo il suo

la personalità si sviluppa; diventa più sicuro di sé, di più

creativo e si esprime più facilmente. “2

 

I maestri di scuola in diversi paesi stanno usando lo yoga nidra

per aumentare le capacità di ricettività e attenzione, e

per risvegliare la gioia di imparare nei loro giovani studenti. Essi

riferire che tecniche come la rotazione della coscienza

e la visualizzazione accrescono la capacità di rilassamento e

interesse tra gli scolari. 3 Stanchezza e noia

evaporare in * la nuova atmosfera rilassata, che incoraggia

 

 

183

 

 

lo sviluppo all’interno di ogni bambino di un solido focus interno

per l’autodisciplina e la scoperta interiore. I bambini assorbono

un metodo di rilassamento spontaneo che possono utilizzare

ogni volta che si sentono affaticati o depressi.

 

*

 

Sviluppo psichico nei bambini

 

Ricettività psichica e percezione extrasensoriale (ESP)

trovato per aumentare con il livello di rilassamento. 4 Pertanto,

yoga nidra è forse il più efficace di tutti gli yogi

tecniche per far precipitare l’esperienza del sensitivo

e le dimensioni intuitive che si trovano oltre la barriera del sensoriale

coscienza.

 

La capacità del bambino di ‘vedere’ lo schermo mentale senza

ceppo o difficoltà è fantastico. Molti bambini piccoli, quando

lasciati ai propri dispositivi, hanno la capacità di abitare simultaneamente

nell’universo oggettivo della consapevolezza e in un

dimensione interiore dell’esperienza in cui amici immaginari

e le guide li consigliano attraverso uno spettacolo straordinario

di eventi di gioco ogni giorno. Inoltre, possono passare

da questa dimensione interiore privata alla terra

la realtà adulta senza sforzo ogni volta richiesta dai genitori

o insegnanti.

 

Secondo la psicofisiologia yogica, questo è possibile

perché ajna chakra, centro di comando o sede dell’intuizione,

contattato al punto medio del sopracciglio, è ancora naturalmente funzionale

nei bambini piccoli. Questo ‘terzo occhio’ diretto internamente, che

consente un accesso immediato agli stati superiori di coscienza

consapevolezza, corrisponde alla ghiandola pineale, situata presso

parte superiore del midollo spinale nella linea mediana del cervello. 5

 

Fino all’ottavo anno, questa ghiandola rimane grande e

funzionale, esercitando un’influenza dominante sulla secretoria

comportamento della ghiandola pituitaria. Tuttavia, questo controllo è

gradualmente abbandonato quando si verifica il processo di pubertà.

La ghiandola pituitaria assume quindi un ruolo autonomo come

la ghiandola principale dell’intero sistema endocrino, attivando

le ghiandole riproduttive e iniziando l’inizio della maturità

comportamento sessuale.

 

 

184

 

 

 

Con l’inizio della vita adulta, la ghiandola pineale in generale

diventa poco più di un resto calcificato, e anche il

esperienza delle maggiori dimensioni di consapevolezza del bambino

diventa solo un oscuro ricordo. La capacità d’infanzia di

visualizzare e fantasticare a volontà è praticamente perso nella vita adulta

oggi, privando l’uomo moderno dei doni di un creativo

personalità, lasciandolo socialmente isolato, negandogli il

conforto di autoespressione emotiva e rendendolo altamente

suscettibile alle principali malattie psicosomatiche.

 

Lo yoga nidra ha un ruolo vitale da svolgere nel garantire il futuro

salute psicologica e benessere dei bambini che sono

crescere nella cultura tecnologica urbana. La sua azione

le immagini della natura e degli animali vengono come una boccata d’aria fresca

i bambini della città privati ​​di un paesaggio verde e di una campagna,

vivere nella dura realtà concreta del centro città.

 

Inoltre, l’attuale era audiovisiva, in cui il

il bambino cresce circondato da radio, televisione, computer,

fumetti e schermi cinematografici, provoca un paradosso

degenerazione delle proprie funzioni immaginative auto-generate.

Ciò è dovuto all’influenza smorzante di innumerevoli immagini

proveniente dall’ambiente esterno, che stereotipo

le capacità eidetiche proprie del bambino, impedendo il flusso naturale

e sviluppo della consapevolezza interna e intuitiva

conoscenza. Tuttavia, lo yoga nidra è l’antidoto ideale; esso

preserva e migliora le sue capacità naturali e si sviluppa

le facoltà creative del bambino nel modo più naturale e senza sforzo

modo spontaneo.

 

 

185

 

 

Contrastare lo stress

 

 

Un sondaggio condotto dall’Australian Health Health

Dipartimento nel 1980 ha rivelato che lo stress è l’aspetto

della vita moderna che riguardava la maggior parte delle persone. È chiaro che

la vita è diventata così complessa, ipnotizzante e confusa per

molte persone oggi che trovano molto difficile rallentare

giù, rilassarsi e distendersi anche quando ne hanno l’opportunità.

 

Costante preoccupazione per “fare quadrare i conti” economicamente,

accoppiato con le tensioni e le frustrazioni del sociale moderno,

la vita coniugale, familiare e comunitaria, spesso si trasforma

vita in una pentola a pressione senza una valvola di sicurezza. deprivato

di forme più tradizionali di emotivo e psicosomatico

rilascio come preghiera, culto religioso, sport o creativo

ricreazione, molti uomini e donne moderni sensibili si confrontano

una situazione di tensione a spirale senza uscita. Quando il

esplosione del fornello, esaurimento nervoso e malattia fisica

comunemente risultato.

 

La risposta allo stress

 

Gli stati di ansia, depressione, frustrazione e rabbia sono

accompagnato da una varietà di risposte fisiche incluso

palpitazioni, sudorazione eccessiva, diarrea, indigestione,

mal di testa e debolezza. Queste risposte sono il risultato

del complesso processo attraverso il quale i sistemi fisiologici

del corpo si adattano allo stress. Questo processo è stato definito

“la risposta allo stress” di ricercatori pionieri come il Dr

 

 

186

 

 

 

Hans Selye 1 del Canada e include stati di accelerazione

frequenza cardiaca e aumento della pressione sanguigna, muscolo scheletrico

tensione e livelli di cortisone e noradrenalina nel sangue.

 

Come persistono condizioni stressanti, la resistenza del corpo è

distrutto. Squilibri nel sistema nervoso autonomo,

ghiandole endocrine e nella sostanza chimica e ormonale

la composizione del sangue diventa permanente, con

funzionamento disturbato di tutti gli organi e sistemi di

il corpo.

 

Come l’equilibrio del corpo, anche a riposo, diventa

sempre più disturbato, una varietà di sintomi nervosi di solito

manifest, compresi insonnia, ansia e irritabilità, spesso

portando alla nevrosi. Poiché lo squilibrio è ulteriormente aggravato,

i cambiamenti fisici negli organi sensibili o indeboliti risultano. Nel

in questo modo, le principali malattie psicosomatiche come l’asma,

ulcera peptica e ipertensione si evolvono male

gestito le tensioni psicologiche che vengono inoltrate nel

sistemi fisiologici del corpo.

 

Il lavoro del dott. KN Udupa dell’Università Banaras Hindu

(India) suggerisce che i disordini legati allo stress si evolvono gradualmente

attraverso quattro fasi riconoscibili. 2 Inizialmente, psicologico

a causa di cambiamenti come ansia, irritabilità e insonnia

sovra stimolazione del sistema nervoso simpatico. Nel

secondo stadio, sintomi fisici distinti come il sangue alto

pressione, battito cardiaco elevato o aumento della motilità intestinale

apparire. Nella terza fase, un fisico più profondo e / o

lo squilibrio biochimico insorge e la prova di malfunzionamento

gli organi si manifestano clinicamente. Finalmente, rilevabile e spesso

compaiono lesioni irreversibili, spesso con sintomi gravi

richiedendo una gestione farmacologica a lungo termine o chirurgica.

 

Lo yoga nidra contrasta lo stress

 

Yoga nidra è ora prescritto da medici in molti paesi

sia come terapia preventiva che curativa nei primi tre

fasi della malattia correlata allo stress. Inoltre, è anche il più

efficace aggiunta nella gestione dei disturbi psicosomatici

che sono progrediti in modo grave o strutturalmente irreversibile

 

 

187

 

 

 

palcoscenico. Qui lo yoga nidra fornisce un sollievo sintomatico efficace,

allevia la depressione e l’ansia di lunga data e aiuta

il malato di riconoscere e accettare la sua condizione e

evolvere la migliore prospettiva possibile verso di essa.

 

Le carenze dello stile di vita tecnologico moderno

sono stati riconosciuti da molte persone sensibili, tra cui

medici, che ora stanno cercando un modo efficiente, scientifico di

raggiungere un rilassamento profondo e sistematico. Yoga nidra, che è

orientato soggettivamente e diretto internamente, viene come un

grande vantaggio per loro, fornendo sia un ritiro rilassante che un

efficace dispositivo di coping. Molti in precedenza teso, alienato

e le persone frustrate riferiscono che modificando il loro stile di vita

per includere la nidra yoga quotidiana, si sono totalmente trasformati

la loro prospettiva, e notevolmente migliorato il loro apprezzamento e

esperienza della vita.

 

La risposta di rilassamento

 

Lo stato di yoga nidra sembra riflettere una risposta integrata

dall’ipotalamo, con conseguente diminuzione del simpatico

(eccitatoria) attività nervosa e aumento parasimpatico

(rilassante) funzione. Questa ‘risposta di rilassamento’ può essere

pensato come controparte inversa della cosiddetta “lotta”

o la risposta del volo. Questo ben noto stato di simpatia

iperattivazione dell’ipotalamo e della rete endocrina

prepara il corpo per un’azione protettiva immediata in

risposta al pericolo imminente. È un residuo evolutivo

della vita tribale iniziale dell’uomo quando era la sua esistenza fisica

sotto costante minaccia.

 

Sfortunatamente, questo meccanismo è diventato un distinto

responsabilità per l’individuo medio di oggi, chi no

raggiunto qualsiasi grado di controllo autonomo. L’altamente

le condizioni stressanti della vita urbana moderna spesso lo causano

meccanismo di emergenza dei nostri antenati tribali

rimanere permanentemente attivato. Questo ha seriamente dannoso

effetti a breve e lungo termine. Gli studi di ricerca hanno chiaramente

implicato il meccanismo di Tight o di volo, che è stato definito

di Cannon nel lontano 1931, nella patogenesi di

 

 

188

 

 

 

ipertensione arteriosa e molti altri mentale e

disturbi psicosomatici che affrontano la società moderna.

 

Il livello di rilassamento raggiunto nello yoga nidra serve a

attenuare gli effetti dannosi di questa risposta “combatti o fuggi”.

Gli studi hanno dimostrato che la pratica regolare dello yoga nidra

induce una significativa diminuzione sia sistolica e diastolica

pressione arteriosa nei pazienti ipertesi e altera anche il

livelli circolanti di ormoni dello stress, adrenalina e

cortisolo, che sono secreti dalle ghiandole surrenali.

 

Yoga nidra sembra funzionare cambiando il neurone

reattività umorale allo stress, creando condizioni somatiche

essenzialmente opposto a quelli suggeriti da simpatico

attività. Durante lo yoga nidra gli organi e i sistemi del

il corpo raggiunge il riposo profondo, fisiologico e il corpo potente,

meccanismi intrinseci e rigenerativi sono messi in moto. Come un

risultato, i tessuti del corpo sono fisiologicamente rinforzati contro lo stress,

diventando meno sensibili alle sue influenze dannose. Il

profonda esperienza di muscoli, mentale ed emotivo

rilassamento raggiungibile in yoga nidra consente un equilibrio di

energie psichiche e vitali all’interno dei canali psichici (nadi)

del quadro energetico sottostante il corpo fisico. Gratuito

il flusso di queste energie costituisce la base del fisico ottimale

e salute mentale.

 

Aumentare la resistenza allo stress

 

L’obiettivo finale dello yoga nidra va ben oltre il semplice

combattere le influenze stressanti e correggere gli squilibri

creato da una cattiva gestione dello stress. I rishi che per primi

formulato la pratica non erano interessati con il

complessità della vita moderna. Hanno ideato yoga nidra come a

percorso diretto per il raggiungimento dell’auto-realizzazione

(Samadhi). Il samadhi non è uno stato di trance, torpore o passività

come molte persone credono. Il termine “autorealizzazione” suggerisce

un’esperienza passiva, ma il samadhi è uno stato dinamico di

attività e auto-espressione.

 

Lo scorcio del samadhi ottenuto dal praticante di

yoga nidra è sufficiente per trasformarlo da una vittima di

 

 

189

 

 

 

stress in un vincitore nella vita. Oltre a diventare “stressante”

resistente “tra le pressioni, le insicurezze e le difficoltà

della vita moderna, in realtà impara a prosperare sullo stesso

difficoltà, tensioni e circostanze avverse che portano

altri sull’orlo dell’angoscia mentale, del sé emotivo

distruzione e distruzione fisica. Questo è il grande segreto

di yoga nidra. Non è solo un modo di affrontare lo stress; esso

fornisce un mezzo per trasformare e utilizzare positivamente

tensione come trampolino verso una maggiore consapevolezza, efficienza

e realizzazione nella vita.

 

Percorso verso il successo

 

Yoga nidra può essere utilizzato per affrontare lo stress anticipato

un processo di “vivere in anticipo”. Ogni fisico prevedibile

e il dettaglio mentale di un evento stressante o di un incontro è

provato nell’immaginazione come se stesse accadendo

perfettamente. Questa è una delle più grandi pratiche di yoga per

riuscire nella vita.

 

La preoccupazione nasce nel tentativo di una situazione stressante

lontano. Questo aumenta solo la sua stressosità, esagerandola

il punto di perdita di fiducia, nevrosi d’ansia, psico-

malattia somatica e fallimento nella vita. Ma anche dove forza di volontà

fallisce, l’immaginazione ha successo.

 

Utilizzando la forza positiva dell’immaginazione e

indirizzandolo consapevolmente verso il futuro, una linea d’azione

può essere tracciato che non lascia spazio al fallimento. Unpre-

i risultati dictable si trasformano in successi inevitabili,

e la vita diventa un processo di “enactment cosciente”.

 

Negli ultimi anni questo processo è stato riconosciuto da

alcuni sportivi, allenatori e allenatori eccezionali, chi sono

utilizzandolo per migliorare le loro prestazioni e portare a casa

medaglie d’oro. s Tuttavia, il vero potenziale dello yoga nidra come a

la tecnica dell’auto-realizzazione è stata a malapena intravista;

può trasformare ogni evento e situazione della vita, senza

eccezione, in un guadagno e una pietra miliare.

 

 

190

 

 

 

Centri di controllo

del cervello

 

 

Il meccanismo preciso con cui lo yoga nidra agisce centralmente

sul cervello per indurre il rilassamento in tutto il

sistema nervoso e rafforzare i livelli di resistenza del

sistemi fisiologici, è diventato un’area importante di

ricerca. Vari gruppi di ricerca hanno definito questo rilassato

stato di consapevolezza in termini diversi, tra cui “il

stato ipnagogico “,” resa creativa “e” rilassamento ”

risposta’. Ognuno si riferisce allo stesso processo di yoga

nidra: uno stato di profondo rilassamento psicofisiologico

e resto metabolico in cui una liberazione fondamentale e

riadattamento dei meccanismi di controllo

il sistema nervoso nomico sembra verificarsi.

 

Molti dei parametri fisiologici di questa esperienza

sono stati identificati in esperimenti scientifici. Essi

includere la frequenza alterata dei ritmi elettrici del cervello,

diminuzione della frequenza cardiaca e del sangue sistolico e diastolico

pressioni, livelli alterati di “ormoni dello stress” circolanti

tra cui l’adrenalina e il cortisolo delle ghiandole surrenali,

e diminuita attività nervosa simpatica, come riflesso in

aumento della resistenza della pelle galvanica (GSR).

 

I test psicologici hanno registrato un ridotto nevroticismo

indice, maggiore capacità di concentrazione e livelli più alti

di benessere mentale e fisico. Durante la pratica di

yoga nidra, una liberazione delle energie curative inerenti

l’intero quadro psicofisiologico sembra prendere

 

 

191

 

 

 

luogo, e questa zona è diventata il centro di gran parte del

ricerca attuale.

 

Il ruolo dell’ipotalamo

 

Prove sperimentali suggeriscono che lo stato di yoga nidra

rappresenta una risposta integrata dall’ipotalamo, il

regione del cervello che funge da centro di controllo per il

intero sistema nervoso autonomo. Questa piccola area sul

anteriore sotto l’aspetto del cervello svolge due ruoli vitali: esso

integra le funzioni psicosomatiche e somatopsichiche, e

è responsabile del mantenimento dell’omeostasi.

 

L’ipotalamo riceve input dall’esterno

ambiente attraverso le aree sensoriali / motorie del cervello

corteccia. Riceve anche informazioni dal più sottile

dimensioni psichiche dell’esistenza attraverso vari altri ‘silenziosi

aree “nella corteccia cerebrale. Sia ambientale che

stimoli intrapsichici mediati dall’ipotalamo

avviare reazioni mentali ed emotive che precipitano

risposte autonomiche e ormonali in tutto il

sistemi fisiologici del corpo.

 

L’ipotalamo è anche direttamente collegato a molti

altre importanti aree del cervello. È fortemente snervato da

fibre nervose dai “centri emozionali” del sistema limbico

e i nuclei amigdalari nella base del cervello. Attraverso

questo collegamento, le nostre risposte fisiologiche e ormonali sono

direttamente influenzato dalle nostre emozioni.

 

Anche l’ipotalamo forma una parte dell’ascendente

sistema di attivazione reticolare (RAS), la parte del tronco cerebrale

responsabile per i modelli di sonno, eccitazione e veglia.

Attraverso questo meccanismo, i modelli di sonno alterati

osservato nei praticanti dello yoga nidra sembra essere mediato.

 

Il ruolo della ghiandola pituitaria

 

L’ipofisi è una piccola escrescenza centrale bi-lobata dal

sotto la superficie del cervello. Pende sospeso da sotto

l’ipotalamo dal gambo infundibolare. Fino all’età di

8, rimane sotto il controllo della ghiandola pineale, ma come

 

 

192

 

 

 

il decadimento pineale, l’ipofisi assume il suo ruolo primario come

la ghiandola controllo principale dell’intera rete endocrina.

 

Il comportamento ipofisario e i modelli di secrezione sono direttamente

influenzato da livelli di attività mentale ed emotiva

modulato nell’ipotalamo. Questo si verifica per minuto

quantità di neurosecrezioni vitali che scendono lungo

assoni secretori del gambo infundibolare dai nuclei di

l’ipotalamo al lobo posteriore della ghiandola. così

l’ipofisi riceve messaggi neurosecretori dal

ipotalamo sopra e risponde secernendo i suoi vari

prodotti ormonali direttamente nel sangue.

 

Questi ormoni pituitari vitali, circa 20 in numero, lo sono

responsabile per integrare armoniosamente l’emotivo e

comportamenti istintivi del corpo con i desideri coscienti,

ideali, desideri e aspirazioni. Viaggiando attraverso il sangue a

i rispettivi siti bersaglio, piccole concentrazioni di questi

neuro-ormoni estremamente potenti, chiamati fattori di rilascio,

attivare e controllare tutte le ghiandole del sistema endocrino,

tra cui la tiroide, le ghiandole surrenali e le gonadi (testicoli o ovaie).

 

In questo modo, gli ormoni ipofisari sono coinvolti in tutti

aspetto della vita nel corpo fisico. Questo è il motivo per cui così tanto

l’accento è posto sulla psicofisiologia di questa ghiandola

nella scienza del kundalini yoga. Le funzioni dell’ipofisi,

come modulato dalla pineale, sono riconosciuti nello yoga kundalini

essere quelli di ajna chakra. Lo yoga nidra è uno dei più

mezzi potenti concepiti per risvegliare questo centro psichico.

 

Il centro di comando

 

Nella kundalini yoga e in tutta la scienza del tantra, ajna

il chakra è riconosciuto come uno dei centri psichici più vitali

nella struttura più sottile del corpo pranico sottostante

la cornice materiale lordo. Riconosciuto come integratore di

le sfere mentali (interne) e fisiche (esterne) di

attività in cui tutti stiamo operando simultaneamente, ajna

il chakra viene anche chiamato “centro di comando” o “guru chakra”.

 

In sanscrito ajna significa “comando” e il nome è il più

adatto, perché da questa ghiandola emerge l’ormone vitale

 

 

193

 

 

 

dispacci che sollecitano le azioni fisiologiche e

risposte necessarie per regolare ogni aspetto della vita quotidiana, semplicemente

come gli ordini e le istruzioni vitali che emergono dal controllo

la torre governa tutti i movimenti del traffico aereo in un aeroporto.

 

. L’ormone della crescita ipofisario (GH) dirige il nostro corpo

crescita fisica e sviluppo; fattore di rilascio della tiroide

(TRF) è responsabile per il metabolismo del corpo; sessuale

e le risposte riproduttive sono iniziate dal gonado-

ormoni trofici; comportamento infantile e lattante sono

influenzato dalla prolattina; e la nostra risposta al cambiamento continuo

le situazioni ambientali sono mediate dal fattore di rilascio

dell’ormone adrenocorticotropo (ACTH). Inoltre,

secrezioni pituitarie note come endorfine ed encefaline

sembra essere coinvolto nell’integrazione psichica del dolore

percezioni ed esperienze.

 

Nel tantra, l’ajna chakra è considerato situato al

parte superiore della colonna vertebrale, direttamente in linea con la metà

centro del sopracciglio (bhrumadhya). Usando concentrazione e

meditazione su questo punto (shambhavi mudra), e il

le pratiche di visualizzazione nello yoga nidra risvegliano questo terzo occhio

che nella maggior parte delle persone rimane chiuso. Questo risveglio dà

una visione, uno scopo e una comprensione più grandi della vita. Interno

la guida sotto forma di intuizione si risveglia ed è gradualmente

riconosciuto come una guida infallibile che ci porta a rispondere

perfettamente in tutte le situazioni. Questa facoltà di consapevolezza che è

risvegliato nello yoga nidra è definito ‘il guru interiore’. Con questo

dimensione aggiuntiva della consapevolezza, lo yogi ha una visione di

i misteri della vita che gli assicurano il successo, anche

dove gli altri inevitabilmente falliscono.

 

 

194

 

 

 

Applicazioni terapeutiche

 

 

Y oga nidra ha un’applicazione diffusa nella gestione

di malattie di ogni tipo e promette di giocare lontano

un ruolo più importante in futuro man mano che il suo potenziale diventa pienamente

riconosciuto da medici, psicologi e guaritori. Il suo valore

come è stato investigato sia un curativo che un palliativo

negli ultimi anni in molti centri di ricerca in tutto il mondo,

con risultati estremamente favorevoli.

 

Lo yoga nidra può essere utilizzato da solo o in

congiunzione con altre forme convenzionali di medicina

terapia. È stato trovato utile sia in acuto che cronico

condizioni, soprattutto in termini degenerativi e legati allo stress

condizioni quali ipertensione, malattia coronarica e

artrite. Malattie con alta componente psicosomatica

come l’asma, l’ulcera peptica e l’emicrania rispondono

favorevolmente alla terapia yoga nidra.

 

Lo yoga nidra svolge anche un importante ruolo palliativo nel

campi di riabilitazione e geriatria, dove il dolore intrattabile,

la perdita di motivazione e la depressione psicologica pongono maggiore

barriere nel trattamento convenzionale. Inoltre, yoga nidra

ha la sua applicazione più diffusa come misura preventiva,

essere praticato da persone sane e attive come mezzo di

alleviare le tensioni accumulate, aumentando la resistenza allo stress

e l’efficienza generale e prevenire lo sviluppo di

malattie psicosomatiche. 1

 

 

195

 

 

 

Disturbi psicologici

 

Yoga nidra è un efficace complemento alle forme tradizionali di

trattamento psichiatrico, soprattutto nei casi che sono

non risponde alla psicoterapia di routine. 2 Il professionista

di yoga nidra diventa il suo psicoterapeuta, riconoscendo

e alleviando sistematicamente i suoi problemi personali

e difficoltà interpersonali. 3

 

Nello yoga nidra la mente subconscia è sfruttata, molto simile

il petrolio greggio viene portato sulla superficie di un pozzo di petrolio. In precedenza

materiale soppresso, che è la fonte del dolore psichico

e un comportamento aberrante, è permesso di salire spontaneamente

in consapevolezza, dove può essere rivissuto e reintegrato in

la personalità cosciente. Il processo è facilitato dal

uso di immagini e archetipi specifici progettati per liberare

questo materiale subconscio. Auto-riconoscimento e desensi-

la comprensione dei ricordi dolorosi segue spontaneamente.

 

Lo yoga nidra è una terapia di successo sia recente che

disturbi psicologici di lunga data di ogni tipo,

soprattutto alti livelli di ansia e comportamento nevrotico

modelli. 4 “0 L’ansia è uno stato emotivo spiacevole o

condizione caratterizzata da sentimenti soggettivi di tensione,

apprensione e preoccupazione, e anche tramite l’attivazione del

sistema nervoso autonomo. La pratica del rilassamento yogico

è stato trovato per ridurre efficacemente la tensione e migliorare

il benessere psicologico dei malati dall’ansia. 7 Il

sintomi autonomi di alta ansia, come mal di testa,

vertigini, dolore toracico psicosomatico, palpitazioni, sudorazione,

dolore addominale e diarrea nervosa, risponde eccezionalmente

bene a livello Le persone severamente disturbate possono essere insegnate

praticare da soli e alleviare la paura crescente o

ansia in qualsiasi ambiente, non solo durante le regolari programmazioni

sessioni di terapia.

 

Anche il rilassamento e la visualizzazione dello yoga nidra sono eccellenti

tecniche terapeutiche per bambini con comportamento

problemi e disadattamento sociale e ambientale

risposte. Pediatri, psicologi infantili e correttivi

gli educatori ora stanno studiando come una nuova eccitante aggiunta

 

 

196

 

 

 

o alternativa alle modalità di trattamento più tradizionali

droghe e psicoterapia. Ad esempio, negli studi condotti

negli Stati Uniti e in Europa, bambini iperattivi che erano

insegnato yoga nidra visualizzato significativamente diminuito

iperattività, miglioramento della capacità di attenzione, diminuzione

irrequietezza, meno movimenti casuali, rumori e azioni,

e livelli ridotti di tensione dei muscoli scheletrici. M! ‘ Il

la tecnica è stata adattata in altre sfere del bambino

psicologia, compresa la privazione emotiva e l’handicap, 10

e disturbi comportamentali “, con molto favorevole

risultati preliminari.

 

Anche lo yoga nidra viene usato nell’ammissione psichiatrica

unità, 12 che consente ai pazienti di ridurre la dipendenza da

droghe ipnotiche e aumentare la loro autosufficienza,

riducendo così la durata della loro degenza ospedaliera. Yoga

anche a nidra viene insegnato come preventivo di suicidio

pazienti disturbati e depressi. 1 *

 

Insonnia

 

Non sorprendentemente, yoga nidra è un trattamento di successo per

insonnia “, producendo diminuzioni decise nel tempo richiesto

addormentarsi. Ex malati di insonnia che praticano

yoga nidra al momento di coricarsi riferisce che di solito cadono in

dormire ad un certo punto durante la pratica. Per l’insonnia, lo yoga

nidra dovrebbe essere adottato in concomitanza con un quotidiano occupato

programma che include asana e altre attività fisiche

e che esclude il sonno diurno. Come competenza in

si ottiene yoga nidra, dipendenza da sedativo-ipnotico o

i preparati per barbiturici diminuiscono, evitando così il

pericoli di effetti collaterali a lungo termine, che comprendono incubi,

interruzione dei modelli delle onde cerebrali e dei ritmi del sonno, e

altri disturbi nervosi.

 

Tossicodipendenza e alcolismo

 

In risposta a livelli elevati di stress nella vita moderna, la dipendenza

a tabacco, alcool e altri stimolanti e depressivi ha

diventare un grosso problema. Molte persone pensano che fumare o

 

 

197

 

 

 

bere li aiuta a rilassarsi. Tuttavia, questi metodi possono

mai essere soddisfacenti, perché non riescono a fornire i mezzi

rilassare totalmente e godersi la vita più pienamente, senza il lato

effetti dell’abuso di droga e alcol. Riducendo profondamente seduti

conflitti e tensioni, lo yoga nidra promuove un sentimento generale

di benessere, che aiuta a frenare il consumo eccessivo di

caffè, sigarette e alcol 15 e aiuto nel

gestione dell’abuso e della tossicodipendenza.

 

Malattie croniche

 

L’influenza dello yoga nidra sulle malattie degenerative croniche

è stato studiato in diversi paesi. In uno studio

condotto con pazienti affetti da gravi problemi a lungo termine

disabilità, presso l’University of California Medical Center di

Davis (USA), i ricercatori hanno concluso che lo yoga nidra è

applicabile a letto, incapace e cronico

pazienti afflitti di tutti i gradi. 10 Riferiscono che lo yoga

nidra può migliorare la vita di questi pazienti in diversi

modi distinti da:

 

  • Alleviare l’insonnia e disturbi del sonno.

 

  • Mantenere il dolore moderato al di fuori del campo del conscio

consapevolezza.

 

  • Alleviare parzialmente sentimenti di disperazione e depressione che

così spesso complicano l’oudook nella malattia cronica.

 

  • Riduzione dei requisiti per analgesico, ipnotico e

farmaci sedativi.

 

Lo yoga nidra allevia il dolore

 

Lo yoga nidra allevia probabilmente il dolore stimolando l’ipofisi

ghiandola per liberare i propri potenti composti che sopprimono il dolore.

Studi di ricerca hanno scoperto l’esistenza di endometri

ormoni cerebrali simili alla morfina, chiamati endorfine

e encefaline. Queste sostanze naturali sembrano essere

prodotto dalla ghiandola pituitaria in condizioni estreme

stress e dolore prolungato, intrattabile, e sono secreti in

il liquido cerebrospinale che circonda e sostiene il

intero sistema nervoso centrale.

 

 

198

 

 

 

L’isolamento di questi analgesici naturali, la cui potenza

supera di gran lunga quello di qualsiasi farmaco prodotto sinteticamente, è

prova positiva della contesa degli antichi yogi che il

il corpo è capace di produrre le sue medicine. ricercatori

hanno proposto che tali sostanze agiscano a livello centrale nel

cervello per trasformare la percezione di stimoli dolorosi che

raggiungere la consapevolezza dopo essere stato trasmesso da qualche periferica

messa a fuoco della malattia nel corpo. Yoga nidra, creando il

sensazioni di piacere / dolore, caldo / freddo, ecc., e il

visualizzazione di yantras specifici e simboli psichici, maggio

essere la chiave che libera queste magiche secrezioni

l’ipofisi

 

È stata studiata la capacità dello yoga nidra di controllare il dolore

in uno studio al Presbyterian University College Hospital,

Pittsburgh (USA), in cui la necessità di un analgesico

le cazioni sono state eliminate, o notevolmente ridotte, tra le 54

pazienti che partecipano allo studio 17. Due terzi di loro

soffriva di mal di testa sia di emicrania, muscolare o

tipi di tensione. Il resto ha sofferto di una varietà di

condizioni caratterizzate da dolore a lungo termine o intermittente,

compreso il dolore gastrointestinale (sindrome dell’ulcera peptica),

dolore alla spalla e al collo (sindrome spondilite) e inferiore

mal di schiena (sindrome del disco scivoloso). Al follow-up dopo le 6

settimane di terapia yoga nidra, i pazienti hanno riportato una media di

81% di sollievo dal dolore efficace.

 

Un altro studio su chi soffre di emicrania al Menninger

Foundation in Kansas (USA) ha riportato un sollievo effettivo dell’80% di

sintomi che utilizzano biofeedback facilitato yoga nidra, IH e

altri studi hanno prodotto risultati simili. 19 Yoga nidra

è stato anche usato con successo nella gestione della cronica

dolore artritico 20 ed è stato trovato per controllare il dolore, sanguinamento

e salivazione durante la chirurgia dentale. 21 – 22

 

Gravidanza, parto e disturbi mestruali

 

La pratica dello yoga nidra durante tutta la gravidanza aiuta a

creare le condizioni più favorevoli per l’intrauterina

crescita e sviluppo. Ora è ben riconosciuto

 

 

199

 

 

 

lo stress libera gli ormoni nel sangue della madre che

alterare profondamente il benessere del bambino. Ormoni dello stress

come l’adrenalina e la noradrenalina attraversano la placenta

barriera e inserire la circolazione fetale. Lì si comportano come

tossine e veleni, disturbando il mentale in corso e

sviluppo fisiologico del feto. Molto stressato

le madri, che non conoscono ancora l’arte del rilassamento, sono così

più probabilità di produrre bambini che sviluppano disadattato

comportamento, squilibrio ormonale e disturbi endocrini

nelle loro vite adolescenti e adulte. 2H

 

Lo yoga nidra ha anche un ruolo importante nelle tecniche

di parto naturale, come la tecnica di Leboyer, 24 in

quale profondo rilassamento fisico e respiro spontaneo

la consapevolezza costituisce la base per il lavoro e la consegna senza droga.

Negli ospedali per la maternità in cui ci si allena al rilassamento yogico

le pratiche sono incluse nella gestione medica preventiva,

le future mamme sperimentano abitualmente meno ansia prima

l’inizio del travaglio e meno dolore durante il travaglio e il parto.

Il risultato è una madre sicura e consapevole che sperimenta

un parto naturale privo di complicazioni indesiderabili,

e un bambino sano che emerge nel mondo esterno

rilassato e incolume.

 

Lo yoga nidra è stato anche prescritto per il sollievo dal dolore

associato a dismenorrea (disturbo del ciclo mestruale

ciclo) e livelli eccessivi di tensione premestruale. In un

studio condotto presso la East Texas University (USA), ricercatori

ha concluso che dovrebbe essere prescritto un allenamento di rilassamento yogico

più frequentemente in aggiunta o in alternativa al convenzionale

terapia farmacologica per disfunzione e dolore mestruale. 25

 

Medicina geriatrica

 

Il rilassamento yoga aiuta gli anziani a superare molti dei

specifiche difficoltà psicologiche legate alla vecchiaia, secondo

ad un recente studio condotto in un ospedale geriatrico francese. 26

Gli anziani possono affrontare una varietà di difficoltà,

compresa perdita di fiducia, diminuzione dell’autostima, depres-

sione, bisogni di dipendenza insoddisfatti, solitudine, noia e

 

 

200

 

 

 

paura del futuro. I ricercatori francesi lo hanno concluso

yoga nidra è particolarmente utile per quei pazienti anziani

che abitualmente trasferiscono le loro difficoltà psicologiche in

sintomi fisici e disturbi associati ai loro

avanzando l’età. Questi pazienti inconsapevolmente faranno se stessi

in uno stato di rapido deterioramento fisico e mentale a meno che

il loro meccanismo di coping autodistruttivo viene modificato.

 

I pazienti anziani che hanno imparato e praticato lo yoga

nidra su base giornaliera erano più capaci di riconoscere e

gestire i loro problemi, mantenendo una buona salute, a

stile di vita sicuro, attivo e indipendente, e luminoso

prospettiva verso il futuro. Inoltre, i medici partecipano

pating nello studio ha riferito che lo yoga nidra ha migliorato il loro

capacità dei pazienti di comunicare sul loro personale e

difficoltà situazionali, rendendo così più fruttuoso

relazione terapeutica da sviluppare.

 

 

201

 

 

 

Malattie psicosomatiche

 

 

La terapia di rilassamento è stata efficacemente prescritta

in concomitanza con altre procedure mediche e yoga

nella gestione di gravi malattie psicosomatiche,

tra cui il cancro, l’asma bronchiale, la colite e l’ulcera peptica.

Queste sono condizioni patologiche in cui fattori psicologici

di solito svolgono un ruolo di primo piano. Attacchi di asma, crescita di

tumori, esacerbazione dei sintomi dell’ulcera o irritazione del colon

si presentano spesso come reazioni psicofisiologiche complesse

all’insicurezza emotiva, allo stress interpersonale, intrapsichico

conflitto, ipersensibilità, rifiuto, frustrazione e sup-

pression, isolamento personale e altre emozioni profonde

crisi. La terapia yoga nidra porta alla consapevolezza e alla

riconoscimento consapevole e analisi di questi sottostanti

fattori psicologici, e avvia il rilascio di soppresso

conflitti. È quindi una parte importante di yogic e

gestione medica di tutte le condizioni psicosomatiche.

 

alessitimia

 

I ricercatori hanno recentemente preso coscienza del fatto che psicosomatico

i pazienti spesso soffrono di repressi o impoveriti

vita fantastica rispetto al resto della popolazione. 1

Questo stato, che è stato definito alexithymia, si traduce in a

un modo di pensare fisso, utilitaristico e una caratteristica incapacità

per esprimere sentimenti ed emozioni più profonde in appropriati o

modi accettabili Invece, le emozioni nascenti, private di

 

 

202

 

 

 

espressione e presa, sono repressi nei subcons

mente cosciente, innescando processi di malattia psicosomatica tali

come ipertensione, colite, asma ed eczema.

 

Questo spiega perché un’alta percentuale di pazienti da

le malattie psicosomatiche rispondono favorevolmente allo yoga nidra.

Insieme al sollievo sintomatico, sperimentano un parallelo

risveglio della dimensione interna, con il rilascio di

visualizzazione e immagini archetipiche che avevano precedentemente

è rimasto rinchiuso e sconosciuto. Sollievo dal fisico

i sintomi vengono quasi miracolosamente, come subconsci

le tensioni vengono rilasciate, anche nei pazienti che non hanno avuto successo

ottenere sollievo da una qualsiasi delle terapie convenzionali.

 

Asma

 

L’asma è una condizione caratterizzata da attacchi respiratori

angoscia dovuta a spasmi bronchiali e produzione eccessiva

di muco denso e appiccicoso nelle vie respiratorie. Entrambi psicologici

e fattori fisiologici contribuiscono all’ostruzione delle vie aeree

durante l’attacco d’asma. Le varie fasi e pratiche

di yoga nidra, compreso il profondo rilassamento muscolare, psichico

desensibilizzazione mediante visualizzazione e immagini, e

autosuggestion (sankalpa) sono stati valutati in clinica

prove con bambini e adulti con asma. Questi studi

ho trovato il rilassamento yogico come significativo ed efficace

modalità di terapia, producendo sia un miglioramento soggettivo

così come miglioramento clinicamente oggettivo in respiratorio

funzione, calibro delle vie respiratorie e altri parametri fisiologici.

 

Come con qualsiasi forma di terapia, il grado di risposta di

l’asmatico allo yoga nidra è influenzato da fattori come

l’età e la gravità della condizione. Tuttavia, altamente

significativa riduzione della frequenza e della gravità degli attacchi

è stato riportato in pazienti asmatici che praticano yoga

Nidra. Molti sono stati in grado di ridurre notevolmente la loro

dipendenza dalle droghe, mentre una proporzione significativa ha

stato in grado di interrompere del tutto i farmaci. ” 2 – 3 in uno

studio, 18 su 27 pazienti asmatici hanno mostrato un miglioramento

in funzione respiratoria e maggiore libertà di respirazione

 

 

203

 

 

 

dopo un intenso allenamento nello yoga nidra, pranayama e altro

kriya yogico e il 63% aveva un rilassamento e una dilatazione definiti

i bronchi quando sono stati testati su uno spirometro. 4

 

Lo stato di yoga nidra è stato utilizzato anche da un Texas

pediatra per curare l’asma grave negli adolescenti. s Questi

i bambini impararono a indurre lo stato di yoga nidra da soli

evocando una piacevole immagine mentale dopo aver rilassato il

corpo in una postura confortevole. Un ragazzo si è immaginato

correndo e respirando liberamente mentre i suoi polmoni si schiarivano.

Dopo aver imparato lo yoga nidra, i bambini hanno ancora sofferto

attacchi d’asma, ma questi diventano più brevi e meno frequenti,

e ha richiesto meno visite al medico o ammissioni a

ospedale. Tutti i bambini sono stati in grado di smettere di prendere il loro

farmaci senza effetti collaterali e sono rimasti

migliorato a 7 mesi di follow-up. Il ragazzo che ha visualizzato

se stesso correndo ha vinto una gara nella vita reale.

 

Colite e ulcera peptica

 

Colon irritabile e colite ulcerosa sono due strettamente correlati

disturbi psicosomatici dell’intestino crasso, che diventa

tenero, infiammato e, infine, ulcerato. Il principale sintomo

è una diarrea ricorrente. La causa è principalmente psichica

anche se la condizione è spesso aggravata dalla dieta

abuso. La condizione spesso divampa in momenti di stress,

e poi passa in remissione dopo un periodo di cure mediche

terapia. Casi lievi, come l’esame preliminare dello studente

la diarrea, si risolvono una volta che l’acuto stressante

la situazione è passata. In altri casi, lavoro o famiglia

le frustrazioni possono scatenare l’inizio di un attacco.

 

Uno studio svedese ha segnalato la remissione dei sintomi di

irritabilità del colon dopo 3 settimane di allenamento rilassante, 0

mentre la colite ulcerosa grave e lunga durata è stata

curato o efficacemente controllato da un programma giornaliero specifico

asana, compresa shavasana, insieme con ayurvedico

trattamento e modificazione dietetica, in uno studio controllato in

il Dipartimento di Medicina Ayurvedica, Banaras Hindu

Università in India. 7

 

 

204

 

 

 

L’ulcera peptica è una condizione di eccessiva secrezione acida

e irritazione gastrica che porta all’erosione della mucosa

rivestimento e la graduale formazione di una fossa ulcerosa dolorosa nel

parete gastrica o duodenale. Preoccupazione, tumulto mentale e basso

la tolleranza alla frustrazione sono fattori predisponenti, spesso

accompagnato da un’assunzione eccessiva di sostanze irritanti gastrici come

sigarette, alcol e cibi ricchi e piccanti.

 

Le ulcere recentemente diagnosticate e ricorrenti rispondono di più

favorevolmente alla terapia yoga nidra e alla regolazione dietetica,

con o senza farmaci convenzionali, somministrati per

un mese nell’atmosfera terapeutica di uno yoga ashram

o ospedale convenzionale, lontano dal solito domestico e

situazioni lavorative. In questo modo, la correzione chirurgica di

l’ulcera può essere spesso evitata.

 

Yoga nidra nella terapia del cancro

 

Yoga nidra può essere adottato come una forma di terapia nel cancro di

tutte le fasi e tipi. È particolarmente raccomandato in

congiunzione con la terapia di meditazione. Ciò comporta intensivo

meditazione in una delle posizioni sedute a gambe incrociate,

seguito da yoga nidra in shavasana. In questo modo cruciale

l’equilibrio tra concentrazione e rilassamento è stabilito.

Mentre la meditazione implica uno sforzo, lo yoga nidra comporta

rilassamento, arrendersi e lasciarsi andare.

 

Yoga nidra può essere adattato specificamente per la terapia del cancro

in un certo numero di modi. In primo luogo, precedenti ricordi di vita

e le esperienze possono essere sollevate dal subconscio

mente in modo che possano essere riconosciuti difetti di disadattamento

e corretto Questo sembra rafforzare le difese immunitarie

meccanismi di difesa e creare condizioni fisiologiche

contrario alla continua crescita e moltiplicazione dell’anarchico

cellule tumorali. Può essere facilitato usando immagini e

simboli archetipici per risvegliare ricordi profondamente soppressi,

esperienze e fantasie.

 

In secondo luogo, nello yoga nidra il risveglio e la mobilitazione

di prana (energia bioplasmatica) e la sua direzione cosciente

in tutto il corpo, è sviluppato. Nel tantra, questo è uno specifico

 

 

205

 

 

scienza terapeutica conosciuta come prana vidya, che rivela

stesso negli stati più profondi dello yoga nidra. Questo sistema si forma

la base della guarigione psichica, pranica e mentale. Un ponte

tra yoga nidra e prana vidya è sviluppato da

visualizzazione cosciente, proiezione e incarnazione di

forze di guarigione, energie e forme di vario tipo. Guarigione

può essere visualizzato come un flusso di luce o energia diretta all’interno

il corpo fisico, o può essere vissuto in altri modi come

bene. Può iniziare come immaginazione cosciente e diventare

esperienza reale man mano che la pratica procede. Questo è chiamato

guarigione pranica.

 

La guarigione può anche essere iniziata sul piano mentale di

fantasia creativa e visualizzazione di immagini. Qui il cancro è

ridotto restringimento visualizzato; un esercito di globuli bianchi è

evocato e mandato in battaglia contro le cellule tumorali.

Il corpo viene visualizzato ancora e ancora in perfetta salute.

Questa è la guarigione mentale.

 

L’applicazione finale di yoga nidra alla terapia del cancro è

nel promuovere lo sviluppo della volontà subconscia

(sankalpa shakti). Nella guarigione del cancro, enorme, sostenuto

la resistenza e la forza di volontà sono necessarie. Al fine di raggiungere

questo, il sankalpa è praticato durante lo yoga nidra. Il sankalpa

è una risoluzione personale che viene rilasciata come un seme nel

mente subcosciente in momenti specifici durante la pratica di

yoga nidra, quando l’esperienza del rilassamento è profonda e

la mente subcosciente è messa a nudo e accessibile. Il nostro

esperimenti per molti anni hanno dimostrato senza ombra di dubbio

che quando questa forza sale nella sfera della coscienza

consapevolezza, può portare anche l’impossibile nella vita.

 

Studi di ricerca sul cancro

 

Allo stato attuale, sono in corso studi di ricerca per determinare il

misura precisa in cui la crescita del cancro può essere direttamente

influenzato dal rilassamento e dalla meditazione yoga, da solo

o in concomitanza con forme esistenti di terapia del cancro

come la chirurgia, la chemioterapia e l’irradiazione. Il lavoro di

La psichiatra australiana Dr Ainslie Meares è la più importante

 

 

206

 

 

 

prove di ricerca convincenti fino ad oggi. Lui ha dimostrato

chiara regressione del cancro del retto dopo la meditazione 8

e la remissione dei tumori metastatici (secondari)

sviluppando da un cancro primario nel polmone. 9

 

Prove cliniche significative di rilassamento yogico nel cancro

sono stati segnalati anche da ricercatori negli Stati Uniti. Per

esempio, il dottor OC Simonton, un radioterapista del Texas,

trovato in una prova controllata che una forma specifica di yoga nidra

significativamente aumentato la durata della vita dei pazienti affetti da cancro

sottoposti a radioterapia. 10 Nella visione adattata di Simonton

pratica zatoria, i pazienti hanno immaginato il proprio sangue bianco

cellule che attaccano attivamente, superando e distruggendo il cancro

le cellule. Questo sembrava rafforzare la risposta immunitaria del paziente,

portando a miglioramento clinico nella condizione, ammontando

a parziale e perfino completa remissione dei sintomi e

segni della malattia. ”

 

La cura del cancro viene comunemente valutata dagli scienziati medici

in termini di tasso di sopravvivenza a 5 anni dopo il rilevamento iniziale e

terapia. Per ora è troppo presto per fare un pieno e preciso

valutazione del ruolo esatto della meditazione e dello yoga nidra in

gestione del cancro. Tuttavia, i risultati sono più

promettente e molti medici e ricercatori in tutto il

il mondo sta diventando più convinto che lo yoga nidra, di

massimizzare gli sforzi coscienti del paziente per diventare

sano e integro, è una forma efficace di terapia del cancro.

 

 

207

 

 

Malattia cardiovascolare

 

 

Negli ultimi anni, lo yoga nidra è emerso come efficace

tecnica preventiva, alleviata e curativa in

gestione delle cardiopatie degenerative e ischemiche.

In aggiunta alle terapie mediche convenzionali, yoga nidra

svolge un ruolo importante a tutti i vari livelli di cuore

menomazione, dalla situazione post-infartuale acuta nel

unità di cura coronarica per la gestione dell’insufficienza cardiaca

e angina pectoris, o alla riabilitazione del primo

vittima di un infarto miocardico che vive come un ‘cardiopatico

storpio ‘a casa.

 

Lo yoga nidra sembra operare attraverso lo stesso rilassamento

risposta come semplice japa yoga, che è stato trovato a

alleviare la causa fondamentale del ceppo cardiaco e del cuore

attacco riducendo il carico ambientale e intra-

lo stress psichico che viene trasmesso dall’ipotalamo al

fibre conduttrici elettriche del cuore attraverso il simpatico

sistema nervoso . 1 Di conseguenza, frequenza cardiaca, pressione sanguigna e

il carico di lavoro sui muscoli cardiovascolari è ridotto. ” 2

 

La personalità coronarica

 

Secondo gli psicologi, le persone che soccombono a

condizioni cardiache degenerative come il cuore ischemico

malattia, arteriosclerosi, infarto miocardico e angina

i pettorali spesso si adattano allo stesso modello psicologico; loro sono

persone tese, ambiziose, assertive e “di successo”. Questo è

 

 

208

 

 

 

la cosiddetta “personalità di tipo A” che sembra essere in a

più alto rischio di subire un infarto prematuro o altro

incidente cardiaco. *

 

La persona coronaria tende ad essere uno che lavora

compulsivamente, mangia, fuma e beve eccessivamente e fallisce

rilassare o esercitare adeguatamente. Spesso non riesce a sviluppare a

sfogo positivo per le sue tensioni emotive, che appare difficile

cuore e inespressivo, quando in realtà è molto sensibile,

ma “imbottiglia” i suoi sentimenti più intimi. Questi trovano espressione

in periodi di frustrazione, rabbia, rabbia, passione o violenza.

Questo frequente accumulo di pressione emotiva impone un

enorme sforzo sul cuore, costringendolo a lavorare eccessivamente

e fallire prematuramente in tenera età.

 

Yoga nidra sta emergendo come un eccellente preventivo e

procedura curativa nella gestione cardiovascolare. Induce

un atteggiamento mentale più rilassato e un clima emotivo,

consentendo ai professionisti di resistere con successo agli stress

della vita quotidiana senza contrattempo.

 

Influenza sui livelli di colesterolo e lipidi

 

In un importante studio presso l’Università di Tel Aviv (Israele),

yoga nidra ha abbassato significativamente i livelli di colesterolo nel siero

in pazienti cardiaci. 4 Altri studi hanno riportato risultati inferiori

livelli circolanti di stress metabolico ed endocrino

ormoni, compresi i lipidi, il lattato, l’aldosterone, i testicoli

terone, adrenalina e dopamina-beta-idrossilasi. r ‘

 

L’ipercolesterolemia (colesterolo alto nel sangue) è uno dei

i fattori di rischio più chiaramente riconosciuti nell’arteria coronaria

malattia e arteriosclerosi generalizzata. Il siero di cuore

pazienti i cui livelli di lipidi e colesterolo nel sangue sono

costantemente elevato è lattiginoso, denso e torbido, in contrasto

al siero limpido e acquoso di una persona sana che

consuma una dieta a basso contenuto di grassi saturi (animali). Continuo

pompaggio di questo liquido pesante e viscoso attraverso l’arteria

l’albero nel tempo impone un grande sforzo al muscolo cardiaco,

molto come un motore che pompa una miscela densa e oleosa

si consuma molto più rapidamente di uno che pompa solo acqua.

 

 

209

 

 

 

In passato, gli scienziati medici hanno tentato di controllare

ipercolesterolemia mediante terapia farmacologica specifica (come il

colestiramina) in associazione con una dieta povera di grassi, con

successo limitato. Yoga nidra ora offre un’efficace aggiunta in

abbassando questo fattore di rischio cruciale nella malattia coronarica.

 

Influenza degli ormoni maschili

 

Fluttuazioni della pressione sanguigna a causa di instabilità emotiva

stati e l’improvviso rilascio di tensioni emotive hanno

sempre considerato dannoso per la salute cardiovascolare,

e ricercatori della Texas University, San Antonio (USA)

hanno recentemente trovato un chiaro legame tra gli ormoni maschili

e danni cardiovascolari “. Hanno scoperto specifici

siti di recettori per molecole di testosterone all’interno delle mura di

le grandi arterie e le camere cardiache. L’eccessivo

liberazione di testosterone nel sangue che si verifica

è in condizioni di comportamento emotivo incontrollato

ora creduto di “ferire” o danneggiare il cuore e il sangue

vasi, poiché le molecole ormonali si fissano a questi

siti di recettori.

 

Molti cardiologi, tra cui il dott. Christian Barnard, il

chirurgo di trapianto di cuore pioniere, ora riconosce il

valore del rilassamento e altre pratiche yoga per esercitare a

influenza stabilizzante e armonizzante sull’emotività

comportamento e modelli di secrezione endocrina. Prescrivono

yoga nidra di routine, sia per la protezione contro la prematura

attacco di cuore, e per indurre profondo mentale, fisico e

rilassamento cardiaco in pazienti coronarici ansiosi e timorosi.

 

Infarti minori minori

 

Angina pectoris o ‘mini attacco di cuore’ sorge quando il cuore

il muscolo è temporaneamente privato di una fornitura adeguata di

sangue per soddisfare i suoi bisogni immediati. Queste caratteristiche,

passando sotto dolori al petto di insufficienza cardiaca

condizioni di aumento della domanda a causa di esercizio o emotivo

reazioni come rabbia, rabbia o passione. Questi dolori sono

alleviato dal riposo fisico e dal rilassamento mentale. Nel passato,

 

 

210

 

 

 

gli scienziati consideravano la causa principale dell’angina

indurimento delle arterie coronarie che forniscono il cuore

muscolo con sangue. Tuttavia, questo fattore può essere di solo

secondaria importanza.

 

Viene segnalato infarto miocardico o attacco cardiaco maggiore

dal dolore toracico grave e inesorabile che non viene risolto da

riposo. Si verifica quando una sezione del muscolo cardiaco è completamente

privato del suo flusso di sangue, che si traduce nella sua morte.

A differenza dell’angina, l’infarto miocardico è stato attribuito a

tromboembolismo, ostruzione totale del flusso sanguigno in uno di

le piccole arterie coronarie dovute alla formazione di coaguli o al deposito

di un embolo o placca

 

Vasospasmo coronarico

 

Nella pratica clinica è spesso estremamente difficile distinguere

in particolare tra un attacco di angina e un grave infarto

all’inizio del dolore cardiaco. Tuttavia, era generalmente

accettato che due diversi meccanismi (arteriosclerosi

e tromboembolismo) erano responsabili.

 

Ora, le prove dall’Università di Pisa (Italia), fortemente

indica che un singolo meccanismo sottostante, definito

vasospasmo coronarico, responsabile sia di mini che di maggiore

infarti . 7 Nel vasospasmo coronarico, il sangue coronarico

le navi vanno in spasmo parziale o completo in risposta a

tensione emotiva e psichica trasmessa dal limbico

(emotivo) centri del cervello fino alle pareti del

vasi sanguigni coronarici attraverso l’ipotalamo e il

fibre nervose simpatiche (vasocostrittori) che portano al

cuore. Questa scoperta rivoluzionaria suggerisce fortemente questo

fattori di formazione di coaguli e indurimento arteriosclerotico possono

essere in gran parte eventi post mortem, senza grandi clinici

significato nell’iniziare il dolore al cuore. Pertanto, il primo

fattore di infarto e angina sembra essere particolarmente

carico pesante di tensione emotiva e psichica preoccupante

l’individuo appena prima dell’attacco.

 

La capacità del rilassamento yogico di alterare l’emotivo

e il clima mentale del paziente cardiaco da una combinazione

 

 

211

 

 

 

di rilassamento e distensione dell’attenzione, e di scongiurare l’incipiente

angina o infarto imminente, non è stata ancora ampiamente diffusa

riconosciuto in ambienti medici, sebbene fosse chiaramente registrato

nella letteratura medica oltre 30 anni fa. Nel 1948, Aaron

Friedell, un cardiologo americano, lo ha registrato con attenzione

respirazione narice (conosciuta nello yoga nidra come anuloma viloma

o la respirazione delle narici psichiche) è stato un metodo più efficace, immediato

e mezzi senza droghe per controllare e alleviare l’angina

dolore nei pazienti cardiaci. 8

 

Solo ora è importante il significato dello yoga nidra

tecnica terapeutica per la cardiopatia ischemica emergente.

La pratica induce uno stato di profonda pace mentale e

rilassamento emotivo. Rilascia rapidamente vasospasmo coronarico,

alleviare il dolore anginale e prevenire l’infarto potenziale a

il momento della sua insorgenza.

 

Il ruolo futuro dello yoga nidra nella cura delle coronarie e

i regimi di gestione sembrano essere uno dei maggiori. Il valore

della pratica del rilassamento yogico nella prevenzione di

malattia cardiovascolare è stata abbastanza ben riconosciuta e

accettato. “Tuttavia, il suo potenziale nel sollievo di acuto

anche le condizioni coronariche stanno diventando chiare.

 

Ipertensione (pressione alta)

 

L’ipertensione e le sue complicanze sono la causa principale di

morte nelle società moderne. In questo stress psicologico

disturbo somatico, danno esteso al cuore, sangue

vasi, occhi, reni e cervello possono verificarsi dopo il

elevazione prolungata della pressione sanguigna in tutto l’arterioso

rete per mesi o anni. Una proporzione sempre più alta

della popolazione sono oggi prescritti antipertensivi

terapia farmacologica per il resto della loro vita al fine di prevenire

queste complicazioni e una fine prematura.

 

La stragrande maggioranza (9 su 10) di ipertesi sono

con diagnosi di ipertensione essenziale (idiopatica), per

che nessuna causa è stata scoperta dagli scienziati medici. UN

alta percentuale di questi pazienti non ne soffrono

sintomi fastidiosi. Ad oggi, antipertensivo per tutta la vita

 

 

212

 

 

 

la terapia farmacologica è stata l’unica forma efficace di gestione

ment. Sfortunatamente, i regimi di droga disponibili sono di no

significa ideale Causano importanti effetti collaterali in molti pazienti,

chi sceglie di interrompere la terapia come risultato, anche al

rischio di conseguenze pericolose e durata della vita ridotta.

In questa luce, l’emergere di yoga nidra relax come a

trattamento sicuro, efficace e poco costoso da lieve a moderato

l’ipertensione è molto incoraggiante sia per i medici che per il

comunità in generale.

 

L’efficacia dello yoga nidra nell’abbassare l’elevato

i livelli di pressione arteriosa di pazienti ipertesi è stato

validato in numerosi studi clinici / ‘- 10 – 15 La pratica è

ora ampiamente prescritto da medici in diversi paesi per

pazienti che soffrono di ipertensione da lieve a moderata.

 

La terapia yoga nidra è stata adottata da sola o in aggiunta

terapia, è stato trovato per ridurre le letture sistoliche (SBP)

da una media di 15-20 mm Hg e letture diastoliche

(DBP) di 10 mm Hg dopo 3 o più settimane di guida giornaliera

pratica. I0 I2 È di conseguenza, appena diagnosticato e asintomatico

ipertesi sono ora spesso in grado di ripristinarli

pressione sanguigna a limiti accettabili senza dover ricorrere

a farmaci antipertensivi e farmaci, dalla cui parte

effetti come il disturbo del sonno, la depressione e il maschio

l’impotenza, può essere grave e invalidante abbastanza da precludere

il loro uso Nei casi più gravi o di lunga durata, yoga nidra

è un’utile terapia aggiuntiva, che consente un’alta percentuale di

pazienti per ridurre in modo significativo o addirittura interrompere il loro

farmaci. Solo una piccola percentuale di soggetti non riesce a

rispondere a questa pratica.

 

Studi di ricerca

 

Un recente studio condotto presso la Stanford University School

of Medicine (USA) ha dimostrato che il calo del sangue

la pressione indotta dalla pratica quotidiana di yoga nidra ha una portata considerevole

effetto, che si estende per tutto il giorno, e non è semplicemente un

effetto transitorio coincidente con la sessione pratica. 14 Un altro

studio controllato, che è stato condotto al Langley Porter

 

 

213

 

 

 

Istituto neuropsichiatrico in California, ha rilevato che le riduzioni

nei livelli di pressione sanguigna e ansia nei pazienti ipertesi

continuato per 12 mesi dopo l’allenamento di yoga nidra. 15

 

Come risultato di questi studi, il rilassamento yogico sta diventando

il trattamento di prima scelta nella gestione di nuovi

diagnosticata ipertensione lieve, mentre in più grave o

casi non responsivi, il suo uso in aggiunta al convenzionale

la terapia farmacologica consente di ridurre i dosaggi e gli effetti collaterali.

 

In una delle indagini più significative finora, a

gruppo di ricercatori del Dipartimento di Cardiologia,

KEM Hospital, Bombay, guidato dal dott. KK Datey, valutato

gli effetti della pratica di rilassamento sull’ipertensione. Il

ai pazienti è stata insegnata la forma preliminare di yoga nidra,

chiamato shavasana.

 

La maggior parte dei pazienti mostrava sintomi sintomatici definiti

miglioramento dopo 3 settimane di allenamento. Mal di testa, vertigini,

nervosismo, irritabilità e insonnia scomparvero in quasi

tutti. Altri sintomi sono diventati meno gravi e un generale

è stato segnalato un aumento dei livelli soggettivi di benessere.

Riduzioni significative della pressione sanguigna e / o dei dosaggi del farmaco

sono stati ottenuti nel 52% dei pazienti. I ricercatori hanno concluso

che ‘questa terapia apre una nuova strada nella gestione di

ipertensione’. Questo studio fondamentale è riprodotto per intero in

l’appendice che segue questo capitolo.

 

 

214

 

 

 

appendici

 

 

 

Stress e malattie cardiache

 

On. Brigantino. KK Daley e SS Bhagat ‘

 

 

Oggi l’uomo è sottoposto a stress e tensioni molto maggiori di

in qualsiasi momento nella storia. Avanzamento tecnologico ed economico

ha creato un ritmo e uno stile di vita con cui il

l’individuo non può tenere il passo. L’uomo è la vittima del mostro

ha creato per se stesso, il mostro del progresso. Mentale

lo stress è la pena che paga per diventare “civilizzato”. È

vero che alcune persone sono più inclini a soffrire di

effetto dello stress, ma nessuno è immune ad esso. Solo la soglia

varia. Lo stress colpisce diverse parti del corpo e può condurre

a varie malattie.

 

Negli ultimi anni, l’incidenza della malattia coronarica

e l’ipertensione è aumentata. Sebbene la pressione del sangue alta

è diffuso in tutto il mondo, si sa molto poco

la sua causa. Circa il 10 per cento dei casi di alta pressione sanguigna sono

secondaria a malattie del rene, aorta, ghiandole endocrine,

ecc. Questi sono casi di ipertensione secondaria. Nell’altro

Il 90 percento non causa la presenza di alta pressione sanguigna.

In questi casi l’eziologia è sconosciuta, e quindi il

la condizione è etichettata come essenziale, o idiopatica, ipertensione.

 

È stato visto che le popolazioni urbane sono più alte

livelli di pressione sanguigna rispetto alle popolazioni rurali. 12 ‘9 Questo è

probabilmente a causa del fatto che le persone nelle aree urbane sono

 

 

Yoga Center Research Center, Bombay e Dipartimento di Cardiologia,

Centro di ricerca medica, ospedale di Bombay, Bombay.

 

 

217

 

 

 

 

sotto molto più stress di quelli nelle aree rurali. Il

più alto tenore di vita, istruzione superiore, redditi più alti

e più occupazioni qualificate sono associate a più alte

livelli di pressione sanguigna. C’è anche più stress in certi

lavori. Dirigenti, professionisti e persone che lavorano nel mondo del lavoro

la maggior parte delle volte le scadenze sono sotto stress. È stato

notato da Russek e Zohman, 8 in uno studio su pazienti coronarici

e un uguale numero di controlli, che il carico di lavoro ha rappresentato

per maggiori differenze tra i gruppi rispetto ad altri rischi

fattori come dieta, ereditarietà, obesità, fumo o esercizio fisico.

 

La maggior parte dei pazienti di ipertensione sono trattati con farmaci che

deve essere continuato per tutta la vita. Gli svantaggi della terapia farmacologica sono

il costo delle droghe e dei loro effetti collaterali. Quindi altre misure

che aiuterebbe ad abbassare la pressione sanguigna senza droghe

dovrebbe essere benvenuto Questo è dove biofeedback, yoga e

altre tecniche di rilassamento svolgono un ruolo importante.

 

Questo studio è stato intrapreso per scoprire l’effetto di

tecniche di rilassamento, allenamento di biofeedback e shavasana

(un esercizio yoga), in pazienti affetti da ipertensione.

 

materiale e metodi

 

Un totale di 27 pazienti di ipertensione sono stati presi per

allenamento con biofeedback e 86 per shavasana.

 

Gruppi di Biofeedback

 

Questo gruppo consisteva di 27 pazienti, 16 maschi e 1 1 femmine.

La loro età variava da 39 a 78 anni (media 55). Essi

erano noti per essere ipertesi per almeno un anno e in

alcuni casi fino a 20 anni (in media 6,8 anni). Il

l’eziologia dell’ipertensione era essenziale in 25 e renale in 2.

Tutti tranne 2 stavano assumendo farmaci antipertensivi ma loro

la pressione sanguigna non è stata controllata adeguatamente. Venti

controlli ipertensivi, 9 maschi e 1 1 femmine, sono stati abbinati

da un’età e sesso registrarsi il più vicino possibile al

gruppo trattato In questo gruppo 18 pazienti erano essenziali e 2

ipertensione renale. La pressione arteriosa media in entrambi

gruppi di pazienti sono mostrati nella Tabella 1.

 

 

218

 

 

 

Tabella I.

 

Pressione arteriosa media in gruppi trattati e di controllo

 

 

1

 

IJ

35

 

 

Gruppo

 

trattata

 

Controllo

 

Età media

 

55

 

57

 

Sistolica originale

e diastolica

 

168/105

 

170/108

 

Sistolico pretermine

e diastolica

 

157/98

 

166/100

 

Medio originale

 

126

 

128

 

Pretriale medio

 

1 18

 

122

 

 

La pressione originale è quella registrata quando il

il soggetto è stato rilevato per la prima volta come iperteso. Il preliminare

la pressione sanguigna al basale è una media di 18 letture effettuate

oltre 3 giorni separati dopo mezz’ora di riposo ogni giorno.

La pressione sanguigna è stata presa in piedi, seduta e supina

posizioni e la loro media prese come lettura finale. Simile

criteri applicati al gruppo di controllo.

 

I sintomi di questi pazienti variavano. In ordine del loro

frequenza erano stanchezza, mal di testa, dispnea su

sforzo, vertigini, irritabilità, dolore toracico con o senza

angina, palpitazioni, nervosismo e depressione. Mal di testa

e la stanchezza erano molto comuni ed erano presenti nel 70%

e il 65% dei pazienti, rispettivamente. I sintomi nel

i gruppi trattati e di controllo erano comparabili.

 

Tecnica

 

Tutti i pazienti erano adeguatamente motivati ​​a ottenere il loro

massima collaborazione. Sono stati visti individualmente tre

volte a settimana per una sessione di mezz’ora per una media di 9

 

 

219

 

 

 

 

 

 

 

 

settimane. Le loro pressioni sanguigne sono state registrate in piedi,

posizione seduta e supina all’inizio e di nuovo a

la fine di ogni sessione. Un normale sfigmo al mercurio

è stato usato il manometro. Questo è stato controllato frequentemente per

precisione. Tutte le pressioni diastoliche sono state prese nella quinta fase.

Questi pazienti hanno ricevuto una formazione in relax e

metodi di biofeedback. I pazienti nel gruppo di controllo

anche frequentato 3 volte a settimana per 9 settimane. Il loro sangue

la pressione è stata presa all’arrivo e di nuovo dopo mezz’ora

riposa su un divano. Non erano né istruiti in relax

né ha parlato dei loro livelli di pressione sanguigna e non lo erano

collegato a qualsiasi strumento di biofeedback.

 

Le sessioni di allenamento sono state svolte in una stanza a

temperatura confortevole. Il rumore esterno è stato mantenuto a a

minimo ma nessun tentativo è stato fatto per rendere la stanza

insonorizzata. Non sono stati presi pasti per un’ora prima.

I vestiti e gli occhiali stretti furono rimossi.

 

Durante la sessione di allenamento il paziente giaceva su un

lettino da visita completamente rilassato. Gli occhi erano tenuti chiusi.

All’inizio il paziente ha chiesto di respirare lentamente e

ritmicamente, permettendo al ritmo di prendere il suo sforzo e

ritmo naturale.

 

Durante l’intera sessione, il paziente è stato collegato a un

apparato di biofeedback raffigurante la resistenza della pelle galvanica

(GSR) per mezzo di un segnale acustico continuo. Cambia in

la resistenza della pelle fornisce una misura abbastanza affidabile del grado

di rilassamento. La causa dei cambiamenti nella resistenza della pelle non lo è

completamente noto, ma l’attività della ghiandola sudoripare, che è

proporzionale all’attività del nervoso simpatico

sistema, è uno dei fattori interessati. Come rilassamento

progredisce la resistenza della pelle aumenta e si verifica una caduta

nel tono del segnale audio. Quindi una risposta corretta è

immediatamente rinforzato, incoraggiando il paziente a continuare

sforzi nella giusta direzione.

 

Alla fine di una sessione, a ciascun paziente è stato riferito il suo sangue

livello di pressione prima e dopo la sessione. I pazienti erano

incoraggiato a praticare il rilassamento a casa due volte al giorno. Il

 

 

220

 

 

 

il dosaggio dei farmaci è stato aggiustato in base alla risposta e

il paziente ha partecipato attivamente all’adattamento del dosaggio.

 

Gruppo Shavasana

 

Questo gruppo consisteva di 68 pazienti maschi e 18 femmine.

La loro età variava da 22 a 64 anni con una media di 40

anni. La loro pressione sanguigna sistolica originale variava da

160-270 mm Hg e diastolica da 90-145 mm Hg. Il

la pressione arteriosa media era 186/115 mm Hg. L’eziologia

di ipertensione era essenziale in 62, renale in 19 e

arteriosclerotico in 5. Il numero totale di pazienti in

il gruppo di shavasana era 86. Questi pazienti erano divisi in

tre gruppi come mostrato nella Tabella 2.

 

Il gruppo 1 consisteva in 15 pazienti con ipertensione. Questo

gruppo non aveva ricevuto alcun antipertensivo. Essi

sono stati somministrati pastiglie di placebo per 1 mese prima di insegnare

loro shavasana.

 

Il gruppo 2 era composto da 45 pazienti. Questi pazienti erano

su farmaci antipertensivi per almeno 2 anni e loro

la pressione sanguigna era adeguatamente controllata.

 

 

Tavolo 2

 

Numero di pazienti; eziologia dell’ipertensione

 

 

Gruppo

 

Essenziale

 

Renale

 

Arterio-

 

sclerotica

 

Totale

 

  1. Nessuna droga

 

8

 

4

 

3

 

15

 

  1. BP adeguatamente controllato

con le droghe

 

36

 

7

 

2

 

45

 

  1. BP non controlla in modo adeguato

guidato nonostante le droghe

 

18

 

8

 

 

26

 

Totale

 

62

 

19

 

5

 

86

 

 

221

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gruppo 3 era composto da 26 pazienti. Questi pazienti erano

sui farmaci antipertensivi, ma la loro pressione sanguigna non lo era

adeguatamente controllato.

 

La pressione sanguigna dei pazienti che non hanno ricevuto antihyper-

droghe tensive sono state registrate in posizione sdraiata e verticale

posizioni e non c’era ipotensione posturale. Però,

in quelli con farmaci antipertensivi, è stato registrato in tre

posizioni: sdraiato, seduto e in posizione verticale. Il sangue medio

la pressione è stata calcolata come pressione diastolica più

un terzo della pressione del polso. Il sangue medio medio

pressione nella posizione sdraiata nel gruppo 1 e il

media delle pressioni sanguigne medie in tutte e tre le posizioni

dei gruppi 2 e 3 sono mostrati nella Tabella 3.

 

Tabella 3

 

Pressione arteriosa media media dei 3 gruppi di shavasana

 

 

Gruppo

 

Pressione arteriosa media

(originale) prima di qualsiasi

terapia * (mm Hg)

 

Sangue medio iniziale

pressione * con

placebo o droghe

 

io

 

136

 

Placebo

 

1 34

 

2

 

137

 

farmaci

 

102

 

3

 

147

 

farmaci

 

120

 

 

* BP registrato quando il soggetto è stato rilevato per la prima volta come iperteso.

# BP registrato dopo aver somministrato droghe o placebo ma prima di iniziare shavasana.

 

I sintomi nei pazienti erano vertigini, mal di testa,

palpitazioni, dispnea, angina, irritabilità, insonnia,

nervosismo e stanchezza. Tutte le indagini erano

effettuato in questi pazienti prima dell’inizio di

shavasana, e ad intervalli regolari da allora in poi. elettro

anche il miogramma del muscolo frontale è stato registrato prima

come durante l’esercizio in alcuni pazienti per confermare muscolare

rilassamento durante l’esercizio stesso. Queste indagini

sono stati ripetuti periodicamente.

 

 

222

 

 

 

 

I pazienti sono stati incaricati di frequentare il Centro Cardiaco

ogni giorno per imparare correttamente l’esercizio, quindi lo erano

consigliato di frequentare settimanalmente per controllare la loro pressione sanguigna e

la tecnica corretta dell’esercizio.

 

Tecnica dell’esercizio yogico (shavasana)

 

Al paziente è stata concessa una leggera colazione un’ora prima del

esercizio. Indossava vestiti leggeri e larghi mentre si esibiva

l’esercizio, che è stato eseguito come segue:

 

Il paziente si trova in posizione supina, gli arti inferiori 30

gradi a parte e gli arti superiori formano un angolo di 15

gradi con il tronco, con gli avambracci nel midprone

posizione e dita semiflessa. Gli occhi sono chiusi con

palpebre cadenti. Il paziente viene insegnato lento, ritmato

respirazione diaframmatica con una breve pausa dopo ciascuna

ispirazione e una più lunga alla fine di ogni scadenza.

Dopo aver stabilito questo ritmo, gli viene chiesto di partecipare al

sensazione alle narici, la freschezza dell’aria ispirata e

il calore dell’aria espirata. Questa procedura aiuta a mantenere

il paziente allerta interiormente e per dimenticare i suoi soliti pensieri,

diventando così meno consapevole dell’ambiente esterno,

ottenendo così il rilassamento. Al paziente viene chiesto di rilassarsi

i muscoli in modo che sia in grado di sentire la pesantezza del diverso

parti del corpo. Questo si ottiene automaticamente una volta il

il paziente impara l’esercizio

 

L’esercizio viene eseguito per 30 minuti. Un’esperienza

il supervisore rienced verifica che non vi siano movimenti di nessuno

parte del corpo, tranne i movimenti addominali ritmici.

Il rilassamento fisico viene controllato di volta in volta sollevando

le estremità e lasciarle andare, per osservare la loro flaccidità.

La maggior parte dei pazienti apprende correttamente l’esercizio in circa 3

settimane. Il polso, la pressione sanguigna e la respirazione sono

registrato prima e dopo l’esercizio. Dopo che i pazienti hanno imparato

l’esercizio correttamente, la frequenza respiratoria è di solito tra

4-10 al minuto.

 

Il dosaggio di medicine in pazienti di gruppi 2 e 3 fu

regolato in base alla risposta. La percentuale di

 

 

223

 

 

 

la riduzione dei farmaci è stata calcolata in ogni caso dal

requisito della droga originale prima di iniziare shavasana.

 

risultati

 

Il miglioramento soggettivo è stato visto nella maggior parte dei pazienti

in entrambi i gruppi. I sintomi come mal di testa, vertigini,

nervosismo, irritabilità e insonnia sono scomparsi nella maggior parte dei casi

pazienti e c’era un senso di benessere.

 

Gruppo di Biofeedback

 

C’è stata una significativa riduzione della pressione sanguigna nel

gruppo trattato rispetto al gruppo di controllo. Un totale di

21 pazienti su 27 hanno mostrato una riduzione significativa in

pressione sanguigna. La pressione media media era stata

ridotto da 1 18 a 103 mm Hg. Dopo 4 mesi di follow-up

era 107 mm Hg. In circa il 50% dei pazienti il ​​farmaco

il requisito è stato ridotto dal 33 al 100% (media del 41%).

Non c’era alcun cambiamento significativo nella pressione sanguigna dei pazienti

nel gruppo di controllo.

 

Gruppo Shavasana

 

Una caduta della pressione sanguigna è stata osservata in tutti e tre i gruppi. Nel

pazienti del gruppo 1 è arrivata la pressione arteriosa media media

giù da 134 a 107 mm Hg (una caduta di 27 mm Hg). Il

i risultati sono mostrati nella Tabella 4.

 

Tabella 4

 

Miglioramento obiettivo in 1 5 pazienti senza farmaci

 

 

Pressione arteriosa media

 

Medio mm Hg

 

Media iniziale

 

134

 

Dopo la shavasana

 

107 *

 

Riduzione

 

27

 

 

* p inferiore a 0,05

 

 

224

 

 

 

 

 

Nel gruppo 2 la caduta della pressione sanguigna era da 102 a 100

mm Hg ma il fabbisogno di farmaci è stato ridotto al 32% di

l’originale in 27 pazienti (60%). Nel gruppo 3 la media

la pressione sanguigna è scesa da 120 a 110 mm Hg e il

il fabbisogno di droga è stato ridotto al 29% dell’originale in 10

pazienti (38%). Questi risultati sono mostrati nella Tabella 5.

 

I pazienti che non hanno risposto erano per lo più quelli che

erano irregolari presenti.

 

 

Tabella 5

 

Miglioramento oggettivo nei gruppi 2 e 3

 

(71 pazienti con farmaci)

 

 

Gruppo e no.

di pazienti

 

Iniziale media

sangue medio

pressione

 

Media media

pressione sanguigna

dopo shavasana

 

Droga

 

Requisiti

 

  1. (45)

 

102 mm Hg

 

100

 

32% in 27

(60%) *

 

III. (26)

 

120 mm Hg

 

1 10

 

29% in 10

(38%)

 

 

* p inferiore a 0,05

 

 

Dai risultati sopra è chiaro che il rilassamento

tecniche come il biofeedback e l’aiuto di shavasana in

riduzione della pressione arteriosa nei pazienti ipertesi.

 

Discussione

 

L’ipotalamo è una stazione di controllo dell’autonomia

sistema nervoso e mantiene l’omeostasi. Il risultato

i cambiamenti emodinamici dell’ipertensione essenziale sono simili

a quelli che si verificano in una persona normoteso durante emotivo

stress. * Questi cambiamenti possono anche essere prodotti direttamente

stimolazione elettrica di centri motori e regioni del

ipotalamo. Sembra che hypothalamic ripetuto

la stimolazione porta ad una pressione alta sostenuta. Parecchi

 

 

225

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

documenti in letteratura hanno indicato che psicologico

lo stress gioca un ruolo importante nella patogenesi di

ipertensione . 4-7

 

Qualunque sia l’eziologia dell’ipertensione, c’è, pari

passu, un aumento del livello a cui i meccanismi omeostatici

operare e questi reagiscono sia al rialzo che alla caduta del sangue

pressione. Quindi il meccanismo di regolazione nell’ipo-

il talamo è probabilmente fissato ad un livello più alto nell’ipertensione,

e se può essere ripristinato al livello normale, l’ipertensione

può essere controllato

 

Normalmente la corteccia cerebrale riceve un’ampia varietà di

messaggi dall’ambiente che portano a un emotivo

e risposta mentale. Questi messaggi vengono passati al

aree limbiche che portano a risposte ipotalamiche e ipofisarie

che si riflettono come risposte fisiologiche, ad esempio sul recupero

una telefonata una persona può iniziare a sudare, avere

palpitazioni o un aumento della pressione sanguigna.

 

L’allenamento yoga porta ad un’aumentata suscettibilità corticale

e ridotta arousabilità limbica allo stesso tempo, che

si esprime nella personalità umana e soggettiva

esperienza come consapevolezza percettiva accresciuta e

contemporaneamente ridotto la reazione emotiva. Quindi il

il meccanismo di regolazione dell’ipotalamo è impostato alla normalità

o vicino al livello normale. Questo aiuta a ridurre il sangue alto

pressione. Con l’allenamento di biofeedback, il fisiologico

i cambiamenti sono percepiti da un momento all’altro tramite mezzi

di strumenti. Questo motiva le persone a modificarle

cambiamenti, con conseguente alterazione ipotalamica e ipofisaria

risposte. Quindi le due tecniche raggiungono risultati simili

sebbene siano mediati attraverso diversi neuroni

percorsi fisiologici.

 

Sommario

 

L’uomo è sottoposto a più stress e tensioni in questa età rispetto a

mai prima d’ora. Lo stress gioca un ruolo importante nella patogenesi

di ipertensione essenziale. Ventisette pazienti di iper-

la tensione è stata data alla formazione sul biofeedback. Pelle galvanica

 

 

226

 

 

 

resistenza (GSR) ha dato un’indicazione di rilassamento. Alla fine

del miglioramento soggettivo del giudizio è stato notato nella maggior parte dei casi

pazienti. La PA media era ridotta da 118 a 103 mm Hg

e il fabbisogno di droga al 41%. Risultati simili sono stati visti

con regolazione della temperatura di biofeedback.

 

A ottantasei pazienti con ipertensione sono stati insegnati

asana, un esercizio yoga. I pazienti sono stati divisi in tre

gruppi. Il gruppo 1 era costituito da pazienti che non stavano assumendo

eventuali farmaci antipertensivi. Il gruppo 2 comprendeva i pazienti

la cui pressione sanguigna era adeguatamente controllata con farmaci

e il gruppo 3 era costituito da pazienti la cui pressione sanguigna era

non adeguatamente controllato nonostante le droghe. Dopo aver praticato

shavasana, alla fine di 3 mesi la maggioranza di pazienti

riportato una sensazione generale di benessere e segnato

miglioramento dei sintomi come mal di testa, insonnia,

nervosismo, ecc. Nel gruppo 1 c’è stata una riduzione della media

BP da 134 a 107 mm Hg. Nel gruppo 2 il fabbisogno di droga

è stato ridotto al 32%. Nel gruppo 3 la PA media era ridotta da

Da 120 a 110 mm Hg e fabbisogno di farmaci al 29%.

 

I he meccanismo di riduzione della pressione sanguigna è

discusso.

 

Quindi l’allenamento con biofeedback e / o shavasana sono chiaramente

un’importante aggiunta all’antipertensivo esistente

armamentaria.

 

 

Ristampato da Quarterly Journal of Surgical Sciences, Vol. 13, numeri 3-4,

Settembre-dicembre 1977

 

 

227

 

 

 

Yoga Nidra e Biofeedback

 

 

Questo è un rapporto preliminare sul programma di stress

Corsi di riduzione condotti presso Satyananda Ashram, Perth,

Australia, nel 1980-81, usando le tecniche yoga facilitate da

l’uso del biofeedback. La base dei corsi si è evoluta

intorno all’addestramento nello yoga nidra, sebbene le tecniche di

asana, pranayama e meditazione erano inclusi dove

necessario. Ogni corso è stato condotto su un periodo di 1 0 settimane

per 2 ore settimanali, con gruppi da 12 a 14 adulti, entrambi

maschio e femmina. L’obiettivo era sviluppare la capacità di rilassarsi

profondamente e stimolare la crescita personale attraverso la pratica

di yoga, con enfasi sull’importanza di sostenere

pratica. Il biofeedback era un metodo eccellente per mostrare

i partecipanti come stavano progredendo nel corso della settimana 10

periodo di addestramento. Ciò ha dato un rinforzo positivo al

efficacia della pratica dello yoga nidra.

 

I corsi hanno rivelato che sebbene lo yoga nidra sia un

metodo abile per raggiungere un rilassamento profondo, problemi di stress

non sempre hanno origine da un eccesso e un’incapacità di

rilassare. Altre tecniche yoga sono state trovate utili in

accrescere gli squilibri prima di introdurre un profondo rilassamento.

 

attrezzatura

 

Il pezzo principale di equipaggiamento di biofeedback utilizzato era un

misuratore di resistenza elettrica della pelle (ESR), che è più preciso

rispetto al misuratore GSR più comunemente usato. Misura il

 

 

228

 

 

 

valore della resistenza della pelle nel palmo della mano, che

varia in proporzione diretta ai cambiamenti dell’autonomia

sistema nervoso.Il misuratore mostra due scale. Una scala è

laureato fino a 2 M-ohm. Questa misura indica

la resistenza della pelle basale (BSR), che è il valore effettivo di

resistenza della pelle in quel momento. In generale, un BSR basso

indica uno stato attivato o attivato e un BSR alto

indica uno stato di rilassamento, ritiro o sottovalutazione.

 

Con l’altra scala, l’ago del misuratore è impostato nel

centro della scala, da cui può oscillare a destra o

a sinistra e misurare la variazione percentuale in risposta al

sistema nervoso autonomo. Il suo movimento a destra

indica l’eccitazione, che è principalmente associata all’attivazione

del sistema nervoso simpatico in risposta ad alcuni

sfida o stress. Movimento dell’ago a sinistra

indica il grado di rilassamento raggiunto,

e questo è principalmente associato all’attivazione di

sistema nervoso parasimpatico.

 

Usando queste due scale, in combinazione con un numero

di test sulla capacità del soggetto di rispondere a uno stimolo o a

rilassarsi, una vasta gamma di conclusioni sul grado di

controllare il soggetto ha oltre le sue risposte nervose autonomi

può essere disegnato.

 

Formato

 

All’inizio di ogni corso i partecipanti sono stati sottoposti

i seguenti 6 test di base utilizzando il misuratore ESR. Loro

sono state registrate risposte autonome e da queste a

profilo multidimensionale del loro personale psicofisiologico

le risposte allo stress sono state ottenute. Questo ha permesso di più

pratiche adeguate da prescrivere su base individuale.

 

  1. Misurazione della BSR nello stato di veglia ‘normale’. Questo

ha indicato se il soggetto era effettivamente molto teso

o eccessivamente ritirato quando si trova in uno stato che ha considerato

essere normale per lui

 

  1. Misura della variazione percentuale della resistenza della pelle

mentre i partecipanti hanno condotto i propri inesperti

 

 

229

 

 

 

forma di rilassamento per un periodo di 10 minuti. I risultati

sono stati registrati su un grafico con un asse temporale orizzontale e

un asse verticale che misura la variazione percentuale della pelle

resistenza. Ad esempio, una buona risposta di rilassamento sarebbe

essere indicato sul misuratore ESR con un’oscillazione regolare e costante

dell’ago a sinistra, e il grafico mostrerebbe come a

curva morbida verso i livelli di rilassamento profondo. Un’ampia

gamma di risultati è stata spesso ottenuta. Ad esempio, una persona

chi “cerca troppo duramente” per rilassarsi potrebbe, infatti, diventare eccitato,

indicato dal movimento dell’ago a destra, invece

di sinistra. In altri, i livelli di rilassamento non erano così profondi

potrebbe essere raggiunto, o fluttuato in modelli distinti, e

presto.

 

  1. Misura del BSR dopo il rilassamento di 10 minuti

nel test 2. Ciò indica se il soggetto era capace

di profondo rilassamento, o se l’eccitazione, invece di

rilassamento, stava accadendo. I soggetti sono stati quindi autorizzati a

ritorna al loro stato di veglia “normale” e all’ago

resettare al centro della scala.

 

  1. Risposta alla sfida. Questo consisteva nel fornire alcuni

forma di stimolo esterno come un suono forte o un pin

puntura e il movimento dell’ago lontano dal

il centro della scala è stato quindi notato. Lo stimolo agisce come a

sfida al sistema nervoso, quindi questo test indica

come una persona risponde abitualmente alle sfide o allo stress.

Una risposta desiderabile sarebbe indicata da una costante

movimento dell’ago a destra. Ricorda che lo è

normale per una persona per rispondere allo stress. I problemi iniziano

quando non possiamo tornare al nostro stato normale o rilassarci di nuovo

successivamente. Questo porta al prossimo test.

 

  1. Misurazione del tempo impiegato per il ritorno dell’ago

al centro dopo lo stimolo. Per una persona equilibrata

questo richiede 1-2 minuti, ma una persona tesa di solito lo trova

difficile rilassarsi di nuovo, e l’ago potrebbe rimanere ben al di sopra

a destra per un periodo più lungo, indicando che il

il braccio simpatico del sistema neivo autonomo è

dominante.

 

 

230

 

 

 

  1. Infine, il gruppo è stato portato attraverso un semplice yoga nidra

pratica in cui sono stati tracciati i livelli di rilassamento individuali

in tempo contro gli assi di variazione percentuale. Questo invariabilmente

ha mostrato ai partecipanti che livelli molto più profondi

il rilassamento potrebbe essere ottenuto attraverso la pratica di

yoga nidra in confronto con il loro precedente ideale di

massimo relax.

 

risultati

 

Mentre i programmi progredivano, divenne evidente che uno di

cinque diversi modelli di risposta nel nervoso autonomo

il sistema appariva invariabilmente. Di conseguenza, un programma adatto

delle pratiche yogiche è stato reso disponibile per bilanciare lo specifico

tendenze riflesse in ciascun modello di risposta. Questi cinque

i tipi e le loro pratiche corrispondenti sono elencati di seguito:

Overarousal: questi soggetti registrerebbero una iniziale bassa

BSR. I test 4 e 5 hanno mostrato una reazione eccessiva allo stress o

stimolo e incapacità di rilassarsi dopo. Personaggio-

isticamente, questo tipo di persona è costantemente attiva, aggressiva,

competitivo e ambizioso. Elevati livelli di ansia e preoccupazione

sono caratteristiche di questi individui, e lo trovano molto

difficile da “lasciare andare”. Qui è il sistema nervoso autonomo

squilibrato nella direzione del dominio simpatico. Questo

è un riflesso di uno stile di vita altamente esternalizzato, in cui

c’è un’identificazione e un attaccamento eccessivi per il

eventi transitori della vita. Questo tipo di personalità è particolarmente

incline a malattie cardiovascolari e pratiche come lo yoga

erano nidra, nadi shodhana, ujjayi e pawanmuktasana

più efficace nel ripristinare un grado di equilibrio nervoso in

tali individui.

 

Risolto: il tipo fisso di personalità era indicato da

poco o nessun movimento dell’ago ESR durante uno dei test

2-6. Questo tipo non sarebbe in grado di rispondere pienamente a esterni

situazioni, né potrebbero rilassarsi e godere di alcuno di quello interiore

esperienze della mente. Di solito credono che io sia

ok ‘, mentre la loro vita è in realtà noiosa, incolore e

non ispirato. Hanno solo organizzato per evitare di vivere

 

 

231

 

 

 

costruire un guscio isolante attorno a sé come protezione

contro le influenze esterne così come i loro pensieri e

sentimenti. I test hanno rivelato che questo tipo non risponde a nessuno dei due

stimolazione o rilassamento.

 

. Pertanto, è stato necessario iniziare utilizzando altri

pratiche yoga come shakti bandha, trikonasana, surya

namaskara, bhastrika, bandhas, om chanting, kirtan e,

in casi più drastici, shankhaprakshalana, che ha

potenti effetti psicologici e fisiologici. Una volta

i blocchi iniziali erano stati superati, yoga nidra e

semplici tecniche di meditazione potrebbero essere introdotte con successo

provocati dal. Un certo grado di controllo sull’autonomia

le funzioni sono necessarie prima che il rilassamento profondo possa essere indotto,

altrimenti non ci sarà risposta alla tecnica.

 

Fluttuante: questo tipo di persona è stata caratterizzata da

movimenti irregolari dell’ago del misuratore ESR durante tutto

test. Queste erano persone che erano caratteristicamente

temperamentale, eccitabile e lunatico. Ad esempio, un tale

la persona potrebbe essere molto entusiasta di un progetto inizialmente,

solo per diventare depresso in seguito quando c’è qualche difficoltà

incontrato. Non avendo stabilità interna, questo tipo è spesso

costretto a dipendere eccessivamente dagli altri. Risposta allo yoga

nidra era di solito più favorevole ed era potenziato da a

programma di yoga di asana principali statiche, posizioni di bilanciamento,

respirazione addominale, nadi shodhana (con enfasi su

rapporti di respirazione e kumbhaka), japa e trataka.

 

Underarousal: la persona sottosmita presenta a

BSR molto alto, risposta debole alla sfida (test 4), e

ritiro rapido (test 5), spesso tornando a un punto sotto

il valore iniziale da cui ha iniziato. Questa personalità è

fondamentalmente introverso e ritirato. Questi soggetti tendono a

vivere con i propri pensieri, non riuscendo a interagire in modo efficiente

e significativamente con il mondo esterno. Qui il

il sistema nervoso parasimpatico (ida nadi) è predominante.

Questo gruppo può indubbiamente rilassarsi; tuttavia, cercano a

simile a un bozzolo, uno stato introverso, non rispondendo alla vita

sfide e opportunità simili.

 

 

232

 

 

 

Per questo quarto tipo di personalità, lo yoga nidra non lo è

applicabile in quanto il praticante avrà grandi difficoltà

emergendo dall’aumento dello stato di ritiro indotto da

la pratica. Lo scopo dello yoga è quello di ottenere il controllo sul

sistema nervoso autonomo, che significa non solo padronanza

oltre la capacità di rilassarsi, ma anche la capacità di diventare

suscitato anche. Le pratiche di yoga nidra possono essere utilizzate solo da

tali individui una volta che hanno acquisito la capacità di suscitare

se stessi dal loro stato ritirato. Per facilitare questo,

il loro programma di pratica includeva il surya namaskara, dinamico

asana, shakti bandha, bhastrika pranayama, agnisara kriya

e kunjal kriya.

 

Equilibrato: il tipo di personalità sana ed equilibrata è

indicato da un BSR a medio raggio nel test 1, con un liscio

curva di rilassamento ad alta BSR nei test 2 e 3. Test 4 e

5 indicano una risposta normale da sfidare con una costante

il rilassamento torna ai livelli normali in pochi minuti. Dopo

formazione iniziale, questo gruppo può praticare yoga nidra e qualsiasi

delle tecniche yoga con beneficio.

 

Discussione

 

Originariamente i corsi erano destinati al tipico

tipo di persona esagerato (gruppo 1), ma presto divenne

apparente, come gli altri quattro modelli di comportamento autonomo

emerse, quella gente che si considera che vive

sotto stress non appartengono solo a questa singola categoria. esso

è stato riscontrato che ciascun gruppo si evolverebbe in modo abbastanza diverso

linee, con esigenze e requisiti diversi emergenti. Per

esempio, durante un corso condotto appositamente per

membri di un particolare gruppo religioso, è stato trovato che

la maggior parte dei partecipanti apparteneva al secondo o “fisso”

tipo di modello di comportamento. Quindi le tecniche usate con questo

il gruppo fu considerevolmente modificato da quello che era di più

generalmente adottato nell’altro corso. Era anche interessante

che i corsi di gestione dello stress hanno attratto abbastanza a

diverso tipo di persona a chi si iscriverebbe normalmente

in una lezione di yoga, ma il loro atteggiamento verso lo yoga sarebbe diventato

 

 

233

 

 

 

molto più positivo una volta che è stato mostrato attraverso il

risultati di biofeedback che in realtà ha funzionato e ha avuto un suono

base empirica.

 

‘Lasciando andare’ processo

 

“Yogaschitta vritti nirodhah” (sutra 1), classico di Patanjali

risposta alla domanda “Cos’è lo yoga?” afferma che lo yoga è un

processo di blocco dei modelli di coscienza. In questo

il blocco del contesto non significa soppressione, ma un’abilità

“lasciarsi andare” e fluire con i vari modelli di coscienza.

Questa è precisamente la capacità acquisita attraverso lo yoga nidra

formazione. Come abbiamo visto nella precedente discussione del nostro

propria ricerca, la persona che può lasciare andare il suo stato normale

in risposta allo stress e poi abbandonare lo stato eccitato

una volta che la situazione stressante è finita; lascia andare il suo normale

stato di veglia per rilassarsi profondamente, poi emergere di nuovo

da quello stato rilassato quando la situazione lo richiede, è il

uno che possiede una maturità psicofisiologica. Lui può

veramente affrontare tutte le situazioni della vita con consapevolezza, controllo

il sistema nervoso e le sue risposte e vivono in equilibrio,

vita felice e fruttuosa. Questo è lo scopo e l’esperienza di

yoga.

 

Ciascuno degli altri quattro tipi definiti nei test ESR

illustrare una qualche forma di ostruzione mentale a questa “locazione”

andare ‘processo, impedendo un funzionamento equilibrato del

sistema nervoso autonomo, quindi uno squilibrio tra ida

e pingala, tra le energie mentali (manas shakti) e

energie vitali (prana shakti). Nella fisiologia yogica lo sappiamo

che quando ida e pingala sono equilibrati, sushumna nadi

(energia spirituale) scorre e lo stato di meditazione esiste,

mentre nella terapia yoga è lo squilibrio tra questi due

forze che sono la causa principale dello squilibrio mentale e

malattia psicosomatica.

 

La bellezza degli esperimenti condotti nello stress

Il programma di riduzione sta nel fatto che illustrano chiaramente

L’affermazione di Swami Satyananda che tutte le pratiche yoga,

senza eccezioni, sono orientati a produrre il

 

 

234

 

 

 

stato di meditazione nella vita quotidiana bilanciando ida e pingala,

ottenendo così il controllo sul funzionamento del simpatico

e sistemi nervosi parasimpatici. Lo dimostra anche

indipendentemente dal problema preciso, c’è sempre un intervallo

delle tecniche yogiche per contrastarlo e spostare il sistema

verso l’equilibrio. Allo stesso modo, dobbiamo essere ben consapevoli di questo

le pratiche possono essere inadeguate in specifici stati di squilibrio.

Le tecniche yoga sono come potenti medicine e dovrebbero

non essere prescritto senza esperienza.

 

Sebbene cinque distinti tipi di psicofisiologico

i comportamenti sono stati descritti, non vi è in realtà alcuna chiara

e distinta demarcazione tra ciascuno. Per esempio,

alcune persone iniziano a mostrare una normale risposta di rilassamento,

solo per diventare ‘bloccato’ ad un certo punto, o talvolta anche

suscitato, una volta raggiunto un certo livello di rilassamento. Il

la prima situazione suggerisce che c’è un blocco al

processo di rilassamento ad un certo livello subconscio, mentre il

la seconda situazione indica che questo blocco è in realtà

causando paura o angoscia come può accadere quando un rimosso

esperienza traumatica che non è stata completamente risolta è

di fronte. Queste ostruzioni si ripetono spesso per lo stesso

persona allo stesso stadio di yoga nidra, che aiuta a

assistere la persona a riconoscere e valutare il problema,

e poi “lascia andare”.

 

Trovare il proprio livello

 

È anche importante che ogni persona sia considerata

individualmente, poiché tutti noi abbiamo diversi metodi e capacità

per far fronte allo stress, e alcune persone possono funzionare

normalmente sotto maggiori livelli di stress rispetto ad altri. Lo stress può

essere semplicemente definito dalla formula:

 

_ numero di situazioni stressanti

 

Stress =

 

capacità di far fronte

 

Quindi, al fine di ridurre lo stress possiamo ridurre il

numero di situazioni stressanti cambiando il nostro liefestyle, o

aumentare la nostra capacità di far fronte a tecniche come

 

 

235

 

 

 

yoga, e spesso è necessario un elemento di ciascuno. Ogni

vite individuali a diversi livelli di stress in base a

la sua situazione esterna e la sua capacità di far fronte. Quindi, yoga

la formazione di nidra non dovrebbe enfatizzare che tutti dovrebbero

produrre esattamente gli stessi risultati sul biofeedback

attrezzature. È sufficiente che ogni apprendista impari a indurre

cambiamenti positivi nella giusta direzione. Da lì, lo farà

evolvere e trovare il proprio livello attraverso la pratica quotidiana.

 

Consolidare i cambiamenti nella vita

 

Durante questo programma, la terapia con sankalpa è stata incoraggiata

per aiutare i soggetti a consolidare i cambiamenti in

le loro vite. Ciò includeva la considerazione di psicologico

atteggiamenti, meccanismi di coping, yama e niyama, tutti

che può aiutare le persone a vivere in modo più completo ma meno stressante. esso

colloqui, discussioni e situazioni di incontro coinvolgenti

che ha permesso a ciascun partecipante di vedere dove si trova

atteggiamenti errati stavano creando difficoltà nel rilassamento. Come

questo è stato fatto solo a livello intellettuale e consapevole, il

sankalpa nello yoga nidra divenne quindi un potente mezzo per

trasferendo le modifiche desiderate nel sottocon-

livelli coscienti della mente.

 

Un buon grado di abilità era necessario nella gestione di

i corsi al fine di prevenire l’overobsession con il

attrezzature di biofeedback e competitività nell’ottenere il

risultati “giusti” piuttosto che individualmente individualmente

il suo livello. Ma in generale si è osservato che il

i risultati del biofeedback hanno solo dato un rinforzo positivo al

idea del bisogno di cambiamento e dell’efficacia dello yoga

nidra e le altre tecniche di yoga.

 

Ulteriori possibilità

 

Anche se questo studio offre solo un piccolo scorcio in un vasto

campo, la combinazione di yoga nidra e biofeedback può essere

un’importante svolta per coloro che non hanno sviluppato

sufficiente auto-consapevolezza per essere in grado di valutare il loro interiore

azioni e reazioni.

 

 

236

 

 

 

I corsi si sono concentrati principalmente sulla riduzione dello stress,

ma potrebbero essere facilmente sviluppati ulteriormente per guidare le persone

in meditazione e sblocca la creatività della mente. Questo

comporterebbe l’uso di un elettroencefalogramma (elettroencefalografo)

per registrare gli schemi delle onde cerebrali durante lo yoga progressivo

pratiche. Sebbene questo dispositivo più complesso fosse disponibile

durante i corsi, è stato rilevato che il solo misuratore ESR

è stato sufficiente per portare le persone in un lungo cammino verso l’autocoscienza.

 

Il rilassamento è un prerequisito necessario per la meditazione.

Una volta che questo è dominato, allora la meditazione diventa molto

esperienza più significativa. Da qui le possibilità

posso solo espandere.

 

 

237

 

 

 

Immagini dell’attività del cervello

Durante lo Yoga Nidra

 

Robert Nilsson

 

 

I ricercatori Dr. Hans Lou e Dr. Troels Kjaer del

Il Kennedy Institute di Copenhagen, in Danimarca, ha per il

la prima volta è riuscito a fotografare il cervello durante a

rilassamento profondo meditativo, (yoga nidra) con breve e

tempo di esposizione come un minuto per fotografia.

 

Le foto sono state scattate all’ospedale universitario statale

a Copenaghen usando uno dei più avanzati medici

strumenti di ricerca, lo scanner PET (Positron Emission

Tomografia). “La pornografia deriva dalla parola greca

tornos, che significa sezione.

 

Nello scanner PET, numerose sezioni spesse 4,25 mm

del cervello sono registrati, dando un’immagine tridimensionale

dell’attività del cervello misurando il flusso del sangue attraverso

le diverse parti del cervello. Questo si ottiene iniettando

acqua con una debole traccia radioattiva nel flusso sanguigno.

Quando una parte del cervello è particolarmente attiva, il flusso di

il sangue aumenta e confrontando diverse immagini lo è

possibile osservare dove si trova l’attività del cervello

certe condizioni.

 

Quando i ricercatori ci hanno contattato, hanno detto che volevano

misurare la consapevolezza! Allo scandinavo Yoga e

Meditation School abbiamo precedentemente collaborato in a

numero di diversi progetti di ricerca yogica, ma su misura

coscienza e come funziona il cervello con coscienza

il controllo della consapevolezza, era, tuttavia, abbastanza nuovo per noi.

 

 

238

 

 

 

Abbiamo proposto e accettato di limitare l’esperimento a 7

soggetti che praticavano regolarmente il kriya yoga. Questo è un

meditazione che ha dato risultati molto distinti in altri

misure. I soggetti praticavano il kriya yoga nel

mattina, prima di andare in ospedale per le scansioni cerebrali.

Poiché, al momento, è possibile sdraiarsi solo in una PET

scanner, una persona seduta in una posa di meditazione non può essere

misurato. Abbiamo quindi concordato con i ricercatori di

misurare le persone che praticano yoga nidra da un nastro o CD

guidato da Swami Janakananda. Questo ha garantito che tutti quelli

chi è stato misurato ha fatto esattamente la stessa pratica.

 

Le misurazioni

 

I soggetti giacevano uno alla volta nello scanner PET per uno

e mezza ore. Durante quel periodo, ogni persona giaceva

completamente immobile nella stessa posizione.

 

Ci sono voluti solo un minuto per raccogliere i dati del cervello

scansione, ma ci doveva essere anche un intervallo di dieci minuti

prima che la prossima foto possa essere presa. Otto immagini erano

prodotto dal materiale scansionato. Le immagini mostrano

quali aree erano attive prima (una foto), durante (quattro

immagini) e dopo yoga nidra (tre foto).

 

La persona che giace nello scanner PET non è stata disturbata

dalla fotografia, ma praticato il profondo yoga nidra

senza una pausa dall’inizio alla fine. Allo stesso tempo il

l’attività cerebrale è stata misurata da un elettroencefalografo

(EEG) durante l’intera procedura. La curva EEG ha mostrato,

come previsto, che i soggetti erano in uno stato meditativo

durante l’intero yoga nidra.

 

Successivamente, le loro immagini del cervello sono state fatte allo stesso modo

dimensione, in quanto era importante che le diverse aree del cervello

erano esattamente le stesse dimensioni e nella stessa posizione

(Spazio Talairach). I dati dalle immagini v / rispetto

e i valori medi calcolati.

 

Le immagini sono state scattate durante un normale stato di veglia con

occhi chiusi, così come immagini di quattro diverse pratiche

durante lo yoga nidra. Confrontando questi dati ed eliminando

 

 

239

 

 

 

la normale attività dall’attività durante lo yoga nidra, it

era possibile vedere in quali aree del cervello l’attività

era aumentato. Per scoprire cosa era caratteristico

dello stato normale, rispetto allo stato durante lo yoga

nidra, i valori delle immagini scattate prima e dopo lo yoga

nidra sono stati combinati, e quindi i valori delle quattro immagini

presi durante lo yoga nidra sono stati sottratti.

 

Quindi i ricercatori volevano vedere la differenza

tra le varie sezioni dello yoga nidra. Mentre il primo

foto scattata, il soggetto stava vivendo il suo /

il suo corpo, in particolare le varie parti del viso. Il

la prossima fotografia è stata scattata durante l’esperienza di

felicità e contentezza, la terza durante l’esperienza

di un giorno estivo in campagna e il quarto al

fine dello yoga nidra, durante l’esperienza di “chi sono io?”.

 

Dopo aver preparato i dati campionati, due diverse immagini

è emerso. Hanno dimostrato che i compiti più “concreti” sono tali

come l’esperienza del corpo e del paesaggio, attivata

più o meno le stesse regioni nel cervello (figura 4); mentre il

più compiti “astratti”, come la felicità e chi sono /, attivati

altre regioni (figura 3).

 

I risultati

 

Le misurazioni dell’attività del cervello (EEG) durante

yoga nidra indicava che i soggetti erano profondamente

stato rilassato per tutto il tempo, simile a quello del sonno. Il

l’attività theta è aumentata in modo significativo su tutti i ventuno

elettrodi (1 l% p). La riduzione dell’attività alfa (2%

  1. NS) era insignificante; questo dimostra che questo stato meditativo è

completamente diverso da quello dello stato di sonno e

comprende la consapevolezza cosciente. Inoltre, lo stato era

costante e uniformemente distribuito su tutto il cervello per il

quarantacinque minuti il ​​rilassamento è durato.

 

Quando lo stato prima e dopo lo yoga nidra – dove

uno giace e riposa solo – è stato confrontato con lo stato durante

yoga nidra, le misurazioni hanno mostrato una differenza significativa

tra i due stati. Questo conferma l’importanza di

 

 

240

 

 

 

usando una tecnica se si vuole ottenere risultati come

quelli descritti in questo articolo.

 

Le immagini dello scanner PET mostrano che i soggetti erano

non in uno stato di sonnolenza o incoscienza durante il rilassamento,

che è qualcosa che ci si aspetterebbe da una persona in un tale

stato profondo. I soggetti rimanevano in notevole controllo

di quello che stava succedendo. È chiaramente visibile la specificità

regioni del cervello sono state attivate in sequenza, secondo

a dove il soggetto era nello yoga nidra. Cosa succede nel

cervello durante lo yoga nidra o dove accade non è una questione

di possibilità.

 

C’era una somiglianza sorprendentemente significativa tra

le foto dei sette insegnanti di yoga che sono stati misurati.

Qualcosa che può sembrare paradossale per coloro che non hanno

esperienza di meditazione, è forse il fatto che questi chiari

i risultati, che rivelano un alto grado di concentrazione

realizzato interamente senza sforzo.

 

Nello yoga nidra, i vari stati che sono vissuti sono

non forzato. Al contrario, l’EEG mostra che il soggetto

è completamente rilassato dall’inizio alla fine. Solo ascoltando

le istruzioni e sperimentando chiaramente cosa succede,

come un bambino che ascolta una fiaba, è attivo e

partecipando, ma senza alcuno sforzo.

 

I risultati confermano l’esperienza dello yogi:

la concentrazione è uno stato spontaneo, che viene dalla sua

proprio quando viene usato un metodo che rimuove ciò che è

ostacolandolo E come hanno detto i medici: “Non ci aspettavamo

i meditatori per essere in grado di controllare la loro coscienza

una tale misura … Dimostra che il 1,5 kg (massa cerebrale) con

il contenuto sconosciuto può controllare la propria attività in un

modo sorprendentemente preciso. Da un punto di vista di

vista, indica che il corpo e l’anima agiscono in unità “.

 

Conclusione

 

La coscienza durante lo yoga nidra è molto profonda e

stato stabile. Allo stesso tempo le misure mostrano, per

la prima volta, si può essere completamente consapevoli di questo

 

 

241

 

 

 

stato profondo – che si può sperimentare e controllare coscientemente

l’attività del cervello contemporaneamente. Questo lo conferma

la meditazione è un quarto stato maggiore, uguale a sognare, dormire

e veglia. Si può quindi affermare che i risultati sono

notizie molto importanti in questo campo di ricerca!

 

Perché è interessante

 

(Un commento dello psicologo Ronny Ohmell)

 

Le misurazioni EEG in precedenza erano state solo una

dimensionale – resistenza della pelle, pressione sanguigna ecc. – e

ho solo mostrato che lo stato cambia. Ciò significa che a

la dimensione perpendicolare è stata descritta, ad esempio,

un approfondimento dello stato. D’altra parte, non è stato

possibile misurare o convalidare il contenuto di ciò

stato alterato. Con questa ultima ricerca, una dimensione orizzontale

viene aggiunto alle misure dello stato alterato di

coscienza, dandole vita. Cosa succede nel profondo

i livelli di coscienza possono ora essere misurati e mostrati.

 

Questa ricerca mostra che alcuni centri sensoriali nel

il cervello è attivo, ma quell’attività è interr Dalla nostra

esperienza sappiamo che le esperienze interne sono più

mutevole di quelli che percepiamo attraverso i nostri sensi. Nostro

pensieri, la nostra immaginazione e i nostri sogni continuamente

assumere nuove forme Quando permettiamo che questi centri siano

coinvolto con le esperienze interiori, dove poi fare il

gli impulsi vengono da quando non siamo consapevoli di nulla

da fuori? Dagli aerei più profondi? Dai dintorni,

Dopotutto? Oppure si formano nei centri di vista e di contatto?

Il centro linguistico ha la stessa funzione sul

più profondo, piano interiore? O ha altre funzioni?

 

C’è un “nuovo” mondo da scoprire qui, prendendo

misurazioni e combinandole con il conto il

meditatore dà di ciò che lui o lei sperimenta. La ricerca

conferma anche molte delle precedenti descrizioni di persone

esperienze di rilassamento e meditazione, e lo dimostra

ciò che è vissuto dentro, è un’altra realtà a quella del

sensi esterni, che in grado obbediscono a leggi diverse.

 

 

242

 

 

 

  1. Riposo: questa immagine è basata

sulle fotografie scattate prima

e seguendo lo yoga nidra. esso

illustra lo stato più vicino a

normale coscienza di veglia,

sebbene senza essere stanco

o stato stressato. Coloro che usano

yoga nidra osserva che non solo beneficiano del

rilassamento profondo mentre lo fa, ma che ha anche un preciso

effetto benefico sul resto della giornata. In questa immagine lo è

la parte anteriore del cervello che è attiva e responsabile per il

controllo superiore. Una delle sue capacità è garantire che noi

può funzionare in una società complessa, poiché “elabora” il

segnali dalle più profonde regioni emozionali e istintive di

il cervello. Anche il tronco cerebrale e il cervelletto sono attivi,

indicando che uno è “pronto per l’azione”.

 

  1. Meditazione / yoga nidra: questo

l’immagine mostra lo stato generale,

durante l’intero yoga nidra.

 

Il centro visivo sul retro di

la testa e il centro per

senso tattile (senso del tatto e

direzione) nella parte superiore della testa

sono attivi e sono in contatto con il sistema limbico. Questo

implica una maggiore capacità di visualizzare e. più import-

Anzi, che c’è un contatto migliore con le emozioni. Alcuni dei

i soggetti avevano anche un’attività distinta nel centro a lungo termine

memoria, che è coerente con gli account delle persone

chi medita, quei ricordi molto lucidi possono apparire durante

o dopo una meditazione. Tuttavia, deve essere sottolineato

l’esperienza dei soggetti e il loro uso regolare del kriya yoga

forse intensifica gli effetti dello yoga nidra.

 

 

 

 

243

 

 

 

 

 

  1. Durante l’esperienza “astratta”

ence: questa immagine è creata

sulla base delle misurazioni

preso durante l’esperienza di

felicità e alla fine di

il rilassamento durante l’ex

la perienza dell’identità, dell’essere

centrato. Durante queste “esperienze astratte” nello yoga nidra,

il centro per la parola e il linguaggio era particolarmente attivo. esso

Va detto, tuttavia, che le immagini mostrano solo le aree

dove si verifica la maggior parte dell’attività e non l’attività generale

nell’intero cervello come mostrato nella figura 2.

 

  1. Durante l’esperienza “concreta”

ence: era principalmente il

centri visivi e tattili che

erano attivi mentre i soggetti andavano

attraverso il corpo è diverso

parti (specialmente la faccia) e

vissuto un’estate piacevole

giorno nel paese.

 

Nota: quando si guardano queste immagini (1, 2 e 4) si deve

immagina che le aree luminose siano all’interno del cervello, e

non solo sulla superficie della corteccia cerebrale. In figura

numero tre, d’altra parte, l’attività è nel

corteccia. Tutte le aree attive erano fondamentalmente le stesse, cioè

simmetrico, in entrambe le parti del cervello.

 

 

 

 

Ristampato dalla rivista Bindu, ed. 11, novembre 1997 Pub. Bindu, unth

gentile permesso di Swami Janakananda, Haa Course Center, Hamna, Svezia

 

 

244

 

 

 

 

Yoga Nidra – Stato alterato

di coscienza

 

Swami Mangalteertham (Dr AK Ghosh)

 

Yoga nidra è un metodo sistematico di induzione completa

rilassamento mentale, emotivo e fisico. Di solito è

eseguito in shavasana (supina con le braccia ai lati)

e palme verso l’alto) ma in un ruolo terapeutico in un

impostazione istituzionale, può essere eseguita seduto.

 

La caratteristica della rotazione sistematica della consapevolezza attraverso

le diverse parti del corpo provengono dal tantrico

pratica di nyasa. Nel nyasa, uno yogi seduto, nel rituale

moda, luogo o sentire mantra specifici in diverse parti di

il corpo. Le istruzioni sono normalmente fornite in tutto da a

insegnante di yoga o registrazione su nastro. Con esperienza l’argomento

può dare le istruzioni a se stesso.

 

Chitta vrittis e le loro modifiche

 

Secondo il pensiero yogico tutto ciò che esprimiamo e

l’esperienza nella vita quotidiana si manifesta sotto forma di buddhi

(intelletto), smriti (memoria), bhaya (insicurezza o paura) e

bhavana (l’emozione positiva), che sono diversi

manifestazioni di chetana tattwa.

 

Il termine chitta rappresenta l’area totale dell’essere umano

coscienza, e le onde o modelli di coscienza

sono conosciuti come vrittis. Proprio come quando gettiamo un ciottolo in un

dozzine di increspature o onde concentriche

sono prodotti, quando un’esperienza attraversa la mente

produce onde. Pertanto, chitta significa l’aspetto che

 

 

245

 

 

osserva, che vede, che è coscientemente attivo nel

mondo. Chitta non significa la mente perché sono i vrittis

la mente. La paura, l’ansia, l’amore, l’odio, ecc., Tutti producono specifici

tipi di modelli d’onda e creare specifici chitta vrittis. Nel

raja yoga queste onde o vrittis sono classificate in cinque di base

modelli: (i) giusta conoscenza, (ii) conoscenza errata, (iii)

immaginazione, (iv) sonno e (v) memoria.

 

Questi chitta vrittis percolano nel cervello provocando a

cambiare il suo potenziale elettrico, in particolare nel cervello

corteccia e forma un modello di onde cerebrali.

 

 

EEG

 

Posizionando gli elettrodi sul cuoio capelluto e conducendo tramite adatto

amplificatori ad un oscillografo a raggi catodici, o ad una scrittura a inchiostro

dispositivo, si ottiene una registrazione dell’attività elettrica del

cervello. Il cervello umano è in uno stato costante di elettricità

attività che può essere letta come onde cerebrali da una macchina chiamata

un EEG. (elettroencefalografo).

 

In un soggetto normale che si astiene dall’attività mentale

e tiene gli occhi chiusi, il solito schema elettrico

l’attività consiste in una sequenza di onde che ricorrono in a

frequenza di 8-12 Hz. Queste onde alfa si verificano a raffiche o

fusi, che si formano gradualmente e poi si allontanano. Sopra

aprendo gli occhi, i normali ritmi alfa sono sostituiti da

piccole oscillazioni irregolari. Una distribuzione tipica di elettrodi

è mostrato nella figura A.

 

 

 

246

 

 

 

Il numero massimo di ritmi alfa è presente nel

aree occipitali e parieto-occipitali e sono di solito

diminuito dall’attività visiva o mentale. I ritmi di Theta sono

spesso trovato sopra le aree parietali e temporali, le onde

con una bassa ampiezza di 10 microvolt. Onde Delta

domina nel sonno profondo.

 

 

Frequenza

 

(Hx)

 

Nome *

 

1-3,5

 

Delta (6)

 

4-7

 

Theta (q>)

 

8-13

 

Alfa (a)

 

14-30

 

Beta (p)

 

 

Durante il normale schema sequenziale di discesa da

la veglia per il sonno profondo cambia la frequenza delle onde cerebrali

da onde beta veloci (oltre 14 cicli al secondo), a theta

onde (4-7 cicli al secondo) e, infine, alle onde delta (0-

4 cicli al secondo).

 

La differenza tra il sonno normale e lo yoga nidra è

che nello yoga nidra una piattaforma intermedia di onde alfa

predominanza (7-14 cicli al secondo) associata a

il rilassamento si crea tra i modelli di onde beta del

stato di veglia e il ritmo lento delta del sonno profondo. Il

risultato di questo è completo rilassamento mentale, emotivo

e tensione muscolare.

 

 

Aspetti filosofici

 

Pertanto, nello yoga, il sonno è considerato come uno dei mentale

formazioni, e non come stato di totale incoscienza.

Quando chitta assume la forma di nidra, o sonno, c’è

qualche traccia di cognizione. Ciò significa che nel sonno profondo

affermare che il sé è il testimone. Il sé testimonia lo stato del

chitta, ma la chitta non è testimone del sé.

Mentre andiamo più in profondità nella vita spirituale, sviluppando il

personalità e coscienza, le diverse manifestazioni

247

del chetana tattwa diventano anche più raffinati e uno è capace

per esprimere sentimenti trascendentali. Alla domanda eterna,

“Cos’è lo yoga?” Sage Patanjali rispose, “Atha yoga anush-

asanam “lo yoga è una forma di disciplina. Qual è il risultato di

disciplina? Allora ha risposto, “Yogaschitta vritti nirodhah”,

attraverso questa disciplina si ottiene il controllo sui diversi

modifiche di chitta.

Questo è possibile solo quando le distrazioni vengono ritirate da

praticando le tecniche del pratyahara (yoga nidra, antar

mouna) e la mente è calma e fluente su un liscio

livello. Quindi, qualsiasi cosa venga impressa, la mente diventa

il correttivo, il destino, la direttiva, Swami Satyananda

Dice: “Nello yoga nidra, la mente è assolutamente obbediente”. Il

studio della coscienza ha attirato l’attenzione della

osophers e pensatori sin dai primi tempi. Con il progresso

di conoscenze scientifiche, gli scienziati hanno iniziato a crederci

la coscienza è la proprietà emergente della materia e

associato all’attività della corteccia cerebrale nel

cervello umano.

 

metodi

Lo studio ha avuto luogo nel gennaio 1988 a Charing Cross

Scuola di medicina a Londra, Regno Unito. 34 soggetti femminili erano

assegnato in tre gruppi.

 

Il gruppo 1 era composto da esperti professionisti dello yoga

selezionato da un gruppo di volontari associati al

Centri di Satyananda Yoga in Essex e Londra, Regno Unito. Il

l’età media dei 13 soggetti in questo gruppo era di 32,7 anni

(intervallo 25-43 anni). La lunghezza media della pratica dello yoga era

8,3 anni (range 4-15 anni).

 

I soggetti del gruppo 2 erano costituiti da Charing Cross Medical

Studenti della scuola senza precedenti esperienze di meditazione

o yoga. Sono stati selezionati casualmente e avevano un’età media

di 22 anni (range 20-25 anni).

Il gruppo 3 era un gruppo di controllo di studenti di medicina disegnato

dallo stesso pool del Gruppo 2. La differenza nell’età media

tra il gruppo 1 e il gruppo 2 e 3 era inevitabile a causa di

248

difficoltà nel trovare: (a) giovani praticanti yoga esperti,

e (b) un gruppo di controllo più vecchio di soggetti inesperti.

 

Tutti i soggetti sono stati studiati mentre erano seduti in un suono

camera neurofisiologica attenuata controllata dalla luce

(Gabbia di Faraday). I dati sono stati presi per mezzo di un cervello elettrico

Strumento di mappatura delle attività (BEAM). (Neuroscienze Pvt.

Ltd. USA). Questo trasforma l’attività elettrica del cervello

dalla superficie curva tridimensionale del cuoio capelluto e

corteccia ad un’immagine a colori bidimensionale su un display

unità con un contorno della testa al centro. L’input era

derivato da 26 siti di elettrodi monopolari, utilizzando un modificato

Sistema di elettrodi 10-20 raccomandato dall’International

Federazione di studi FEG.

 

Gli elettrodi speciali a forma di coppa sono stati collocati all’interno di a

cappuccio in rete di nylon e ha contattato la pelle attraverso un ‘cuscino *

di gel elettrolitico. Gli elettrodi convertono il potenziale ionico

generato dal tessuto nervoso in elettrico misurabile

potenzialità. Il gel elettrolitico è stato iniettato attraverso l’elettrodo

foro della tazza e ha avuto l’effetto di ridurre l’impedenza

tra la pelle e gli elettrodi e attaccare il

elettrodi saldamente sulla pelle. La distanza dal catodo

all’anodo è stato misurato e gli elettrodi polari frontali

posizionato il 10% di quella distanza sopra il catodo. Il

elettrodi occipitali sono stati collocati alla stessa distanza sopra il

anodo. Gli elettrodi di riferimento erano attaccati a ciascun lobo dell’orecchio,

in tal modo collegando il soggetto alla terra comune del

Macchina BEAM.

 

Sono stati ottenuti valori singoli per ciascuno degli elettrodi

rappresenta la quantità di energia in una data frequenza EEG

gruppo musicale. Il contorno, le coordinate degli elettrodi e l’inter-

i pesi di polazione sono stati memorizzati insieme in un computer per

generazione di mappe.

 

L’unità di visualizzazione può presentare una “mappa” in quattro

maniere e emisferi destro e sinistro. Il doppio

la presentazione è una vista dall’alto verso il basso (superiore-inferiore) con il

il muso del soggetto nella parte superiore dello schermo. La frequenza specifica

la scala dei colori della banda e della tensione è presentata al margine destro

 

249

 

dello schermo. Il numero di frame dall’inizio di

qualsiasi operazione viene anche mostrata con l’intervallo di tempo equivalente

a fianco (1 frame = 2,5 secondi). In questo modo il

distribuzione topografica dell’energia spettrale in qualsiasi classico

La banda di frequenza EEG può essere visualizzata in qualsiasi epoca di 2,5 secondi.

Le matrici numeriche sottostanti alle immagini sono memorizzate

per successive analisi statistiche.

 

All’inizio di ogni sessione i soggetti sono stati invitati a farlo

sedersi tranquillamente per cinque minuti con gli occhi aperti mentre basale

i dati sono stati registrati. A questi soggetti è stato chiesto di guardare a

bersaglio e sopprimere il loro occhio fino a un periodo di uno

è stato stabilito un minuto di registrazione libera da artefatti. A questo

la comunicazione verbale scenica cessò e l’illuminazione fu

oscurato.

 

Gruppo 1 (esperto yogi) e Gruppo 2 (inexpe-

rienced) quindi ascoltato una registrazione su nastro di una nidra yoga

pratica con gli occhi chiusi. La pratica era compresa

di quattro parti: consapevolezza progressiva delle parti del diritto

quindi lato sinistro del corpo (durata di 2 minuti ciascuno),

consapevolezza del viso, del torace, della schiena, dell’addome e delle cosce (2.5

minuti) e infine una sequenza di visualizzazione con

immagini di una passeggiata attraverso le montagne, su una spiaggia e

ritorno a casa (durata 25,5 minuti). Il gruppo 3 ascoltò

a un nastro di “controllo” dello stesso altoparlante nello stesso tono e

allo stesso ritmo. L’argomento in questione

la fisiologia della meditazione.

 

Dopo aver ascoltato i nastri, i soggetti erano di nuovo

chiesto di sedersi tranquillamente mentre i dati basali sono stati registrati. Soggetti

chi aveva ascoltato il nastro di yoga nidra è stato interrogato come

alla natura della visualizzazione, al fine di determinare

se il soggetto si fosse addormentato.

 

risultati

I risultati sono stati analizzati dalle medie di BEAM per

l’intero gruppo 1 a vari intervalli durante la pratica

come può essere visualizzato nelle seguenti cinque diapositive.

250

 

  1. L’immagine a sinistra mostra

la mappa di una persona al lavoro

e di fronte ai problemi di

gestione. tipicamente,

tutti i colori iperattivi,

rosa, rosso, giallo e verde,

sono apparsi sulla mappa Qui

la CEE ha mostrato il predominio delle onde beta. L’immagine

sul lato destro mostra le medie di una persona a casa

rilassarsi con la sua famiglia. La mappa mostra un relativamente rilassato

indicare l’aspetto dei colori verde e blu.

 

  1. Questo mostra le medie di

un uomo arrabbiato. La mappa mostra

l’iperattività ottimale di

cellule cerebrali. L’EEG registra a

esplosione di onde beta. Però,

quando le successive mappe del cervello

di persone che praticano yoga nidra

vengono analizzati, si può vedere un cambiamento progressivo nelle mappe del cervello.

Questo indica chiaramente come è in grado di indurre a

cambiamento quantitativo negli schemi EEG e modifica qualitativa

capacità nella vrittis della mente umana.

  1. Questo mostra la fase iniziale di

yoga nidra quando rilassamento

comincia. Durante lo yoga nidra il

doppia rappresentazione di entrambi

emisferi era medio durante

il primo periodo, dopo il

gli occhi erano chiusi Attività di

varie intensità sono state osservate in viola, rosso, giallo e

colori verdi che coprono i lobi frontali. L’attività beta era

visto nella parte centrale del cervello con alfa limitato a

la regione blu scuro nelle aree occipitali. Inoltre, lo era

osservato che, durante l’inizio della rotazione della consapevolezza

attraverso le diverse parti del corpo, l’attività muscolare

 

251

 

diminuito e c’era un’attività alfa più pronunciata

che si diffondono all’emisfero destro.

 

Durante la fase dello yoga nidra dove c’era la consapevolezza

spostando la parte frontale del corpo. Gruppo 1

alfa esperto, che è generalmente associato a

rilassamento e ricettività, diffusione a entrambi gli emisferi.

Questo indica uno stato di calma che discende in una sincronia

moda ronizata sul cervello.

  1. Questo mostra la sincronizzazione

di onde cerebrali che rappresentano

rilassamento progressivo. Ulteriore-

più, l’EEG medio del Gruppo 1

ha mostrato, nel punto in cui il

rotazione di consapevolezza aveva

cessato e soggetti sono stati chiesti

per prepararsi alla visualizzazione, quell’alpha era stato in gran parte

sostituito da attività nei lobi frontali. Questo, allora, potrebbe

è stata la piattaforma intermedia dell’onda alfa

predominanza rivendicata per essere sviluppata da yoga nidra.

 

Gli EEG indicano un cambiamento significativo nell’attività del cervello,

anche quando gli occhi sono semplicemente aperti e poi chiusi. Alfa

le onde appaiono più frequentemente quando gli occhi sono chiusi;

le onde beta appaiono non appena gli occhi si aprono. Alfa

le onde corrispondono a uno stato mentale silenzioso, da beta a mentale

attività. Anche la semplice stimolazione della luce influisce su molti cambiamenti

nella mente e nel corpo. Così, permettendo in meno luce e

mantenendo costante la fonte di stimolazione, si può

disattivare temporaneamente il funzionamento della stimolazione /

meccanismo di risposta. La mente, che è stata persa da qualche parte

nel mondo esterno, è riconquistato. Ora il lavoro del reale

la concentrazione può iniziare.

 

Il processo di rilassamento come movimento dall’asimmetria

alla simmetria si rispecchia il concetto yogico del rilassamento

come avere un equilibrio tra ida e pingala, simpatico

e parasimpatico, tra passivo e attivo, mentale

e energia fisica, rispettivamente.

 

 

252

 

 

 

 

  1. Questo mostra la profonda rilassatezza

fase di sviluppo. Durante la pratica

di yoga nidra, alcune persone possono

addormentarsi. Questo è l’inizio-

nell’induzione del sonno nel

cervello. Il modello EEG e

le mappe ora mostrano chiaramente il

 

 

aspetto del dominio delle onde theta e delta. Questo è come

yoga nidra è in grado di indurre il sonno profondo e uno stato di

rilassamento profondo che è caratterizzato piuttosto dalla consapevolezza

di incoscienza, come nel sonno normale.

 

I due emisferi del cervello raramente operano insieme

e la capacità di yoga nidra di generare sincronizzato e

l’alfa e il delta simmetrici indicano il suo possibile beneficio

applicazione in una grande varietà di problemi psicosomatici.

 

253

Complesso Chakra-Endocrino

 

Sahasrara

 

Bindu

 

Ajna

 

Vishuddhi

 

Anahata

 

Manipura

 

Swadhisthana

 

Mooladhara

254

Organi interni

  1. Cervello 1 0. Milza 1 8. Polmone destro
  2. Cervelletto II. Pancreas 1 9. Diaframma
  3. Midollo spinale 12. Colon trasverso 20. Fegato
  1. Trachea (intestino crasso) 21. Cistifellea
  1. Aorta 13. Colon decrescente 22. Colon ascendente
  1. Polmone sinistro 14. Intestino tenue 23. Cecum
  1. Cuore 15. Sigmoide colon 24. Appendice
  1. Diaframma 16. Anus 25. Retto
  1. Stomaco 1 7. Esofago

Uomo cosmico di Vishnu


L’uomo cosmico di Vishnu racchiude in sé tutta la creazione con i suoi esseri divini e le loro attività passate e future sino alla contrazione e sparizione di tutti gli esseri e di tutti gli universi relativi racchiusi nella sfera azzurra del Samsara che è tenuta in mano e protetta dal Bodhisattva Ksitigarbha.

uomo cosmico Vishnu

L’uomo cosmico di Vishnu

Uomo cosmico Vishnu

Uno il Brahman


cosmic-man

Brahman (significati: sviluppo, creativo) è un termine sanscrito all’origine di molteplici significati nelle religioni vedica, brahmanica e induista per indicare l’UNO ETERNO O SE’ PERMANENTE, l’unica persona suprema che effettivamente esista.

Il termine sanscrito Brahman possiede differenti significati:
nella sua accezione di nome “maschile”, brahman indica nei Veda un officiante del sacrificio vedico in grado di pronunciare i mantra relativi alla conoscenza ispirata;
nella sua accezione di nome “neutro”, brāhman indica nei commentari degli inni vedici denominati Brāhmaṇa il potere che ispira i cantori ṛṣi deputati alla trasmissione orale del sapere cosmico, ovvero “l’effusione del cuore nell’adorazione degli Dei” o la stessa invocazione (parola sacra opposta a vāc, parola umana);
nella forma derivata brāhmaṇa indica sempre come nome “neutro”: la prima delle quattro caste (varṇa): vedi brahmano; dei testi vedici scritti in prosa e commentari dei Veda: vedi Brāhmaṇa; nella successiva riflessione teologica e filosofica propria delle Upaniṣad vediche con il termine Brahman (nella forma “neutra”) si indica l’unità cosmica da cui tutto procede: questo il significato più diffuso del termine;
nel successivo Induismo con Brahman si indica anche Brahmā, il deva creatore della materia, quindi confondendo il Sé Eterno con un Dio secondario, il quale poi diverrà il Dio di Abrahm ebraico eletto dai giudei quando tra arabia e india riunirono i loro gruppi sparsi dediti a pastorizia nomade tra africa, Afghanistan, Pakistan e India, mettendo a capo del nascente popolo giudeo i guru yogi e i maestri bramani che fuggivano, 5.000 anni fa, dal diluvio che distrusse la costa ovest dell’India e il regno di Re Krishna. Diluvio predetto da Krishna, prima della battaglia della grande baratha induista, e che disse: “7 giorni dopo la mia salita ai cieli scappate da qui perché la terra sarà sommersa dalle acque”

Da notare che nelle quattro raccolte degli “inni” dei Veda l’origine primordiale viene indicata con il termine Tat (Quello) e non ancora con il termine Brahman, essendo Quello termine non egoico, non mentale, senza io individualisto come negli Dei astrali e negli umani materiali, quindi per questo esente da individualismi egocentrici.

« Non c’era la morte allora, né l’immortalità. Non c’era differenza tra la notte e il giorno. Respirava, ma non c’era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva »

« In origine vi era il Brahman soltanto; poiché il succo della sua forza si espandeva, divenne Brahmā. Brahmā meditò in silenzio con la mente e la sua mente divenne Prajāpati »

Il Brahman nelle Upaniṣad
Nato come sostantivo maschile negli inni dei Veda per indicare sia le figure sacerdotali che durante il sacrificio competitivo esprimono dei mantra enigmatici sul cosmo che lasciano non espressa la risposta sia le stesse espressioni enigmatiche, nei Brahmaṇa, il brahman (sostantivo neutro) diviene il mantra rituale codificato, e il suo potere, che deve essere semplicemente appreso e conservato a memoria dal brahmano e recitato durante i riti.

Con le Upaniṣad si passa ad indagare la natura di questo Brahman che diviene l’origine di ogni cosa, l’Assoluto:

« Invisibile, inafferrabile, senza famiglia né casta, senza occhi né orecchie, senza mani né piedi, eterno, onnipresente, onnipervadente, sottilissimo, non soggetto a deterioramento, Esso è ciò che i saggi considerano matrice di tutto il creato. Come il ragno emette [il filo] e lo riassorbe, come sulla terra crescono le erbe, come da un uomo vivo nascono i capelli e i peli, così dall’Indistruttibile si genera il tutto. »
(Muṇḍaka Upaniṣad, I,1,6-7)

E che si identifica con il principio individuale, l’ātman:
« E dove risiederà la radice del corpo se non nell’acqua? Analogamente se riteniamo il germoglio l’acqua, figlio mio, il calore (tejas) sarà la sua radice. Se consideriamo il calore un germoglio l’essere (sat) sarà la radice.
Tutti i viventi hanno le proprie radici nell’essere (sat), si basano sull’essere, si sostengono sull’essere. Ora mio caro ti è stato detto come queste tre divinità pervenute nell’uomo siano divenute triplici. Quando un uomo muore, mio caro, la parola rientra nella mente,la sua mente rientra nel soffio vitale, il soffio vitale rientra nel calore e questi rientra nella suprema divinità.
Qualunque sia questa essenza sottile, tutto l’universo è costituito di essa, essa è la realtà di tutto, essa è l’Ātman. Quello sei tu (Tat tvam Asi) o Śvetaketu!”. “Continua il tuo insegnamento o signore!”. “Bene, mio caro” gli rispose. » (Chāndogya Upaniṣad VI, 8, 6-7)

Esso è illimitato e inconcepibile:

« Al principio in questo universo soltanto il Brahman esisteva. Illimitato verso l’oriente, illimitato verso il mezzogiorno, illimitato verso l’occidente, illimitato verso settentrione, illimitato di sopra, illimitato da ogni parte.
Esso è costituito di etere.
Da questo etere esso desta questo universo. Da questo esso sorge e in esso va a finire.
Di questo Brahman la forma luminosa è quella che arde nel sole lassù, nel fuoco senza fumo [e nel cuore].
Quello che è nel fuoco e quello che è nel cuore e quello che è nel sole, sono in realtà una sola cosa. Nell’unità con l’Uno va colui che così sa »
(Maitrāyaṇīa Upaniṣad VI,17)

Esso è l’OM:

« L’Oṁ è tutto l’universo. Ecco la sua spiegazione: Passato, presente e futuro, tutto ciò è Oṁ. E anche ciò che va oltre il tempo, che è stato, è e sarà è Oṁ. Infatti ogni cosa è il Brahman. L’Ātman è il Brahman »
(Māṇḍūkya Upaniṣad, 1-2)

Dal Brahman Naguna (Sé senza forma ma visibile ugualmente) alla forma divina e personale, visibile in forma (saguna) di un Dio Supremo, del Brahman Saguṇa.

Con il progressivo sviluppo di approfondimenti teologici il Brahman impersonale indifferenziato (nirdvaṃdva) divenne oggetto di un processo di personalizzazione in divinità specifiche, principalmente nella figura dei deva Krishna-Vishnu e Shiva-Rudra, che altro non sono che EMANAZIONI PRIMARIE del Sé Eterno, alle quali poi segue Lord Brahma come dio demiurgo, proprietario di paradisi inferiori al Nirvana e ai mondi Goloka, come divinità amministratrice della materia fisica e atomica.

 

5 strabilianti città sommerse


5 strabilianti città sommerse

Senza dubbio abbiamo tutti sentito parlare della leggenda di Atlantide, l’antica città, una volta grande e maestosa sommersa dall’oceano. Ad oggi parecchi scettici credono che la città leggendaria deve essere ancora scoperta e deve essere ancora provata la sua esistenza eppure nel corso degli anni sono state scoperte altre città sommerse, ognuna tanto strabiliante quanto misteriosa.

L’atlandide citata e vista dagli antichi filosofi e saggi di Grecia molto probabile sia l’antica prima città e capitale africana dei Feaci (I Fenici), popolo dedito a nave e mare, conquiste sul mare e al commercio con altre nazioni antiche, Feaci che furono citati, 4000 anni fà, anche da Omero nel poema dell’Odissea, quando Ulisse naufragò sulle coste nord dell’attuale Africa. La città dei feaci, era in costruzione e i feaci alle loro origini e figli del Dio Nettuno, come dichiaro il suo Re ad Ulisse, e anche Nausicaa, figlia del Re dei Feaci, la quale si era molto invaghita dell’eroe acheo e non voleva se andasse.

I fenici poi fortissimi navigatori ed eccellenti costruttoti di navi, approdarono in italia e in toscana elessero uno dei loro magigori centri commerciali e culturali, ma civilizzarono anche molte altre regioni e città nel mediterraneo, in francia e sulle coste spagnole e forse anche oltre lo stretto di Gibilterra.

La loro antica metropoli, con porto di notevoli dimensioni, è crollata millenni fà in mare ed è stata trovata da alcuni anni dai sommozzatori, mi pare Libanesi, a 10 metri circa sotto il livello del mare. Ne è seguito un documentario molto bello trasmesso dalla Rai.

Qui l’ho omessa e ho lasciato spazio a scoperte più recenti, senza nulla togliere a i Feaci che sono i padri dell’attuale popolo toscano delle origini Fenice. In toscana abbiamo moltissimi reperti archeologici in merito a questo popolo marinaro, tombe, linguaggio scritto e cultura religiosa e una ricca e moderna cultura popolare che distingue molto questa popolazione da altre popolazioni africane, mediorientali, e italiche del sud italia nelle epoche pre romaniche.

1. Dwarka, Golfo di Cambay in India

città sommerse dwarka in gulf of Cambay India

L’antica città di Lord Krishna in occidente si pensava che fosse solo un mito, in India invece la sua mancanza lasciava una discontinuità di verità degli antichi testi della religione Induista di Vishnu Krishna. La scoperta delle rovine nel 2000 sembra dare vita alla storia indiana, troppo spesso sottovalutata a leggenda, mentre invece conserva antiche tradizioni e cultura da cui hanno preso spunto e persino linguaggio, tutte le culture orientali e occidentali.

La storia racconta che Lord Krishna possedesse una città di ben 70.000 palazzi realizzati in oro, argento e altri metalli preziosi. La città era prospera anche se alla morte di Lord Krishna si suppone che Dwarka fosse stata sommersa dal mare.

Nella Grande guerra indù e nel Baghavata Gita è narrato e nei testi sacri Sruti della storia del Signore Krishna è scritto che Lui stesso disse, trapassando nel suo regno celeste: ora allontanatevi da qui perchè tempo 7 giorni tutta la regione sarà sommersa da un diluvio universale. I testi antichi, rimasti inalterati per più di 5000 anni riportano ogni azione dell’avatara del Dio Vishnu, la posizione della città, che pare corrisponda pienamente, e persino il famoso ponte titanico fatto costruire da Lord Rama, fratellastro di Krishna, è stato anche ritrovato, composto come era stato scritto nei testi sacri, di pietre gigantesche. Gli scienziati infatti non hanno ancora capito come sia stao possibile costruire tale ponte in pietra gigantesco. Anche il ponte di Rama si trova a qualche metro sott’acqua.

Tornando alla città capitale indiana di Re Krishna, ciò che resta delle rovine, sono a circa 40 metri sotto la superficie dell’oceano nella baia della moderna Dwarka, una delle sette città più antiche d’India. Studi acustici hanno dimostrato che le rovine sono tremendamente geometriche, scioccando gli esperti.

Molti reperti sono stati trovati sul sito ma forse nessuno più importante di quello datato 7500 a.c., a supporto della teoria che le rovine possano appartenere proprio all’antica Dwarka.

2. Le Piramidi di Yonaguni Jima, Giappone

città sommerse Yonaguni island og Japan

Ancora oggi gli esperti discutono per stabilire se il monumento di Yonagumi sia opera dell’uomo o semplicemente naturale.

Mentre ci sono prove a supporto della teoria naturale, se si osservano le pietre a terrazzo e le forme triangolari che compongono la piramide, è difficile pensare che questo monumento possa non essere opera dell’uomo. La piramide si erge per più di 76 metri dal fondo marino ed è una delle mete preferite dai subaquei per ovvie ragioni.

Se la struttura è stata creata dall’uomo, gli esperti suggeriscono che possa essere stata costruita durante l’ultima era glaciale più o meno intorno al 10.000 a.c.

3. Port Royal, Giamaica

Città sommerse Port RoyalUna volta noto centro di attività piratesche, legate alla prostituzione, al contrabbando di alcool e di scatenati party notturni, Port Royal era conosciuta come la “peggiore città peccaminosa del mondo“.

Questo fino al giugno del 1692 quando un disastroso terremoto ha scosso l’isola della Giamaica, risucchiando Port Royal nelle profondità dell’oceano a causa delle fondamenta instabili e uccidendo più di 2000 persone. Ma sarà stato un disastro naturale o la giusta ricompensa per tutti i peccati della città? Per centinaia di anni la gente ha continuato a credere alla seconda ipotesi.

Da allora, la famigerata città, una volta la più grande città europea del Nuovo Mondo, ha continuato a sprofondare e si trova ora a 12 metri sotto l’oceano. La città sommersa è la meta preferita per esplorazioni archeologiche perché perfettamente conservata e inviolata.

4. Il Palazzo di Cleopatra, Alessandria, Egitto

città sommerse Cleopatras underwater palace in Egypt

Esattamente al largo delle coste di Alessandria giace, sotto 8 metri di acqua, quello che si riconosce essere il palazzo dell’antica Regina Cleopatra, regina d’Egitto e in seguito alleata di Roma e amante di Cesare Re di Roma. Si crede che le rovine fossero state sommerse dal mare a causa di un terremoto circa 1.500 anni fa e che siano rimaste lì fino agli anni più recenti.

A fianco dei quartieri reali, gli archeologi credono di aver scoperto anche il tempio di Isis. Ad oggi, più di 140 reperti sono stati scoperti sul sito e gli esperti a quanto pare credono di avere finalmente localizzato la tomba di Cleopatra e un antico museo arcaico tra le rovine contenente reperti molto antichi dell’era pre egizia.

Ci si augura che le rovine vengano aperte ai subaquei e ai turisti negli anni a venire, permettendo così a tutti di dare un’occhiata alla meraviglia rappresentata dal palazzo di Cleopatra.

5. La città del leone del Lago Quiandao, Cina

città sommerse Lion City of Quiandao lake in China

Accolta come la più spettacolare città sommersa al mondo, la Città del Leone in Cina è sicuramente meravigliosa.

Costruita sotto la Dinastia Orientale di Han si estende per un’area pari a circa 62 campi da calcio, oggi si trova a circa 40 metri sotto la superfiche del lago Thousand Island, un’area che è stata intenzionalmente sommersa negli anni ’50 per creare una diga.

Le sculture che decorano la città sfidano la bellezza di Alessandria, per questo vi è poco da stupirsi che la città del Leone sia una delle mete turistiche cinesi più popolari.

ARJUNA


EROE

Ad Arjuna che era così preso dal suo sentimento di pietà e i cui occhi erano pieni di lacrime e che era affranto, il Signore Uno sulla Terra, attraverso Krishna, disse:

Da dove ti si è avvicinata tutta questa debolezza, proprio in questo momento di difficoltà?

Essa tale è, che non se ne compiacerebbero gli uomini d’onore.

Tale ripensamento non ti può condurre al cielo tragli Dei Beati ed è causa di disonore sulla terra, oh Arjuna.

No, non cedere a questo tuo vile sentimento, oh grande guerriero, perchè esso non si conviene a te.

Cacciando la meschina debolezza d’animo, sorgi, o distruttore dei nemici, anche se tra essi vi sono i tuoi parenti meschini pronti a ucciderti pur di rubarti il tuo Regno.

i dubbi di Arjuna – Bhagavad Gita